*

Autore Topic: Manico dell'Athame +  (Letto 1046 volte)

Offline ferfild

  • -
  • **
  • Post: 72
Manico dell'Athame +
« il: Ottobre 06, 2009, 06:44:34 pm »
ciao a tutti, io per il momento ho solo la lama, regalatami da un signore che la usava come tagliacarte(ineffetti credo sia un tagliacarte).Il problema è che non ha il manico,quindi mi chiedo: da cosa posso ricavare il manico?anche io ho letto il "il libro delle steghe" di Bucklnd.......ma non sono in grado di costruirmelo.
« Ultima modifica: Gennaio 18, 2010, 12:58:45 am di Shaya »

Offline Ariesignis

  • -
  • **
  • Post: 178
    • Salakabula313
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #1 il: Ottobre 06, 2009, 08:03:24 pm »
Potresti crarlo avvolgendo ben saldamente della fettuccia nera.
1-comprane qualche metro
2-fissane un'estremità alla parte metallica destinata ad essere l'anima del manico con della colla
3-avvolgi la fettuccia più strettamente possibile mettendo magari qualche goccia di colla fra i primi strati.
4-regola lo spessore del manico con il numero di avvolgimenti della fettuccia
5-annoda meglio che puoi l'estremità rimanente

E' moooolto rudimentale, ma se proprio non hai modo di farti un manico di legno....

P.S. Ma perché rinunciare a qualcosa di più complicato ma migliore...hai pensato a prendere un comune bastone, taglarlo di lunghezza e farci un foro della giusta misura per infilarci il codolo della lama? Mica è difficile! Poi basta tingere di scuro il legno con del mordente... insomma, se ci si ferma difronte a una sega e ad un trapano... :jamie:
.:.Ignis et Azoth Tibi Sufficiunt.:.

Offline ferfild

  • -
  • **
  • Post: 72
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #2 il: Ottobre 06, 2009, 09:25:58 pm »


 taglarlo di lunghezza e farci un foro della giusta misura per infilarci il codolo della lama?
sulla base della lama cè un buco,quindi non posso fare un foro nel legno e infilarci il codolo

Offline Ariesignis

  • -
  • **
  • Post: 178
    • Salakabula313
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #3 il: Ottobre 06, 2009, 10:33:04 pm »
Fammi capire... quindi dopo la lama non hai nemmeno nessuno spazio lungo cui avvolgere la fettuccia... (?)

Cosa intendi per buco? E' filettato come se dovesse accogliere una vite?
.:.Ignis et Azoth Tibi Sufficiunt.:.

Offline Cordelo di Quart

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1496
  • The best (la bestia...)
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #4 il: Ottobre 06, 2009, 11:14:26 pm »
Classicamente il manico viene realizzato in due metà che vengono assemblate sulla lama tramite dei ribattini.
Questo implica che vadano forate contemporaneamente le due metà di legno assemblate provvisoriamente con in mezzo (a mò di sandwic) un cartoncino (due/tre fori equidistanti). Il cartoncino servirà poi come dima per forare il codolo della lama. Forare tutto contemporaneamente è sconsigliabile; data la differente resistenza dei materiali si rischia di trovarsi facilmente con i fori nel legno svasati.
Se peroprio si vuole forare tutto insieme si può assemblare il tutto saldamente con nastro adesivo o degli elastici robusti e si fora con punta molto più fine della finale, i fori così ottenuti serviranno da guida per le successiva foratura definitiva.
Il legno migliore (per robustezza) sarebbe l'ebano o la robinia (pseudoacacia).

Ieri è storia, domani un mistero, oggi un dono.
Ecco perchè lo chiamiamo presente.

Offline Ariesignis

  • -
  • **
  • Post: 178
    • Salakabula313
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #5 il: Ottobre 06, 2009, 11:41:48 pm »
Ehm Cordelo, concordo, ma come dice Ferfield (che citando il libro di Buckland ha implicitamente fatto riferimento al metodo costruttivo da te proposto) non è in grado di costruirlo in quel modo... e mi viene il dubbio che il codolo della lama non sia sufficientemente lungo per fare alcunché...

.:.Ignis et Azoth Tibi Sufficiunt.:.

Offline Ariesignis

  • -
  • **
  • Post: 178
    • Salakabula313
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #6 il: Ottobre 06, 2009, 11:53:36 pm »
Scusandomi per l'aggiunta, preciso che i "ribattini" (o rivetti) adatti alla coltelleria non sono facilmente reperibili da un comune ferramenta e richiedono, oltre a una certa manualità, alcune punte da trapanoad hoc... per l'argomento consiglio Knife Step-By-Step Knifemaking di David Boye dove entra piuttosto nel dettaglio.

Ad ogni modo, considerato che il povero ferfild non avrà modo di adottare questa soluzione, suggerisco due ipotesi:

1-Evita di usare quella lama... se non ha codolo è impossibile montarvi un manico che resti ben saldo. Ci sono numerosi siti dove puoi acquistare lame "al grezzo" oltre al materiale necessario per fare l'impugnatura.

2-Considera l'eventualità dell'utilizzo del corno (nero), acquistabile sui siti di fai da te per coltelleria: ti basterà arroventare quel poco di codolo della lame che hai e infilarlo nel corno...che diventerà come burro per poi risolidificarsi fissando piuttosto decentemente la lama.

...ma temo che se tu, ferfild, hai già difficoltà con il classico sistema a guancette (quello suggerito da Buckland e Cordelo) difficilmente potrai risolvere il problema.

.:.Ignis et Azoth Tibi Sufficiunt.:.

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #7 il: Ottobre 07, 2009, 09:15:31 am »
Ferfild potresti fare una foto alla lama? Così potresti postarla qui.. effettivamente se non c'è spazio per applicare un manico è molto problematica la cosa.
Ad ogni modo ti consiglio, se poi vorrai purificarlo e consacrarlo, di evitare materiali plastici o che con il calore si possano sciupare.

Offline Enid Black

  • -
  • **
  • Post: 154
  • )O( )O( )O(
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #8 il: Ottobre 07, 2009, 10:15:53 am »
C'è anche da dire che il metodo di Cordelo è realizzabile fintantoché la lama non viene temprata (ovvero portata ad alta temperatura e poi raffreddata di colpo, di solito in acqua tiepida perché la lama non cretti), dopo la tempratura è praticamente impossibile riuscire a forarla per poter assemblare il tutto.

Come ha detto Luce, posta una foto così ci rendiamo conto!
Enid Black

Ascoltate ora le parole delle Streghe
I Segreti che nella notte abbiamo nascosto
Quando il buio era il sentiero del Destino
Che ora ci porta nella luce al nostro posto...


Offline Ariesignis

  • -
  • **
  • Post: 178
    • Salakabula313
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #9 il: Ottobre 07, 2009, 10:51:16 am »
Scusa Enid, non so se ti sia mai capitato di temprare lame e montare coltelli, ma quel che dici è perlomeno impreciso  :jamie:

...mi spiego:
Citazione
ovvero portata ad alta temperatura e poi raffreddata di colpo, di solito in acqua tiepida perché la lama non cretti

Alta temperatura in che senso? La temperatura di tempra raramente supera i 650°, che per un acciaio non è esattamente un alta temperatura.
Raffreddata di colpo in che senso? Acqua tiepida? Dipende dall'acciaio! Con alto tenore di carbonio o con una lama forgiata in pattern welded gettarla in acqua tiepida significa spaccarla di sicuro... la tempra, infatti, è generalmente fatta o in soluzione acquosa satura di sale (è maggiore il punto di ebollizione) o in olio minerale, spesso addirittura, prima di porre la lama in bagno, si attendono quei 10 secondi necessari a passare un leggero strato di graso siliconico per alte temperature sul filo per garantire maggiore affilabilità....

Enid Black:
Citazione
dopo la tempratura è praticamente impossibile riuscire a forarla per poter assemblare il tutto

a) la tempra si esegue su lame forgiate "di nuovo", quella di Ferfild essendo già bella e pronta dovrebbe essere già temprata anche se, considerato che presumibilmente proviene da un tagliacarte, quasi certamente non è acciaio stainless...e quindi non è né temprabile né temprata. Infine, anche fosse, non dovendo essere affilata ed essere utilizzata per scopi "reali", a che pro temprarla? (so che alcuni ritualizzano la tempra, ma vabbé, questo non mi pare il caso)

b) anche in caso di tempra, generalmente il codolo della lame destinato all'immanicatura (specie se full tang) non è messo nel bagno e resta quindi non temprato. Per altro, dopo la tempra, è necessaria una leggera ricottura all'intero pezzo, manico compreso, che lo lascia comodamente forabile da un qualsiasi trapano decente.

Conclusa la parentesi metallurgica... concordo sull'opportunità di vedere una foto...

P.S. per i Moderatori, ho alcuni manuali pdf in inglese su questi argomenti... se li hostassi in un mio spazio e fornissi il link? (devo prima accertarmi del copyright ma credo non siano più coperti)
« Ultima modifica: Ottobre 07, 2009, 10:55:46 am di Ariesignis »
.:.Ignis et Azoth Tibi Sufficiunt.:.

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #10 il: Ottobre 07, 2009, 03:30:06 pm »
« Ultima modifica: Ottobre 07, 2009, 03:32:50 pm di Lucelibera »

Offline Ariesignis

  • -
  • **
  • Post: 178
    • Salakabula313
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #11 il: Ottobre 07, 2009, 06:33:07 pm »
Secondo me con un poco di fantasia riesci a immanicarlo con il sistema delle guancette di legno...

Se riesco faccio uno schizzo e vedo di mandartelo in pvt o di passarlo a Lucelibera che provvederà eventualmente a postarlo...
.:.Ignis et Azoth Tibi Sufficiunt.:.

Offline ferfild

  • -
  • **
  • Post: 72
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #12 il: Ottobre 07, 2009, 08:52:41 pm »
Secondo me con un poco di fantasia riesci a immanicarlo con il sistema delle guancette di legno...

Se riesco faccio uno schizzo e vedo di mandartelo in pvt o di passarlo a Lucelibera che provvederà eventualmente a postarlo...
ok grazie........comunque oggi un falegname mi ha regalato un pezzo di legno a forma rettangolare, lo vedo bene come manico(se lavorato un po)...però il problema è che non so come inserire la lama :60:

Offline Sublime)O(

  • Newbie
  • *
  • Post: 5
    • Sentiero Magico
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #13 il: Ottobre 12, 2009, 07:44:26 pm »
Se ti posso consigliare....
Io propio giorni fa ho creato il mio athame usando la spiegazione di Bluckand! (mi sembrava più difficile il procedimento ma mi è uscito un bel coltello) Il manico l'ho fatto mettendo intorno al codolo (parte filettata dove va inserito il manico)degli stuzzica denti per spiedini (quelli lunghi) l'ho messi attorno al codolo poi ho iniziato a girare attorno ai legnetti della lana fino ad ottenere un impugnatura di lana nera =)
Un idea penso originale!
Sfrutta la fantasiaa!
Baci
La più grande magia è l'amore! l'amore è magia!

Offline Cordelo di Quart

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1496
  • The best (la bestia...)
Re: Manico dell'Athame
« Risposta #14 il: Ottobre 12, 2009, 09:20:02 pm »
Puoi immanicarlo a guancette, avendo cura di tagliare in una delle due, più spessa, un incastro per il foro ovale nella lama.

Spero l'immagine sia abbastanza chiara.
Non sarebbe male aggiungere un guardamano, ma temo questo richiederebbe una manualità maggiore.
« Ultima modifica: Ottobre 12, 2009, 09:25:55 pm di Cordelo di Quart »
Ieri è storia, domani un mistero, oggi un dono.
Ecco perchè lo chiamiamo presente.

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 24, 2020, 12:10:32 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB