*

Autore Topic: Cosa significa praticare?  (Letto 15596 volte)

Offline Lenalih

  • Newbie
  • *
  • Post: 6
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #270 il: Aprile 01, 2011, 04:51:41 pm »
lucelibera questo é vero ma quando mi sono presentata mi sono fatta agredire giusto appunto per questo motivo, rileggi il post di presentazione che ho avuto...
e trovo che il vostro forum é pieno di insulti...é vero che ho forse punto a caso ma le critiche sulla gente nel vostro forum sono eccessive...mi sono fatta demolire e nessuno a trovato questo anormale...e ora vieni finalmente a dire  qualcosa..
é vero che sono l ultima arrivata ma ......

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #271 il: Aprile 01, 2011, 04:56:01 pm »
Non sei stata demolita.. Azrael e Cordelo hanno espresso (ammetto in maniera diretta) quello che è il pensiero di molti sul colore della magia (ed anche mio pensiero).
Se tu avessi letto il thread relativo ai colori della magia lo avresti capito fin da subito.
Inoltre siamo su un forum.. nessuno demolisce nessuno.. a meno che tu non debba essere protetta e difesa da una persona che ti spinge a riflettere e mette in dubbio capisaldi che magari possono essere sbagliati.
Personalmente ti consiglio di prendere fiato e metterti in gioco.

Offline Lenalih

  • Newbie
  • *
  • Post: 6
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #272 il: Aprile 01, 2011, 05:06:27 pm »
io penso che avete un modo di fare e di riflettere che merita evoluzione, dite e dettate le vostre leggi e modi di fare con molta pretenzione.alcune dolcezza nel vostro mentale e mi avete fatto pensare che lo sconosciuto é per voi pericoloso,ma date lezioni con facilità,un po di umiltà non vi farà male..sarai felice di sapere che non verro piu qui,tanto dovete pensare che non avete bisogno di me e quindi e che non é una perdita.
e penserete che avevate ragione a reagire cosi che sono io che sono nell errore.ma il vostro modo di fare lasciate che vi dica e deplorevole!

Offline Azrael

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1417
  • Adoratore della Grande Seppia™
    • facebook
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #273 il: Aprile 01, 2011, 05:08:43 pm »
Le lezioni di catechismo e carità cristiana le danno all'oratorio la domenica.
Non sbattere la porta quando esci, mi raccomando.

"...era questo che rendeva Dagon tanto indigesto: la sua intelligenza superava di gran lunga la media, ma non aveva nessuna voglia di usarla per interagire con il resto della razza umana."
Francesco Dimitri in "La ragazza dei miei sogni"

"Nothing is purely good or evil, these are relative terms that man has hung upon unacceptable mysteries. To my particular belief the Goddess, white with works of good, is also black with works of darkness, yet both of them are compassionate, albeit the compassion is a cover for the ruthlesness of total Truth. Truth is another name for the Godhead. Male or female doesn't really matter, what does matter is the recognition of neither good or evil, black and white, but the acceptance of the 'will of the Gods', the acceptance of Truth as opposed to illusion."
Robert Cochrane in "The Roebuck in the Thicket"

Offline Cordelo di Quart

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1496
  • The best (la bestia...)
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #274 il: Aprile 01, 2011, 07:26:41 pm »
io penso che avete un modo di fare e di riflettere che merita evoluzione,
Io invece penso che il tuo modo di ragionare (e non solo quello) necessiti assolutamente di evoluzione.

Citazione
dite e dettate le vostre leggi e modi di fare con molta pretenzione.alcune dolcezza nel vostro mentale
Nello specifico non sono le nostre leggi ma quelle della natura che, fortunatamente, se ne infischia delle opinioni e non fa distinzioni fra buono e cattivo, bianco e nero, alto e basso ecc. Tutte queste sono distinzioni relative ad un soggetto e quindi parziali, di comodo.
L'elettricità è elettricità a tutti i livelli/potenze/tensioni/grandezze; così la magia, i punti di vista non c'entrano per niente.

Citazione
e mi avete fatto pensare che lo sconosciuto é per voi pericoloso,ma date lezioni con facilità,un po di umiltà non vi farà male..
Felicissimo di averti fatto pensare, ora che il più è fatto smetti di pensare per stereotipi, comincia a farlo con la tua testa e comincia ad abbassare le ali, almemno finchè non avrai imparato a distinguere ciò che sai da ciò che credi di sapere.
Questa è la vera umiltà, che guarda caso cerchi di insegnare agli altri senza possederne il metodo nè il significato.

Citazione
sarai felice di sapere che non verro piu qui,tanto dovete pensare che non avete bisogno di me e quindi e che non é una perdita.
Beh una giusta almeno l'hai detta. Ad ennesima riprova del fatto che nessuno è perfetto nemmeno nell'errore.
Se credi che la cosa ci sconvolga, sia che tu decida di restare che per il contrario, ti sopravvaluti e di parecchio. Andartene o restare coinvolge solo la tua capacità di accettare e comprendere, in ambi i casi sei tu a guadagnarci o rimetterci  (e ad ognuno la scelta di quale soluzione implichi l'uno o l'altro).

Citazione
e penserete che avevate ragione a reagire cosi che sono io che sono nell errore.ma il vostro modo di fare lasciate che vi dica e deplorevole!
Tuo parere personale, rispettabilissimo, da cui mi permetto di dissentire totalmente, aggiungendo che se sapessi cosa ci faccio, di questo tuo parere non sprecheresti tempo per averne uno...

Buona via, bon voyage, enjoy your trip, ¡buen viaje!, gute reise ecc ecc
Ieri è storia, domani un mistero, oggi un dono.
Ecco perchè lo chiamiamo presente.

Offline plenilunia

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 372
  • ... la Contessa...
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #275 il: Aprile 03, 2011, 10:55:42 am »
scusate ho letto tutto ora vorrei riprendere da qua.



Cunningham avrebbe fatto meglio a non scrivere nulla, visti quali sono stati i risultati... Almeno se si trovasse solo altro i wikkini desisterebbero fin da subito.Sul lavorare con gli Dei... provare a "chiamarli" non significa che questi debbano rispondere. E per me uno iniziato da Grimassi... Al massimo può fare la stregheria.
Cmq è davvero curioso... Tutti quelli che "vorrei ma non posso" e in cerca di legittimazione che incontro qua e la si dichiarano o "eclettici/solitari" (Cunningham)oppure "streghe tradizionionali italiane" (Grimassi)

Comincio a pensare che ci sia qualche legame  :XD:

non sono d'accordo
Intanto secondo me Grimassi non sa molto della Stregheria italiana e il poco che sapeva non lo ha scritto, ha scritto tuttavia un mischione wiccan di cui aveva bisogno l'America avveccandoci in pieno. Grimassi, quello che scrive, non c'entra nulla con la Stregheria... e se qualcuno mi arriva dicendo che segue la stregheria perchè ha letto grimassi lo mando a c... in "padule a fucecchio".  :badmood:

Scotty scrive limitando al peaceandlove, al rassicurare ( non è il campo esoterico in mondo in cui rassicurare ), scrive con lacune e tutto il resto...
ma comunque ha riportato un pò di concezione del divino pagano e un pò di voglia di riscoprire il rapporto con la natura. Ha fatto avvicinare così un bel pò di gente a quella concezione pagana che di per se è piuttosto sana per l'uomo moderno. Ovvio ha avvicinato anche la peggio specie. Ma conto in maniera ottimistica che i wiccan peace and love durino poco perchè con la visione che da  Scotty non ci sono elementi di stimolo. é una visione stagnante che dunque spero stufi dopo poco.
Tante persone avvicinate da ciò sono svanite magicamente parlando dopo poco, altre si sono fatte qualche domanda in più e sono progredite sul cammino esoterico, le atre che son rimaste sull'eclettico sentire ... diciamo così ... sono innocue e non fanno male a nessuno ;)

Offline plenilunia

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 372
  • ... la Contessa...
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #276 il: Aprile 03, 2011, 11:03:34 am »


Per quanto mi riguarda, le uniche forme di buonismo che ho visto le ho viste in streghe incapaci fin'ora... Ma ci si può sempre ricredere no?

Per il resto ognuno può leggere quello che vuole, anche i romanzi fantasy sono carini, ma se cerchi un libro sulla Wicca e compri quello del caro Scottie beh... Evidentemente stai cercando altro...

su questo sono d'accordo.
Scotty scrive la wicca per bambini, o meglio c'entra poco con la wicca, che è Gardner e Alex, ma lo concepisco come la prefazione alla vera Wicca. Ovvio che il libro va letto tutto se cerchi la Wicca.

Offline elaphe

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1403
  • Redattore di Athame
    • www.athame.it
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #277 il: Aprile 10, 2011, 03:40:04 pm »
Citazione
Donald Michaell Kraig - sopratutto quest'ultimo, un discreto pezzo da novanta nell'ambito dell'esoterismo a tutto tondo.
Quindi sarebbe il povero Scotty il motivo per cui su Modern Magick c'è un agghiacciante "rituale neopagano"? Oddei... Il capitolo peggiore dell'intero libro (che in fondo non è male...)

Questa non la sapevo, grazie!

Baci.

E.
The weird sisters, hand in hand,
Posters of the sea and land,
Thus do go about, about:
Thrice to thine and thrice to mine
And thrice again, to make up nine.
Peace! the charm's wound up.

Offline Azrael

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1417
  • Adoratore della Grande Seppia™
    • facebook
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #278 il: Aprile 10, 2011, 05:18:26 pm »
Appunto, il libro non è affatto male.
Mi sa tanto che dobbiamo annoverare anche quel capitolo (agghiacciante? se lo dici tu...) fra le innumerevili cazzate fatte dall'amichetto Cunnlingusgham...
"...era questo che rendeva Dagon tanto indigesto: la sua intelligenza superava di gran lunga la media, ma non aveva nessuna voglia di usarla per interagire con il resto della razza umana."
Francesco Dimitri in "La ragazza dei miei sogni"

"Nothing is purely good or evil, these are relative terms that man has hung upon unacceptable mysteries. To my particular belief the Goddess, white with works of good, is also black with works of darkness, yet both of them are compassionate, albeit the compassion is a cover for the ruthlesness of total Truth. Truth is another name for the Godhead. Male or female doesn't really matter, what does matter is the recognition of neither good or evil, black and white, but the acceptance of the 'will of the Gods', the acceptance of Truth as opposed to illusion."
Robert Cochrane in "The Roebuck in the Thicket"

Offline morganafaerie

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 390
    • Facebook
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #279 il: Aprile 15, 2011, 11:16:32 am »
Plenilunia scusami... Potresti spiegarmi che cosa intendi tu con stregheria italiana? A me personalmente l'uso di questo termine ha sempre perplesso un pò...
"O sweet illusions of song that tempt me everywhere,
In the lonely fields, and the throng of the crowded thoroughfare!

I approach and ye vanish away, I grasp you, and ye are gone;
But ever by night and by day, the melody soundeth on.

As the weary traveller sees, in desert or prairie vast,
Blue lakes, overhung with trees that a pleasant shadow cast;

Fair towns with turrets high, and shining roofs of gold,
That vanish as he draws nigh, like mists together rolled

So I wander and wander along, and forever before me gleams
The shining city of song, in the beautiful land of dreams.

But when I would enter the gate of that golden atmosphere,
It is gone, and I wonder and wait for the vision to reappear"

(Henry Wadsworth Longfellow)

Offline plenilunia

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 372
  • ... la Contessa...
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #280 il: Aprile 18, 2011, 09:03:59 pm »
Plenilunia scusami... Potresti spiegarmi che cosa intendi tu con stregheria italiana? A me personalmente l'uso di questo termine ha sempre perplesso un pò...
santo cielo vuoi che scriva tutta la roba che ho nella testolina qui?
Se per te non è un problema, e ovviamente se ti va, possiamo parlarne di persona a BIella...  ;)
credo che il forum non perda molto dal mio sproloquio..  :unsure:

Offline Azrael

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1417
  • Adoratore della Grande Seppia™
    • facebook
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #281 il: Aprile 18, 2011, 09:31:20 pm »
Magari invece potrebbe essere un thread interessante dove discutere e confrontarsi su un argomento decisamente controverso.

Meglio delle richieste di incanti o delle froggate varie ed eventuali!
"...era questo che rendeva Dagon tanto indigesto: la sua intelligenza superava di gran lunga la media, ma non aveva nessuna voglia di usarla per interagire con il resto della razza umana."
Francesco Dimitri in "La ragazza dei miei sogni"

"Nothing is purely good or evil, these are relative terms that man has hung upon unacceptable mysteries. To my particular belief the Goddess, white with works of good, is also black with works of darkness, yet both of them are compassionate, albeit the compassion is a cover for the ruthlesness of total Truth. Truth is another name for the Godhead. Male or female doesn't really matter, what does matter is the recognition of neither good or evil, black and white, but the acceptance of the 'will of the Gods', the acceptance of Truth as opposed to illusion."
Robert Cochrane in "The Roebuck in the Thicket"

Offline lunargentea

  • -
  • **
  • Post: 27
  • Figlia della Luna
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #282 il: Aprile 19, 2011, 10:59:22 am »
Credo che sia più che normale il discorso fatto da Nyssa.. Hai perfettamente ragione ma sicuramente non è colpa dei "nuovi" che si stanno addentrando nella Wicca..
Per esempio io è sei anni che conosco la Wicca, ma non sono sicura di poter dire che la pratico, perchè senza farlo apposta ma forse non me ne rendo conto, essendo ancora "giovane" e "praticando" da sola, magari lascio che altri impegni quotidiani come famiglia (che non sa della Wicca) fidanzato, scuola, danza ecc prendano il sopravvento quando invece vorrei solamente starmene a casa a pregare e studiare (che anche dopo sei anni c'è da studiare!) ma la vita a volte è così sopratutto per chi non è davvero dentro fino in fondo..
Ma non credo che questo debba essere giudicato una cattiveria.. In fondo, credo che la Dea ci ami lo stesso, come noi amiamo Lei! 
Riprendo questo post e lo faccio mio, anche io conosco da anni la wicca, la studio, pratico con attenzione, ma per impegni di lavoro e famiglia capita che io non riesca ad essere puntuale nel praticare ad esempio degli incantesimi secondo lafase lune , inoltre anche io sono una praticante solitaria e questo sicuramente mi crea delle difficoltà, perchè rigtengo, magari, di non fare tutto come dovrei... ma sono convinta che la Dea si occupi delle intenzioni e della devozione...
Lunargentea, figlia della Luna, strega per amore...

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #283 il: Aprile 19, 2011, 11:01:43 am »
Ma non è una visione troppo trascendentale della divinità???

Offline morganafaerie

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 390
    • Facebook
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #284 il: Aprile 19, 2011, 11:18:19 am »
Ma non è una visione troppo trascendentale della divinità???

A me sembra totalmente deresponsabilizzante... Mah...
Se non fai nulla non puoi pretendere che nessuno faccia tutto per te, nemmeno gli Dei...
"O sweet illusions of song that tempt me everywhere,
In the lonely fields, and the throng of the crowded thoroughfare!

I approach and ye vanish away, I grasp you, and ye are gone;
But ever by night and by day, the melody soundeth on.

As the weary traveller sees, in desert or prairie vast,
Blue lakes, overhung with trees that a pleasant shadow cast;

Fair towns with turrets high, and shining roofs of gold,
That vanish as he draws nigh, like mists together rolled

So I wander and wander along, and forever before me gleams
The shining city of song, in the beautiful land of dreams.

But when I would enter the gate of that golden atmosphere,
It is gone, and I wonder and wait for the vision to reappear"

(Henry Wadsworth Longfellow)

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Luglio 27, 2021, 09:09:22 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB