*

Autore Topic: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?  (Letto 38631 volte)

Chiara86

  • Visitatore
Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« il: Marzo 15, 2007, 04:03:24 pm »
Ciao, da quello che ho letto sul forum mi sono resa conto che esistono moltissimi libri sull'argomento Wicca. Quello che vi domando visti i miei primi passi nell'ambiente, è quale mi consigliate di acquistare per primo? Sono venuta a conoscenza dell'esistenza di questo credo per caso, premetto che ho sempre avuto quasi un odio per il cattolicesimo e lo scoprire che esiste qualcosa che non è inquadrato, squadrato e “obbligato” mi ha veramente aperto gli occhi. Non saprei dirvi come mai ma tutto questo mi attira come una calamita, al momento ho ritrovato molte delle cose in cui personalmente credo, quindi desidero studiare attentamente tutto. Da dove e da cosa comincio? Mi rivolgo a tutti coloro che sono esperti e sono certa che i vostri consigli saranno preziosissimi. Vi ringrazio. :60:

Offline )Ondus(

  • -
  • **
  • Post: 403
  • |||°{ Book Of Days }°|||
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #1 il: Marzo 15, 2007, 04:15:50 pm »
wicca o wicca oggi di cunningham..... ;)
Eurus, Afer Ventus...

So the world goes round and round
with all you ever knew.
They say the sky high above
is Caribbean blue.

If every man says all he can,
if every man is true,
do I believe the sky above
is Caribbean blue.

Boreas, Zephyrus...

If all you told was turned to gold,
if all you dreamed was new,
Imagine sky high above
in Caribbean blue.

Eurus, Afer Ventus, Boreas Zephyrus, Africus... 
°°°)O( by EnYa )O(°°°

Offline )Ondus(

  • -
  • **
  • Post: 403
  • |||°{ Book Of Days }°|||
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #2 il: Marzo 15, 2007, 04:17:27 pm »
...e poi questi due sono  molto economici....a differenza del libro delle streghe di buckland...(anche qll andrebbe bene..ma costa " un po " di più..)
Eurus, Afer Ventus...

So the world goes round and round
with all you ever knew.
They say the sky high above
is Caribbean blue.

If every man says all he can,
if every man is true,
do I believe the sky above
is Caribbean blue.

Boreas, Zephyrus...

If all you told was turned to gold,
if all you dreamed was new,
Imagine sky high above
in Caribbean blue.

Eurus, Afer Ventus, Boreas Zephyrus, Africus... 
°°°)O( by EnYa )O(°°°

Offline Demonius

  • -
  • **
  • Post: 580
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #3 il: Marzo 15, 2007, 05:36:57 pm »
Quindi ho fatto bene ad aquistare il libro "wicca". Lo ho ordinato ed è tre settimane che lo aspetto.
Grazie avevo questo dubbio anche io!! :biggrin2:

Lenore

  • Visitatore
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #4 il: Marzo 16, 2007, 11:20:58 am »
di sicuro "wicca" di cunningham è molto ben fatto, come punto di partenza è perfetto anche secondo me.

Tyrande

  • Visitatore
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #5 il: Marzo 23, 2007, 09:38:59 pm »
Io ho iniziato con "Wicca, il manuale della strega buona" di Rangoni e, attualmente, è uno dei migliori ( e dei più economici ) che io abbia letto. E' della linea Xenia, quei librettini gialli per capirsi.
Un'altro che non è niente male, è "Giovani streghe" di Silver RavenWolf (anche se forse, è scritto in modo poco serio e un pò infantile) poi c'è "Magia Naturale" di Cunnighan e, se non sbaglio, la serie di romanzi "Sweep" di Kate Tiernat ( collana Dark Magic, sono usciti sei libri per ora ) sono romanzi, ma ben scritti e sicuramente ti chiariscono le idee.

FigliodiAfrodite

  • Visitatore
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #6 il: Marzo 24, 2007, 12:16:58 am »
"Giovani streghe" nn è scritto in modo infantile,è scritto in modo da far comprendere le cose a un target di pubblico sui 15-18 anni,ma si fa leggere benissimo anche a 20 e più. E stato il mio primo libro in assoluto sull'argomento e nel complesso la ritengo una buona introduzione al tutto,Silver Ravenwolf può piacere o non piacere per il suo modo di scrivere (è della Vergine e a mio parere questo si vede benissimo da quello che scrive e dal suo stile),molti a mio parere le danno contro più per pregiudizio che altro.A me personalmente non dispiace, tanto che pure non essendo wiccan mi sono comprato tutti i sui libri tradotti in italiano e pensavo di prendermi in inglese "Angels:companions in magick".

Lupercus

  • Visitatore
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #7 il: Marzo 24, 2007, 09:56:31 am »
"Giovani streghe" nn è scritto in modo infantile,è scritto in modo da far comprendere le cose a un target di pubblico sui 15-18 anni,ma si fa leggere benissimo anche a 20 e più.

E' lì il problema, non esiste esoterismo per giovani ed esoterismo per adulti, libri del genere danno una concezione deviata, lo sconsiglio fortemente come primo libro se si vuole una "crescita spirituale" seria e non fatta solamente per scopi derivanti dai propri ormoni in subbugli oa causa dell'adolescenza.
Rileggendolo dopo aver fatto letture SERIE, Buckland va benissimo, capirete che ca..ta avreste fatto a leggere prima l'altro, ma se leggete prima quello rischiate di cadere nello stereotipo della streghettina frivola.

(Per il resto c'è un intero topic sulla ravenwolf)

Questo è il mio parere, quindi voto per Buckland.


FigliodiAfrodite

  • Visitatore
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #8 il: Marzo 24, 2007, 12:58:36 pm »

Rileggendolo dopo aver fatto letture SERIE, Buckland va benissimo, capirete che ca..ta avreste fatto a leggere prima l'altro, ma se leggete prima quello rischiate di cadere nello stereotipo della streghettina frivola.

(Per il resto c'è un intero topic sulla ravenwolf)

Questo è il mio parere, quindi voto per Buckland.



Sinceramente io Buckland l'ho letto e lo stimo,ma anche dopo averlo letto ciò non mi fa ritenere il libro della Ravenwolf una cag..a. Non credo ci siano verità assolute,ma visioni proprie di ciascun autore,sta a noi poi vedere quale sensibilità spirituale è più affine alla nostra.;)

Offline )Ondus(

  • -
  • **
  • Post: 403
  • |||°{ Book Of Days }°|||
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #9 il: Marzo 24, 2007, 01:10:50 pm »
il libro delle streghe di bucklund è uin bellissimo libro... ho seguito quello per vari anni...però costa molto...giovani streghe... invece (oltre al prezzo)....non mi piace piu di tanto .....appunto come dice lupercus...perchè è un po infantile... forse l autrice voleva rendere questo libro un po piu leggero per i ragazzi...(io l ho letto un po di anni fa)
Eurus, Afer Ventus...

So the world goes round and round
with all you ever knew.
They say the sky high above
is Caribbean blue.

If every man says all he can,
if every man is true,
do I believe the sky above
is Caribbean blue.

Boreas, Zephyrus...

If all you told was turned to gold,
if all you dreamed was new,
Imagine sky high above
in Caribbean blue.

Eurus, Afer Ventus, Boreas Zephyrus, Africus... 
°°°)O( by EnYa )O(°°°

)O(BiOs)O(

  • Visitatore
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #10 il: Marzo 24, 2007, 02:23:15 pm »
come hanno già detto Wicca e Wicca Oggi di Cunnigham sono azzeccati per iniziare,Buckland anche è da leggere...Poi c'è anche L'Arte Della Magia di Phyllis Currott che è molto valido a mio parere sia per chi inizia che per chi già un pò ha studiato....

Lupercus

  • Visitatore
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #11 il: Marzo 24, 2007, 02:55:29 pm »
Il problrema principale è che appunto NON ESISTE la strgoneria per teenager, è una cosa seria e deve rimanere tale sempre, non sarà facile capire subito, ma così deve essere, se fosse diversamente saremmo tutti sacerdoti o Dei in terra, l otrovo un pò ridicolo, no?

Tyrande

  • Visitatore
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #12 il: Marzo 24, 2007, 03:30:30 pm »
Quoto Lupercus, ha capito perfettamente quello che intendevo dire. Non è scritto male "Giovani Streghe", però ha qualcosa che non mi sconfinfera...
ad esempio alcuni incantesimi sono talmente stupidi ( come ragionamenti, non tanto per il rituale in per se ) che uno ci resta male solo a guardarli.
Insomma... Un altro bel librotto da prendere è Magia degli Elementi di Cunnigan, lo ho preso ieri e non è malaccio.
Se poi ti interessano anche le varie branche della divinazione, prendi "La Storia dei Tarocchi" degli oscar mondadori e "Runologia"

Tempesta

  • Visitatore
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #13 il: Marzo 24, 2007, 04:06:43 pm »
"Giovani streghe" nn è scritto in modo infantile,è scritto in modo da far comprendere le cose a un target di pubblico sui 15-18 anni
Giovani streghe della Macro? se si il targhet dovrebbe essere da 12-14. Da 15 a 21 e' tutto il resto che ha scritto.(Young Adult)

Come libro per iniziare? Dipende da cosa intendi per iniziare. Comunque la Rangoni con "la Wicca'  c'e' piu' o meno tutto e non ti dissangui le finanze.
« Ultima modifica: Marzo 24, 2007, 04:09:08 pm di Tempesta »

FigliodiAfrodite

  • Visitatore
Re: Il primo libro per iniziare.... quale scegliere?
« Risposta #14 il: Marzo 24, 2007, 08:18:41 pm »
Non sono d'accordo. "To ride a silver broomstick" è stato intitolato nella traduzione italiana "Incantesimi per GIOVANI streghe" ma non è nè un libro di incantesimi prefabbricati (non ce n'è nemmeno uno,nè un libro per giovani,ma indirizzato a tutte le età, e lo stesso "Il calderone magico" e "Accendere la fiamma sacra". Una critica fatta spesso alla Ravenwolf è il fatto che in Giovani Streghe da una serie di incantesimi prefabbricati: a parte che io non ci vedo assolutamente nulla di male, ma comunque lei è la prima a ripetere ogni 5 pagine che sono gli incantesimi creati da noi quelli più potenti e i suoi sono solo suggerimenti ed esempi (a me son serviti per capire certi meccanismi).
Bisogna anche poi un po' calarsi nella mentalità angloamericana,dove le offerte editoriali nel settore spirituale young adult spaziano attraverso una miriade di titoli come "Tarocchi per una nuova generazione" fino ad arrivare a "Kabbalah per teenagers". Alcuni saranno spazzatura,altri invece potranno davvero essere utili per comprendere meglio certi temi relazionandoli alle esperienze di vita in cui passiamo in quella data fase della nostra vita. Onestamente non credo che tutti i titoli del genere siano fatti da gente in malafede per far soldi, credo fermamente nella onestà intellettuale di molti autori (mentre si può giustamente pensare che ad essere in malafede semmai sia l'editore) .
Comunque sia ben chiaro, non voglio assolutamente mettermi a difendere la Ravenwolf o i libri di spiritualità specificatamente rivolti ai teenagers, semplicemente mi piacerebbe che,nella totale libertà di dire "non mi è piaciuto" o "a me non ha dato nulla",  non si considerasse automaticamente spazzatura per gente sottosviluppata mentalmente testi che per alcuni sono stati fonte di apprendimento o di semplice riflessione :)
baci
Andrea

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Luglio 28, 2021, 08:06:25 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB