*

Autore Topic: Wiccan ma come lo accettano i genitori??  (Letto 40237 volte)

Offline Calin

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 96
    • TommyLocks on deviantART
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1320 il: Settembre 04, 2010, 12:47:22 am »
L'unica cosa che posso dirti e che non li biasimo!!Stento a crederci che i tuoi non abbiano interesse per te,ma forse a certe cose non danno tanto importanza pensando che siano delle passeggere crisi esistenziali!!non avercela con loro se magari mostrano scarso interesse o se apparentemente non ti prendono sul serio,mettiti anche nei loro panni,non è facile con tutto quello che si sente in giro su lla vostra-nostra generazione essere presi in considerazione,tanto più credere nella wicca o altre religioni similari con tutti i ciarlatani che ci sono in giro.Lo sò che non è facile ci sono passata anche io e anzi tutt'ora è ancora così!sono la più piccola di casa e nonostante i miei 23 anni mi vedono sempre come una bambina e molto spesso mi trattano proprio come tale!questo è l'unico consiglio che mi sento di darti,studia ancora e cerca solo di rassicurarli.Non alzare ancora di più un muro nei loro riguardi anzi cerca anche tu di creare un dialogo, e creare un dialogo secondo me non significa pretendere di avere ragione eh...ci tengo a precisarlo e ci tengo anche a precisare che non lo si costruisce in pochi giorni.Io posso dire di esserci riuscita ma dopo tanto tempo e tanti litigi.Comunque spero di esseri stata di aiuto.un abbraccio e buona fortuna!!

Bene.

Sharel ha espresso meglio quello che volevo dire.

E nella metà dello spazio.


(SONOLOGORROICOEBACCHETTONEEE!!!)
Un maiale che non vola è soltanto un maiale.

Offline Valinor

  • Utenti Normali con presentazione
  • Newbie
  • **
  • Post: 3
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1321 il: Settembre 05, 2010, 04:20:55 am »
Ciao a tutti !

io sono anni che mi interesso a questo fantastico mondo , ma putroppo per ragioni di privacy non ho mai potuto praticare .
diciamo che vivo una spiritualità tutta mia . con rituali fatti di piccoli gesti. i miei genitori non so se lo sanno , ma se un giorno  dovessero chiedermelo ( loro o chiunque altro ) , io lo direi apertamente ! non posso nascondere cioò che sono . io sono io .
ora forse prenderò una casa e magari riuscirò a sviluppare meglio il lato pratico ...staremo a vedere.

ciao ciao

Offline silverlight

  • Newbie
  • *
  • Post: 7
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1322 il: Settembre 05, 2010, 02:39:51 pm »
Io vorrei tanto dirlo ai miei, ma credo che non capirebbero.
Spero come Valinor sopra di avere al piu' presto uno spazio tutto mio e spero anche di non dovermi nascondere.
 :60:

Offline Dama

  • -
  • **
  • Post: 17
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1323 il: Settembre 06, 2010, 10:19:18 pm »
Io sinceramente mi reputo fortunata.
Ho sempre avuto un rapporto di fiducia con i miei genitori (infatti, al contrario di molte mie amiche non ho mai avuto coprifuoco o simili) quindi appena ho cominciato ad interessarmi alla Wicca l'ho detto a mia madre, che mi ha detto di fare ciò che mi sentivo a condizione che prima le spiegassi per bene di cosa si trattava.
Mia sorella più piccola mi prende un po' in giro, ma nel complesso mi lascia stare.
Quindi sono abbastanza libera

Offline Lady Sharon

  • Newbie
  • *
  • Post: 7
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1324 il: Settembre 09, 2010, 10:56:23 pm »
Ciao ragazzi!! Ringrazio Calin e Sharel per i loro consigli li sfrutterò!!!
Riflettendoci con più calma mi sono accorta da essere stata un tantino melodrammatica l'altra volta. purtroppo ciò che ho detto è vero, ma non posso demoralizzarmi così: i miei genitori mi vogliono vedere felice e la wicca mi rende felice, perciò sono certa che mi capiranno, o almeno mi accetteranno....la cosa buona del loro apparente disinteresse nei confronti della mia interiorità è che non sono degli impiccioni, ci sono davvero poche probabilità che rovistino tra i miei libri...
Di nuovo grazie ragazzi!!!

Offline Will

  • Utenti Normali con presentazione
  • -
  • **
  • Post: 53
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1325 il: Novembre 09, 2010, 11:24:07 am »
E' bello questo topic, e sicuramente è stato interessante leggere così tante esperienze diverse, così tanti "vissuti".
E' triste vedere che una persona così vicina a te come può esserlo un genitore ti additi con giudizi senza ascoltare le tue ragioni, che si tratti di scelte religiose o quant'altro. I miei genitori, naturalmente, sono ben lontani dall'essere progressisti o anche solo un pochino comprensivi.
Io vivo in una parte dell'Italia dove si è ancora molto legati alle tradizioni e agli antichi culti (è improprio usare questi termini? Forse folklore sarebbe più indicativo, ma culto lascia meglio ad intendere come dalle mie parti si vive l'esoterismo) e fortunatamente mia madre si è rivelata molto comprensiva riguardo a questa cosa. E non me l'aspettavo, conoscendola e sapendo come solitamente vive il mio pensiero e le mie scelte. Naturalmente poi mi sono data della cretina, in quanto lei ha sempre avuto grande fiducia nelle "cose della gente" - i modi in cui da queste parti, anche se spesso in modo molto blando, vengono utilizzati piccoli rituali magici sempre molto efficaci.

E' stata lei a chiedermi di preparare il primo sacchetto protettivo per la casa - e mi ha riempito d'orgoglio vedere quanta fiducia, al di là di tutto, mia madre abbia in me. E anche se a volte guarda un po' sospettosa le candele, l'Athame (tupperware, tra l'altro), e non ha ben afferrato il perché del mio desiderio di un piccolo calderone, non mi ha mai chiesto di smettere.

Per quanto riguarda chi sta fuori dal nucleo familiare, mi trovo d'accordo con Calin. La mia scelta non dipende dal giudizio di nessuno. La gente giudicherà comunque - hai voglia a spiegare, l'ignoranza è più difficile da estirpare di quanto si creda.
Non mi sento in dovere di esibire feticci come quelle persone che vanno in giro con croci ovunque. Io so chi sono. E non devo dimostrare niente a nessuno.

Al di la di questo, come ho già detto, la mia famiglia non è certo delle più comprensive. Il mio consiglio è parlare. Scegliere accuratamente le parole, non lasciare spazio a fraintendimenti, insistere laddove i propri cari si ostinano a vedere qualcosa che non c'è. I genitori, su come crescere dei figli, ne sanno spesso quanto i figli stessi. Loro non hanno smesso di crescere ed è anche compito nostro aiutarli nel loro cammino. E' un tenersi reciprocamente per mano no? Tutti sappiamo quanto infantilmente possono essere testardi: e allora fermiamoci, usiamo un tono dolce e spieghiamo loro che non c'è niente di cui aver paura, con semplicità e serietà.

Bisogna avere fiducia nei propri cari. Anche se a volte ci sembra che non se la meritino. Ci crescono e ci amano, e questo basta a dare loro il diritto di essere messi al corrente delle nostre scelte. La paura è solo un altro modo che hanno di volerci proteggere. Insomma: voi lo vorreste un figlio satanista che scuoia vergini? Io no, e se vedessi mio figlio sventolare in aria un coltellaccio a lume di candele nere sarei molto più che angosciata, sarei terrorizzata. Ma ricordandomi di come l'ho cresciuto mi siederei e cercherei di capire - o per lo meno mi aspetterei spiegazioni solide da lui.

Abbiate fiducia.
E non sentitevi mai soli.

Offline Eilan

  • -
  • **
  • Post: 34
  • To me, high mountains are a feeling (Byron)
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1326 il: Novembre 10, 2010, 09:39:26 pm »



Bisogna avere fiducia nei propri cari. Anche se a volte ci sembra che non se la meritino.



Tu hai ragione, ma io non riesco a togliermi dagli occhi mia madre che trova un libro di cunningham e corre da mio padre a dirgli che sono diventata satanista. Senza neanche parlare con me, chiedere di che si trattava. Ha visto, e ha giudicato, come fa sempre, a priori. E io non ho voce in capitolo, non l'ho mai avuta in casa. Così ho nascosto il libro e fatto finta che fosse passata, che fosse una pazzia passeggera. Non è vero, ma ora vivo sola e le cose sono diverse.. odio nascondermi, ma non saprei che altro fare per ora..
"Figlia, io sono sempre presente" le assicurò la voce. "Tu sei mia, di epoca in epoca, finchè durerà il Tempo"
Da Le Quercie di Albion di M.Z. Bradley



drawing by Emerald, poetry by W.B. Yeats

Offline Will

  • Utenti Normali con presentazione
  • -
  • **
  • Post: 53
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1327 il: Novembre 10, 2010, 10:07:49 pm »


Tu hai ragione, ma io non riesco a togliermi dagli occhi mia madre che trova un libro di cunningham e corre da mio padre a dirgli che sono diventata satanista. Senza neanche parlare con me, chiedere di che si trattava. Ha visto, e ha giudicato, come fa sempre, a priori. E io non ho voce in capitolo, non l'ho mai avuta in casa. Così ho nascosto il libro e fatto finta che fosse passata, che fosse una pazzia passeggera. Non è vero, ma ora vivo sola e le cose sono diverse.. odio nascondermi, ma non saprei che altro fare per ora..

Io lo so che quello che sto per dire ti sembrerà di una banalità sconcertante: cerca con dolcezza di prendere tua madre, farla sedere, offrirle un thé. Parlarle della Natura, della sua bellezza, della sua potenza. Delle sue luci e delle sue ombre. Parti dai presupposti primari della wicca: il rispetto per la Madre Terra, l'amore per tutte le creature, l'inscindibile dualità di tutto. Il bisogno di capire di cosa siamo fatti, di armonizzare con ciò che ci circonda. Di smetterla di giocare a chi ammazza più forme di vita. Lascia che prima di darle un nome riesca a capirla, questa religione.
E poi  ;) ammetterai che la copertina di Scotty è piuttosto scoraggiante. Anche io, quando mi è arrivato, l'ho guardata pensando "Ma che cippa ho comprato?".

Se tua madre ha avvertito immediatamente tuo padre vuol dire che le hai fatto prendere uno di quegli spaventi che ti lasciano almeno un capello bianco in memoria; il fatto stesso che sia ricorsa all'autorità "paterna", che cioè in preda al panico (che drammaticità.. vabé, credo tu abbia capito cosa intendo dire xD)
si sia rivolta a un tipo di aiuto che automaticamente implica un ritorno a valori patriarcali tipicamente cattolici.
E questo è il punto. La gente è davvero terrorizzata all'idea di lasciarsi alle spalle duemila anni di oppressione religione.  Mia madre l'altro giorno, mentre piegavamo un po' di panni e alla televisione c'era la figlia di albano o celentano o una roba simile mi guarda e mi fa: "Quella è come te, non crede in niente, solo nella natura." e a me veniva da ridere, perché so che ha paura e che sta facendo uno sforzo per fidarsi di me.
E io, giustamente, mi sforzo di capire il più che posso per poterglielo spiegare il più chiaramente possibile. Lei mi vuole bene. Tua madre te ne vuole. Ma non possiamo pretendere che abbandonino un modo di pensare che è stato loro inculcato da sempre - e hai voglia a dire "ma i miei non praticano", l'andare a messa c'entra poco, e forse anche tu l'hai capito.

Tutto questo potrà sembrarti buonista e forse anche un po' ipocrita. Io lo penso. Ho fiducia. A volte l'ispirazione per riaprire un dialogo che sembrava irrecuperabile arriva all'improvviso, e tutto di colpo sembra immensamente più facile.
Fa male quando i tuoi fanno cose del genere. Fa male sapere che nonostante tutti gli sforzi che fai per essere degna di fiducia, per tenerti stretta la testa sulle spalle, per ridurre le cazzate al minimo sindacale alla fin fine non servono a niente.
Ma tua madre continuerà a guardarti e a vedere una bambina anche quando avrai sessant'anni. C'est la vie. Io mi sforzo di pensare a questo - quando mi sbollisce l'incazzatura, è chiaro - perché alla fine credo sia la verità.

Spero col cuore che tu riesca presto a trovare un ponte di comunicazione con tua mamma. Quando toppano loro tocca a noi rimboccarci le maniche ;)
Sii benedetta : )

Offline Eilan

  • -
  • **
  • Post: 34
  • To me, high mountains are a feeling (Byron)
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1328 il: Novembre 11, 2010, 07:06:26 pm »

 
Fa male quando i tuoi fanno cose del genere. Fa male sapere che nonostante tutti gli sforzi che fai per essere degna di fiducia, per tenerti stretta la testa sulle spalle, per ridurre le cazzate al minimo sindacale alla fin fine non servono a niente.




é questo il punto... dopo 22 anni mi sono anche stancata... cmq ti ringrazio per i tuoi consigli, che sono saggi e preziosi, spero di riuscire a metterli in pratica..
che gli Dei ti benedicano :)
"Figlia, io sono sempre presente" le assicurò la voce. "Tu sei mia, di epoca in epoca, finchè durerà il Tempo"
Da Le Quercie di Albion di M.Z. Bradley



drawing by Emerald, poetry by W.B. Yeats

Offline Will

  • Utenti Normali con presentazione
  • -
  • **
  • Post: 53
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1329 il: Novembre 11, 2010, 07:15:54 pm »
Guarda: proprio adesso sto rilegando con una anonima e rassicurante carta da regalo il mio Buckland appena arrivato. Sotto caldo consiglio di mia madre. Perché non sta bene tenere dentro casa un libro con quella copertina inquietante.. ;D tanto per dirne una.

Forse servirà del tempo. Magari sarà utile chiedere aiuto alla Madre per trovare le parole giuste da sottoporre a un'altra madre ; ) prova. Male non fa.

Offline Eilan

  • -
  • **
  • Post: 34
  • To me, high mountains are a feeling (Byron)
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1330 il: Novembre 21, 2010, 07:23:04 pm »
Che la Madre ci aiuti, che mi sa che ne abbiamo bisognoXD
"Figlia, io sono sempre presente" le assicurò la voce. "Tu sei mia, di epoca in epoca, finchè durerà il Tempo"
Da Le Quercie di Albion di M.Z. Bradley



drawing by Emerald, poetry by W.B. Yeats

Offline Will

  • Utenti Normali con presentazione
  • -
  • **
  • Post: 53
Re: Wiccan ma come lo accettano i genitori??
« Risposta #1331 il: Novembre 21, 2010, 07:24:31 pm »
xD Gli Dei lo sanno quanto..

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Luglio 27, 2021, 07:47:42 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB