*

Autore Topic: Animali Guida  (Letto 14943 volte)

morgana

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #60 il: Luglio 31, 2003, 11:01:37 am »
grazie in anticipo per mandarlo anche a me.. chiunque ce l\'abbia può inviarmelo???

grazie!!!!
morgana                    

§Folletta§

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #61 il: Luglio 31, 2003, 06:17:49 pm »
ehm...potrei ricevere anche io queste informazioni.??
grazie!!  :oops:                    

Kisha

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #62 il: Agosto 06, 2003, 08:34:53 pm »
Mi posso accodare alle richieste?  :?:                    

A.A.Gaia

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #63 il: Agosto 21, 2003, 01:43:41 pm »
...animali e magia...
un\'altra domanda: secondo voi è vero che gli animali riconoscono istintivamente le persone di cui fidarsi da quelle troppo cattive?                    

Breyk9

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #64 il: Agosto 22, 2003, 02:54:14 pm »
A proposito degli animali guida, avete notato come si agitano gli animali quando sentono arrivare la magia? Il mio cane ulula e abbaia sempre quando sto per fare un incantesimo!                    

angel_2304

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #65 il: Agosto 22, 2003, 08:14:20 pm »
animali magici, eh??

io quando chiamo gli elementi attraverso gli angeli faccio entrare in camera il gatto e lascio libera maverik, il mio serpente.
dovete vedere cosa succede............................
il gatto si mette seduto e chiude gli occhi, e il serpente alza il collo e sta ferma immobile....

magico                    

Raven

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #66 il: Agosto 26, 2003, 10:58:12 pm »
hehe succede così anche coi miei due gatti.
Io riprendo, ovviamente, gli animali totemici per cui il mio animale guida è lo scurbatt...ehm...il corvaccio. Rappresenta \'guarigione\' e \'cura\' sia nel senso fisico che in quello spirituale infatti è anche l\'animale che ha maggiore contatto con il Side e rappresenta il ponte tra il mondo dei vivi e quello dei morti ed è anche l\'animale iniziatico per eccellenza assieme al serpente.
Io personalmente non l\'ho scelto, si è presentato a me il giorno che ho deciso di cambiare nome davanti al Clan, mi hanno consegnato i simboli di Druid Dubh e io ho scelto come nome Raven...ora mi chiamano corvo tempesta e la cosa fa molto Gandalf -.- cmq...
Può darsi che l\'animale guida capiti in sogno, che qualcun altro magari più ricettivo lo veda in te o potresti sentire il suo richiamo. A me sono capitate tutte e tre le cose, ho sentito il suo richiamo quando ho preso il mio nome, una delle mie compagne ha detto di avermi vista come corvo e lo sogno spesso, ogni volta che ho bisogno di lui...con l\'inverno mi deprimo perchè non posso averli fuori dalla mia finestra a gracchiare...aspetterò la prossima primavera per addestrarne uno :)                    

Suzuran

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #67 il: Agosto 24, 2004, 05:04:01 pm »
Siccome in molto mi hanno contattato in privato per avere  chiedermi il rituale che serve per entrare in contatto con il proprio animale guida, ho pensato di scriverlo in pubblica e  magari dire anche due parole sugli animali totemici.

Tutti noi abbiamo un animale guida o animale totemico oppure animale di potere, effettivamente  attraverso il rapporto he andiamo ad instaurare con questi animali noi ne traiamo energia e insegnamento.
L’ animale guida può essere un compagno reale con il quale abbiamo un rapporto fisico ma anche non essere un animale specifico, un simbolo.
Tutti abbiamo un animale al quale ci sentiamo più legati, magari fin dall’infanzia, ma non è detto che questo sia il nostro totem, lasciate che siano gli spiriti a sceglierlo per voi, quello più appropriato per voi in questo momento della vostra vita (gli animali guida possono essere più di uno)

Come si fa ad entrare in contatto con il proprio animale guida?
Bhe diciamo subito che non è una cosa semplice, ma siccome si tratta di una cosa importante è giusto che non lo sia.
Serve del tempo e della pratica.
In un libro di sciamanismo (è di questo che stiamo parlando) che ho letto consiglia tre metodi per  tale ricerca:

La ricerca della visione:
(è un metodo che sconsiglio) si tratta di abbandonare il proprio ambiente di vita quotidiana, passare almeno 24 ore isolati soli e liberi dalle distrazioni pregando gli spiriti di rivelarci il nostro  spirito guida sotto forma di animale. L’animale potrà manifestarsi fisicamente  quindi ad ogni animale che incontrerete dovete rivolgere una preghiera e chiederli se è Lui! Ma potreste anche non  vederne  nessuno ma sognarlo. Sorvolo sugli usi di sostanze allucinogene varie...però come sapete i sciamani le usavano.

I Sogni
E’ un metodo alternativo e semplice per incontrare l’animale guida  e chiedere  allo stesso di rivelarsi in sogno (a me personalmente spesso mi appaiono in sogno per comunicarmi qualcosa o per darmi una raddrizzata). Provate assiduamente per più notti chiedendo al vostro animale guida di manifestarsi  e farvi capire chiaramente  se è lui il vostro guardiano. Se esso apparirà la mattina dopo vi sveglierete con la consapevolezza di aver stabilito un contatto con il vostro spirito.

Il viaggio sciamanico
Richiede molta concentrazione e controllo.
Sarebbe opportuno utilizzare un tamburo o un sonaglio ta suonare ripetutamente e con ritmo costante quasi come un mantra (o un sutra? che ignorante)
Oscurate la stanza  accendete una candela  bruciate dell’incenso con delle erbe  aromatiche, sedetevi e rilassatevi incominciater a suonare con ritmo incessante e regolare...ipnotico. Tenete gli occhi chiusi  o leggermete aperti  mentre guardate la candela.
Permettete  ai vari animali di affiorare  alla vostra coscienza  lasciandoli apparire escomparire  in un flusso di immagini.
Dopo un po’ vi sembrerà che un animale sia più presente o persistente  nel catturare la vostra attenzione, potrebbe trattenersi a lungo o tornare di frequente. Vi sembrerà che quell’animale sia presente nella stanza. Questo potrebbe voler dire  che è il vostro animale guida: chiedeteglielo e vedete come risponde.

Questi sono solamente degli accenni e delle indicazioni generali. Vorrei solo dare delle indicazioni su come impostare un certo lavoro di conoscenza...un cammino.
Per avere la sicurezza del contatto con gli animali guida si dovrebbe compiere un vero viaggio sciamanico nel cosidetto mondo inferiore , ma vi confesso che nemmono io sono a questo livello...ma ci sto lavorando.
Per eventuali domande sono qui con la mia ignoranza e le poche cose che so.
 

Suzuran

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #68 il: Agosto 24, 2004, 06:22:50 pm »
Ho trovato anche del materiale sul Famiglio che è molto affine all'animale guida.
Il famiglio (secondo la tradizione cristiana:blink: ) era un demone di basso rango  al servizio delle streghe, e solitamente assumono sembianze di animali. Si pensava che i familiari venissero donati dal Diavolo alle streghe e la forma che preferivano era quella di un gatto (non vi dico i gatti massacrati nel medio evo) ma nella cultura della Nuova Guinea erano serpenti o coccodrilli e in Malaisia  gufi.
Il più conosciuto nome di familio era Pyewackett (un nome che nessun mortale avrebbe potuto inventare). Nel Malleus Malleficarum  viene definito come quell'animale " che sempre aiuta la strega in ogni modo"
Al di fuori dei processi alle streghe si  pensava che esistessero familiari più benevoli che servivano uomini e donne particolarmente saggi o i capi el villaggio: diagnosticavano malattie e individuavano le fatture lanciate, venivano usati anche a scopo divinatorio e per trovare oggetti perduti. Talvolta alcuni maghi li evocavano  x imprigionarli in oggetti magici, da usare negli incantesimi. (in questo caso non erano illegali :blink:  per la legge inglese sulla stregoneria  del 1604) I famigli furono anche associati alle fate.
In ogni caso i familiari sono delle presenze gradite all'interno dei cerchi e degli alleati negli incantesimi,  capaci di reagire  alle energie negative, siano esse invisibili o presenze umane.
a volte sono anche stati identificati come  degli aiutanti creati dalle streghe  una sorte di "forma -pensiero"

Questo è tutto quello che ho trovato tra folclore e storia

Suzuran

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #69 il: Settembre 08, 2004, 03:03:30 am »
Ho trovato altre notizie  sui familiari nel libro "stregoneria verdeII" di Ann Moura
Ve ne faccio un sunto
Anche se ha perso di interesse questo argomento immagino

Familiare veniva chiamato ilo servo domestico  nella casa di un vescovo cattolico  romano, perciò quando prese piede la persecuzione  delle streghe, ci si aspettava che la strega avesse  dei servi che fossero la controparte di quella dei vescovi.
L'idea che le streghe avessero dei  servi demoniaci, cominciò ad essere documentata tra coloro che perseguivano chi praticava l'antica religione. Le basi del servo demoniaco  o spiritico possono  essere rintracciate  nelle vecchie associazioni  di certi animali  con le divinità: Hera----> pavone, Atena--->civetta, Diana---->cervo, Hecate----> corvo, Cernunnos e Shiva---->serpenti.
Il familiare tipico divenne il gatto o animali considerati ripugnanti come rospi,  ramarri,  serpenti  civette ecc..
Vi sono certamente spiriti familiari ma  non tutti i gatti o i cani  e i serpenti  sono familiari solo perchè si accompagnano a una strega.
Si può dire che un animale è un famiglio  dai suoi occhi. Il familiare possiede una certa intelligenza  negli occhi che va al di la  delle espressioni tipiche degli animali. Un familiare è uno spirito o un'energia che abita una forma.
La forma può essere  un ospite volontario, nel qual caso lo spirito non è sempre presente; in questo caso l'animale diviene il canale tramite il quale l'energia fluisce  quando la strega ne ha bisogno.
Un familiare può essere anche totalmente incorporato nella forma.Questo tipo di famiglio è quello che probabilmente vedrete in una visione o in un sogno prima di  incontrare la creatura vivente.
Quando arriva un familiare?
Di solito quando la strega ne manifesta il bisogno, quando ha bisogno di un compagno magico.
Altro sistema per capire se un animale è un familiare è interessato al vostro l'avoro e alla pratica dell'arte.
Se gioca semplicemente con gli strumenti  e vi guida nel cerchio  non è un familiare.
Se tocca delicatamente  i materiali degli incantesimi nel momento giusto, se  siede tranquillo nel cerchio e guarda l'attività, o in qualche modo sembra volervi aiutare....allora avete fatto centro avete un familiare.
Una volta scoperto srebbe opportuno fare un rito di dedicazione....

 

arianna

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #70 il: Settembre 08, 2004, 02:08:05 pm »
Felice incontro a tutti,
sarei felice di valutare le modalità del viaggio se puoi ancora postarlo. grazie mille.

*°[#Morgan°*°(+

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #71 il: Settembre 08, 2004, 02:27:13 pm »
Curiosità: i familiare delle streghe, o magistelli, possono anche essere veri e propri spiriti con i quali si stipula una sorta di accordo, oppure, forme di energia alle quali la Strega, per sua volontà, dona vita. Questo è tipicamente usato come guardiano della casa: avendo una sua propria volontà, egli sa riconoscere bene e male, e mantiene distante tutto ciò che può essere nocivo (basilisco?).
Anche le mandragore e gli alraun sono molto spesso denominati magistelli.

Fine curiosità.

Suzuran

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #72 il: Settembre 08, 2004, 03:51:05 pm »
Non so se ho ben capito Morgan.
Però penso che quelli che tu hai descritto sia una cosa leggermente diversa.
E' possibile per una strega  creare una entità spiritica diciamo...che possa avere un determinato scopo e possa essere d'aiuto alla strega, a questo proposito ti mando un link di un vecchio post (se lo trovo)

Però non ho capito davvero quando parli di mandragora e di alraun (la prima volta che lo sento) la mandragora sapevo fosse una pianta dai grandi poteri  con la radice a forma  di uomo.
No so in che modo centri con gli spiriti guida.

 

*°[#Morgan°*°(+

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #73 il: Settembre 08, 2004, 05:02:17 pm »
Innanzi tutto teniamo presente che per le Streghe medioevali, dalle quali vengono queste credenze, non si parlava tanto di spiriti guida quanto di aiutanti; il "sommo sacerdote" era chiamato Magister nelle congreghe, e i magistelli (piccoli magistri) erano molteplici:
- il famiglio vero e proprio, quello che alcuni di noi oggi chiamano animale totemico;
- spiriti e ombre creati dalla strega stessa;
- e la mandragora e l'alraun.

Questi ultimi sono, come dire, corpicini in cui prendono posto le ombre create dalla strega: la mandragora tutti la conosciamo bene, l'alraun è una cosa simile, una forma d'uomo intagliato in una radice abbastanza grossa. Erano usati per proteggere luoghi o oggetti.

Suzuran

  • Visitatore
Re: Animali Guida
« Risposta #74 il: Settembre 08, 2004, 05:44:51 pm »
Bho non lo so secondo me sono due cose diverse, almeno per come la vedo io.
L'animale giuda è un'entità con la quale si viene in contatto.
La mandragora  e l'alraun sono appunto delle entità create dalla strega per i suoi scopi magici. Il secondo in un certo senso lo controlliamo noi   e lo creiamo programmandolo per un determinato scopo (se ho ben afferrato) L'animale guida è un aiuto  uno spirito che può aiutarci nel nostro cammino di apprendimento interiore....azz Morgan devo ancora trovarti il link!!!

 

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 23, 2021, 02:08:49 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB