*

Autore Topic: Cosa significa praticare?  (Letto 15574 volte)

Offline acquario88

  • -
  • **
  • Post: 1180
  • Sedens Ago
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #30 il: Agosto 02, 2008, 06:57:48 pm »
Non sto dicendo che sbagli a vederla così (io ad esempio ritengo c'entrare ben poco con la Wicca la seconda parte del post quotato di Acquario), ma vorrei capirne i motivi. :baby:
Vorrei perorare la mia causa ricordando che il mio post riguardava la purificazione del canale attraverso cui scorre la Kundalini e non tanto il praticare la wicca...
Ops, non potevamo saperlo essendo stato riportato come quote in questo topic, pensavo fosse attinente. Allora il mio commento è ovviamente fuffo.
Bastava vedere il quote originario su pagina 1 xD


Tuttavia a me pare che qui si stia criticando per il puro piacere di metter bocca, cosa che (sempre) "a mio parere" sembra che stoni alquanto in un forum i cui partecipanti si riconoscono in un qualcosa di piú elevato riconoscendo la pluralitá di espressione del Divino e dei mezzi per il suo raggiungimento.
Io ho espresso un'opinione che deriva dalle mie esperienze, qualcuno ha condiviso la mia idea, altri no. Giustamente. I commenti sprezzanti vediamo di lasciarli ai "bambini" (non so se afferrate il concetto  ;) )
Spero di non essere stato io a darti questa impressione, perché non era per nulla intenzionale. Se è così, sappi che non me ne sono reso conto. :(

Tranqui Corvettino xD non mi riferivo a te, ho parlato commenti sprezzanti...

Citazione
Rimango ancora confuso sull'affermazione "le 13 regole non sono la pratica Wicca", visto che sono tra le poche basi ad accumunare (credo) le varie correnti.  :unsure:
Pff... basi o non basi, qui ognuno vede quello che vuole mi sa xD

Offline CorvoFalco

  • -
  • **
  • Post: 313
    • Ancestrale
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #31 il: Agosto 02, 2008, 07:22:58 pm »
Tranqui Corvettino xD non mi riferivo a te, ho parlato commenti sprezzanti...
Infatti non mi pareva, ma il quote sopra il tuo commento era mio e non si può mai dire.  :60:

Pff... basi o non basi, qui ognuno vede quello che vuole mi sa xD
Ecco, con questo sono d'accordo in toto... :P
  Se i luoghi sacri sono risparmiati dalla distruzione della guerra, allora rendete sacro ogni luogo. E se i popoli santi vengono risparmiati dalla guerra, rendete santo ogni popolo.

Offline Amber

  • -
  • **
  • Post: 1915
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #32 il: Agosto 03, 2008, 08:47:00 am »
Amber senza offesa, la posso pensare come te... ma sembra che ti "fai bella" con una frase di Vanth...  Perche' non spieghi perche' per te quelle cose sono una schifezza? Non basta riportare le parole col sottointeso che se le ha dette un "grande" allora vanno prese per oro colato...


Niente di tutto ciò, ho solo scritto e condiviso ciò che ricordavo. Come ho detto, non ci sono maestri per me, e figuriamoci se considero oro colato quando parla qualcuno, chiunque sia. Non spiego perché per me sono una schifezza quelle cose, perché per me non sono una schifezza  :smile: e non l'ho mai detto, ciò che ne penso l'ho già detto nel post precedente.

Vorrei perorare la mia causa ricordando che il mio post riguardava la purificazione del canale attraverso cui scorre la Kundalini e non tanto il praticare la wicca... ora, posso accettare commenti personali sull'attinenza o meno del mio modo di vedere le cose (che comunque rispecchia la tradizione hindú - per gran parte - dalla quale derivano le nostre conoscenze di kundalini, chakra, shakti, bahkti e cose simili) che con la wicca in senso stretto... Tuttavia a me pare che qui si stia criticando per il puro piacere di metter bocca, cosa che (sempre) "a mio parere" sembra che stoni alquanto in un forum i cui partecipanti si riconoscono in un qualcosa di piú elevato riconoscendo la pluralitá di espressione del Divino e dei mezzi per il suo raggiungimento.
Io ho espresso un'opinione che deriva dalle mie esperienze, qualcuno ha condiviso la mia idea, altri no. Giustamente. I commenti sprezzanti vediamo di lasciarli ai "bambini" (non so se afferrate il concetto  ;) )
acquario, se ti stai riferendo a me, non mi sembra il caso di fare la vittima, io ho risposto solo in relazione a questo topic e alle 13 regole, non ho nemmeno letto l'altro topic da cui sono stati estratti i tuoi quote, inoltre perché te la prendi tanto personalmente, mica le hai scritte e stabilite tu quelle regole? Stai "perorando una causa"? Non facciamo i bambini, appunto.
« Ultima modifica: Agosto 03, 2008, 08:57:40 am di Amber »
...whichever way you decide, be sure of one thing. You have a right to be a pagan if you want to be.
Doreen Valiente

SarahMcKenzie

  • Visitatore
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #33 il: Agosto 03, 2008, 10:45:59 am »
Dunque.. premesso che chi ha parlato con me qualche mese fa ha potuto notare che non sono propriamente una wicca. Sono sempre stata attiva nel campo dell'esoterismo da circa 12-13 anni grazie alla sorella di mia nonna, che praticava.. non saprei dare nome, ma festeggiava alla luce della luna, offriva doni agli dei, andavamo a raccogliere le erbe, ecc.
Questo senza mai aver detto "sono una strega" oppure "seguo la via tal dei tali".
La smania di appartenenza della nostra società odierna purtroppo ci impone molte volte di dover dare nomi a tutto.

Non posso definirmi wicca, sono solo pochi mesi che ho iniziato a leggere i libri di cunningham e devo dire che essendo da sola ancora non ho capito bene molte cose e la maggior parte delle volte mi blocco a festeggiare da sola... mi sento triste e insicura. 
Posso però dire che diverse delle cose all'interno di quei libri le faceva già la sorella di mia nonna 15 e più anni fa.. ma non si definiva wicca.

Questo per dire che d'accordo: esoterismo=non per tutti. Perchè non tutti hanno ancora la forza di portare avanti le antiche tradizioni e non tutti hanno la forza di non omologarsi alla massa (che diciamolo: è facilissimo e molto utile dire "sono supercattolica", porta un sacco di vantaggi.. tutti ti guardano bene, sei considerata brava ragazza.... il difficile è staccarsi dalla massa e pensare con la propria testa). Non "esoterismo= non per tutti perchè noi abbiamo la conoscenza che non può essere passata a nessun'altro".


Scusate la lunghezza del post.. :P   In ogni caso sono contenta di essere tornata a frequentare questo forum (ho avuto gravi problemi di salute in famiglia.. e molte volte mi sono trovata a pensare che tra di voi ci poteva essere qualcuna che poteva essere una buona spalla e un'ottima maestra..).

Baci a tutti! ^_^

Nyssa

  • Visitatore
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #34 il: Agosto 03, 2008, 12:01:47 pm »
Non mi pare che qua nessuno stia facendo il bambino. Evitiamo toni duri dove non sono necessari per favore?

Offline Lilian

  • -
  • **
  • Post: 416
  • ◊τ∫υηαmι●◦
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #35 il: Agosto 03, 2008, 06:38:46 pm »
Esoterismo=non per tutti. Perchè non tutti hanno ancora la forza di portare avanti le antiche tradizioni e non tutti hanno la forza di non omologarsi alla massa (che diciamolo: è facilissimo e molto utile dire "sono supercattolica", porta un sacco di vantaggi.. tutti ti guardano bene, sei considerata brava ragazza.... il difficile è staccarsi dalla massa e pensare con la propria testa). Non "esoterismo= non per tutti perchè noi abbiamo la conoscenza che non può essere passata a nessun'altro".
Sono d'accordo con Sarah.
"There is a fire inside this heart and a riot about to explode into flames"

Offline elaphe

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1403
  • Redattore di Athame
    • www.athame.it
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #36 il: Agosto 03, 2008, 07:40:35 pm »
Ossantapolenta!

Praticare la Wicca significa praticare la Wicca, come ha scritto qualcuno (grazie!).
Non è per tutti perchè non tutti hanno l'abilità per farlo; poi possiamo discutere all'infinito se questo avvenga per incapacità personale o per mancanza di allenamento/preparazione/basi fondamentali etc... Affermare che ciò avviene per l'uno o per l'altro motivo significa solo buttare un dogmatismo inutile e spesso dannoso nel discorso.
Conosco Sacerdotesse che per scelta non praticano in modo "canonico" pur essendo perfettamente in grado di farlo... E' una scelta e la rispetto. Rispetto meno altri atteggiamenti, ma non è questa la sede.

Baci.

E.
The weird sisters, hand in hand,
Posters of the sea and land,
Thus do go about, about:
Thrice to thine and thrice to mine
And thrice again, to make up nine.
Peace! the charm's wound up.

Offline Robyn

  • Utenti Normali con presentazione
  • -
  • **
  • Post: 105
  • il figlio della serva
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #37 il: Agosto 03, 2008, 10:48:48 pm »
praticare la Wicca...una domanda che mi fa confusione (o meglio mi induce a fare confusione nella speranza di trarrae qualche nuovo interessante elemento)

se uno vuole sapere cos'è la wicca (tipo me) e si avvicina a questo mondo, legge, discute, trova anche qualche interesse in comune (nel mio caso l'interesse che dimostrate per l'interpretazione dei sogni) ma alla fine della fiera arriva Nyssa e dice:
"ma che significa praticare?"
e ti trovi un pò messo a nudo, indeciso se postare qualcosa anche qui o meno, rimanere nell'ombra a leggere...oi raccogli la tua innata curiosità e umilmente ti rivolgi a chi ti ha fatto la domanda:
per te che significa?
cogliere il tempo del fare direbbe un uomo saggio, molto saggio (che non sono io chiaramente)
da un'altra parte di questo forum qualcuno ebbe a distinguere tra wicca cerimoniale, una pratica e altro... qualcun'altro risponde che praticare significa praticare (e grassie tante come dicono a Verona).
Ma in questo marasma di una cosa sono certo:
Nyssa una idea di che cosa significhi ce l'ha, e allora ti rimando indietro la palla? Che significa praticare la wicca per te?

Offline CorvoFalco

  • -
  • **
  • Post: 313
    • Ancestrale
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #38 il: Agosto 06, 2008, 10:10:19 am »
Ma in questo marasma di una cosa sono certo:
Nyssa una idea di che cosa significhi ce l'ha, e allora ti rimando indietro la palla? Che significa praticare la wicca per te?
Nessuna risposta? In effetti ero curioso anch'io... :rolleyes:
  Se i luoghi sacri sono risparmiati dalla distruzione della guerra, allora rendete sacro ogni luogo. E se i popoli santi vengono risparmiati dalla guerra, rendete santo ogni popolo.

Nyssa

  • Visitatore
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #39 il: Agosto 06, 2008, 12:47:04 pm »
Mancanza di tempo ragassuoli miei, ed essendo un argomento a cui vorrei rispondere decentemente, mentre sto in ufficio è dura. :smile:

Eccomi qua a casuccia, e con un briciolo di calma.  :smile:

Allora, ho letto tutte le risposte più volte per farmi un'idea (che bene o male già avevo) dei vari "punti di vista".
Una delle cose che mi ha portato a pormi questa domanda, come già ho accennato, sono i vari accenni al "praticare" che da anni leggo qua nel forum.
Ora, punto focale, secondo me, da intercettare per cercare di capire che significhi praticare la Wicca, sia la distinzione da ciò che è un mezzo, od una via esoterica, e quella che invece fa parte della vera e propria parte relativa al "lato religioso".
Passo a spiegarmi sperando di riuscire a farmi capire.
I punti quotati da Mara ad inizio post, secondo me sono corretti, ma non certo indicativi (almeno non del tutto) di ciò che, secondo me, significhi praticare la Wicca.
Perchè volendo anche un buddista od un ebreo possono mettere in pratica tali punti, senza comunque ovviamente definirsi Wiccan.
Cos'è dunque che veramente ci distingue?
Secondo me dobbiamo capire cosa veramente rende "unica" (passatemi il termine) la nostra religione dalle altre, cosa veramente noi facciamo di diverso o che comunque ci contraddistingue. Ovvio che poi dobbiamo vedere un pò tutto l'insieme.
E qua m'è venuto in aiuto un rapace messaggero ( ;)) che ha saputo mettere molto bene nero su bianco ciò su cui rimuginavo da giorni.  :smile:
Già il termine praticare, significa far qualcosa in ciccia (detto tecnico toscano), ovvero agire, ed in che modo se non festeggiando la ruota dell'anno, la naturale ciclicità, ed al suo stesso tempo il suo evolversi. E questa mentalità si rispecchia poi nel fare giornaliero nel suo piccolo.
E non confondiamoci col leggere i tarocchi, purificare la casa o parlare coi morti. Queste sono pratiche esoteriche che chiunque può praticare senza essere necessariamente Wiccan. Ovvio che poi essendo la Wicca una via esoterica, abbia la pratica magica come complemento, ma ciò non basta a dire: io pratico.
Cosa che secondo me porta a tantissima confusione oggi come oggi.

Detto ciò mi rieclisso e continuo i miei ragionamenti mettendo alla frusta i miei cricetini.  :biggrin2:
« Ultima modifica: Agosto 06, 2008, 03:17:18 pm di Nyssa »

rorytrio93

  • Visitatore
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #40 il: Agosto 07, 2008, 02:06:40 pm »
essendo nuova, mi sento quasi in colpa ad intrufolarmi in conversazioni così interessanti, xò credo ke essere wiccan non sia sempre un scelta presa dopo tanti anni di riflessione  e che tante volte sia una cosa ke hai già dalla nascità, un impulso a seguire tutte quelle cose spesso definite"soprannaturali" che in realtà sono normalissime.
trovo ke nella maggior parte dei casi sia più una vocazione....
cm un bambino che già dalla nascità è un fotografo provetto, o uno bravo a cucinare.........
certo ammetto ke non ho abbastanza conoscenze sulla wicca... ma sono venuta qui proprio per saperne di più!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Nyssa

  • Visitatore
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #41 il: Agosto 07, 2008, 02:11:22 pm »
Niente abbreviazioni sms please.

Secondo, non per esser pignola, ma il tuo intervento, per quanto interessante e venuto dal cuore, che c'entra col tema della discussione? :straconfuso:

Offline Lilian

  • -
  • **
  • Post: 416
  • ◊τ∫υηαmι●◦
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #42 il: Agosto 07, 2008, 02:11:46 pm »
Rory, parlare di essere wiccan è una cosa, ma qui stiamo discutendo sul praticare che è un'altra...
Comunque quoto in pieno il "praticare di Ny".
Blessed be! :60:
« Ultima modifica: Agosto 07, 2008, 02:15:11 pm di Lilian »
"There is a fire inside this heart and a riot about to explode into flames"

Nyssa

  • Visitatore
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #43 il: Agosto 07, 2008, 02:13:08 pm »
Rory, essere wiccan è una cosa, praticare un'altra...

Se non pratichi che wiccan sei?

Offline Lilian

  • -
  • **
  • Post: 416
  • ◊τ∫υηαmι●◦
Re: Cosa significa praticare?
« Risposta #44 il: Agosto 07, 2008, 02:14:22 pm »
Mea culpa, sbagliato a scrivere chissà a che pensavo! :chair: Modifico il post
"There is a fire inside this heart and a riot about to explode into flames"

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Giugno 22, 2021, 01:26:04 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB