*

Autore Topic: FILOSOFIA WICCA  (Letto 7907 volte)

UomoNero

  • Visitatore
FILOSOFIA WICCA
« il: Ottobre 09, 2008, 03:48:33 pm »
Sono anni che sento dire: "La Filosofia Wicca di qua, la Filosofia Wicca di là e pimpiripettenuepimpiripettepà". E a leggere molti messaggi in questo forum mi sale ancora di più il dubbio:
Cosa è la Filosofia Wicca? Quali sono i punti base e se vogliamo focali di questa Filosofia?

Niente caffé stavolta....  :biggrin2:

L'Uomo Nero
« Ultima modifica: Dicembre 28, 2009, 03:25:26 am di Shaya »

franco

  • Visitatore
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #1 il: Ottobre 10, 2008, 12:41:34 am »
Filosofia Wicca? il Rede
Cosa intenda questa filosofia? sempre il Rede,ognuno può leggerselo liberamente e liberamente "applicarlo"come ritiene di dover fare,sapendo che ad ogni azione corrisponde una reazione.
Può andare?
ciao

UomoNero

  • Visitatore
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #2 il: Ottobre 10, 2008, 09:20:15 am »
Filosofia Wicca? il Rede
Cosa intenda questa filosofia? sempre il Rede,ognuno può leggerselo liberamente e liberamente "applicarlo"come ritiene di dover fare,sapendo che ad ogni azione corrisponde una reazione.
Può andare?
ciao

Fosse così, se ognuno è libero di applicare il Rede come crede, assunto (cosa che non credo sia) che filosofia Wicca = Rede, allora come si fa a definire la filosofia?

Mi sa che c'è qualcosa che non va nel tuo ragionamento Franco...


L'Uomo Nero

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #3 il: Ottobre 10, 2008, 02:00:58 pm »
io intendo "filosofia Wicca", come una "filosofia di vita".... che deriva soprattutto da una certa pratica (sciamanica) e una relazione personale con la Terra .... per iniziare... influenzata da certi scritti ed autori che parlano di "magia", "energie", "divinità immanente", "leggi socio-cosmiche" (la legge del 3), ecc...
« Ultima modifica: Ottobre 10, 2008, 02:07:59 pm di igua »

UomoNero

  • Visitatore
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #4 il: Ottobre 10, 2008, 02:15:23 pm »
La Wicca però non è solo pratica sciamanica, anzi... pur avendo in sé uno spiccato senso Sciamanico europeo, direi che è più "cerimoniale".
Cosa intendi per "relazione personale con la Terra"?


L'Uomo Nero

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #5 il: Ottobre 10, 2008, 02:24:39 pm »
quello che voglio dire, è che se parliamo di "filosofia", questa non è pura speculzione ma deriva avantutto da un'esperienza, da una relazione dell'individuo con la Madre Terra.... per questo si parla della Wicca in termini di "Earth Religion"....

Offline Demonius

  • -
  • **
  • Post: 580
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #6 il: Ottobre 10, 2008, 02:48:13 pm »
Vorrei ringraziare chi ha aperto questo topic al posto mio, stavo per farlo ma non ne ho avuto tempo. Per collegarmi tu dici che la filosofia wicca è un esperienza di contatto con la madre terra? Quindi chi non ha questa esperienza non potra mai capirla questa filosofia? Non mi torna...

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #7 il: Ottobre 10, 2008, 03:11:02 pm »
come ho detto prima, io intendo una "filosofia di vita".... quindi per me è così....


non so per gli altri utenti....


prendiamo per esempio il concetto di Dea & Dio.... di Unità Duale... ecco, la comprensione di questo concetto per me si basa sull'esperienza personale... e non può essere assimilato unicamente tramite delle letture....
« Ultima modifica: Ottobre 10, 2008, 03:15:18 pm di igua »

UomoNero

  • Visitatore
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #8 il: Ottobre 10, 2008, 03:21:45 pm »
Igua, permettimi di dire che essendo una conseguenza dell'esperienza non può esistere una filosofia di vita Wicca, almeno da come tu ne esprimi il concetto.
Ma cercherei di travalicare il concetto di esperienza analizzando il contesto in cui questo termine "Filosofia Wicca" viene espresso normalmente, e dunque più che frutto di esperienza personale forse viene inteso come frutto delle esperienze comuni precedenti alla nostra. per esemplificare meglio porterei a suffragio alcune discussioni nate in questo periodo tipo "Cosa ne pensa la Wicca della proprietà privata?" o dubbi che ho letto in passato altrove "Cosa ne pensa la Wicca del fumare le sigarette?" etc. etc. etc.
Stessimo analizzando una filosofia di vita personale, quindi frutto di proprie esperienze, sarebbero domande senza alcun senso giusto? Altrimenti se queste domande hanno un senso, quale è la base su cui poggiano?

L'Uomo Nero

Offline Demonius

  • -
  • **
  • Post: 580
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #9 il: Ottobre 10, 2008, 03:27:47 pm »
Scusate ma se la wicca non ha nessun testo sacro, come può esserci una filosofia unica?
Non sarebbe giusto dire che la "filosofia" di questa religione fa parte di come ognuno di noi la vive. Come dici uomonero le domande che spesso ci poniamo non hanno alcun senso. Se tutti viviamo come qualcun'altro prima di noi ha vissuto, non potremo coglierne il vero messaggio, perchè sarebbe un qualcosa imposto. Quindi mi chiedo la "filosofia" di questa religione non potrebbe essere personale? collegandosi alle filosofie già esistenti?

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #10 il: Ottobre 10, 2008, 03:33:03 pm »
Uomo Nero,

non sono sicuro di aver capito il tuo intervento.

A mio avviso delle religioni come la Wicca si basano su delle realtà che sono condivisibili da ogni essere umano, in determinate condizioni.

Ritengo che un concetto chiave della "filosofia Wicca" sia l'Unità Duale, il concetto di una divinità maschile e femminile immanente. Ebbene, questa è ammessa in una moltitudine di "filosofie" (visioni del mondo) e ritengo che sia dovuto al fatto che ogni individuo, indipendentemente dalla propria origine e cultura, in determinate condizioni... ne può fare esperienza.
Di questa esperienza, ne può fare discorso - filosofia - tramite delle rappresentazioni, immagini, simboli....

non so se ti ho risposto.....  :)

ma per me, una domanda come "cosa ne pensa la wicca del fumare sigarette" non ha nessun senso.....


io penso che da determinate esperienze l'individuo si fà una certa concezione della Vita/Morte, e che queste esperienze sono condivisibili e che quindi se ne può fare filosofia.
Questo percorso indirizza l'individuo e la comunità (religiosa) nel suo scambio/relazione con la Natura, il Divino, l'Altro ecc.... in quello che chiamo "filosofia di vita"....


Marachella ha poi parlato di Teologia...
« Ultima modifica: Ottobre 10, 2008, 04:04:51 pm di igua »

Offline Breeseide

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 344
  • Guardiana del Cuore
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #11 il: Ottobre 10, 2008, 04:16:58 pm »
Leggeno la discussione ho l'impressione che qui si finisca più in quel campo della filosofia che riguarda l'etica:

Etica: Insieme delle norme di condotta pubblica e privata che, secondo la propria natura e volonta', una persona o un gruppo di persone scelgono e seguono nella vita, in un'attivita', e sim.  (Nuovo Zingarelli).

Cosa si puo' dedurre da cio'?
In primo luogo, che si tratta di un concetto con un valore non assoluto, ma oggettivo.
In secondo luogo, che questo valore viene attribuito dalla singola persona o da un determinato gruppo, e che puo' non essere applicabile aldila' della sfera personale o del gruppo stesso.

A questo punto l'attenzione si sposta su se ci siano e quali siano queste norme comuni.

 :happy:

Credi nell'impossibile,Credi nel potere del cuore.

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #12 il: Ottobre 10, 2008, 04:20:38 pm »
Mi sembra pertinente Breeseide....

Quale siano queste norme, in relazione alla Teologia di cui parlava Marachella...
« Ultima modifica: Ottobre 10, 2008, 04:28:59 pm di igua »

UomoNero

  • Visitatore
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #13 il: Ottobre 10, 2008, 04:32:42 pm »
Non mi sembra riguardi esclusivamente l'etica la discussione, l'esempio della proprietà privata è solo marginalmente legata all'etica... la filosofia di vita e di pensiero sono legate a tutti i campi della vita (scusate il ripetersi delle parole) cerchiamo un discorso di più ampio respiro...
Se finissimo a discutere di etica sarebbe come continuare in quella ventina di discussioni che si ripetono già aperte.

L'Uomo Nero

Offline Breeseide

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 344
  • Guardiana del Cuore
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #14 il: Ottobre 10, 2008, 04:52:00 pm »
Come dicevo:
Etica: Insieme delle norme di condotta pubblica e privata che, secondo la propria natura e volonta', una persona o un gruppo di persone scelgono e seguono nella vita, in un'attivita', e sim.  (Nuovo Zingarelli).

Mi sembra che non sia poi così chiusa la definizione di Etica e la proprietà privata in ogni caso è legata all'etica di un gruppo, etica e politica viaggiano su binari che si toccano e si dividono.
Basta pensare a come cambia il concetto di proprietà privata se visto dall'ottica di un occidentale o da quella di un abitante della Cina.

Mi sembra pertinente Breeseide....

Quale siano queste norme, in relazione alla Teologia di cui parlava Marachella...

Il Rede potrebbe essere visto a questo punto come un insieme di queste norme che sono però valide, questo è bene ricordarlo, solo per chi si riconosce come wiccan o in qualche modo si riconosce nell'idea.

Magari non il Rede nel suo complesso, ma sicuramente alcune parti di esso.
Ad esempio:

"[...]Quando la ruota comincia a girare,
i fuochi di Beltane inizia a bruciare,
quando la ruota a Yule giungerà,
accendi il ceppo e il Cornuto regnerà."

Con ciò viene ricordata l'importanza degli otto Sabbat e del festeggiarli, cosa che credo tutti condividiamo.

E ora a voi...
Credi nell'impossibile,Credi nel potere del cuore.

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 17, 2021, 06:17:52 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB