*

Autore Topic: FILOSOFIA WICCA  (Letto 7866 volte)

Offline Shaya

  • -
  • **
  • Post: 1505
  • Sono vecchia. Ma mi piace
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #75 il: Gennaio 25, 2010, 12:40:21 pm »
Armide, uomonero non è più utente di questo forum.

Poi che cosa intendi con non fare del male? Perchè la rede non afferma proprio questo.

Offline alisee

  • Newbie
  • *
  • Post: 8
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #76 il: Gennaio 25, 2010, 03:16:24 pm »
Fa ciò che vuoi, ma non nuocere...non è questo il Rede? O per mesi non ho capito nulla? Mi sono letta un libro su questo e forse non ho capito? Mi rendo conto che forse non basta un libro...comunque il libro era di Cronos dal titolo "Wicca la nuova era della vecchia religione", devo cambiare autore? Mi riguardo Cunningham magari.....che cosa mi consigliate?

Offline Shaya

  • -
  • **
  • Post: 1505
  • Sono vecchia. Ma mi piace
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #77 il: Gennaio 25, 2010, 07:56:24 pm »
La traduzione esatta è se non fa del male a nessuno fa ciò che vuoi.. ma il punto è che questo consiglio (perchè la rede è solo questo, un consiglio e non una legge) non va preso alla lettera, ma interpretato.

Ti consiglio la lettura di queste due discussioni, anche se lunghe, che potranno aiutarti.

http://portale.wicca.it/forum/index.php?topic=2053.0
http://portale.wicca.it/forum/index.php?topic=1810.0

Da leggere dalla prima pagina.

Se poi hai ancora dubbi, parliamone.

Offline alisee

  • Newbie
  • *
  • Post: 8
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #78 il: Gennaio 25, 2010, 10:07:34 pm »
Grazie Shaya, se ho dubbi ti faccio sapere...

Offline Lord Gravestone

  • -
  • **
  • Post: 20
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #79 il: Febbraio 02, 2010, 06:36:39 pm »
Spero di non dire sciocchezze, in caso mi scuso a priori per la mia ignoranza, credo che seguire la filosofia wicca sia seguire le regole che tale religione da come la rede, credere nell'esistenza del Dio e della Dea e celebrarli. Credo poi che ci si possa autoiniziare se si pratica da solitari o essere iniziati da terzi se si entra in un coven. Io non mi posso definire wiccan anche se tale religione mi affascina molto e mi ci sto avvicinando anche se sono in un periodo di confusione spirituale, a volte mi sento portato al monoteismo e a volte alla duplicità del Divino, vedi Dio e Dea. Per quello che mi riguarda faccio un cammino in solitario, cerco di tendere al Divino con le mie forze e di scoprire da me la verità, la sua essenza.
Lord Gravestone

Offline Shaya

  • -
  • **
  • Post: 1505
  • Sono vecchia. Ma mi piace
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #80 il: Febbraio 11, 2010, 12:23:20 am »
La Rede non è una regola, la Wicca non ha dogmi.

Offline Penelope

  • Newbie
  • *
  • Post: 11
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #81 il: Dicembre 31, 2010, 10:22:25 am »
Ciao Igua,
sono una "novellina" con tante domande...che non ti farò ora...sto leggendo "Wicca" di Cunningham e lo trovo splendido,soprattutto per il fatto che pone la Wicca anche come una Filosofia,oltre che come una religione,e questo per me che sono "allergica" a tutto ciò che è "vincolo"-dogma-obbligo-ecc... è l'ideale!!Dentro il nostro cuore sappiamo che cosa è giusto e cosa no,basta imparare ad essere veramente onesti e sinceri,ma soprattutto CONSAPEVOLI di cosa siamo e dove siamo...!!!!!!!!!!
Ti chiedo:si può praticare la Wicca come Filosofia?Senza cerimoniali complessi,celebrando le festività anche con piccoli e semplici gesti di amore nei confronti degli Dei?
Grazie per la tua disponibilità!
Ogni avversità racchiude il seme di un beneficio uguale o maggiore

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #82 il: Gennaio 03, 2011, 09:35:54 am »
Penelope la wicca è una religione esperenziale e l'esperienza diretta la fai solo con la pratica.
Accendere una candela e sentire il divino non è una pratica.. non da quei riscontri che danno quei rituali che tu definisci "cerimoniali complessi"..

Offline Penelope

  • Newbie
  • *
  • Post: 11
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #83 il: Gennaio 03, 2011, 10:59:05 am »
 Buongiorno e grazie della risposta tempestiva!!!
...Quindi ti chiedo:che cosa intendi per "pratica"?L'esecuzione di un cerimoniale in piena regola?Sono pienamente d'accordo sul fatto che se non si "sperimentano" le cose su noi,è difficile capirle fino in fondo!!!!!!!!!!!Ma mi era parso che Cunningham la mettesse sotto un'altra luce...hai presente quando parla di auto-iniziazione??Ecco pensavo che anche la "pratica" potesse essere impostata in quel modo...Quando hai tempo,potresti darmi qualche delucidazione,o magari anche titoli di altri libri che secondo te sono esaustivi?
P.S. chiedo scusa a tutti,ma è la prima volta che uso un forum e ancora non ho capito bene come funziona...!!!
Grazie ancora,a presto!
Ogni avversità racchiude il seme di un beneficio uguale o maggiore

Offline Fiordispine

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 203
  • I change the world, and the world changes me.
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #84 il: Gennaio 03, 2011, 03:49:31 pm »
mmmh, non so se riuscirò a spiegarmi, ma ci provo...
Secondo me forse dipende da cosa si  intende con "filosofia": la mia impressione è che spesso con questo termine si intendano                 "i fondamenti" della Wicca, le cose comuni a tutte le tradizioni, che io definirei però etica.
Non riesco ad associare la filosofia alla Wicca, pensando alla filosofia come all'analisi e all'elaborazione  della conoscenza e dei suoi limiti, non riesco ad associarla alla Wicca che è pratica di conoscenza.
Uno sciame di illusioni fantastiche mi segue,
lor principe e padrone,
mentre attraverso lande desertiche
cavalco il turbine, fiammeggia il mio sprone.
Dieci leghe in fondo all'orizzonte,
s'accende nella notte la tenzone
con spettri e cavalieri della morte,
viaggio delirio o immaginazione.

Offline Penelope

  • Newbie
  • *
  • Post: 11
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #85 il: Gennaio 03, 2011, 04:06:19 pm »
Grazie Fiordispine,forse l'unico sistema di capire veramente "la pratica",potrebbe essere partecipare agli eventi che organizzate per i Sabba...
Se hai altri suggerimenti....spara!!!!Sono più che accetti!!!!
Sono anni che sento un grande richiamo verso la wicca e,proprio adesso che sono in "rivoluzione" a 360°,mi è ...arrivata!!!!Niente accade per caso,è per questo che ne voglio approfondire la conoscenza!!!
Grazie ancora.
Ogni avversità racchiude il seme di un beneficio uguale o maggiore

Offline Fiordispine

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 203
  • I change the world, and the world changes me.
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #86 il: Gennaio 03, 2011, 04:19:53 pm »
Penelope, sono felice che il mio pensierino ti abbia dato uno spunto, ma io sono solo un'altra viandante come te...non insegno mica eh ???  :look:
Secondo me l'unico sistema per capire la pratica è...praticare! ;) magari cosi a pelle ti direi anche di leggere un altro pò...c'è un'ottima sezione libri su questo forum, tanto per cominciare :)
Buon cammino
Uno sciame di illusioni fantastiche mi segue,
lor principe e padrone,
mentre attraverso lande desertiche
cavalco il turbine, fiammeggia il mio sprone.
Dieci leghe in fondo all'orizzonte,
s'accende nella notte la tenzone
con spettri e cavalieri della morte,
viaggio delirio o immaginazione.

Offline Shiray

  • -
  • **
  • Post: 812
  • Noi viviamo per rendere possibile l'impossibile...
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #87 il: Gennaio 03, 2011, 05:02:36 pm »
Ma mi era parso che Cunningham la mettesse sotto un'altra luce...hai presente quando parla di auto-iniziazione??

Se parli del libro Wicca, Scott lì parla di auto-consacrazione, che è una cosa diversa!
L'iniziazione è qualcosa che ti può dare solo una congrega o gli Dei, e senza la quale (secondo alcuni) non puoi proprio definirti wiccan.
<<Vedere non è Credere... Credere è Vedere!>><<Io credo nella filosofia!>> [Ipazia]

Offline Penelope

  • Newbie
  • *
  • Post: 11
Re: FILOSOFIA WICCA
« Risposta #88 il: Gennaio 04, 2011, 04:22:30 pm »
Grazie ad entrambe,penso di documentarmi ancora un po' prima di passare alla pratica...sono anni che mi interesso di esoterismo:dalla new-age alla fisica quantistica,dalle filosofie orientali alla PNL,dalla psicologia junghiana al sesso tantrico (mi sto separando e vorrei che la prossima fosse come voglio io...!!!!!!Se ci sarà...)la cosa che mi ha sorpreso è che nella Wicca sono racchiusi tutti i concetti che ho trovato in questi campi!!!!!!!!!!!!!Il messaggio è sempre lo stesso (anche se con sfumature diverse!!)...e mi piace!!!!!!!!!!!!!!!!!
Grazie ancora!  :60:
Ogni avversità racchiude il seme di un beneficio uguale o maggiore

Offline luceblu

  • Utenti Normali con presentazione
  • -
  • **
  • Post: 64
  • ci metto una mano: la destra
    • yogaapaia.it
Re: Filosofia Wicca
« Risposta #89 il: Gennaio 11, 2011, 12:50:11 am »
quello che voglio dire, è che se parliamo di "filosofia", questa non è pura speculzione ma deriva avantutto da un'esperienza, da una relazione dell'individuo con la Madre Terra.... per questo si parla della Wicca in termini di "Earth Religion"....
In ogni tempo, in ogni luogo, in tutte le culture c'è stato qualcuno che ha capito cosa doveva fare o pensare alzando le mani al cielo od appoggiandole alla terra. La madre della filosofia, la meta-fisica, come dice la lingua greca, viene prima e non vuol dire sopra come molti affermano travisando per presunzione. Quindi gli animali ed i primitivi annusavano, tastavano, assaggiavano, provavano e si scottavano. l'esperienza viene dalle cose semplici e banali se contestualizzate al tutto in separazione ed unione tra il sopra ed il sotto, tra il maschile ed il femminile come in spargiria madre dell'alchimia.
Sequo da 40 anni le pratiche di ascolto della materia,  del corpo, la meditazione e la trans e vedo che la fisica della materia e delle forze dell'universo hanno un mediatore comune i qubit ovvero l'informazione. Come questo computer che hai davanti è fatto di metallo, alimentazione elettrica (energia) e programmi informatici. Qualcuno dice: "Sento delle vibrazioni" "sento l'energia", ma forse non sono queste che sono il massimo dell'esoterico o magico: sono l'organizzazione del tutto nella sua infinita diversificazione che a volte chiamiamo caos se non la comprendiamo.
La nostra mente agitata (citta writty nirodhah) da millenni di riti inadeguati, di filosofie contrastanti, di presuntuosi che vanno al potere ed accumulano oro facendo credere alla massa che sono grandi, ha bisogno di cose diverse per illuminarsi: Possibilmente di blu. Sfssssss
IN OGNI TEMPO, IN OGNI LUOGO, IN OGNI CULTURA SI POSSONO TROVARE I METODI PER STARE BENE

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Luglio 27, 2021, 07:36:31 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB