*

Autore Topic: Immanenza-Trascendenza  (Letto 17030 volte)

Offline areaoscura

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 211
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #225 il: Aprile 28, 2010, 11:31:39 pm »
le domande me le faccio eccome e cambio anche idea, ma ritorno sempre nella base delle mie affinita'.. che dopo anni di ricerca ho trovato positive ( mica son matta che mi baso su quelle negative anche se aiutano crescere) non mi reputo una persona ignorante al di la' dei titoli di studio che a poco servono in questo contesto.E' che offendersi e offendere gli altri perche la vivono diversamente non lo trovo corretto,tutto qua io vivo e lascio vivere
benedizioni

Offline Vanth

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1967
  • L' Orco Cattivo
    • http://www.paganpride.it
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #226 il: Aprile 29, 2010, 01:00:10 am »
(...) insoddisfatto dalle riflessioni, torni al cieco fideismo?

Esiste una terza via...
Vanth
"...there are more things in heaven and earth, Horatio, than are dreamt of in thyne philosophy..."

Offline Xaarquath

  • -
  • **
  • Post: 182
  • Melchizedek
    • Arya Jnana
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #227 il: Aprile 29, 2010, 02:16:45 am »
Sicuramente Vanth, esiste una terza via... io sto solo dicendo che molto spesso alcune persone trovano una facile scappatoia alla loro accidia (o paura?) dicendo "non farti seghe mentali"... scambiando dunque la semplicità per semplicismo...
« Ultima modifica: Aprile 29, 2010, 03:24:22 am di Xaarquath »
Oh Shariputra, la forma non è altro che vuoto, il vuoto non è altro che forma;
ciò che è forma è vuoto, ciò che è vuoto è forma;
ed è lo stesso per sensazione, percezione, formazione karmica e coscienza.
Shariputra, tutte le cose sono vuote apparizioni.

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #228 il: Aprile 29, 2010, 11:09:52 am »
no... trovare le risposte tramite la pratica

Offline Xaarquath

  • -
  • **
  • Post: 182
  • Melchizedek
    • Arya Jnana
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #229 il: Aprile 29, 2010, 01:38:11 pm »
no... trovare le risposte tramite la pratica

è normale che si trovino le risposte tramite la pratica... altrimenti certe cose non si comprenderebbero realmente (come anche l'unità divina), in quanto le parole sono troppo limitate per spiegare certi concetti... tra l'altro ho notato che molti parlano di esperienza e di pratica intendendola come esperienza "rituale" e "magica"... in realtà a mio parere non è affatto così, l'esperienza comprende ogni secondo della nostra vita, da quando ci svegliamo fino a quando andiamo a dormire, compresi i sogni... non vi è differenza tra sacro e profano, tutto è uno...
Oh Shariputra, la forma non è altro che vuoto, il vuoto non è altro che forma;
ciò che è forma è vuoto, ciò che è vuoto è forma;
ed è lo stesso per sensazione, percezione, formazione karmica e coscienza.
Shariputra, tutte le cose sono vuote apparizioni.

Offline Calin

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 96
    • TommyLocks on deviantART
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #230 il: Aprile 29, 2010, 02:11:03 pm »
Sicuramente Vanth, esiste una terza via... io sto solo dicendo che molto spesso alcune persone trovano una facile scappatoia alla loro accidia (o paura?) dicendo "non farti seghe mentali"... scambiando dunque la semplicità per semplicismo...

Perchè generalizzare puntando il dito contro la gente se anche tu definisci "alcune persone" essere accidiose?

Chiunque deve basare le proprie supposizioni su delle certezze per farle diventare tali e sta a ognuno di noi mettere sotto torchio le certezze da cui partiamo per poterle utilizzare come punti fermi.
Se a un certo punto io concludo una mia discussione interiore è perchè le mie esperienze e le mie certezze mi hanno gia dato una risposta che cercavo in tutt' altro luogo.
Credere in qualcosa significa anche questo.

Io ,personalmente, quando concludo così sento che ciò in cui credo ne è uscito rinvigorito e mi sento molto soddisfatto...
Sbagliando tante di quelle volte che non ricordo più mi sono reso conto che spesso le cose possono essere più semplici o complesse a differenza di come le vedi, per quanto portino alla stessa risposta.

Solo perchè una persona ha una mentalità che non necessità di chissà quali ragionamenti astrusi per avere delle certezze solide questo non la rende sicuramente inferiore a te, e quel trono di supponenza sul quale sei seduto non aiuta.


Wow, due post in due giorni...così mi spreco...
Un maiale che non vola è soltanto un maiale.

Offline Xaarquath

  • -
  • **
  • Post: 182
  • Melchizedek
    • Arya Jnana
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #231 il: Aprile 29, 2010, 02:31:26 pm »
Sicuramente Vanth, esiste una terza via... io sto solo dicendo che molto spesso alcune persone trovano una facile scappatoia alla loro accidia (o paura?) dicendo "non farti seghe mentali"... scambiando dunque la semplicità per semplicismo...

Perchè generalizzare puntando il dito contro la gente se anche tu definisci "alcune persone" essere accidiose?

Chiunque deve basare le proprie supposizioni su delle certezze per farle diventare tali e sta a ognuno di noi mettere sotto torchio le certezze da cui partiamo per poterle utilizzare come punti fermi.
Se a un certo punto io concludo una mia discussione interiore è perchè le mie esperienze e le mie certezze mi hanno gia dato una risposta che cercavo in tutt' altro luogo.
Credere in qualcosa significa anche questo.

Io ,personalmente, quando concludo così sento che ciò in cui credo ne è uscito rinvigorito e mi sento molto soddisfatto...
Sbagliando tante di quelle volte che non ricordo più mi sono reso conto che spesso le cose possono essere più semplici o complesse a differenza di come le vedi, per quanto portino alla stessa risposta.

Solo perchè una persona ha una mentalità che non necessità di chissà quali ragionamenti astrusi per avere delle certezze solide questo non la rende sicuramente inferiore a te, e quel trono di supponenza sul quale sei seduto non aiuta.


Wow, due post in due giorni...così mi spreco...

Calin, tu hai ragione, ma quello che voglio dire non è una questione di ragionamenti astrusi... una persona può avere le sue convinzioni, e io le rispetto, come rispetto anche le opinioni di vanth (pur non condividendole)... ciò che però mi fa arrabbiare sono quelle persone che le opinioni nemmeno le hanno... è vero, anche l'assenza di opinione è un'opinione, ma deve comunque essere un frutto di una ricerca, di un'esperienza sulla propria pelle (cosa che, osservando alcune persone, mi sembra sia carente)... ripeto, non è la semplicità quella contro cui mi scaglio... io amo la semplicità e io stesso, pur non sembrando alle apparenze, sono una persona molto semplice... quello contro cui mi scaglio è il semplicismo!!!
Nelle Upanishad è scritto che la verità è conosciuta ai semplici e sconosciuta agli eruditi... ma appunto dice ai semplici, non agli scemi!!!
Oh Shariputra, la forma non è altro che vuoto, il vuoto non è altro che forma;
ciò che è forma è vuoto, ciò che è vuoto è forma;
ed è lo stesso per sensazione, percezione, formazione karmica e coscienza.
Shariputra, tutte le cose sono vuote apparizioni.

Offline Calin

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 96
    • TommyLocks on deviantART
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #232 il: Aprile 29, 2010, 02:43:26 pm »
Sicuramente Vanth, esiste una terza via... io sto solo dicendo che molto spesso alcune persone trovano una facile scappatoia alla loro accidia (o paura?) dicendo "non farti seghe mentali"... scambiando dunque la semplicità per semplicismo...

Perchè generalizzare puntando il dito contro la gente se anche tu definisci "alcune persone" essere accidiose?

Chiunque deve basare le proprie supposizioni su delle certezze per farle diventare tali e sta a ognuno di noi mettere sotto torchio le certezze da cui partiamo per poterle utilizzare come punti fermi.
Se a un certo punto io concludo una mia discussione interiore è perchè le mie esperienze e le mie certezze mi hanno gia dato una risposta che cercavo in tutt' altro luogo.
Credere in qualcosa significa anche questo.

Io ,personalmente, quando concludo così sento che ciò in cui credo ne è uscito rinvigorito e mi sento molto soddisfatto...
Sbagliando tante di quelle volte che non ricordo più mi sono reso conto che spesso le cose possono essere più semplici o complesse a differenza di come le vedi, per quanto portino alla stessa risposta.

Solo perchè una persona ha una mentalità che non necessità di chissà quali ragionamenti astrusi per avere delle certezze solide questo non la rende sicuramente inferiore a te, e quel trono di supponenza sul quale sei seduto non aiuta.


Wow, due post in due giorni...così mi spreco...

Calin, tu hai ragione, ma quello che voglio dire non è una questione di ragionamenti astrusi... una persona può avere le sue convinzioni, e io le rispetto, come rispetto anche le opinioni di vanth (pur non condividendole)... ciò che però mi fa arrabbiare sono quelle persone che le opinioni nemmeno le hanno... è vero, anche l'assenza di opinione è un'opinione, ma deve comunque essere un frutto di una ricerca, di un'esperienza sulla propria pelle (cosa che, osservando alcune persone, mi sembra sia carente)... ripeto, non è la semplicità quella contro cui mi scaglio... io amo la semplicità e io stesso, pur non sembrando alle apparenze, sono una persona molto semplice... quello contro cui mi scaglio è il semplicismo!!!
Nelle Upanishad è scritto che la verità è conosciuta ai semplici e sconosciuta agli eruditi... ma appunto dice ai semplici, non agli scemi!!!

ok ok...mi sono fatto un' idea sbagliata di te e sarei dovuto andare più a fondo; per questo chiedo scusa
Un maiale che non vola è soltanto un maiale.

Offline Xaarquath

  • -
  • **
  • Post: 182
  • Melchizedek
    • Arya Jnana
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #233 il: Aprile 29, 2010, 02:48:38 pm »
Sicuramente Vanth, esiste una terza via... io sto solo dicendo che molto spesso alcune persone trovano una facile scappatoia alla loro accidia (o paura?) dicendo "non farti seghe mentali"... scambiando dunque la semplicità per semplicismo...

Perchè generalizzare puntando il dito contro la gente se anche tu definisci "alcune persone" essere accidiose?

Chiunque deve basare le proprie supposizioni su delle certezze per farle diventare tali e sta a ognuno di noi mettere sotto torchio le certezze da cui partiamo per poterle utilizzare come punti fermi.
Se a un certo punto io concludo una mia discussione interiore è perchè le mie esperienze e le mie certezze mi hanno gia dato una risposta che cercavo in tutt' altro luogo.
Credere in qualcosa significa anche questo.

Io ,personalmente, quando concludo così sento che ciò in cui credo ne è uscito rinvigorito e mi sento molto soddisfatto...
Sbagliando tante di quelle volte che non ricordo più mi sono reso conto che spesso le cose possono essere più semplici o complesse a differenza di come le vedi, per quanto portino alla stessa risposta.

Solo perchè una persona ha una mentalità che non necessità di chissà quali ragionamenti astrusi per avere delle certezze solide questo non la rende sicuramente inferiore a te, e quel trono di supponenza sul quale sei seduto non aiuta.


Wow, due post in due giorni...così mi spreco...

Calin, tu hai ragione, ma quello che voglio dire non è una questione di ragionamenti astrusi... una persona può avere le sue convinzioni, e io le rispetto, come rispetto anche le opinioni di vanth (pur non condividendole)... ciò che però mi fa arrabbiare sono quelle persone che le opinioni nemmeno le hanno... è vero, anche l'assenza di opinione è un'opinione, ma deve comunque essere un frutto di una ricerca, di un'esperienza sulla propria pelle (cosa che, osservando alcune persone, mi sembra sia carente)... ripeto, non è la semplicità quella contro cui mi scaglio... io amo la semplicità e io stesso, pur non sembrando alle apparenze, sono una persona molto semplice... quello contro cui mi scaglio è il semplicismo!!!
Nelle Upanishad è scritto che la verità è conosciuta ai semplici e sconosciuta agli eruditi... ma appunto dice ai semplici, non agli scemi!!!

ok ok...mi sono fatto un' idea sbagliata di te e sarei dovuto andare più a fondo; per questo chiedo scusa

non ti preoccupare :-)
Oh Shariputra, la forma non è altro che vuoto, il vuoto non è altro che forma;
ciò che è forma è vuoto, ciò che è vuoto è forma;
ed è lo stesso per sensazione, percezione, formazione karmica e coscienza.
Shariputra, tutte le cose sono vuote apparizioni.

Offline areaoscura

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 211
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #234 il: Aprile 29, 2010, 03:02:56 pm »
che casino che ho fatto con le seghe mentali  :offtopic: :59:
pero'dai, un'altro spunto su cui riflettere... e pensare che io credo agli alieni  :baby:( tanto so' scema che vuoi che importa??)

Offline rhuna

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 845
  • gnōthi seautón
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #235 il: Aprile 29, 2010, 04:57:05 pm »
anch'io ci credo, il mio scemo non era per te era in generale, per me sono i veri lluminati proprio gli scemi! hanno capito tutto dalla vita..  :biggrin2:
...e magari con quest'ultima battuta illuminante...circa il concetto di immanenza e trascendenza :hypocrite:...si potrebbero depositare le armi? :spam_laser:...e magari continuare con le seghe mentali che, almeno per quanto mi riguarda eh, ammetto di trovare molto più costruttive :biggrin2:
I sentieri si fanno camminando...

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #236 il: Aprile 29, 2010, 05:52:20 pm »
Oh yes!

Offline Solidea Luxfera

  • -
  • **
  • Post: 73
  • Anadiomene
    • I Corvi Verdi
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #237 il: Maggio 04, 2010, 03:29:57 pm »
Ah, che bella discussione.
Io ho sempre pensato che immanenza e trascendenza non fossero che due immagini della stessa medaglia: se può sembrare una contraddizione, lo è per un corpo fisico, unico e concreto, ma il concetto di divinità esula da tali limiti.
Penso che il divino si possa incarnare ed essere concerto così come trascendere da ogni materia o concetto stesso ed esserne esterno.

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #238 il: Maggio 04, 2010, 04:47:18 pm »
io concordo con te! sono due facce della stessa medaglia... se sono concetti antitetici non importa, rimangono concetti... la realtà è ancora un'altra cosa...

a me sembra che, misteriosamente, certe cose che a prima vista sembrerebbero escludersi a vicenda, nella realtà coesistano.... in modo complementare.
« Ultima modifica: Maggio 04, 2010, 04:49:48 pm di igua »

Offline Xaarquath

  • -
  • **
  • Post: 182
  • Melchizedek
    • Arya Jnana
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #239 il: Maggio 05, 2010, 03:09:34 pm »
Ah, che bella discussione.
Io ho sempre pensato che immanenza e trascendenza non fossero che due immagini della stessa medaglia: se può sembrare una contraddizione, lo è per un corpo fisico, unico e concreto, ma il concetto di divinità esula da tali limiti.
Penso che il divino si possa incarnare ed essere concerto così come trascendere da ogni materia o concetto stesso ed esserne esterno.

sono perfettamente daccordo con te!
Oh Shariputra, la forma non è altro che vuoto, il vuoto non è altro che forma;
ciò che è forma è vuoto, ciò che è vuoto è forma;
ed è lo stesso per sensazione, percezione, formazione karmica e coscienza.
Shariputra, tutte le cose sono vuote apparizioni.

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Giugno 25, 2021, 12:46:41 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB