*

Autore Topic: Immanenza-Trascendenza  (Letto 17056 volte)

Offline rhuna

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 845
  • gnōthi seautón
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #45 il: Aprile 15, 2009, 02:31:20 pm »
ma non so se transcendente=alieno, posso immaginare una cosa che passa attraverso di me ma mi supera.
però se fosse così, non resterebbe dentro di te...ti attraversa e ti supera :smile: non fa parte di te..
I sentieri si fanno camminando...

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #46 il: Aprile 15, 2009, 02:39:27 pm »
in questo senso, prendiamo una singola cellula di un organismo: ha una sua vita, prende le sue disposizioni, ha una sua membrana cellulare... un meccanismo che la predispone alla sua auto-distruzione... (apotosi)

la stessa cellula è inserita in un insieme di cellule (tessuto) ma il tessuto non è una semplice somma di cellule: appaiono delle funzioni emergenti....

lo stesso discorso, si ripete per gli organi, e infine per l'organismo intero.....

e poi ancora: un insieme di organismi non è la semplice somma di individui: la società possiede delle proprietà emergenti che non esistono nel singolo...

e così via: ecosistemi, biomi, Terra....

se tutto è collegato, nessuno è "alienato"....

dal momento che una unità non si comporta come deve, il tutto prende le sue disposizioni... non per diletto, ma per preservare la vitalità...

la questione dell'anima mi sembra pertinente dal momento che si considera anche l'aspetto spirituale: l'anima sarebbe l'unità del vivente da un punto di vista immateriale, così come lo è la cellula dal punto di vista materiale...
anche dal punto di vista spirituale penso che un insieme di anime non sia una semplice somma di unità, ma un insieme d quale scaturisce una proprietà emergente, che organizza il tutto... io la chiamo divinità... intelligenza superiore, provvidenza, coscienza collettiva... per me la si può pure chiamare Maurizio, non importa....

quello che mi sembra importante è che sia nell'individuo che nell'insieme ritroviamo una "unità duale" che è alla base della vita, e perciò divina.
« Ultima modifica: Aprile 15, 2009, 02:45:40 pm di igua »

Offline rhuna

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 845
  • gnōthi seautón
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #47 il: Aprile 15, 2009, 06:09:46 pm »
Se parli di ecosistema, stai parlando di un'interazione tra vari organismi che crea un sistema "equilibrato", l'ecosistema non può dare disposizioni in quanto non esiste come essere a se stante, esiste come insieme...(il Tutto è l'Uno e l'Uno è il Tutto)...penso si possa parlare di scambio dove un'esigenza comune al Tutto e all'Uno (equilibrio) viene soddisfatta mediante l'interazione di entrambi :60:
Allo stesso modo la società non mi sembra che di per se abbia delle proprietà emergenti, le ha in funzione dei soggetti che la costituiscono...a voi la parola :smile:
I sentieri si fanno camminando...

Offline Shaya

  • -
  • **
  • Post: 1505
  • Sono vecchia. Ma mi piace
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #48 il: Aprile 15, 2009, 10:23:46 pm »
ciò tuttavia non rende né l' una né l' altra aliene a te, come il concetto di trascendente implica invece.

Intendi dire che trascendenza=superiorità= alieno?

Offline Vanth

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1967
  • L' Orco Cattivo
    • http://www.paganpride.it
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #49 il: Aprile 16, 2009, 01:39:37 am »
Il concetto di trascendenza implica un' alterità in sé stesso, per questo i due concetti di trascendenza ed immanenza sono irriducibili, perché non si può essere una cosa ed altro da questa allo stesso tempo
Vanth
"...there are more things in heaven and earth, Horatio, than are dreamt of in thyne philosophy..."

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #50 il: Aprile 16, 2009, 06:24:38 am »
ok, allora come diceva Marachella forse intendo una cosa per un'altra.

Offline Amber

  • -
  • **
  • Post: 1915
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #51 il: Aprile 16, 2009, 09:17:59 am »
Il concetto di trascendenza implica un' alterità in sé stesso, per questo i due concetti di trascendenza ed immanenza sono irriducibili, perché non si può essere una cosa ed altro da questa allo stesso tempo
se non ci fosse alterità non ci potrebbe essere nemmeno relazione
...whichever way you decide, be sure of one thing. You have a right to be a pagan if you want to be.
Doreen Valiente

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #52 il: Aprile 16, 2009, 10:36:23 am »
Semplicemente, Igua, tu porti esempi come gli ecosistemi che non sono applicabili a questioni filosofiche. Purtroppo, e da che mondo è mondo, la filosofia si è spesso distaccata da quella che è la realtà fisica.
Il fatto che un ecosistema funzioni in un certo modo (in se stesso e in relazione ad altro) non vuol dire che il concetto di immanenza o di trascendenza deve rifarsi a questo modello. Semmai l'opposto...
La filosofia, spesso, crea modelli che poi impone alla materia (il tutto, se ci pensate bene, è molto "trascendente"  ;))

ho capito, ma in un forum neopagano come questo, a che pro discutere, ragionare, a proposito di ciò che sarebbe distaccato dalla realtà fisica?
Se si cerca di capire come funziona la vita in relazione ai viventi, non è meglio partire dal concreto?

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #53 il: Aprile 16, 2009, 12:11:04 pm »
Se è così, non trovo interesse nella discussione.....
 :rolleyes:

Offline Amber

  • -
  • **
  • Post: 1915
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #54 il: Aprile 16, 2009, 03:42:14 pm »
se non ci fosse alterità non ci potrebbe essere nemmeno relazione

Ne sei così sicura?
Intanto dipende dal significato che diamo alla parola alterità. Perché se la intendiamo con il riconoscimento che il soggetto con il quale ci mettiamo in relazione è "altro" da noi, allora ti posso dire che questo tipo di approccio è decisamente moderno (vd. Todorov e successivi). Per cui la relazione non implica necessariamente l'alterità. Poi se tu dai un altro significato, si tratta ovviamente di un altro discorso...
Si, altro da me. E perché non implica alterità?
...whichever way you decide, be sure of one thing. You have a right to be a pagan if you want to be.
Doreen Valiente

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #55 il: Aprile 17, 2009, 08:58:41 am »
mi scuso se vado OT, rispondo a questo:

Se parli di ecosistema, stai parlando di un'interazione tra vari organismi che crea un sistema "equilibrato", l'ecosistema non può dare disposizioni in quanto non esiste come essere a se stante, esiste come insieme...(il Tutto è l'Uno e l'Uno è il Tutto)...penso si possa parlare di scambio dove un'esigenza comune al Tutto e all'Uno (equilibrio) viene soddisfatta mediante l'interazione di entrambi :60:
Allo stesso modo la società non mi sembra che di per se abbia delle proprietà emergenti, le ha in funzione dei soggetti che la costituiscono...a voi la parola :smile:



sempre, l'interazione è di entrambi... ma non sempre le parti hanno la stessa voce in capitolo...nessun essere esiste solamente come essere a sé stante... l'equilibrio è sempre dinamico... una società sembra che abbia un'esistenza parallela rispetto al singolo... in analogia, possiamo pensare all'esistenza separata (parallela) del nostro corpo rispetto al nostro materiale genetico, DNA... l'ecosistema, non è altro che una società allargata.... l'intelligenza non è propria del genere umano, bensì è una proprietà comune al vivente...
Singolo & Uno, sono di fatto una "unità duale"... così come visibile & invisibile... microcosmo & macrocosmo...



 Nonostante i continui richiami da parte dei moderatori continua a intervenire sui propri messaggi successivamente alle risposte di altri utenti.
« Ultima modifica: Aprile 17, 2009, 09:30:26 am di igua »

Offline rhuna

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 845
  • gnōthi seautón
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #56 il: Aprile 17, 2009, 09:43:54 am »
mi scuso se vado OT, rispondo a questo:

Se parli di ecosistema, stai parlando di un'interazione tra vari organismi che crea un sistema "equilibrato", l'ecosistema non può dare disposizioni in quanto non esiste come essere a se stante, esiste come insieme...(il Tutto è l'Uno e l'Uno è il Tutto)...penso si possa parlare di scambio dove un'esigenza comune al Tutto e all'Uno (equilibrio) viene soddisfatta mediante l'interazione di entrambi :60:
Allo stesso modo la società non mi sembra che di per se abbia delle proprietà emergenti, le ha in funzione dei soggetti che la costituiscono...a voi la parola :smile:

sempre, l'interazione è di entrambi... ma non sempre le parti hanno la stessa voce in capitolo...nessun essere esiste solamente come essere a sé stante
...cogito ergo sum  :biggrin2:
la società non pensa, i soggetti che la compongono pensano e si può arrivare ad avere idee, comportamenti o forse, più propriamente, si creano modelli da seguire come società...di fatto ideati dai componenti della società stessa per costruire l'appartenenza al proprio gruppo, non so riesco a spiegare bene il mio pensiero :sweatdrop1:
...igua, scusa ma io non riesco a capire l'analogia che hai fatto con il DNA :straconfuso:
I sentieri si fanno camminando...

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #57 il: Aprile 17, 2009, 10:05:35 am »
Perché, come ti dicevo, il percepire l'altro come "altro da me" e quindi non secondo il mio punto di vista, le mie conoscenze, la mia cultura, le mie esigenze sociali e così via è una metodologia molto moderna, dell'ultimo secolo per rendersi conto.
E nei secoli precedenti i rapporti interrelazionali ci sono stati comunque, ma all'altro non veniva spesso riconosciuta una propria identità. Per questo l'alterità non è fondamentale in una relazione.


... per approfondire questo aspetto particolare della relazione, citato da Marachella, vi suggerisco di interessarvi al concetto di "I&I" (InI) che sta alla base della concezione immanente del divino, secondo la filosofia di vita Rastafari... che sotto questo particolare aspetto ritengo comune non solo al pensiero "Neopagano".... ma "tribale" in genere......
« Ultima modifica: Aprile 17, 2009, 10:57:15 am di igua »

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #58 il: Aprile 17, 2009, 10:21:47 am »
...igua, scusa ma io non riesco a capire l'analogia che hai fatto con il DNA :straconfuso:


Il patrimonio genetico, o genoma, vive una sua vita "indipendente" dal corpo che lo ospita.... in analogia mi sembra che la società umana vive una sua vita "indipendente" dall'individuo che ne è parte...

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
Re: Immanenza-Trascendenza
« Risposta #59 il: Aprile 17, 2009, 10:42:15 am »
mah... a questo punto io aprirei addirittura 2 topic differenti: uno per continuare un discorso che mi sembra non calcare più i termini stretti di "immanenza" e "trascendenza" secondo la tradizione filosofica, l'altro per parlare di RastafarI... tenendo conto che RastafarI è una realtà sfuggente alle definizioni, con miriadi di sfaccettature proprio come lo è la realtà Neopagana....

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 17, 2021, 06:52:18 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB