*

Autore Topic: Wiccan si nasce o si diventa?  (Letto 3118 volte)

Offline ALIDER

  • -
  • **
  • Post: 334
  • La mia è follia controllata...
Wiccan si nasce o si diventa?
« il: Maggio 12, 2010, 11:36:19 am »
Secondo voi "wiccan" si nasce o si diventa? :glare:...(Scusate se forse ho postato nel posto sbagliato)
Desidero l'impossibile,
guardare il mondo come un visitatore curioso di capirne,
il senso dell'essenza.
Osservare ogni cosa straordinaria senza fretta
e chiedermi il senso della mia presenza.
Vorrei farlo con un risveglio nel mio sogno eterno e
immortale per poi morire con esso...

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #1 il: Maggio 12, 2010, 12:06:49 pm »
La domanda è mal posta.
Per essere wiccan occorre praticare, indi per cui mi esclude automaticamente il poter nascere wiccan.
La pratica non è solo percepire l’energia della natura e trovare il divino nel quotidiano. La pratica si basa su rituali precisi che ci consentono di entrare in contatto con la parte più profonda e con il divino stesso, quindi non solo di sentirlo (che è un termine che limita), ma di essere consapevoli, di armonizzarsi con l’energia, di usufruire di quell’energia e di essere il divino.
Per poter arrivare a questo punto occorre essere consapevoli di quello che facciamo.
Non nasciamo consapevoli, ma ci diventiamo.
Se poi ti riferivi alla mentalità è un altro discorso.
L’educazione, il modo di vivere delle persone che ci sono state vicine influenza il nostro modo di essere e di percepire il mondo.. infatti ci sono moltissime persone che amano la natura ma non sono wiccan, così come ci sono persone che seguono un loro cammino similare per idee e concetti alla wicca ma che non rientrano comunque in questa categoria.
E questo mi esclude avere idee similari per nascita...

Offline Sumanitu taka Sapa

  • -
  • **
  • Post: 159
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #2 il: Maggio 12, 2010, 12:47:40 pm »
Si diventa ed è una scelta razzionale, poichè puoi ignorare la tua spiritualità o accentuarla fino a scegliere il tuo credo.
Infatti la solita domanda è " a cosa credi" e crede è un atto dato dalla ragione
Now the hungry lion roars,
And the wolf behowls the moon

- William Shakespeare , A Midsummer Night's Dream-

Non preoccupa mai il lupo
il numero delle pecore che ci potrebbe essere

-Virgilio, Eneide-

Offline o)Yavanna(o

  • -
  • **
  • Post: 337
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #3 il: Maggio 12, 2010, 01:33:40 pm »
Concordo con Luce su quanto ha detto, non si nasce Wiccan essendo una religione esperenziale lo si diventa, con lo studio e la pratica.
C'è chi nasce magari più sensibile di altri verso le energie o verso la natura, o come ha detto Luce l'educazione che riceviamo da piccoli può condizionarsi in bene o in male.
A questo proposito vorrei porre una domanda anche io, ho conosciute delle persone che si ritenevano streghe naturali, ecco avendo letto di streghe naturali in romanzi fantasy, all'età di 15 anni anche io pensavo che potessero esistere, cioè persone più predisposte di altre nella pratica dell'arte, in sostanza quasi la stessa questione che poneva Alider, senza la religione Wicca di mezzo. Conoscendo meglio la pratica e continuando il mio percorso nella wicca io mi sono resa conto che questa figura non esiste (per diritto di nascita). Certo credo che all'inizio del percorso ci possano essere persone più aperte di altre ad alcune percezioni, ma penso che l'unico limite siamo noi, ovvero il non credere di poter fare determinate cose e non una sorta di deficienza fisica.
Mi chiedevo se qualcuno "credesse" (non mi viene un termine più appropriato sorry) all'esistenza di queste streghe naturali.
un bacio :60:
"La vera conoscenza
è sapere i limiti della nostra ignoranza."
Confucio

"L’amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande."
Woody Allen

"Per rendere una cosa speciale,
devi solo credere che sia speciale."
Kung Fu Panda

Se le persone che amiamo ci vengono portate via perché continuino a vivere non dobbiamo mai smettere di amarle.
Le case bruciano e le persone muoiono, ma il Vero Amore è per sempre.
 “Il corvo”

"Cercate la saggezza nei libri, in manoscritti rari e poemi criptici se volete, ma cercatela anche nelle semplici pietre, nelle fragili erbe e nel verso degli uccelli selvatici. Ascoltate il sussurro del vento ed il ruggito dell’acqua se volete scoprire la magia, perché è lì che sono nascosti gli antichi segreti."
Scott Cunninham "Il praticante solitario"

Offline ALIDER

  • -
  • **
  • Post: 334
  • La mia è follia controllata...
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #4 il: Maggio 12, 2010, 03:00:49 pm »
Scusate se ho mal posto la domanda ma non volevo negarle le sue sfaccettature interpretative...La domanda resta tale e interpretatela come più desiderate...Male non fà!
Desidero l'impossibile,
guardare il mondo come un visitatore curioso di capirne,
il senso dell'essenza.
Osservare ogni cosa straordinaria senza fretta
e chiedermi il senso della mia presenza.
Vorrei farlo con un risveglio nel mio sogno eterno e
immortale per poi morire con esso...

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #5 il: Maggio 12, 2010, 03:11:33 pm »
Dal mio punto di vista non ha altre interpretazioni se riferita alla wicca.. e ti ho anche spiegato il perchè...

Offline ALIDER

  • -
  • **
  • Post: 334
  • La mia è follia controllata...
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #6 il: Maggio 12, 2010, 03:24:09 pm »
Concordo con Luce su quanto ha detto, non si nasce Wiccan essendo una religione esperenziale lo si diventa, con lo studio e la pratica.
C'è chi nasce magari più sensibile di altri verso le energie o verso la natura, o come ha detto Luce l'educazione che riceviamo da piccoli può condizionarsi in bene o in male.
A questo proposito vorrei porre una domanda anche io, ho conosciute delle persone che si ritenevano streghe naturali, ecco avendo letto di streghe naturali in romanzi fantasy, all'età di 15 anni anche io pensavo che potessero esistere, cioè persone più predisposte di altre nella pratica dell'arte, in sostanza quasi la stessa questione che poneva Alider, senza la religione Wicca di mezzo. Conoscendo meglio la pratica e continuando il mio percorso nella wicca io mi sono resa conto che questa figura non esiste (per diritto di nascita). Certo credo che all'inizio del percorso ci possano essere persone più aperte di altre ad alcune percezioni, ma penso che l'unico limite siamo noi, ovvero il non credere di poter fare determinate cose e non una sorta di deficienza fisica.
Mi chiedevo se qualcuno "credesse" (non mi viene un termine più appropriato sorry) all'esistenza di queste streghe naturali.
un bacio :60:

Concordo nel dire che l'uomo si da dei limiti...ma che qualcuno abbia più altitudini, o meglio più facilità ad approciare con la maggia rispetto ad altri è possibile...Geneticamente aquisiamo dai nostri antenati molte cose non solo fisiche...In una famiglia di artisti, o musicisti si dice che "c'è l'hanno nel sangue"...Se una persona si applica con l'impegno può diventare quello che più desidera ma se ha una "spinta genetica" fa meno fatica...Persino nell' antichità le sacerdotesse o i druidi venivano scelti anche per le loro origini genetiche.
Desidero l'impossibile,
guardare il mondo come un visitatore curioso di capirne,
il senso dell'essenza.
Osservare ogni cosa straordinaria senza fretta
e chiedermi il senso della mia presenza.
Vorrei farlo con un risveglio nel mio sogno eterno e
immortale per poi morire con esso...

Offline ALIDER

  • -
  • **
  • Post: 334
  • La mia è follia controllata...
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #7 il: Maggio 12, 2010, 03:28:17 pm »
Dal mio punto di vista non ha altre interpretazioni se riferita alla wicca.. e ti ho anche spiegato il perchè...
Va bene Luce, mi sta bene la tua spiegazione o interpretazione della domanda! :smile:
Desidero l'impossibile,
guardare il mondo come un visitatore curioso di capirne,
il senso dell'essenza.
Osservare ogni cosa straordinaria senza fretta
e chiedermi il senso della mia presenza.
Vorrei farlo con un risveglio nel mio sogno eterno e
immortale per poi morire con esso...

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #8 il: Maggio 12, 2010, 03:29:39 pm »
Alider tu come la interpreteresti?

Offline o)Yavanna(o

  • -
  • **
  • Post: 337
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #9 il: Maggio 12, 2010, 03:36:32 pm »
Concordo nel dire che l'uomo si da dei limiti...ma che qualcuno abbia più altitudini, o meglio più facilità ad approciare con la maggia rispetto ad altri è possibile...Geneticamente aquisiamo dai nostri antenati molte cose non solo fisiche...In una famiglia di artisti, o musicisti si dice che "c'è l'hanno nel sangue"...Se una persona si applica con l'impegno può diventare quello che più desidera ma se ha una "spinta genetica" fa meno fatica...Persino nell' antichità le sacerdotesse o i druidi venivano scelti anche per le loro origini genetiche.

Non credo dipenda dalle attidudini o dalla genetica ma dalla passione. Almeno secondo il mio punto di vista, vedi se una cosa ti piace molto ed è appunto la tua passione, ti ci metti d'impegno...ci provi e riprovi fino a raggiungere un livello buono....
Ti faccio un esempio, io ho una buona mano, disegno cioè abbastanza bene, e mi piace parecchio come hobby, non abbastanza però da coltivarlo, quindi il mio livello è rimasto buono, se l'avessi coltivato con più passione probabilmente sarei arrivata a disegnare molto meglio di come faccio adesso. E' una questione di decidere cose voler fare, se decidessi di diventare dottore perchè è la mia passione di sicuro mi impegnerei molto e ci crederei a tal punto dal diventarlo no?
La stessa cosa per la musica... è tutta una questione di testa. Sempre secondo me^^
 :60:
"La vera conoscenza
è sapere i limiti della nostra ignoranza."
Confucio

"L’amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande."
Woody Allen

"Per rendere una cosa speciale,
devi solo credere che sia speciale."
Kung Fu Panda

Se le persone che amiamo ci vengono portate via perché continuino a vivere non dobbiamo mai smettere di amarle.
Le case bruciano e le persone muoiono, ma il Vero Amore è per sempre.
 “Il corvo”

"Cercate la saggezza nei libri, in manoscritti rari e poemi criptici se volete, ma cercatela anche nelle semplici pietre, nelle fragili erbe e nel verso degli uccelli selvatici. Ascoltate il sussurro del vento ed il ruggito dell’acqua se volete scoprire la magia, perché è lì che sono nascosti gli antichi segreti."
Scott Cunninham "Il praticante solitario"

Offline ALIDER

  • -
  • **
  • Post: 334
  • La mia è follia controllata...
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #10 il: Maggio 12, 2010, 04:06:53 pm »
Non credo dipenda dalle attidudini o dalla genetica ma dalla passione. Almeno secondo il mio punto di vista, vedi se una cosa ti piace molto ed è appunto la tua passione, ti ci metti d'impegno...ci provi e riprovi fino a raggiungere un livello buono....
Ti faccio un esempio, io ho una buona mano, disegno cioè abbastanza bene, e mi piace parecchio come hobby, non abbastanza però da coltivarlo, quindi il mio livello è rimasto buono, se l'avessi coltivato con più passione probabilmente sarei arrivata a disegnare molto meglio di come faccio adesso. E' una questione di decidere cose voler fare, se decidessi di diventare dottore perchè è la mia passione di sicuro mi impegnerei molto e ci crederei a tal punto dal diventarlo no?
La stessa cosa per la musica... è tutta una questione di testa. Sempre secondo me^^
 :60:

Credo di non essermi spiegata bene ,tu hai ragione!...ma il tuo saper disegnare anche senza scuola ti da dei vantaggi rispetto a chi non sa proprio farlo e vorrebbe aprofondire...Io ho frequentato il liceo artistico e nonostante le altitudini degli studenti e gli stessi insegnamenti e insegnanti era evidente come ogni uno di noi avesse più manualità e facilità in alcune cose e altre no, nonostante l'impegno e l'interesse comune, c'è sempre chi è più portato!...Come è  evidente che faccio schifo in grammatica...mi impegno molto, sto attenta, e sto scrivendo per hobby un libro e delle poesie, mi piace molto ma faccio una fatica immensa, se fossi stata più portata geneticamente credo farei meno fatica...Tutti nella mia famiglia tranne mio padre abbiamo questo tipo di probblemino...Come altitudini che ci accomunano!Pensaci!
Desidero l'impossibile,
guardare il mondo come un visitatore curioso di capirne,
il senso dell'essenza.
Osservare ogni cosa straordinaria senza fretta
e chiedermi il senso della mia presenza.
Vorrei farlo con un risveglio nel mio sogno eterno e
immortale per poi morire con esso...

Offline o)Yavanna(o

  • -
  • **
  • Post: 337
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #11 il: Maggio 12, 2010, 05:53:52 pm »
Credo di non essermi spiegata bene ,tu hai ragione!...ma il tuo saper disegnare anche senza scuola ti da dei vantaggi rispetto a chi non sa proprio farlo e vorrebbe aprofondire...Io ho frequentato il liceo artistico e nonostante le altitudini degli studenti e gli stessi insegnamenti e insegnanti era evidente come ogni uno di noi avesse più manualità e facilità in alcune cose e altre no, nonostante l'impegno e l'interesse comune, c'è sempre chi è più portato!...Come è  evidente che faccio schifo in grammatica...mi impegno molto, sto attenta, e sto scrivendo per hobby un libro e delle poesie, mi piace molto ma faccio una fatica immensa, se fossi stata più portata geneticamente credo farei meno fatica...Tutti nella mia famiglia tranne mio padre abbiamo questo tipo di probblemino...Come altitudini che ci accomunano!Pensaci!

Ho capito perfettamente ciò che mi dici, tranquilla^^
Anche io come te pensavo, in un vicino passato, di essere più portata verso alcune cose e negata verso alcune altre... Ma sono arrivata alla conclusione che non sia così, tenendo per buono l'esempio sul disegno nella mia famiglia nessuno disegna bene, o particolarmente bene, perchè nessuno ha mai coltivato questa passione, a me che piace abbastanza è spuntata questa "dote", io credo che i nostri familiari ci influenzino un po'.... Vedi mia madre è negata in matematica, mia sorella di conseguenza è negata, ma perchè lei prima di fare un esercizio pensa: che lo faccio a fare? Tanto non capisco nulla.... Questa è una limitazione.
Io stessa pur sapendo di saper disegnare certi giorni non riesco a fare nemmeno un bozzetto perchè non sono ispirata, ma cos'è l'ispirazione? Semplicemente quando crediamo di poter fare qualcosa con tutte le nostre forze la facciamo e ci viene anche molto bene, se si parte con il presupposto di non essere in grado, certamente uscirà una schifezza^^
"La vera conoscenza
è sapere i limiti della nostra ignoranza."
Confucio

"L’amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande."
Woody Allen

"Per rendere una cosa speciale,
devi solo credere che sia speciale."
Kung Fu Panda

Se le persone che amiamo ci vengono portate via perché continuino a vivere non dobbiamo mai smettere di amarle.
Le case bruciano e le persone muoiono, ma il Vero Amore è per sempre.
 “Il corvo”

"Cercate la saggezza nei libri, in manoscritti rari e poemi criptici se volete, ma cercatela anche nelle semplici pietre, nelle fragili erbe e nel verso degli uccelli selvatici. Ascoltate il sussurro del vento ed il ruggito dell’acqua se volete scoprire la magia, perché è lì che sono nascosti gli antichi segreti."
Scott Cunninham "Il praticante solitario"

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #12 il: Maggio 12, 2010, 06:11:29 pm »
Su questo non sono d'accordo...
Personalmente non credo nelle streghe naturali, ma penso che ci sia una certa predisposizione.. ovviamente non in senso completo, perchè sarebbe come voler dire che una strega deve saper fare tutto.
La strega deve saper percepire le energie sottili, caricarsi, avere affinità con gli strumenti.. e mille altre cose, quindi di base per me una strega che per natura sa fare tutto senza aver provato e provato non esiste.
Se prendete due persone e gli affidate la stessa ricetta culinaria, benchè seguita scrupolosamente, porterà sicuramente ad un risultato diverso anche lieve.. Questo perchè le due persone hanno sicuramente percezione diversa della potenza del fuoco, degli odori, dei sapori..
In ambito magico, ho avuto modo di vedere all'interno del gruppo come i componenti siano esseri unici.
C'è chi è portato naturalmente alla visualizzazione, chi come sente la frase "mettetevi in una posizione comoda" lascia andare la mente verso altri lidi, chi purifica meglio di altri e tanti altri piccoli esempi.. semplicemente perchè le percezioni e quindi le predisposizioni sono differenti.
Questo è possibile notarlo anche con le tecniche di divinazione.. c'è chi preferisce le rune, chi ha un ottimo rapporto coi tarocchi e chi con la sfera..
Io sono quali sono le mie predisposizioni, ma sono anche dove sono le mie carenze.. e continuo a dire che è la pratica che può portare la miglioramento.

Offline o)Yavanna(o

  • -
  • **
  • Post: 337
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #13 il: Maggio 12, 2010, 08:01:54 pm »
Se prendete due persone e gli affidate la stessa ricetta culinaria, benchè seguita scrupolosamente, porterà sicuramente ad un risultato diverso anche lieve.. Questo perchè le due persone hanno sicuramente percezione diversa della potenza del fuoco, degli odori, dei sapori..
In ambito magico, ho avuto modo di vedere all'interno del gruppo come i componenti siano esseri unici.
C'è chi è portato naturalmente alla visualizzazione, chi come sente la frase "mettetevi in una posizione comoda" lascia andare la mente verso altri lidi, chi purifica meglio di altri e tanti altri piccoli esempi.. semplicemente perchè le percezioni e quindi le predisposizioni sono differenti.
Questo è possibile notarlo anche con le tecniche di divinazione.. c'è chi preferisce le rune, chi ha un ottimo rapporto coi tarocchi e chi con la sfera..

Sono d'accordo sul fatto che siamo individui unici, che le nostre percezioni rimangono differenti a seconda della persona che le prova.
Condivido anche il fatto che si abbiano "talenti" diversi, magari a me riesce meglio la divinazione con le rune ad un altro con i tarocchi, ma non credo dipenda da una predisposizione naturale, o meglio si, ma non intesa geneticamente ma mentalmente, io ho più affinità con le rune perchè mi "piacciono" di più, userò anche i tarocchi ma mi sentirò sempre più a mio agio con le rune perchè le preferisco.
Ciò non toglie che impegnandomi possa raggiungere un buon livello anche con altri metodi di divinazione, ecco per me la differenza nelle abilità risiede solo nella mente e in ciò che più ci piace fare o con cui più sentiamo confidenza o un legame^^

La cosa che non mi piace è credere che ci sia gente dotata e altra meno, sarebbe bello pensare che tutti abbiamo gli stessi mezzi all'inizio di un cammino, spirituale o la vita stessa, ma che poi ci si evolve in base ai gusti e alle affinità.
Come in un gioco tipo the sims ( che odio però serve allo scopo) si inizia tutti dallo stesso punto, è il giocatore che man mano giocando plasma il suo personaggio, secondo le scelte e i propri gusti...
Chissà se mi sono spiegata...^^
Comunque sono sempre pronta a mettere in discussione le mie idee^^
hugs :60:
"La vera conoscenza
è sapere i limiti della nostra ignoranza."
Confucio

"L’amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande."
Woody Allen

"Per rendere una cosa speciale,
devi solo credere che sia speciale."
Kung Fu Panda

Se le persone che amiamo ci vengono portate via perché continuino a vivere non dobbiamo mai smettere di amarle.
Le case bruciano e le persone muoiono, ma il Vero Amore è per sempre.
 “Il corvo”

"Cercate la saggezza nei libri, in manoscritti rari e poemi criptici se volete, ma cercatela anche nelle semplici pietre, nelle fragili erbe e nel verso degli uccelli selvatici. Ascoltate il sussurro del vento ed il ruggito dell’acqua se volete scoprire la magia, perché è lì che sono nascosti gli antichi segreti."
Scott Cunninham "Il praticante solitario"

Offline ALIDER

  • -
  • **
  • Post: 334
  • La mia è follia controllata...
Re: Wiccan si nasce o si diventa?
« Risposta #14 il: Maggio 12, 2010, 08:16:43 pm »
Alider tu come la interpreteresti?
Scusami Luce se non ti ho risposto prima...ho delle piccole monelle in casa e loro sono la mia priorità...
La mia domanda è intesa in modo semplice, ma la si puo vedere anche complessa...Se si intende la nascita "fisica"( il tuo discorso), se si intende anche "spirituale" ne ha un'altro...Nel senso che le persone quando nascono hanno un corpo e un'anima, che in teoria dovrebbe essere già dalla nascita un legame con le divinità e con quello che comporta una data appartenenza a questo mondo...Ora se la visione "Wiccan" della Dea e del Dio è in ogni cosa...Forse ci manca solo la consapevolezza per migliorare quello che già siamo?...o è un privilegio solo dell'uomo poter diventare un Wiccan, mentre gli altri esseri viventi sono solo uno "strumento"?....
Forse ho solo complicato le cose ma personalmente sono solo piena di ipotesi, non mi piace dare per certo un concetto solo perchè è scritto su di un libro(Ben vengano i libri), ma la certezza la dobbiamo trovare dentro di noi ...
I limiti ci sono dove siamo noi a metterli per darci delle certezze...Be io vivo con le incertezze!  
Desidero l'impossibile,
guardare il mondo come un visitatore curioso di capirne,
il senso dell'essenza.
Osservare ogni cosa straordinaria senza fretta
e chiedermi il senso della mia presenza.
Vorrei farlo con un risveglio nel mio sogno eterno e
immortale per poi morire con esso...

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Agosto 06, 2021, 05:52:44 am

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB