*

Autore Topic: Iniziazione CEPU style??  (Letto 1060 volte)

Offline morganafaerie

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 390
    • Facebook
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #15 il: Luglio 15, 2011, 04:45:35 pm »
Sono fondamentalmente d'accordo con Azrael.
Sicuramente non posso rispondere nemmeno io in maniera esautiva sulla tradizione di Ara, perchè non ne ho mai fatto parte. Conosco alcune persone che ne hanno fatto parte e che sono state iniziate ad essa per cui questa è stata una sorta di punto di "partenza" , nel senso che hanno praticato all'interno di essa ma in maniera più o meno solitaria, e che quindi alla fine hanno deciso di rivolgersi ad altre tradizioni, che appunto erano più orientate verso un insegnamento e una pratica un pò più "diretti", altri invece sono rimasti all'interno della tradizione.
Fondamentalmente penso che si tratti anche un pò di un discorso culturale, la scelta del metodo di insegnamento intendo. Mi pare infatti che le tradizioni che attualmente provengono dagli stati uniti abbiamo molto più, rispetto a quelle anglosassoni, una struttura a "esami e compitini", dove ci si ritrova magari su msn o skype, si fa la relazione ecc ecc (come succede qui nei gruppi di studio, fondamentalmente)
Io non penso che sia sbagliato o giusto a priori, penso che dipenda anche da quello che vogliamo o che cerchiamo.
Per quanto mi riguarda concepisco il percorso misterico all'interno della Wicca come qualcosa di profondamente legato alla struttura della Coven, dove, per forza di cose, debba esserci una "referente", chiamiamola così, che avrà anche solo magari il 2 grado se si tratta di una coven di nuova formazione. Quello che probabilmente è un pò mancato secondo me in Italia finora è stato proprio questo, ossia l'esistenza di Coven strutturate, che non fossero semplicemente 4 amici che si trovavano o dei gruppi di sperimentazione e studio ecc ecc.
Ma non è detto che sarà così per sempre, anzi  :)
In ogni caso penso che se interessa approfondire una tradizione,  e conoscere meglio i Sacerdoti che fanno capo ad essa, in Italia le occasioni per questo non mancano... Oltre i seminari della Currot, che sono organizzati spesso, ci sono anche quelli di Vivianne Crowley, che è a capo della tradizione gardneriana-alexandriana.
E' una persona molto carina e disponibile, tra l'altro, sia lei che Chris, che è l'attuale presidente della Pagan Federation.
A Milano vengono organizzati anche gli Study Group, e a partire credo da ottobre anche a Torino.
Per quanto riguarda invece Janet Farrar e Gavin Bone, attualmente non stanno facendo seminari ma tengono un gruppo di studio in Italia che si incontra varie volte all'anno, il cui accesso però non è "pubblico", ma bisogna essere "presentati" da una persona che già ne fa parte, diciamo così che è "semipubblico", proprio per evitare che entri chiunque e che questo porti a dover ripetere sempre le stesse pratiche o discorsi di base (cosa che alla lunga diventa frustrante, anche se repetita iuvant e a volte serve anche ripetere ad esempio il lavoro con gli Elementi...)
Anche Janet e Gavin sono due persone molto carine e disponibili.
Ah... A Milano esiste anche lo SVOT, guidato da Circle of Sand, che penso riprenda a settembre. Questo gruppo è utile per chi volesse approfondire la tradizione della Black Forrest, ma gli incontri hanno una cadenza piuttosto regolare, come gli study group, e quindi capisco anche che magari se si abita lontano da queste città non sia facilissimo seguirli, anche se in effetti un giorno al mese potrebbe anche essere fattibile :-)


BB

MorganaFaerie
"O sweet illusions of song that tempt me everywhere,
In the lonely fields, and the throng of the crowded thoroughfare!

I approach and ye vanish away, I grasp you, and ye are gone;
But ever by night and by day, the melody soundeth on.

As the weary traveller sees, in desert or prairie vast,
Blue lakes, overhung with trees that a pleasant shadow cast;

Fair towns with turrets high, and shining roofs of gold,
That vanish as he draws nigh, like mists together rolled

So I wander and wander along, and forever before me gleams
The shining city of song, in the beautiful land of dreams.

But when I would enter the gate of that golden atmosphere,
It is gone, and I wonder and wait for the vision to reappear"

(Henry Wadsworth Longfellow)

Offline plenilunia

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 372
  • ... la Contessa...
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #16 il: Luglio 15, 2011, 04:49:18 pm »
anche l'OBOD manda dei volumetti a casa periodicamente e dei video ( correggetemi se sbaglio) e orienta il corso in 3 livelli bardo, ovate, e druido che a mio parere va a creare l'illusione alla gente che il bardo sia piu semplice del druido: in verità, qua si sa tutti, ma fuori non so,,, sono tutti "ruoli" del clan.
Ma vabbè apparte questo, non discuto il costo e la validità di tale completezza ma mi lascia perplessa un aspetto.... gran parte del druidismo è il contatto con gli spiriti e lo sciamanesimo celtico ( soprattutto per gli ovati ) e fare i viaggi in salotto da soli con la musica o tamburo sottoforma di CD mi lascia un po perplessa...

Mi rendo conto che c'ho è off topic in quanto l'obod non vende con il corso l'iniziazione ma sta cosa mi girava in testa da un pò... insomma anche questo mi sa di CEPU.

Questo è ciò scrive MAncini sul sito:

L’ORDINE

L’Ordine dei Bardi Ovati e Druidi è un gruppo spirituale dedicato alla pratica, all’insegnamento e allo sviluppo del Druidismo come preziosa e ispirante spiritualità.

Quindi non è un'iniziazione ma ti permette di entrare nell'ordine e partecipare alle celebrazioni.


OT Luce ti prego non mi bannare ti giuro che appena posso faccio la lista dei libri  :-[

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #17 il: Luglio 15, 2011, 05:00:10 pm »
Evidentemente ho un altro concetto di iniziazione.

Offline *Ginevra*

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 158
  • La Strige
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #18 il: Luglio 15, 2011, 05:01:40 pm »
Per quanto mi riguarda concepisco il percorso misterico all'interno della Wicca come qualcosa di profondamente legato alla struttura della Coven, dove, per forza di cose, debba esserci una "referente", chiamiamola così, che avrà anche solo magari il 2 grado se si tratta di una coven di nuova formazione.

Io lo concepisco allo stesso modo, forse è per questo che faccio un po' fatica ad apprezzare altri tipi di percorsi molto diversi. Ognuno dovrebbe trovare ciò che è meglio per sè ma tante perplessità su questo metodo mi rimangono.

Offline morganafaerie

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 390
    • Facebook
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #19 il: Luglio 15, 2011, 05:12:15 pm »
Per quanto mi riguarda concepisco il percorso misterico all'interno della Wicca come qualcosa di profondamente legato alla struttura della Coven, dove, per forza di cose, debba esserci una "referente", chiamiamola così, che avrà anche solo magari il 2 grado se si tratta di una coven di nuova formazione.

Io lo concepisco allo stesso modo, forse è per questo che faccio un po' fatica ad apprezzare altri tipi di percorsi molto diversi. Ognuno dovrebbe trovare ciò che è meglio per sè ma tante perplessità su questo metodo mi rimangono.

A me anche, sinceramente parlando, ed infatti è stato questo il motivo per cui non ho ne chiesto di entrare a far parte della tradizione di Ara ne dell'Obod.
Capisco anche di contro che non sia sempre facile potersi fidare o affidare a qualcun'altro, almeno all'inizio, e che a volte è più facile scegliere un percorso dove si hanno come dire... meno vincoli, nel senso che si può scegliere di fare pratica da soli, in gruppo o come si vuole all'interno della tradizione.
Ovviamente poi essere all'interno di una Coven non significa ne deve significare che non si possano fare altri tipi di esperienze da soli o con persone diverse, ma certamente dei vincoli ci sono, e a mio parere è anche giusto così.
In Italia, e spesso anche su questo forum  spesso leggo di persone che vogliono fare da se, per avere la libertà di fare quello che vogliono (non mi riferisco cmq a nessuno dei presenti a questo topic, tendo a precisarlo  :)
A mio avviso e parere, questo però non è possibile, se non dopo un percorso spesso di anni, fatica e dove a volte è necessario anche ascoltare altre persone, e seguirle anche.

In poche e semplici parole, è il concetto di "Perfetto Amore e Perfetta Fiducia"


BB
"O sweet illusions of song that tempt me everywhere,
In the lonely fields, and the throng of the crowded thoroughfare!

I approach and ye vanish away, I grasp you, and ye are gone;
But ever by night and by day, the melody soundeth on.

As the weary traveller sees, in desert or prairie vast,
Blue lakes, overhung with trees that a pleasant shadow cast;

Fair towns with turrets high, and shining roofs of gold,
That vanish as he draws nigh, like mists together rolled

So I wander and wander along, and forever before me gleams
The shining city of song, in the beautiful land of dreams.

But when I would enter the gate of that golden atmosphere,
It is gone, and I wonder and wait for the vision to reappear"

(Henry Wadsworth Longfellow)

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #20 il: Luglio 15, 2011, 05:18:34 pm »
Io continuo a non capire il senso dell'iniziazione se poi si lavora da soli...
L'iniziazione è l'inizio, ma come ben sappiamo la wicca non è per solitari..

Offline morganafaerie

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 390
    • Facebook
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #21 il: Luglio 15, 2011, 05:29:58 pm »
Io continuo a non capire il senso dell'iniziazione se poi si lavora da soli...
L'iniziazione è l'inizio, ma come ben sappiamo la wicca non è per solitari..


Si infatti, una iniziazione Wiccan non ha senso se non viene fatta all'interno di una Coven, e se poi non si lavora all'interno di una Coven. La Coven in cui si lavora poi, può essere, per motivi "geografici" diversa anche all'inizio da quella in cui si è stati iniziati. Per essere "regolare", comunque, deve avere al suo interno almeno una Sacerdotessa di secondo grado, o meglio ancora un Sacerdote e una Sacerdotessa di secondo grado, che possano seguire poi gli iniziandi e iniziare a loro volta altri membi alla Congrega e alla Tradizione.
Nel momento in cui, per qualsiasi motivo, si dovesse poi lasciare la Coven per andare in un altra, anche se della stessa tradizione, può essere richiesta anche una ulteriore iniziazione alla nuova Coven (ovviamente non alla tradizione). Questo non viene richiesto se si è un terzo grado e si fonda una propria Coven ovviamente.
Lo so che detto cosi non è il massimo, però Vivianne Crowley nel suo libro ha dedicato un'intero capitolo a questo concetto

http://www.amazon.com/Wicca-New-Comprehensive-Religion-Modern/dp/0007169620/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1310743658&sr=8-1

La pratica in solitario a mio avviso può essere ammessa solo in particolari, sporadici momenti e circostanze, ma non dev'essere la regola.
"O sweet illusions of song that tempt me everywhere,
In the lonely fields, and the throng of the crowded thoroughfare!

I approach and ye vanish away, I grasp you, and ye are gone;
But ever by night and by day, the melody soundeth on.

As the weary traveller sees, in desert or prairie vast,
Blue lakes, overhung with trees that a pleasant shadow cast;

Fair towns with turrets high, and shining roofs of gold,
That vanish as he draws nigh, like mists together rolled

So I wander and wander along, and forever before me gleams
The shining city of song, in the beautiful land of dreams.

But when I would enter the gate of that golden atmosphere,
It is gone, and I wonder and wait for the vision to reappear"

(Henry Wadsworth Longfellow)

Offline Lucelibera

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 4836
  • Ci metto la faccia!
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #22 il: Luglio 15, 2011, 05:35:27 pm »
Ecco, quindi in Italia il discorso è piuttosto traballante..
Io credo che i dubbi di Ginevra derivino anche da questo. O per lo meno i miei.
E' vero che in italia ci sono dei gruppi che rappresentano il Tempio, ma non sono tutti frequentabili con regolarità per molte problmertiche sia di distanze che economiche...
Non so, mi sentirei "ipocrita" nel decidere di intraprendere un cammino che non sono certa di poter portare avanti al meglio, anche nei confronti delle persone che ci sono dentro.
Ciò non toglie che uno potrebbe provarci, ma credo che sia anche una questione di rispetto.

Offline Fiordispine

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 203
  • I change the world, and the world changes me.
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #23 il: Luglio 15, 2011, 09:58:23 pm »
Il percorso è certamente importante, proprio per questo non puoi (o meglio: puoi ma non si dovrebbe) dare le chiavi dopo 3 seminari e un BOS in mano.

Se tu vieni iniziato da una congrega non italiana, addirittura via email e per ovvi motivi non hai modo di unirti e di conoscere realmente le persone che fanno parte di questo gruppo.. che senso ha? E' solo un bollino no?

Ecco diciamo che condivido questa perplessità. Sono sicuramente molto naive, ma non si dovrebbe arrivare all'iniziazione dopo aver seguito un percorso non solo di approfondimento e apprendimento personale, ma anche di collaborazione pratica con la coven nella quale si intende entrare?
Non voglio assolutamente mettere in dubbio il valore dell'iniziazione in generale, ma non vedo molto senso nell'ottenerla come se si dovesse superare un esame all'università...mi sembra che ottenerla in questo modo ne sminuisca un pò il valore. Poi ripeto, magari sono io che sono un pò naive.


Scusate ho fatto casino con i quote... :'(
Uno sciame di illusioni fantastiche mi segue,
lor principe e padrone,
mentre attraverso lande desertiche
cavalco il turbine, fiammeggia il mio sprone.
Dieci leghe in fondo all'orizzonte,
s'accende nella notte la tenzone
con spettri e cavalieri della morte,
viaggio delirio o immaginazione.

Offline fabiomax

  • -
  • **
  • Post: 103
  • al Signore e alla Signora che veglino sopra noi
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #24 il: Luglio 16, 2011, 05:00:46 pm »
leggendo però alcuni libri tra i quali "il libro delle streghe", anche se si consiglia sempre di ricevere l'iniziazione da una congrega/mago di significativa esperienza, tuttavia si dice anche che l'iniziazione la si può fare in solitaria. insomma, come più volte discusso qui sul forum, è chiaro a mio avviso che sia l'iniziazione che lo studio e la pratica siano più pregnanti se fatti con persone esperte ma che in mancanza di queste (o se si decide comunque per la via solitaria) ci si possa arrangiare da soli....o no?
domani ami chi mai ha amato e chi ha amato domani ami
Satyat nasti paro dharmah

Offline Azrael

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1417
  • Adoratore della Grande Seppia™
    • facebook
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #25 il: Luglio 16, 2011, 05:11:35 pm »
leggendo però alcuni libri tra i quali "il libro delle streghe", anche se si consiglia sempre di ricevere l'iniziazione da una congrega/mago di significativa esperienza, tuttavia si dice anche che l'iniziazione la si può fare in solitaria. insomma, come più volte discusso qui sul forum, è chiaro a mio avviso che sia l'iniziazione che lo studio e la pratica siano più pregnanti se fatti con persone esperte ma che in mancanza di queste (o se si decide comunque per la via solitaria) ci si possa arrangiare da soli....o no?


Basti non dirsi poi "wiccan".
La Wicca richiede il lavoro di congrega e l'iniziazione.
"...era questo che rendeva Dagon tanto indigesto: la sua intelligenza superava di gran lunga la media, ma non aveva nessuna voglia di usarla per interagire con il resto della razza umana."
Francesco Dimitri in "La ragazza dei miei sogni"

"Nothing is purely good or evil, these are relative terms that man has hung upon unacceptable mysteries. To my particular belief the Goddess, white with works of good, is also black with works of darkness, yet both of them are compassionate, albeit the compassion is a cover for the ruthlesness of total Truth. Truth is another name for the Godhead. Male or female doesn't really matter, what does matter is the recognition of neither good or evil, black and white, but the acceptance of the 'will of the Gods', the acceptance of Truth as opposed to illusion."
Robert Cochrane in "The Roebuck in the Thicket"

Offline *Ginevra*

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 158
  • La Strige
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #26 il: Luglio 16, 2011, 08:23:48 pm »
leggendo però alcuni libri tra i quali "il libro delle streghe", anche se si consiglia sempre di ricevere l'iniziazione da una congrega/mago di significativa esperienza, tuttavia si dice anche che l'iniziazione la si può fare in solitaria. insomma, come più volte discusso qui sul forum, è chiaro a mio avviso che sia l'iniziazione che lo studio e la pratica siano più pregnanti se fatti con persone esperte ma che in mancanza di queste (o se si decide comunque per la via solitaria) ci si possa arrangiare da soli....o no?


Ricorda che la Tradizione di Buckland non è la Wicca, lui stesso ha affermato a chiare lettere che è un percorso con miti e misteri diversi. Della cosiddetta "auto-iniziazione" se ne sarà parlato sicuramente in altri thread, quindi ti rimando a quelli anche perchè devo scappare: ho una cena  :P A domani!

Edito per aggiungere un link che forse ti sarà utile:
http://portale.wicca.it/index.php?topic=21833.0
« Ultima modifica: Luglio 16, 2011, 08:49:11 pm di *Ginevra* »

Offline fabiomax

  • -
  • **
  • Post: 103
  • al Signore e alla Signora che veglino sopra noi
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #27 il: Luglio 18, 2011, 08:25:56 pm »
ma in verità avendo il suo libro sotto mano, anzi ad essere precisi sul comodino, lui parla di Wicca e delle numerose tradizioni che a questa via appartengono. ci saranno certamente differenze tra le varie confessioni della stregoneria ma nel libro ci si riferisce espressamente alla Wicca. basta scorrere l'indice per vedere: ottava lezione pag.180, 14a pag.364....(a pag.5 nella presentazione di Ed Fitch viene riportato un brano tratto dal rito del solstizio di RB che così recita: "noi wiccan ringraziamo i Potenti.."), ma aldilà di capire se l'autore era un wiccan oppure qualche altra cosa resta sempre la difficoltà per un novizio di entrare in una congrega stante la "politica" di non proselitismo che queste seguono. 
domani ami chi mai ha amato e chi ha amato domani ami
Satyat nasti paro dharmah

Offline Azrael

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1417
  • Adoratore della Grande Seppia™
    • facebook
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #28 il: Luglio 18, 2011, 08:32:19 pm »
Nelle edizioni inglesi - quindi, originali - parla di Saex Wica, ovvero la tradizione da lui stesso fondata.
"...era questo che rendeva Dagon tanto indigesto: la sua intelligenza superava di gran lunga la media, ma non aveva nessuna voglia di usarla per interagire con il resto della razza umana."
Francesco Dimitri in "La ragazza dei miei sogni"

"Nothing is purely good or evil, these are relative terms that man has hung upon unacceptable mysteries. To my particular belief the Goddess, white with works of good, is also black with works of darkness, yet both of them are compassionate, albeit the compassion is a cover for the ruthlesness of total Truth. Truth is another name for the Godhead. Male or female doesn't really matter, what does matter is the recognition of neither good or evil, black and white, but the acceptance of the 'will of the Gods', the acceptance of Truth as opposed to illusion."
Robert Cochrane in "The Roebuck in the Thicket"

Offline *Ginevra*

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 158
  • La Strige
Re:Iniziazione CEPU style??
« Risposta #29 il: Luglio 18, 2011, 09:23:43 pm »
ma in verità avendo il suo libro sotto mano, anzi ad essere precisi sul comodino, lui parla di Wicca e delle numerose tradizioni che a questa via appartengono. ci saranno certamente differenze tra le varie confessioni della stregoneria ma nel libro ci si riferisce espressamente alla Wicca. basta scorrere l'indice per vedere: ottava lezione pag.180, 14a pag.364....(a pag.5 nella presentazione di Ed Fitch viene riportato un brano tratto dal rito del solstizio di RB che così recita: "noi wiccan ringraziamo i Potenti.."), ma aldilà di capire se l'autore era un wiccan oppure qualche altra cosa resta sempre la difficoltà per un novizio di entrare in una congrega stante la "politica" di non proselitismo che queste seguono.

Piccola parentesi su Buckland: è stato iniziato alla Tradizione Gardneriana e grazie a lui il pensiero del fondatore è diventato popolare anche in America. Tuttavia la Tradizione da lui fondata (la Seax Wica, come ricordava Azrael) non fa parte del nucleo originario perchè, come scrive l'autore nell'introduzione, si basa principalmente su culti sassoni e gli esempi presenti nel libro sono tratti da varie tradizioni (Gardneriana, Sassone, Alexandriana, Scozzese ecc). So che nel libro c'è scritto "Wicca" ma è usato in modo improprio e su internet la disinformazione dilaga: su wiki la Wicca Eclettica e la Cristowicca sono citate come Tradizioni  :-\

So che non è facile trovare una Coven, in alcune regioni italiane (tra cui le Marche  :'() non esiste nemmeno un'associazione pagana riconosciuta. Tuttavia la situazione sta migliorando, ci sono molte più occasioni d'incontro rispetto a 10 anni fa e anche più Coven. Non si può pretendere di trovare la Congrega pronta ad accoglierci sotto casa, bisogna fare degli sforzi oppure avere pazienza. L'iniziazione è necessaria per essere Wiccan ma a questo punto mi chiedo: che problema c'è a essere e definirsi semplicemente pagani se al momento non si ha la possibilità di unirsi a una congrega?
C'è in giro un desiderio così sfrenato che ormai ci "accontentiamo" anche di iniziazioni a distanza. E' il bollino blu di cui parlava Luce, ma secondo me non è questa la Via. Spero di esserti stata d'aiuto, vedrai che la situazione migliorerà piano piano  ;)
« Ultima modifica: Luglio 18, 2011, 10:12:50 pm di *Ginevra* »

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Giugno 19, 2021, 11:04:07 am

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB