*

Autore Topic: Rapporto denaro-magia  (Letto 1410 volte)

Offline Azrael

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1417
  • Adoratore della Grande Seppia™
    • facebook
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #15 il: Febbraio 02, 2012, 02:54:36 am »
Bisognerebbe aprire meglio gli occhi e soprattutto conoscere bene chi tiene cosa, prima di parteciparvi, senza farsi suggestionare da tutto il contorno e da questa marea di pseudo santoni che credono di sapere chissà cosa...

Verissimo.

Allo stesso tempo, per saper discernere bisognerebbe aver accumulato una conoscenza personale che va oltre le poche cose che si trovano online, e avere meno ansia da prestazione e da risultato, meno necessità di affibbiarsi un bollino d.o.c., e maggiore volontà di intraprendere un vero cammino di evoluzione spirituale.

Chissà perchè, il soggetto descritto qua sopra rispecchia al 100% l'immagine dell'utente "frogheal".

Magari poi le persone cambiano eh... ma io non ci credo manco se le vedo.
"...era questo che rendeva Dagon tanto indigesto: la sua intelligenza superava di gran lunga la media, ma non aveva nessuna voglia di usarla per interagire con il resto della razza umana."
Francesco Dimitri in "La ragazza dei miei sogni"

"Nothing is purely good or evil, these are relative terms that man has hung upon unacceptable mysteries. To my particular belief the Goddess, white with works of good, is also black with works of darkness, yet both of them are compassionate, albeit the compassion is a cover for the ruthlesness of total Truth. Truth is another name for the Godhead. Male or female doesn't really matter, what does matter is the recognition of neither good or evil, black and white, but the acceptance of the 'will of the Gods', the acceptance of Truth as opposed to illusion."
Robert Cochrane in "The Roebuck in the Thicket"

Offline -kay-

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 167
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #16 il: Febbraio 02, 2012, 03:37:07 am »

Kay, mi spieghi perchè io dico divinazione e tu tiri in ballo l'iniziazione?  ???

Hai perfettamente ragione, scusa, questo è un classico esempio di lapsus, anche se comunque c'entra ugualmente con l'argomento della discussione, cioè soldi/pagamento/magia

il fatto è che in questo periodo ho discusso parecchie volte, incazzandomi anche, a proposito di questa voce che gira, che ci sarebbero delle iniziazioni a pagamento nella Wicca, perciò si vede che avevo questa cosa in testa...

Offline *Ginevra*

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 158
  • La Strige
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #17 il: Febbraio 02, 2012, 03:57:18 am »
che ci sarebbero delle iniziazioni a pagamento nella Wicca

Magari non ti fanno pagare l'iniziazione vera e propria, ma se per averla devi pagare il "corso di preparazione"....non è la stessa cosa ma siamo un po' sul filo del rasoio. Probabilmente dipende dal contesto: pagare per un'iniziazione wicca mi sembra assurdo. Se invece mi chiedessero dei soldi per essere iniziata al Palo o alla Santeria non ci vedrei niente di strano, proprio perchè gli approcci sono molto diversi.

Offline -kay-

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 167
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #18 il: Febbraio 02, 2012, 05:48:22 am »

Magari non ti fanno pagare l'iniziazione vera e propria, ma se per averla devi pagare il "corso di preparazione"....non è la stessa cosa ma siamo un po' sul filo del rasoio. Probabilmente dipende dal contesto: pagare per un'iniziazione wicca mi sembra assurdo. Se invece mi chiedessero dei soldi per essere iniziata al Palo o alla Santeria non ci vedrei niente di strano, proprio perchè gli approcci sono molto diversi.

mettiamola così: pagare le tasse universitarie, non da' diritto automaticamente a superare tutti gli esami necessari e ad avere già in tasca la laurea (almeno nelle università serie è così... anche se purtroppo sappiamo che in Italia, c'è anche qualcuno che la laurea se l'è comprata davvero...)

Offline morganafaerie

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 390
    • Facebook
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #19 il: Febbraio 02, 2012, 10:11:48 am »

Magari non ti fanno pagare l'iniziazione vera e propria, ma se per averla devi pagare il "corso di preparazione"....non è la stessa cosa ma siamo un po' sul filo del rasoio. Probabilmente dipende dal contesto: pagare per un'iniziazione wicca mi sembra assurdo. Se invece mi chiedessero dei soldi per essere iniziata al Palo o alla Santeria non ci vedrei niente di strano, proprio perchè gli approcci sono molto diversi.

mettiamola così: pagare le tasse universitarie, non da' diritto automaticamente a superare tutti gli esami necessari e ad avere già in tasca la laurea (almeno nelle università serie è così... anche se purtroppo sappiamo che in Italia, c'è anche qualcuno che la laurea se l'è comprata davvero...)

Penso che in questi casi diventi difficile fare un discorso generico.
E' vero: normalmente chi viene iniziato poi in una tradizione prima ha fatto dei seminari, ha partecipato a delle conferenze o a dei convegni, a volte anche a dei gruppi di studio. Questo perchè, più che per avere la "chiave d'accesso" della porta, nutriva già prima un interesse autentico verso queste cose, tale da metterle magari davanti al resto (che so, scegliendo di fare un seminario di Phyllis piuttosto che uno di Vivianne o di Janet, oppure uno di Lorenza Menegoni ecc ecc, o addirittura scegliendo di rinunciare alle vacanze o al vestito nuovo e al pub fighetto con gli amici). E' una specie di rapporto di causa-effetto secondo me, ma nel senso che sopra ho scritto, più che nel senso "faccio questo seminario perchè poi cosi mi iniziano", cosa che poi non è certo automatica.
Ho visto persone farsi quasi tutti i seminari e non prendere nessuna iniziazione, altre che ne hanno fatti un paio al massimo essere iniziati poi. Certo non ho ancora visto qualcuno che non abbia partecipato mai nemmeno ad un seminario essere iniziato, ma probabilmente perchè appunto non c'è interesse ne verso una cosa ne verso l' altra.
Dopo l'Iniziazione, ovviamente si ha accesso a tutte le informazioni necessarie a percorrere il cammino senza pagare, se non pagando ovviamente le spese vive eventuali. I tuoi Iniziatori e a volte anche altri membri della famiglia si fanno un mazzo tanto per spiegarti quello e quell'altro, e un giorno ci si aspetta che anche tu ti metterai a disposizione per qualcosa di analogo. E' una Famiglia, nel vero senso della parola.
Nel Palo o nella Santeria, per la struttura stessa (specie nel Palo) non esistono ne seminari ne insegnamenti collettivi. Le cose ti vengono trasmesse se tu sei in quel cammino, e quindi se devi prendere l'Iniziazione, in ultima istanza. Non ti si chiederanno dei soldi specifici per l'insegnamento, ma ti sarà chiesto di pagare il tempo dedicato dal Santero o Palero per reperire i materiali e organizzare la cerimonia, oltre che il costo dei materiali e della cerimonia stessa (che nel caso di più iniziazioni può ovviamente essere condiviso). Dopo l'Iniziazione, avviene la stessa cosa che per la Wicca per l'insegnamento, ossia è free.



"O sweet illusions of song that tempt me everywhere,
In the lonely fields, and the throng of the crowded thoroughfare!

I approach and ye vanish away, I grasp you, and ye are gone;
But ever by night and by day, the melody soundeth on.

As the weary traveller sees, in desert or prairie vast,
Blue lakes, overhung with trees that a pleasant shadow cast;

Fair towns with turrets high, and shining roofs of gold,
That vanish as he draws nigh, like mists together rolled

So I wander and wander along, and forever before me gleams
The shining city of song, in the beautiful land of dreams.

But when I would enter the gate of that golden atmosphere,
It is gone, and I wonder and wait for the vision to reappear"

(Henry Wadsworth Longfellow)

Offline winterflower

  • Utenti Normali con presentazione
  • -
  • **
  • Post: 108
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #20 il: Febbraio 02, 2012, 10:58:41 am »

..nutriva già prima un interesse autentico verso queste cose, tale da metterle magari davanti al resto (che so, scegliendo di fare un seminario di Phyllis piuttosto che uno di Vivianne o di Janet, oppure uno di Lorenza Menegoni ecc ecc, o addirittura scegliendo di rinunciare alle vacanze o al vestito nuovo e al pub fighetto con gli amici).


Proprio così, rinunciando a certe cose ho risparmiato per poter frequentare qualche seminario con l'obiettivo di frequentarne diversi proprio per capire meglio le varie tradizioni (anche non Wiccan ma sempre nel mondo del neopaganesimo) e magari eventualmente scegliere quella con cui ho avuto più feeling per seguire corsi più approfonditi in futuro.
Ma poi quando salta fuori qualcuno che dice che uno dei seminari proposti "non vale una cicca" si rimane davvero male e ci si domanda se i nostri risparmi non verranno gettati al vento...
She did not think herself a dreamer, but rather a pragmatist.  She was merely fascinated by wild things and growing things in and of the earth, the stories they told, the secrets they divulged, and their sense of their own purpose.  She was a good listener (though not to human people, who talked too much and tired her out), but she could follow the instructions of the wild and growing things.

Offline morganafaerie

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 390
    • Facebook
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #21 il: Febbraio 02, 2012, 12:04:48 pm »

Proprio così, rinunciando a certe cose ho risparmiato per poter frequentare qualche seminario con l'obiettivo di frequentarne diversi proprio per capire meglio le varie tradizioni (anche non Wiccan ma sempre nel mondo del neopaganesimo) e magari eventualmente scegliere quella con cui ho avuto più feeling per seguire corsi più approfonditi in futuro.
Ma poi quando salta fuori qualcuno che dice che uno dei seminari proposti "non vale una cicca" si rimane davvero male e ci si domanda se i nostri risparmi non verranno gettati al vento...

Se a te è servito o serve i tuoi soldi non sono stati gettati al vento.
A parte che personalmente considero più gettati al vento soldi per andare al ristorante figo, al localetto, o in vacanza nel posto esclusivo, penso che nell'ambiente Wiccan qui in italia di seminari non validi in senso assoluto non se ne sono fatti.
Poi si può fare una valutazione personale dell'opportunità o meno di seguirne uno piuttosto che un altro, ma questo è, come dicevo sopra, un'altro discorso.

Non so invece, parlando di panorama neopagano in genere, se siano stati fatti seminari non validi in senso assoluto. Sicuramente ritengo validi quelli di Lorenza Menegoni, valida Trivia, validi quelli del Pagan Pride e validi i seminari dell'ordine druidico di Ossian. Mi lasciano invece un pò perlplessa quelli organizzati da Riccardo Taraglio per i costi davvero eccessivi della sua "accademia", che mi paiono al di la di ogni giustificazione (ma del resto, pensando a Celtica, dove per mia precisa scelta non ho mai messo piede, non mi stupisco più di tanto ecco)
"O sweet illusions of song that tempt me everywhere,
In the lonely fields, and the throng of the crowded thoroughfare!

I approach and ye vanish away, I grasp you, and ye are gone;
But ever by night and by day, the melody soundeth on.

As the weary traveller sees, in desert or prairie vast,
Blue lakes, overhung with trees that a pleasant shadow cast;

Fair towns with turrets high, and shining roofs of gold,
That vanish as he draws nigh, like mists together rolled

So I wander and wander along, and forever before me gleams
The shining city of song, in the beautiful land of dreams.

But when I would enter the gate of that golden atmosphere,
It is gone, and I wonder and wait for the vision to reappear"

(Henry Wadsworth Longfellow)

Offline winterflower

  • Utenti Normali con presentazione
  • -
  • **
  • Post: 108
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #22 il: Febbraio 02, 2012, 01:19:23 pm »

Se a te è servito o serve i tuoi soldi non sono stati gettati al vento.


Mi riferivo a seminari non ancora frequentati. Proprio per questo ho postato, perché dico: un neofita che sta considerando di frequentare dei seminari sente dire da qualcuno che alcuni non "valgono una cicca" comincia ad avere dubbi se vale la pena di spendere i suoi soldi. Infatti questo thread è stato utile per fare più chiarezza.

Non so invece, parlando di panorama neopagano in genere, se siano stati fatti seminari non validi in senso assoluto. Sicuramente ritengo validi quelli di Lorenza Menegoni, valida Trivia, validi quelli del Pagan Pride e validi i seminari dell'ordine druidico di Ossian. Mi lasciano invece un pò perlplessa quelli organizzati da Riccardo Taraglio per i costi davvero eccessivi della sua "accademia", che mi paiono al di la di ogni giustificazione.


Sicuramente terrò presente il tuo parere, grazie!
She did not think herself a dreamer, but rather a pragmatist.  She was merely fascinated by wild things and growing things in and of the earth, the stories they told, the secrets they divulged, and their sense of their own purpose.  She was a good listener (though not to human people, who talked too much and tired her out), but she could follow the instructions of the wild and growing things.

Offline allibis

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 259
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #23 il: Febbraio 02, 2012, 01:40:34 pm »
Direi che conta anche tanto chi lo dice e perché, che motivazioni dà, se ne dà, delle sue valutazioni.
Nel mio piccolo condivido l'impostazione di morganafaerie e comunque ritengo che a prendere parte ad incontri e seminari, qualcosa sempre lo si riporta a casa, come spunti di riflessione, esperienza personale e confronto. Quanto meno si inizia da lì ad affinare il palato e ad orientarsi su quel che può risultare via via più proficuo.

E, per dire, l'aver conosciuto Plenilunia al seminario tenutosi a Nemi lo scorso luglio (Pagan Pride) mi ha fatto decidere senza esitazioni che quello che s'è data la pena di organizzare per marzo prossimo valesse senz'altro viaggio, impegno e spesa, diversamente - considerando il periodo non proprio felice dal punto di vista finanziario - magari avrei accantonato la notizia con un "interessante, però per adesso no".



corretto testo in verde
« Ultima modifica: Febbraio 02, 2012, 01:45:13 pm di allibis »

Offline maghella999

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 130
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #24 il: Febbraio 02, 2012, 01:41:08 pm »
Citazione
Mi riferivo a seminari non ancora frequentati. Proprio per questo ho postato, perché dico: un neofita che sta considerando di frequentare dei seminari sente dire da qualcuno che alcuni non "valgono una cicca" comincia ad avere dubbi se vale la pena di spendere i suoi soldi.

Nessuno potrà mai toglierti il dubbio: nessuno (soprattutto in questo campo).
"Nunc meis vocata sacris, noctium sidus, veni
pessimos induta vultus, fronte non una minax.
Tibi more gentis vinculo solvens comam
secreta nudo nemora lustravi pede
et evocavi nubibus siccis aquas"
Seneca, "Medea" (750-754)

Offline -kay-

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 167
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #25 il: Febbraio 02, 2012, 02:31:59 pm »
guarda... se avessi dovuto basare il mio cammino solo su un qualche seminario che non mi è piaciuto... starei fresco...

ad esempio posso dire senza reticenze, visto che è abbastanza risaputo, che il primo seminario che io seguii di Vivianne Crowley, non mi piacque per niente... e poi è successo quello che è successo... e sono finito per entrare nella sua tradizione...

non so perché... quel giorno avrò avuto io la luna storta, oppure non ero ancora pronto ad affrontare certe cose, inoltre ricordo che avevo anche un certo disturbo fastidioso... fatto sta che quel giorno ero certo che non avrei mai più seguito un altro suo workshop... gli scherzi del destino...

questo per dire che se un certo argomento ci interessa molto, o se persone che conosciamo bene, ci consigliano di partecipare a qualcosa, è sempre meglio andare a partecipare e poi valutare di persone se una cosa è valida o meno e ci piace, piuttosto che rimanere a casa, rosi dal dubbio di aver fatto la cosa giusta...

ed inoltre che se una cosa non ci convince o ci interessa inizialmente, non è detto che in futuro potremmo cambiare opinione

ho imparato che le cose accadono, quando è il momento che esse debbano accadere e che noi siamo pronti per esse
« Ultima modifica: Febbraio 02, 2012, 02:34:47 pm di -kay- »

Offline morganafaerie

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 390
    • Facebook
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #26 il: Febbraio 02, 2012, 02:50:26 pm »


ad esempio posso dire senza reticenze, visto che è abbastanza risaputo, che il primo seminario che io seguii di Vivianne Crowley, non mi piacque per niente... e poi è successo quello che è successo... e sono finito per entrare nella sua tradizione...

non so perché... quel giorno avrò avuto io la luna storta, oppure non ero ancora pronto ad affrontare certe cose, inoltre ricordo che avevo anche un certo disturbo fastidioso... fatto sta che quel giorno ero certo che non avrei mai più seguito un altro suo workshop... gli scherzi del destino...


Ahahahhha ma dai, questo non lo sapevo  :P
Come mai non ti era piaciuto?
A me era piaciutissima la meditazione che ci aveva fatto caso, e guarda caso mi ricordo che in quell'occasione ero andata più avanti del "dovuto"  :)
E poi ero contenta di aver trovato finalmente una Sacerdotessa che riusciva ad essere estremamente potente pur rimanendo estremamente "placida e soffusa" (non mi viene in mente un aggettivo migliore in questo momento, ma chi ha partecipato a qualche seminario di Vivianne penso capisca benissimo quello di cui stò parlando. E' una cosa che mi ha sempre colpito molto, e che in effetti vorrei imparare prima o poi  :P ::) ::) ::)
Va beh di seminari con la luna storta ne ho fatti pure io un pò, e un paio in cui ero cosi rinco dalla mancanza di sonno che mi sono persa metà delle cose che hanno detto  >:(
"O sweet illusions of song that tempt me everywhere,
In the lonely fields, and the throng of the crowded thoroughfare!

I approach and ye vanish away, I grasp you, and ye are gone;
But ever by night and by day, the melody soundeth on.

As the weary traveller sees, in desert or prairie vast,
Blue lakes, overhung with trees that a pleasant shadow cast;

Fair towns with turrets high, and shining roofs of gold,
That vanish as he draws nigh, like mists together rolled

So I wander and wander along, and forever before me gleams
The shining city of song, in the beautiful land of dreams.

But when I would enter the gate of that golden atmosphere,
It is gone, and I wonder and wait for the vision to reappear"

(Henry Wadsworth Longfellow)

Offline -kay-

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 167
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #27 il: Febbraio 03, 2012, 03:08:58 am »


Ahahahhha ma dai, questo non lo sapevo  :P


Chiedi a Danu Ricki ed Ele sui commenti che feci quella volta lì... e poi ne riparliamo... :P

Ma forse quello a cui mi riferisco io, non so se è lo stesso del tuo, il mio era quello sull'elemento aria...

Sulla differenza di approccio tra due H. Priestess, ad esempio come Janet o Vivianne, si potrebbe scrivere un libro... "placida e soffusa" mi piace

Offline morganafaerie

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 390
    • Facebook
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #28 il: Febbraio 03, 2012, 10:26:56 am »
Ma forse quello a cui mi riferisco io, non so se è lo stesso del tuo, il mio era quello sull'elemento aria...

In effetti mi sa che io stò parlando del seminario a Villa Giulia, sull'Adda di due giorni e tu di quello successivo a Milano di un giorno (come gli altri tre sugli elementi)


edit: corretto quote :)
« Ultima modifica: Febbraio 03, 2012, 10:53:12 am di Wicca.it »
"O sweet illusions of song that tempt me everywhere,
In the lonely fields, and the throng of the crowded thoroughfare!

I approach and ye vanish away, I grasp you, and ye are gone;
But ever by night and by day, the melody soundeth on.

As the weary traveller sees, in desert or prairie vast,
Blue lakes, overhung with trees that a pleasant shadow cast;

Fair towns with turrets high, and shining roofs of gold,
That vanish as he draws nigh, like mists together rolled

So I wander and wander along, and forever before me gleams
The shining city of song, in the beautiful land of dreams.

But when I would enter the gate of that golden atmosphere,
It is gone, and I wonder and wait for the vision to reappear"

(Henry Wadsworth Longfellow)

Offline plenilunia

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 372
  • ... la Contessa...
Re:Rapporto denaro-magia
« Risposta #29 il: Febbraio 03, 2012, 10:37:04 am »

 
E, per dire, l'aver conosciuto Plenilunia al seminario tenutosi a Nemi lo scorso luglio (Pagan Pride) mi ha fatto decidere senza esitazioni che quello che s'è data la pena di organizzare per marzo prossimo valesse senz'altro viaggio, impegno e spesa, diversamente - considerando il periodo non proprio felice dal punto di vista finanziario - magari avrei accantonato la notizia con un "interessante, però per adesso no".



corretto testo in verde

non so che dire ...   :'(   (ho i lacrimoni)

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Giugno 13, 2021, 08:37:23 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB