*

Autore Topic: altra tradizione lunare..  (Letto 556 volte)

skayler

  • Visitatore
altra tradizione lunare..
« il: Luglio 19, 2003, 12:06:22 pm »
LUNAZIONI

Da tempo immemorabile le fasi e i moti della Luna regolano le attività di contadini, ortolani, sacerdoti, maghi, esoteristi, e altri ancora. C\'è chi sostiene che si tratti di superstizione, c\'è chi, al contrario, sostiene che l\'attività lunare influisca direttamente sull\'intero ciclo della natura.

Nell\'Antico Egitto, nell\'Antica Cina, nella Roma Imperiale e perfino nella corte dell\'illuminato Carlo Magno esistevano funzionari preposti all\'osservazione dei moti della Luna (c\'è chi dice che perfino la Roma dei papi si sia sporadicamente servita di \"osservatori lunari\" per regolare le attività politiche ed economiche).

Fu il grande medico greco Ippocrate a dividere l\'anno solare in tredici fasi lunari, 400 anni prima di Cristo.
Lo scienziato Linneo non rinnegò gli influssi delle attività astrali sul comportamento e sullo sviluppo degli esseri viventi.

L\'anno solare è quindi diviso il tredici lunazioni.
Ogni lunazione è definita da un nome, ripreso da antichi codici, che ne puntualizza l\'azione sulla natura, sulle piante in particolare.

La conta delle lunazioni inizia sempre con la luna nuova di Marzo.

 

1a lunazione: Di primavera
2a lunazione: Della foresta
3a lunazione: Dell\'opulenza
4a lunazione: Delle praterie
5a lunazione: D\'oro e d\'argento 6a lunazione: Del sole
7a lunazione: Degli aromi  
8a lunazione: Del fuoco
9a lunazione: Delle braccia tese
10a lunazione: Dell\'alchimia
11a lunazione: Del sonno
12a lunazione: Del sogno
13a lunazione: Dell\'occhio che si chiude


  

1a lunazione: Di primavera


particolare da:
\"LA PRIMAVERA\"
di SANDRO BOTTCELLI Comincia con la Luna Nuova di Marzo e si conclude con quella di Aprile.
Questa lunazione fa scorrere la linfa vitale nei tessuti vegetali, dà vigore alle piante, le libera dagli involucri protettivi.
Fioriscono i pruni e la forsizia, cominciano a vegetare rose, betulle e faggi. Tocca poi ai platani, castagni, noccioli e a quasi tutte specie da frutto.
Verso il termine della lunazione aumenta l\'attività delle piante, fioriscono fresie, crochi, narcisi, ecc.
Su alcune persone sembra avere influssi depressivi, mentre su altre esercita un\'azione stimolante, a volte afrodisiaca.
 





 

2a lunazione: Della foresta


particolare da:
\"POLITTICO DELL\'AGNELLO\"
di VAN EYCK
 E\' la luna del risveglio, e si risvegliano anche camelie, rododendri e magnolie, l\'erba sui prati comincia a verdeggiare abbondante, rinasce la vita nell\'orto.
In questo periodo potrebbe verificarsi il fenomeno detto della luna rossa, che favorisce le improvvise gelate che potrebbero bruciare i germogli
Quando comincia la fase calante ci si può dedicare al taglio delle siepi e al riordino del giardino.
I fiori tagliati in fase di luna calante si mantengono freschi più a lungo  




 

3a lunazione: Dell\'opulenza



particolare da:
\"IL TRIONFO DI FLORA\"
di NICOLAS POUSSIN
 E\' la luna dell\'abbondanza, non si temono più le gelate notturne.
La linfa scorre ricca lungo fusti, i Rami, le colrolle, le radici, la natura si prepara alla rivoluzione legata al Solstizio di Primavera, ila Terra è in pieno rigoglio, forte delle abbondanti piogge primaverili è pronta ad offrire nutrimento alle radici che ad essa si rivolgono per placare la loro sete di acqua e la loro fame di nuovi elementi nutritivi.
Fioriscono tulipani, peonie e lillà. In fase di Luna crescente si possono seminare le specie erbacee annuali.

 
 





4a lunazione: Delle praterie


Particolare da:
\"L\'ABBEVERATA\"
di THÉODORE ROUSSEAU:
 E\' una delle fasi più importanti per la vegetazione: è il tempo del Solstizio di Primavera è l\'attività della natura è al suo apice.
Sotto questa luna nelle piante si intensifica la circolazione della linfa. In tutte le specie si ha un completo risveglio. Le piante da fiore sono in piena attività, ma proprio per l\'improvvisa accelerazione del loro bioritmo i fiori fioriscono e sfioriscono con la stessa velocità.
In fase di Luna calante si dovranno seminare le piante erbacee da fiore biennali.  




 

5a lunazione: D\'oro e d\'argento


particolare da:
\"VEDUTA DELLA PIANA DELLA CRAU\"
di VINCENT VAN GOGH  E\' il tempo delle messi, il periodo più importante per l\'agricoltura.
La Terra è pronta ad offrire i suoi frutti, i semi hanno raggiunto la piena maturazione, le messi ricoprono i campi: gli stenti della stagione invernale vengono ripagati dall\'abbondanza della stagione estiva.
La mietitura dovrebbe avvenire a cavallo della luna piena. In fase di luna calante meglio evitare semine e trapianti. E\' tempo di raccogliere le erbe aromatiche e curative come la camomilla.  




 

6a lunazione: Del sole


particolare da:
\"\"CAMPO D\'ORZO CON FALCIATORE AL TRAMONTO\"
di VINCENT VAN GOGH
 E\' il periodo del \"solleone\", la temperatura diurna raggiunge i suoi massimi livelli.
L\'attività vitale delle piante subisce un rallentamento, la linfa che scorre è ricca d\'energia, ma non è spinta dalla vitalità e dagli eventi della stagione primaverile, durante la notte la vegetazione fa scorta di energie per prepararsi al prossimo autunno.
E\' possibile eseguire dei lavori sulle piante senza provocare danni (grazie al rallentamento dell\'attività della pianta stessa): si possono effettuare rinvasi, trattamenti vari e tagli di riordino.  




 

7a lunazione: Degli aromi


particolare da:
\"L\'AMANTE INCORONATO\"
di JEAN-HONORÉ FRAGONARD
 Il nome è dovuto alla fragranza di alcune piante nel particolare periodo tra Agosto e Settembre.
Siamo vicini all\'Equinozio d\'Autunno, la natura si prepara per l\'Inverno bevendo le energie di ciò che rimane dell\'Estate
L\'attività lunare è particolarmente intensa, e così quella della vegetazione, le radici sono straordinariamente vitali. E\' sconsigliabile raccogliere fiori in questo periodo perché sfiorirebbero troppo in fretta.
E\' tempo di riportare in casa le piante da appartamento portate fuori in Primavera.  




 

8a lunazione: Del fuoco


particolare da:
\"LOT E LE FIGLIE\"
di LUCA DA LEIDA
 Il nome è dovuto al colore, dal rosso fuoco al bruno, che molte piante prendono in questo periodo: la natura sembra fiammeggiare in contrasto con il verde delle foglie o il giallo delle erbe ormai seccate dal sole d\'Agosto.
E\' tempo di preparare il terreno per l\'inverno, di raccogliere le noci, le prime castagne, le ultime susine.
Con la luna calante bisogna riordinare il terreno, spargere il concime e preparare il letto per il riposo invernale alle piante che ne necessitino, bisogna pensare a sistemare quelle che non si abbandoneranno al sonno invernale, ma che hanno ugualmente bisogno di una protezione dai rigori della stagione fredda.  




 

9a lunazione: Delle braccia tese


particolare da:
\"IL COLPO DI VENTO\"
di J.B.CAMILLE COROT  Il nome è dovuto all\'aspetto dei rami ormai spogli che sembrano tendersi verso il cielo a reclamare ancora un po\' di luce prima dell\'oscuro inverno.
La linfa non ha ancora smesso di scorrere, ma si prepara al sonno che la rigenererà, che le ridarà il vigore necessario ad alimentare la pianta affamata quando tornerà la stagione primaverile.
In questo periodo meglio effettuare i lavori di giardinaggio solo nella fase di luna calante per non stressare la piante in un momento delicato e difficile.  




 

10a lunazione: Dell\'alchimia


particolare da:
\"SANT\'AGOSTINO NELLO STUDIO\"
di SANDRO BOTTICELLI Pare che in questo periodo la luce lunare assuma luce e potere quasi magici, a questo si deve il nome di questa lunazione.
La linfa rallenta la sua attività, le piante stanno per essere vinte dal sonno.
E\' tempo di predisporre delle coperture di cellofan per le piante delicate che dimoreranno all\'aperto.
L\'influsso dell\'astro argenteo raggiunge le profondità della Terra e se la sua luce è limpida e brillante si può sperare in raccolti abbondanti.
 




 

11a lunazione: Del sonno


particolare da:
\"LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO\"
di EDWARD BURNE JONES  La vegetazione è in letargo: è giunto il tempo del meritato riposo dopo le fatiche delle stagioni primaverili ed estive.
Abbondanti nevicate favoriscono il rafforzarsi delle radici nel terreno caldo, la linfa ha ormai quasi fermato il suo scorrere. Diventa invece più difficile la vita delle piante da appartamento che devono lottare con il torpore invernale e con il riscaldamento artificiale: si può aiutarle concimandole. Si può esporle alla luce della luna, ma solo in fase crescente.
 




 

12a lunazione: Del sogno

  E\' la parentesi tra il sonno invernale e il prossimo risveglio primaverile: la linfa si prepara a riprendere la sua infaticabile attività, ma la pianta non ha ancora la forza di richiederne i servigi, dorme ancora, ma è in attesa del primo sole per tornare alla vita: non manca molto!
I lavori sulle piante vanno effettuati in fase di Luna crescente, solo se il terreno non è gelato.
In fase di Luna calante si possono effettuare i trapianti.
Cominciano a spuntare i primi fiori, come le mimose.

 




 

13a lunazione: Dell\'occhio che si chiude


particolare da:
\"RAGAZZA ASSOPITA\"
di CAREL FABRITIUS VERMEER

 E\' il passaggio dal sonno invernale al completo risveglio primaverile: la natura è stanca e ha bisogno di tempo per riprendersi, la linfa scorre lentamente, ma instancabilmente, la pianta comincia a richiederne la presenza in ogni sua parte.
E\' il momento di potare le viti, le rose e gli alberi danneggiati dal gelo. Non bisogna potare le piante che fioriscono tra Marzo e Aprile, esse sono già in pieno risveglio e un taglio in questo momento sarebbe particolarmente traumatico.
Il nuovo anno della Luna sta per avere inizio, un nuovo giro intorno alla sua Madre Terra la attende,con le sue \"13 lune\".                    
« Ultima modifica: Novembre 28, 2009, 02:40:20 am di Shaya »

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Giugno 22, 2021, 04:27:39 am

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB