*

Autore Topic: CONSERVAZIONE ERBE  (Letto 449 volte)

skayler

  • Visitatore
CONSERVAZIONE ERBE
« il: Luglio 18, 2003, 10:19:08 pm »
Metodi di conservazione delle erbe e delle piante


Per far seccare le erbe:
dopo aver separato le parti utili e sane da quelle danneggiate, metterle all\'aria aperta in una cassetta foderata con della tela o della carta assorbente, stando attenti a non esporle direttamente al sole e/o alla polvere. Di notte andrebbero ritirate per evitare l\'umidita\'. Rivoltatele ogni tanto durante questa operazione, togliendo le eventuali parti deteriorate.

Le radici, le altre parti sotterranee della pianta ed i frutti possono essere anche essicati esponendoli al calore del sole dopo averli tagliati o spaccati per il lungo e infilati con uno spago in lunghe collane, poi appese.

Se l\'essicazione e\' avvenuta correttamente, l\'aspetto finale sara\' simile, specialmente nel colore, a quello delle parti fresche.

Per conservarle:
(vale sia per quelle che avete fatto essiccare che per quelle acquistate)
Usate dei sacchetti di carta, di stoffa o contenitori in legno. Evitate la plastica e tutti quei materiali che non permettono la traspirazione.
Le piante non andrebbero conservate per piu\' di un anno, per cui scrivete la data di raccolta o di acquisto sul contenitore dove le avete poste.


Prima di essere utilizzata, la droga secca deve essere sminuzzata (non eccessivamente, pero\' ), perchč le sostanze attive possano piu\' facilmente infondersi nei liquidi in cui la droga viene messa..
Anche le parti legnose e pił dure andrebbero ridotte in piccole dimensioni.

Per queste operazioni e\' consigliato il mortaio, preferibilmente in pietra, porcellana o vetro. Quelli in legno sono meno adatti in quanto difficili da pulire dopo l\'uso, mentre quelli in metallo sono sconsigliati perche\' le sostanze delle droghe potrebbero combinarsi con il metallo, corrompendosi                    

Suzuran

  • Visitatore
Essiccazione e conservazione delle piante
« Risposta #1 il: Dicembre 31, 2004, 06:38:51 pm »
Essiccazione:
L'essiccazione come anche la conservazione sono operazioni fondamentali ma molto delicate.
Dalla corretta essiccazione dipende la qualitą del vegetale. Un'essiccazione sbagliata  causa alterazioni chimiche  che comprometterebbero la qualitą della pianta.
Ecco alcune regole che vanno rispettate per una corretta essiccazione:
- Scartare le piante o parti di piante  morte o colpite  da infestazioni parassitarie
-Dopo una rapida  esposizione al sole, si proceda immediatamente  all'essiccazione dei vegetali, la quale va fatta in luoghi  ombrosi e aerati.
-Si eviti di effettuare l'essiccazione in cucina, in quanto i vapori che ne scaturiscono  possono compromettere l'operazione. Si scelga  un solaio o una soffitta aerata.
- A meno di indicazioni contrarie, si eviti di essiccare le piante ai raggi solari diretti, i quali possono alterare i principi attivi delle piante.
- Nel caso di piante da essiccare in forno, si usino temperature inferiori ai 60° C, onde evitare che il calore alteri i principi attivi.
- Si essicchino sempre modeste quantitą di  vegetali, risulterą una operazione pił semplice
-Il tempo di essiccazione varia  dal tipo di pianta, pił o meno acquosa e dalla parte. Di norma i fiori impiegano meno di radici, fusti e foglie carnose.
- Prima di essiccare le radici, lavatele bene e tagliatele in piccoli pezzi.
-Per favorire l'essiccazione si  possono disporre le piante o le loro parti sopra dei graticci, o se possibile appenderle a fili  e legate in fasci lenti.

Conservazione:
Il processo di conservazione spone la pianta al pericolo di attacchi di microorganismi, batteri, muffe, che possono compromettere la loro integritą. Quindi fate molta attenzione. Per evitare questo rischio, vi raccomando di porre e conservare le droghe  solo quando sono perfettamente essiccate (meglio aspettare un giorno in pił)
ecco le regole per una perfetta conservazione:
- Non pressare eccessivamente  i vegetali nei contenitori e consevare in luoghi chiusi al riparo dalla luce, umiditą , aria e polvere.
-Conservare  i vegetali in scatole di latta stagnata, scatole di legno o cartone, vasetti di terracotta, o sacchetti di carta.
- Mettete subito una etichetta  con nome e data di inizio conservazione, una volta messi i vegetali nel contenitore, le erbe si somigliano tutte.
-A meno di indicazioni diverse, si eviti di utilizzare  vegetali che abbiano  sopportato una lunga conservazione, in quanto il loro contenuto di principi attivi potrebbe essere scemato.

Ecco qua
Se avete altri metodi postate.

Baci Suz
 

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 23, 2021, 01:18:30 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB