Wicca.it - Portale degli Wiccan italiani

Primo Cerchio => Archivio => Topic aperto da: Elfsara - Dicembre 09, 2007, 05:24:33 pm

Titolo: Reincarnazione
Inserito da: Elfsara - Dicembre 09, 2007, 05:24:33 pm
è da un pò che una domanda morbosa mi si è affaciata alla mente; riguarda la reincarnazione. Dai libri che ho letto non sono riuscita a capire se un'anima può passare da corpi maschili a femminili, o da umani ad animali (ovviamente anche viceversa... :biggrin:) vi prego rispondetemi in tanti non riesco a giungere ad una conclusione! :unsure:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Chiara86 - Dicembre 09, 2007, 05:27:07 pm
Prova qui http://portale.wicca.it/forum/index.php?topic=533.0

é un topic con molte risposte sulla reincarnazione.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: prudens - Dicembre 09, 2007, 05:28:58 pm
Secondo molti wiccan l'anima dell'essere umano può rinascere solo in corpi umani , sia maschili che femminili poiché l'anima non ha sesso....e non può reicarnarsi in altri esseri poiché le energie spirituali dell'anima umana sono diverse da quelle degli altri esseri , dunque vi sarebbe incompatibilità e squilibrio...
Secondo le teorie orientali invece l'anima può rinascere anche in corpi non umani come gli animali o le piante...o esseri superiori...anche alcuni wiccan comunque la pensono cosi...

P.s. Credo che già ci sono discussioni di questo genere , dovevi usare la funzione cerca :P
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Dicembre 09, 2007, 07:22:10 pm
 :no: mi spiace contraddirti, ma non tutti credono nella reincarnazione...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Nyssa - Dicembre 09, 2007, 07:44:29 pm
Diciamo che è una Credenza diffusa, però di certo non è un "dogma" (notare le virgolette).
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: prudens - Dicembre 10, 2007, 05:32:49 pm
:no: mi spiace contraddirti, ma non tutti credono nella reincarnazione...

Dici a me?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Dicembre 10, 2007, 05:39:09 pm
Si.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: prudens - Dicembre 10, 2007, 05:41:01 pm
lo so che non tutti la condividono...infatti mi sono espresso male XD intewndevo dire molti wiccan credono che l'uomo possa reincarnarsi solo in un altro essere umano...non ho detto che tutti i wiccan lo credono , non esiste una credenza unica nella wicca , in nessun campo credo...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Dicembre 10, 2007, 05:54:19 pm
alcuni punti saldi ci sono...  :biggrin2: comunque nonla reincarnazione.
Non tutti la ritengono giusta
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: prudens - Dicembre 10, 2007, 05:55:03 pm
cioè?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Kalki - Gennaio 13, 2008, 03:04:22 pm
Cosciente del fatto che la Wicca, di per sé, non indichi che oltre la morte avvenga una reincarnazione piuttosto che l'ingresso in un qualche tipo di aldilà, né viceversa, mi accorgo comunque che una buona fetta dei wiccan si dichiarano reincarnazionisti. Consapevole, inoltre, del fatto che la Wicca non abbia una propria escatologia, è logico porsi la seguente domanda:

qual è, per un wiccan, la funzione della reincarnazione? Quest'ultima è intrinsecamente "afflittiva", come per un buddhista? Oppure... che?

So bene che esistono già numerose discussioni sul tema della reincarnazione, ma nessuna relativa più specificamente ai punti che vorrei toccare. Mi rendo conto, inoltre, che la domanda potrebbe apparire confusa, tale da non permettere di dare una risposta: in tal caso, comunque, mi farò carico della responsabilità di chiarire cosa io volessi intendere con la mia richiesta. Grazie della lettura!
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 13, 2008, 05:07:25 pm
Cio' non toglie che anche se nei Topic non si parla di quello che intendi te è comunque bene accodarsi adiscussioni già esistenti onde evitare confusioni...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Leannan - Gennaio 13, 2008, 07:01:45 pm
Mio padre, tecnico e appassionato di fisica, da bambina mi spiegò che il nostro sistema nervoso funziona con segnali/impulsi elettrici. Siccome l'energia non si perde, quando si muore, questa energia si libera e si immette, in maniera più o meno concentrata in altri esseri viventi. Io la reincarnazione me la immagino così..  :60:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Sahfra - Gennaio 13, 2008, 08:48:13 pm
Non ci sono scambi tra mondo animale e mondo umano. E poi... voi siete tutti troppo legati ai libri, ci sono cose che i libri non dicono. Anche le anime hanno un "sesso".
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Chiara86 - Gennaio 13, 2008, 09:02:03 pm
Non ci sono scambi tra mondo animale e mondo umano. E poi... voi siete tutti troppo legati ai libri, ci sono cose che i libri non dicono. Anche le anime hanno un "sesso".

Però sembri parecchio certa.... e giusto per sapere da dove prendi tante certezze? Giusto per sapere, hai buttato lì alcune frasi e ti sarei grata se potessi approfondire... è un argomento interessante
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Heledd - Gennaio 13, 2008, 09:09:55 pm
Citazione
Mio padre, tecnico e appassionato di fisica, da bambina mi spiegò che il nostro sistema nervoso funziona con segnali/impulsi elettrici. Siccome l'energia non si perde, quando si muore, questa energia si libera e si immette, in maniera più o meno concentrata in altri esseri viventi. Io la reincarnazione me la immagino così.. 


Non so se lo dico per pignoleria o per deformazione, però dal momento che tiri in ballo la fisica questo non è vero. L'energia non si perde, ma viene trasferita al "sistema universo" e non è più in alcun modo riutilizzabile o riciclabile.


Citazione
Anche le anime hanno un "sesso".


Questo è tutto da vedere. Io credo di no per esempio.



Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Chiara86 - Gennaio 13, 2008, 09:47:55 pm


Citazione
Anche le anime hanno un "sesso".


Questo è tutto da vedere. Io credo di no per esempio.



Anche io penso che l'anima non abbia sesso... è il corpo che lo ha non lo spirito che abbiamo dentro (sempre mia personale opinione)
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Gennaio 13, 2008, 09:59:16 pm
Ciao! non sono wiccan quindi vi do la mia opinione da "esterna" a questa religione..le anime non hanno affatto sesso, per il semplice fatto che non è un corpo(maschile o femminile) a possedere un'anima ma al contrario è l'anima che esiste ed ha bisogno di un corpo per fare esperienza di cose terrene. Le esperienze possono essere tantissime e così le reincarnazioni . e comunque per me non c'è fisica che possa giustificare l'anima, l'aldilà o la reincarnazione!!!!come fa?...mie personali opinioni poi, s'intende!
molte benedizioni
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Kalki - Gennaio 14, 2008, 10:04:56 pm
Per quanto riguarda più strettamente la Wicca, invece? Come s'inquadra la reincarnazione?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Quesse - Gennaio 15, 2008, 12:36:02 am
Che bell'argomento..
Bello perchè credo che esista una teoria diversa per ognuno di noi e credo che siano tutte vere..ovvero al momento della morte, chi ha avuto esperienze di premorte, se era cristiano vedeva immagini cristiane chi no quelle della sua religione, chi non credeva in niente accolto da qualche amico caro o parente tapassato da chi più gli faceva piacere essere ricevuto e così via...ognuno a modo suo viene accolto con quello che più di terreno si porta dietro, così da rendere il tutto meno brusco...quello che viene dopo...non c'è dato saperlo...

Io cosa credo?
La reincarnazione esiste.
I maschi si reincarnano sempre in maschi e le femmine in femmine (semplicemente per il fatto che se uno crede nella reincarnazione, e crede che questa faccia parte di un unico percorso spirituale, è naturale che il percorso di una donna sia diverso da quello di un'uomo e che i due non possano scambiarsi)
La reincarnazione è un percoso, la vita è la "palestra" dell'anima per evolversi e raffinarsi.
Potremmo dire che la vita terrena è come mettere la nostra anima in un frantoio pieno di ghiaia, o ne esci a pezzi o ben lucidato. ^^

Tutto ciò sono cose in cui IO credo..

Ma l'unica cosa certa è questa vita che abbiamo..
Quella che stiamo vivendo, potremmo dilungarci serate e serate su quello che c'è prima o quello che c'è dopo ma per il fatto che non possiamo sapere nulla di certo la cosa non ci cambia...
L'unica nostra certezza è che stiamo vivendo qui e ora, e che questa è la nostra occasione e non va sprecata nemmeno una goccia di questa vita perchè non sappiamo se sarà l'ulitma oppure no...

E' bello credere nelle cose..ci rende speciali..ci rende umani..
Ma non deve farci perdere di vista le cose concrete che abbiamo e possiamo conoscere!
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tosawi - Gennaio 15, 2008, 08:10:05 am
mmh...io non sono d'accordo Quesse...
ovviamente dipende da quello che uno intende come "senso" della reincarnazione.
se per reincarnazione intendiamo come tu sostieni(e che io condivido)la possibilità dell'anima di evolversi, crescere e imparare dagli errori fatti nelle vite terrene, non è matematico che ci si reincarni in un essere dello stesso sesso.
Questo perchè, si vive con dei limiti, legati anche(e sottolineo anche) dalla propria sessualità, il fatto di potersi reincarnare in un sesso diverso da quello attuale ci permette di vivere esperienze da un angolatura diversa e comprendere meglio gli erori commessi nel passato.
Lo stesso vale per le condizioni sociali in cui viviamo.
Ad esempio: in questa vita sono un ricco uomo di successo che ha dedicato la sua esistenza unicamente al denaro...è più probabile che nella prossima sceglierò(sì pechè credo che sia la nostra anima a scegliere in quale creatura rinascere in funzione di ciò che ha da imparare) di nascere povero in modo da sperimentare l'altra faccia dell'umanità.
Lo stesso vale quindi per il sesso, a mio avviso!

Chi ha fatto esperienza di terapia "R", sempre testimonia questo, e cioè l'aver cambiato, nel corso delle varie reincarnazioni, sia il sesso sia le condizioni socio-economiche!

concordo inoltre con chi sostiene che l'anima non abbia sesso, non ne vedrei il senso...se per anima intendiamo una scintilla del Tutto...quale significato potrebbe avere l'essere maschio o femmina?
la sessualità è una componente fisica, che nulla ha a che vedere con il nostro lato spirituale.

Poi è chiaro...possiamo fare tutti delle supposizioni, in base alle nostre credenze, ma non arriveremo mai ad un punto comune...ciò che c'è dopo non è certo!
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Gennaio 15, 2008, 09:41:44 am
Quto Tosawi, decisamente sono d'accordo...e anche secondo me siamo noi a scegliere la nostra reincarnazione, e anche tutto il "pacchetto karmico"di persone che ameremo, che ci faranno soffrire, che ci procureranno danni e che ci faranno imparare... :60:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Leannan - Gennaio 15, 2008, 11:19:16 am
ma.. veramente l'energia di un corpo vitale (umano o animale) non va a finire nell'universo ma viene trasferita ad altri esseri viventi.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 15, 2008, 03:47:37 pm
se per reincarnazione intendiamo come tu sostieni(e che io condivido)la possibilità dell'anima di evolversi, crescere e imparare dagli errori fatti nelle vite terrene, non è matematico che ci si reincarni in un essere dello stesso sesso.
Bisogna considerare poi che il nostro è solo un mondo, in una dimensione tra le tante, chi ci assicura che in un altro luogo le cose funzionino in altro modo? Magari esistono 3 sessi (e li si divertono di più  :lol_2: ) e mi sembra un pò troppo pretenzioso rinascere esclusivamente in questo mondo.
Tra l'altro, io vedo la reincarnazione come un percorso evolutivo, ma non per forza di "espiazione", semplicemente di comprensione...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: prudens - Gennaio 15, 2008, 04:38:33 pm
Non ci sono scambi tra mondo animale e mondo umano. E poi... voi siete tutti troppo legati ai libri, ci sono cose che i libri non dicono. Anche le anime hanno un "sesso".

e ciò come lo sai?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Demonius - Gennaio 15, 2008, 05:33:20 pm
Secondo me ogni vita che noi svolgiamo è parte di una anima formata dall'insieme dello spirito presente in ciascuna di essa. Ogni vita serve a completare questa anima cumulativa che sarebbe ciò che deve neccessariamente evolversi. Quindi noi oltre a questa vita potremmo stare vivendo un'altra vita in contemporanea. E da qui nasce il discorso dell'anima gemella che non sto a spiegare xk vi annoierei. Quest'anima cumulativa a bisogno di vivere tante vite fino a quando non abbia raggiunto un livello tale da permettergli di passare a un altro livello di consapevolezza e di conseguenza a un altro mondo. Ogni vita ha la scopo di farci imparare qualcosa.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Gennaio 15, 2008, 06:06:29 pm
sarei interessata a questa faccenda delle piu vite contemporaneamente, esattamente che intendi dire?
Tipo dimensioni parallele o proprio vite parallele nello stesso mondo e stesso tempo..

mi sembra strano che non ce ne accorgiamo..

però sono interessata a questa storia è molto intrigante sul serio!
anche la parte dell'anima gemella che si sa ormai, mi tocca un pò da vicino
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Quesse - Gennaio 15, 2008, 07:17:42 pm
Con ordine ^^

Per quandto riguarda anima e sesso..non ho detto che l'anima ha un sesso, ma che si reincarna sempre nello stesso sesso..o almeno è quello che io credo, anche perchè tutti noi sulla vita terrena abbiamo la possibilità di diventare uomo/donna...si chiama menopausa e andropausa.
Ora la spiego meglio:
Uomini e donne passano la loro vita da uomo e donna, al momento rispettivamente dell'andropausa e della menopausa, per una questione ormonale, l'uomo ha un eccesso di estrogeni, la donna di testosterone per il proseguo della loro vita...non so se mai qualcuno di voi l'ha pensata in questo modo, ma è un meraviglioso meccanismo della natura che ci permette di vivere un periodo dall'altra parte...sperimentare l'altro sesso...è un grandissimo regalo...se gli uomini e le donne capissero questo vivrebbero molto più serenamente questi periodi.


L'anima gemella:
Ho sentito dire una volta che al momento della nascita l'amina si reincarna a metà...il senso di incompletezza che ci accompagna tutta la vita è questo.Non aspettiamo altro che la morte per poter ricongiungerci alla nostra metà dell'anima e portarle l'esperienza della vita terrena maturata in quel perido.
Ma noi cerchiamo ininterrottamente quella metà mancante...
Solo che trovarla è impossibile..
Se trovassimo la nostra metà mancante sulla terra l'universo collasserebbe..non possiamo fare altro che cercare l'anima terrena più affine a quella che abbiamo lasciato di la.
Si avvicina molto alla teoria di Siddartiana che il fiume è sorgente, foce e fiume contentemporaneamente in qualunque punto del percorso ^^
A me piace pensarla così..

Invece per le vite parallele mi piace moltissimo l'esempio del film Sliding Doors.Guardatelo che merita se volete capire in modo chiaro questa teoria..
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 15, 2008, 07:45:45 pm
Ho sentito dire una volta che al momento della nascita l'amina si reincarna a metà...il senso di incompletezza che ci accompagna tutta la vita è questo.Non aspettiamo altro che la morte per poter ricongiungerci alla nostra metà dell'anima e portarle l'esperienza della vita terrena maturata in quel perido.
Ma noi cerchiamo ininterrottamente quella metà mancante...
Anche questo è un bel modo di vedere la cosa  :smile:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Gennaio 15, 2008, 08:19:15 pm
ma, per il fatto del sesso e reincarnazione, sono piu portata a credere a quella sfera che afferma l'anima si reaincarna in molte vita. e quindi anche non umane ma animali e tante altre..

mi piace vederla cosi come se dovessimo avere un bagaglio culturale maggiore, vivendo sempre da uomo/donna non impareremmo mai piu di tanto alla fine..

per l'anima gemella.. sai la tua teoria da uno strano punto di vista, spiegherebbe quelle persone che si suoicidano perchè non riescono ad adattarsi..

almeno cosi sembrerebbe
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Sahfra - Gennaio 15, 2008, 09:37:28 pm
Rispondo.

Il topic pone una domanda assai chiara sulla reincarnazione e non chiede cosa ne pensa la wicca a proposito della reincarnazione: sarebbero due questioni differenti. Ciò che pensa la wicca, il cristianesimo o il buddismo o l'islam a proposito di tale questione la si rimanda semplicemente alla lettura dei testi. Questo a mio avviso significa che ogni religione e ogni suo testo di riferimento è attendibile o confutabile alla pari. Ognuno poi sceglie a chi attribuire la propria fiducia, a priori. Quindi per me, e qui chiarisco il mio rapporto con la wicca, ogni suo testo di riferimento, è vero quanto lo è la bibbia, il corano... etc.

In questo topic si parla di reincarnazione, e come quelli in cui si parla di magia o di stregoneria, va oltre la wicca e ogni singola religione. Solo perché i wiccan "accettano" [USO SPESSO LE VIRGOLETTE, HANNO UN MOTIVO E NON SONO MAI POSTE A CASACCIO] la magia o stregoneria, dir si voglia, non significa che la magia sia legata ad essa (magari può essere vero il contrario). Ma la stregoneria esiste prima e al di là della Wicca: esistono streghe (stregoni) vere e autentiche con immensi poteri che manco conoscono la Wicca, e anche se la conoscessero non la riconoscerebbero come proprio modus vivendi o pensandi.

Scusate questo discorso preliminare ma mi sembrava fondamentale per rispondere indirettamente a molti e per chiarire il mio punto di vista.

Torando a noi: è stata fatta una domanda e io ho dato risposta. Lungi da me il cambiare le vostre credenze, potreste anche credere che la reincarnazione non esista che io non mi prenderei mai il disturbo di cercare di farvi cambiare idea. In questo campo, vi renderete conto, non potete avere prove (qualcuno le ha, ma non è tra quelli che hanno risposto qui). Io non ve ne darò: in questo ambito chi potrà saprà, ma per propria conoscenza ed esperienza.

Cmq, la vita del nostro spirito è assai più importante di quello che molti possono immaginare. Noi siamo ciò che il nostro spirito è e il frutto di ciò che siamo stati nelle nostre vite precedenti. Ogni errore commesso nella vita passata lo scontiamo qui, adesso. Chi ha poteri è solo perché la propria anima li ha. I poteri, la tregoneria, la magia non si impara sui libri, né si può diventare streghe: o lo si è per ANIMA o non lo si sarà mai.

Ribadisco: le anime hanno un "sesso" e non organi sessuali. Sì, ne sono certa. Come faccio? Vuolsì così colà dove si puote ciò che si vuole e più non dimandar.

Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Quesse - Gennaio 15, 2008, 09:43:38 pm
Beh..ma come si è già detto ognuno ha un pò il suo modo di vedere la cosa..

Una volta pure io credevo che ci si potesse reincarnare negli animali..però poi con l'andar del tempo e l'accumularsi di esperienze ho iniziato a pensare che forse non è così..
Gli animali e le piante hanno un ruolo diverso sulla terra..sono i custodi dell'equilibrio e sono le forme sotto le quali si nasconde il divino, sono i siboli attraverso i quali impariamo..

Non credo che l'anima umana possa reincarnarsi in un aminale.

Invece ho letto una teoria interessante di Steiner.
Una volta che l'anima si stacca definivamente dal corpo segue tutto un'iter, come seconda vita, passando da un pianeta ad un'altro..venere, mercurio sole, marte, giove, saturno e ritorno (se non ricordo male)..su ogni pianeta l'anima procede ad una trasformazione..una raffinazione..incontra gli spiriti che poi riincontrerà sulla terra, procede alla velocità del pensiero..tutto è pensiero..

La parte che più mi piaceva era quella dove diceva che l'anima pian piano perde la forma umana, diventando una sfera di pura luce, però poi man mano che fa il percorso contrario, per tornare a reincarnarsi sulla terra,la riprende e quelle zone che una volta erano state le braccia e le gambe diventano le parti del capo e della mascella e della mandibola..

E' bello pensare che nella vita, quello che abbiamo fatto con i gesti e le direzioni verso le quali abbiamo mosso i nostri passi in quella prima, diventino parte integrante delle parole e del pensiero della vita successiva che ci farà muovere nuovi passi a ci farà fare nuove azioni per diventare un circolo di evoluzione costante dove di nuovo le nostre mani e le nostre gambe diventeranno parola e pensiero e così via..

Non so voi ma questa immagine la trovo bellissima. ^^



Inoltre quoto molto Sahfra, su tutto....ma in particolare sull'ultima parte..concordo..
Il talento è una cosa che uno ha di natura..e certi poteri sono un talento..
Certo si può imparare qualcosa, ma come ho già detto mille volte non credo molto ai libri..
..e comunque chi certe cose deve impararle non sarà mai come chi nasce con il proprio potere dentro di se..

E chi nasce avendo naturalmente questo dono difficilmente potra donarlo/insegnarlo a chi non ce l'ha o a chi non è pronto a riceverlo..

Certo possiamo studiare ed impegnarci..ma possiamo farlo quanto vogliamo che se la nostra anima non "può" imparare..nulla farà cambiare ciò che siamo..
Ed è anche per questo che sono una grande sostenitrice del "conosci te stesso più che puoi finchè puoi" prima del "conosci cose di cui non potrai mai aver certezza"..NOI siamo l'unica cosa certa!!E tutti i segreti dell'universo sono in noi...non dobbiamo andare a cercare da altre parti, non ce nè bisogno!
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 15, 2008, 10:42:49 pm
Sahfra, mi sa cha hai un idea distorta sia della domanda posta inizialmente da Kalki che di cosa siano i testi nella wicca. La wicca NON ha testi sacri, e questo pone tutta una serie di problematiche...
Oltre al fatto che i portatori di Verità sono pregati di non assolutizzare informazioni che nessuno potà mai dimostrare...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Chiara86 - Gennaio 15, 2008, 10:49:01 pm
Ribadisco: le anime hanno un "sesso" e non organi sessuali. Sì, ne sono certa. Come faccio? Vuolsì così colà dove si puote ciò che si vuole e più non dimandar.



Mi ritraduci in italiano l'ultima frase.... non è per fare ironia, penso che sia un punto importante del post. Onestamente non capisco bene cosa c'è scitto, quindi per favore me lo riscrivi? Grazie
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Gennaio 15, 2008, 10:53:27 pm
Penso che le certezze le vorrebbero tutti ma più vado avanti nel mio cammino e meno ce ne sono, anzi ci saranno anche ma sono per noi incomprensibili!!!nessuno di noi ha la verità in tasca..mi riferisco ovviamente, ma con intento assolutamente non polemico,  alla questione del sesso dell'anima, a meno che non ci sia una tua qualche esperienza personale o altro, Sahfra ,a sostegno della tua opinione che magari  ti va di condividere.
Riguardo allo sperimentare l'altro sesso nella stessa vita grazie all'andro e menopausa non so, non mi convince, penso che vivere da uomo o donna sia una questione di sensibilità diversa e di esperienza diverse, non solo di ormoni..
Affascinante la teoria della anime gemelle e delle vite parallele, la prima non l'avevo mai letta fin'ora..Grazie!!
Sat nam e molte benedizioni
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Gennaio 16, 2008, 11:26:50 am
Eppure dire che l'anima ha un sesso... è come dire che l'anima è maschio o femmina, ma come farà una cosa eterea avere una cosi particolare conformazione del corpo fisico?

questo è il punto che non capisco. Poi ovvio ognuno è certo di quello che crede ed è giusto cosi, deve essere giusto cosi..

se c'è chi è convinto che ci si reaincarna in ogni forma di vita, cosa che la trovo affine per accrescere di esperienze, si può credere in tutto.

però però dubbio, se è vero che il talento non è in tutti, ma che in tutti c'è una scintilla divina.. allora questa affermazione è sbagliata.
Nel senso che allora chi non ha talento non è stato mandato dal divino?
forse troppe interferenze dalla scienza? sarebbe una teoria anche questa.. distorta si, ma ora che la riguardo avrebbe pure un senso
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tosawi - Gennaio 16, 2008, 11:38:51 am
io preferisco pensare che in ogni individuo ci sia una scintilla divina, quindi anche la potenzialità magica...e parlo di potenzialità...diverso è avere doni particolari ed esserne consapevoli!

questa è la mia opinione, assolutamente nessuna presunzione di verità certa!

Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Shaala - Gennaio 16, 2008, 12:15:47 pm
concordo pienamente con te Tosawi...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Kalki - Gennaio 16, 2008, 12:34:44 pm
Della credenza nella reincarnazione c'è un elemento che mi lascia perplesso, e cioé il fatto che l'anima, nel passaggio da un corpo all'altro, o da una vita all'altra, resti in qualche modo integra. E questo sia nella maggior parte delle correnti buddhiste, dove nulla è stabile ed eterno all'infuori dello stato di nibbana/nirvana, sia nella Wicca, nella quale, non esistendo una vera e propria separazione fra Io e Mondo, sarebbe molto più logico presupporre un principio entropico.

In entrambi i casi l'anima, ancorché sopravvissuta al trapasso, non manterrebbe l'unità, ma si disintegrerebbe rendendo, così, più profonda la "comunione col cosmo", per mezzo della dispersione di sé (entropia, appunto). Ad un'eventuale reincarnazione, a questo punto, prenderebbero parte più pezzi di più anime, e non una sola, migrante da corpo a corpo.

Non che questa sia la mia opinione, ma la trovo essere la conseguenza più logica di alcuni assunti delle religioni in questione...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Shaala - Gennaio 16, 2008, 12:42:23 pm
mmm... Kalki non credo che la wicca abbia a che rivedere con la reincarnazione...
Credo che"alcuni" wiccan credano nella reincarnazione.... e credo anche che ognuno si dia delle spiegazioni diverse...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Gennaio 16, 2008, 12:44:55 pm
io preferisco pensare che in ogni individuo ci sia una scintilla divina, quindi anche la potenzialità magica...e parlo di potenzialità...diverso è avere doni particolari ed esserne consapevoli!

questa è la mia opinione, assolutamente nessuna presunzione di verità certa!



anche io lo spero, eppure comicniava ad avere una logica..
la storia che non tutti hanno una scintilla divina, e che probabilmente chi non c'è l'ha è una persona in cui la scienza è intervenuta molto per la nascita..

sarà contorto e non bello ma aveva una logica
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 16, 2008, 12:47:09 pm
Ovvero esistono esseri umani di serie A e di serie B :g: mi fa venire in mente qualcosa...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Kalki - Gennaio 16, 2008, 12:54:56 pm
Citazione da: Shaala
mmm... Kalki non credo che la wicca abbia a che rivedere con la reincarnazione...
Credo che"alcuni" wiccan credano nella reincarnazione.... e credo anche che ognuno si dia delle spiegazioni diverse...

E' ciò che ho già chiarito qualche pagina addietro.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 16, 2008, 01:43:06 pm
Ribadisco: le anime hanno un "sesso" e non organi sessuali.
Dio ha sesso? Mi spiego, non mi riferisco al Dio cristiano, ma alla Divinità... gli induisti lo chiamano Brahman (da non confondere con Brahma, il dio creatore della nostra dimensione) ed è da lui che proviene l'Atman, la scintillla divina...
Ora... in quanto alla tua affermazione, devo dire che mi ha colpito molto perchè rasenta il paradossale e quindi è terribilmente "intrippante" ( :lol_2: )... magari potremmo fare un esempio, sarebbe come dire che le anime hanno una polarità (quindi positivo e negativo, ovvero i "sessi") e che questa polarità si manifesta nel mondo, in modo "tangibile", con gli organi sessuali, ho capito bene? Ma questo tipo di ragionamento lega troppo alla dualità, cosa che in questo mondo va bene, ma siamo sicuri che vada bene anche in altri?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 16, 2008, 01:45:39 pm
Credo che intenda che le anime hanno genere... comunque, secondo me, continuiamo a valutare secondo un contesto culturale ben preciso. Parliamo di anime e già di per se il concetto di anima ha una forte connotazione...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 16, 2008, 01:49:08 pm
Parliamo di anime e già di per se il concetto di anima ha una forte connotazione...
Tempestaaaa, non mi lasciare le frasi a metà  :lol_2: che altrimenti non trovo appigli per collegarmi oppure non riesco a capire quello che intendi  :hypocrite:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 16, 2008, 01:56:13 pm
Semplicemente diamo per scontato il concetto di anima. ora questo concetto da dove arriva? perchè lo usiamo ecc. una volta stabilito questo credo sia anche piu' facile fare una discussione. Se ne parlava anche in un altro post cos'è l'anima, ma è andato deserto. Ora a mio avviso è inutile parlare di reincarnazione se non si appura cos'è che si reincarna. A me sembra che in generale si stiano dando frasi ad effetto.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Kittie Chaos - Gennaio 16, 2008, 02:00:34 pm
Personalmente credo che fuori dell'illusione del tempo, la ruota delle reincarnazioni della nostra anima (o meglio della nostra anima profonda) non è che un'unica grande anima frammentata in tanti piccoli pezzettini, ignari gli uni degli altri.
Quest'unica grande anima chiamiamo appunto il Flusso.
Quando uno di questi frammenti ha le qualità e le condizioni necessarie per raggiungere l'immortalità e ottiene un corpo spirituale eterno... ecco che in quel momento tutto il Flusso si riunisce in questo nuovo corpo indistruttibile, la frammentazione cessa d'incanto e la coscienza, non più spezzettata, diventa un'unica super-coscienza al di fuori delle illusioni e del tempo.
Quando ciò accade abbiamo ovviamente una conoscenza e un potere pari a quelli di un dio.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 16, 2008, 02:02:33 pm
Comunque la mia era un precisazione metodologica tutto qua...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 16, 2008, 02:09:12 pm
Comunque la mia era un precisazione metodologica tutto qua...
Beh, ma allora cerchiamo di chiarire questa cosa: cos'è l'anima?
Possiamo rimanere in questo thread?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 16, 2008, 02:10:10 pm
secondo me si, male che vada  ridivido io  :biggrin2:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 16, 2008, 02:13:09 pm
ok signori, l'argomento della discussione si sposta un secondo sul "significato dell'anima"... le domande guida sono:
- che cos'è?
- da dove viene?
- a che serve?
- dove va?
:g: io ci penso un secondo e poi posto il mio pensiero  :biggrin2:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 16, 2008, 02:14:57 pm
Ma prima un approccio storco filosofico no?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Gennaio 16, 2008, 02:50:07 pm
Ovvero esistono esseri umani di serie A e di serie B :g: mi fa venire in mente qualcosa...

eh forse si.. però questa volta a livello spritituale!
insomma, ci sono molte persone che sembrano fin troppo "comuni" ed altre che non lo sono affatto..

il che, effettivamente, fa pensare che non in tutti ci sia una scintilla "divina". Il problema ora sta a capire perchè in alcuni c'è ed in altri no?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Demonius - Gennaio 16, 2008, 02:56:30 pm
Ovvero esistono esseri umani di serie A e di serie B :g: mi fa venire in mente qualcosa...

eh forse si.. però questa volta a livello spritituale!
insomma, ci sono molte persone che sembrano fin troppo "comuni" ed altre che non lo sono affatto..

il che, effettivamente, fa pensare che non in tutti ci sia una scintilla "divina". Il problema ora sta a capire perchè in alcuni c'è ed in altri no?

Te lo dico io. La conoscienza e dispersa nell'energia che abbiamo intorno. Tutti noi siamo affini con un energia diversa e questo ci permette di evolverci nel campo dove la nostra energia è più portata a svilupparsi.
Tutti noi siamo portati per un campo che potrebbe non essere adatto ad un'altra persona...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 16, 2008, 03:00:37 pm
Ma prima un approccio storco filosofico no?
Ma certo, mi par giusto  ;)

Dunque... l'anima è identificata in moltissime culture ed assume diversi nomi e connotazioni... forse bisognerebbe dare una breve descrizione per ognuna di queste:

Ebraismo: l'anima è il soffio di dio che rende la creatura di terra una creatura vivente, in ebraico nèfesh hachaiyàh, in latino animam viventem, in greco psychè ton zòion... di per se il termine nèfesh indica il respiro, non tanto il soffio vitale di dio. Poi sono presenti altri termini: Ruach e   Neshamah.
Riassumendo:
Nefesh è il respiro, la funzione vitale, la parte quasi meccanica che mantiene in vita il corpo e gli rende istinti e funzioni vitali.
Ruach è lo spirito, ha la funzione di distinguere il bene dal male... potrebbe essere considerata la psiche.
Neshamah è il SE superiore, quello che a tutti gli effetti permette all'uomo di beneficiare dell'aldilà e dona la consapevolezza dell'esistenza di dio.
Dopo la morte si tratta di un bel casino perchè ci sono varie visioni di tutto questo... alcuni dicono che nefesh rimanga con il corpo (altri dicono che si dissolva), ruach e neshamash proseguano una specie di completamento e poi si ricolleghino a nefesh e vadano verso il paradiso (come sono contortiii)..

Cristianesimo:
"L'anima intellettuale è la forma del corpo e la sua separatezza dopo la morte è vista come un esilio, poiché essa è naturalmente unita al corpo, a cui tende con la resurrezione finale."
Dunque, i cristiani semplificano la cosa unificando i tre aspetti dell'anima e la identificano con quel soffio divino che concede all'uomo la vita e la capacità di ragionare... ergo, dopo la morte l'anima va in un determinato luogo (presumo il Paradiso) per poi risorgere, e quindi riunirsi al corpo, dopo l'Apocalisse..

Islam:
ecco, questo mi sfugge... ma non credo sia tanto diverso dagli altri due...

Greci:
Platone: secondo il dualismo platonico e gnostico, l'anima è per sua natura simbolo di purezza e spiritualità, non ha un inizio, in quanto è ingenerata, inoltre, è considerata immortale e incorporea.
Aristotele: l'anima è forma e principio di vita che anima e governa il corpo. Di tale principio distingue le funzioni, personificandole in tre anime:
- anima vegetativa, che governa le funzioni fisiologiche istintive (quelle che noi chiamiamo "animali", appunto: nutrizione, crescita, riproduzione)
- anima sensitiva, che presiede al movimento e all'attività sensitiva
- anima intellettiva, che è la fonte del pensiero razionale e governa la conoscenza, la volontà e la scelta.
Un principio di eternità riposa nell'anima intellettiva, che per ciò risiede nel singolo corpo ma non ne dipende.

Latini:
Beh... non hanno avuto molto tempo per formulare concetti astratti loro propri  :rolleyes:
« ignoratur enim quae sit natura animai,
nata sit an contra nascentibus insinuetur
et simul intereat nobiscum morte dirempta
an tenebras Orci visat vastasque lacunas
an pecudes alias divinitus insinuet se »
Lucrezio, de Rerum Natura

Induismo:
beh, è stato accennato qualche post fa... l'anima è identificata con l'Atman, ovvero la scintilla divina che origina da Brahman... riassumendo questa scintilla si incarna e reincarna, facendo esperienza... ha un preciso dharma (ordine) ed è soggetta al karma: "ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria"... una volta che il karma viene scontato e l'anima è, come dire, purificata si riunisce a Brahman uscendo dal Samsara (ciclo delle reincarnazioni)..

Piccole distinzioni:
nell'esoterismo c'è una netta distinzione tra ANIMA e SPIRITO, ed è questo che può generare confusione... lo spirito tutto pervade, è quello che è parte di noi quanto del mondo e dell'universo (quindi immortale), mentre l'anima è ciò che "lega" lo spirito al corpo e quindi destinata prima o poi ad esaurirsi...


Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 16, 2008, 03:05:01 pm
Acquario, a copiare da Wiki siamo bravi tutti, eh?
Non te la prendere, oggi sono un po' acida...

Tranquilla  :harhar: è solo che avevo bisogno di un appoggio per buttar giù le cose, altrimenti ci impiego una vita  :biggrin2:
Inoltre la mia intenzione era di riassumere e commentare insieme le varie ideologie :baby:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 16, 2008, 03:08:18 pm
Ovvero esistono esseri umani di serie A e di serie B :g: mi fa venire in mente qualcosa...

eh forse si.. però questa volta a livello spritituale!
insomma, ci sono molte persone che sembrano fin troppo "comuni" ed altre che non lo sono affatto..

il che, effettivamente, fa pensare che non in tutti ci sia una scintilla "divina". Il problema ora sta a capire perchè in alcuni c'è ed in altri no?


Un mio conoscente diceva "il latte ai bambini, la carne agli adulti"... in pratica non tutti sono allo stesso livello (si parla di esperienze e di vite)... l'anima "maturando" raggiunge il bisogno di evolversi, quindi è spinta alla ricerca attiva... ovviamente si tratta di una cosa comune, non di una regola, vedi Siddharta che ha raggiunto la liberazione nel giro di una vita  :biggrin2:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Gennaio 16, 2008, 03:59:05 pm
Io mi trovo vicinissima alla concezione di anima della religione Induista,  inoltre non credo che sia legata al corpo ma all'universo, quindi se preferiamo possiamo sostituire il termine con spirito... effettivamente il discorso sulla reincarnazione si è fatto complesso perchè ci sono mille connotazioni diverse del termine anima...però non sono d'accordo con Tempesta sul fatto che tutto quello che era stato detto prima fossero frasi a effetto.....
meglio così comunque per queste nuove precisazioni sull'anima.
Siddharta ha raggiunto la liberazione in una sola vita, è vero ma per moltissimi egli è stato l'incarnazione dell'illuminazione stessa !!!!!! :rolleyes:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 16, 2008, 04:10:07 pm
è vero ma per moltissimi egli è stato l'incarnazione dell'illuminazione stessa !!!!!! :rolleyes:
Ci vuol poco a prendere un uomo e renderlo "Dio"... però ciò che rappresenta, l'esempio che offre, secondo me è più utile se visto come "semplice uomo" piuttosto che "dio"...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Gennaio 16, 2008, 04:19:57 pm
è vero sicuramente l'esempio che offre è utilissimo, ma io non ho mai detto che è dio, ho solo detto che è stato l'incarnazione dell'illuminazione, ma in un uomo..volgio dire non lo dico dal punto di vista religioso, è cosi per moltissimi a prescindere dalla religione...ecco perchè la sua vita è stata esemplare, poi certo per noi è da esempio ma ci metteremo il tempo che ci vuole... 
non so se mi sono espressa bene...mmmm..forse anche no!!! :chair:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 16, 2008, 04:26:21 pm
è vero sicuramente l'esempio che offre è utilissimo, ma io non ho mai detto che è dio, ho solo detto che è stato l'incarnazione dell'illuminazione, ma in un uomo..volgio dire non lo dico dal punto di vista religioso, è cosi per moltissimi a prescindere dalla religione...ecco perchè la sua vita è stata esemplare, poi certo per noi è da esempio ma ci metteremo il tempo che ci vuole... 
non so se mi sono espressa bene...mmmm..forse anche no!!! :chair:
Ok stasera son acidina e polemica, ma vorrei alcune precisazioni, chi ci dice che la sua vita è stata esemplare?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 16, 2008, 04:35:12 pm
è vero sicuramente l'esempio che offre è utilissimo, ma io non ho mai detto che è dio, ho solo detto che è stato l'incarnazione dell'illuminazione, ma in un uomo..volgio dire non lo dico dal punto di vista religioso, è cosi per moltissimi a prescindere dalla religione...ecco perchè la sua vita è stata esemplare, poi certo per noi è da esempio ma ci metteremo il tempo che ci vuole... 
non so se mi sono espressa bene...mmmm..forse anche no!!! :chair:
Tranquilla, la mia era solo una puntualizzazione... una bella frase ad effetto  :harhar:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Gennaio 16, 2008, 05:09:11 pm
Premetto che non è una frase ad effetto...C'è chi considera Siddharta una reincarnazione di Buddha e da qui un dio..o chi considera Cristo un dio...a prescindere da queste credenze religiose...è opinione diffusa considerare Siddharta l'avatar, incarnazione, personificazione dell'illuminazione e Cristo la personificazione dell'amore.. al di là delle opinioni personali non sono stati 2 comunissimi uomini...per chi crede ovviamente alla loro esistenza storica( al di là di miracoli, della loro provenienza  divina o umana)se non ci credete fa niente...leggete oltre...vite esemplari perchè si sono distinti in queste loro carateristiche e potrebbero essere d'aiuto , di esempio in un cammino... potrebbero..si può compiere un cammino diverso..a me è stato insegnato che si può prendere del buono da ogni religione o forma di spiritualità, una sorta di eclettismo....
E' un mio modo di pensare, quindi capisco perplessità e dubbi
Rientro nel topic reincarnazione e sorry se ho dibvagat
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Gennaio 16, 2008, 05:11:53 pm
dibvagat= divagato :60:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Quesse - Gennaio 16, 2008, 05:14:51 pm
Dio quanto avete scritto ^^'

La storia degli esseri umani di serie A e B...
Se per questo ci sono anche quelli di serie C D E F G .......mille....... Z

Cioè...
In ognuno di noi c'è del divino, se vogliamo dirla così, ma non tutti sono pronti in questa vita a ricevere tutti gli insegnamenti...
La storia è così vasta che l'evoluzione dell'anima e dell'uomo si potrebbe dire non abbia tempo...

Col fatto che certi hanno certi talenti e altri no, o che certi sono pronti ad apprendere certi insegnamenti ed altri no..non voglio mica dire che ci sono i "migliori" ed i "peggiori"...voglio dire che ci sono persone che seguono un percorso diverso...

C'è chi è su questa terra per imparare che l'omicidio è sbagliato e chi per imparare ad amare e chi per l'illuminazione...

Insomma...
...la vita non ci farà mai sostenere prove che non siamo in grado di affrontare...difficili si, ma sono sempre alla nostra portata...


Siddharta invece è un personaggio che amo molto...ed ha fatto una vita tutt'altro che esemplare...anche lui, come ogni essere umano, è caduto nei vizi...proprio perchè è umano...
Diciamo che il suo esempio va piuttosto verso un concetto che esprime il fatto che per conoscere noi stessi e la nostra divinità dobbiamo conoscere prima di tutto la nostra umanità..perchè anche quella fa parte del divino!
La credenza della maggior parte delle religioni che bisogna voltare le spalle alle passioni è un dogma in cui io non sono d'accordo perchè sono proprio queste passioni e questi istinti la chiave per accedere al divino...
Non bisogna reprimerli..
Bisogna conoscerli,amarli, accettarli e farli agire al nostro servizio..

Sull'anima ora non ho molto tempo..però risponderò senz'altro nei prossimi giorni...

Besos.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 16, 2008, 05:30:45 pm
per chi crede ovviamente alla loro esistenza storica
è questo il punto, non tutti li ritengono personaggi storici, e quindi basare le discussioni dando per scontato che tutti condividano certe credenze mi sembra scorretto.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Gennaio 16, 2008, 05:35:34 pm
<ma io non ho dato mai per scontato che tutti condividono questa credenza!!! ho solo cercato di motivare questa mia personalissima  e pertanto discutibilissima opinione!!!

Per quesse : quello che hai detto è esattamente ciò che intendevo per esemplare!!!non esemplare in senso di perfetto e senza vizi nè errori :smile:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 16, 2008, 05:53:45 pm
Diciamo che il suo esempio va piuttosto verso un concetto che esprime il fatto che per conoscere noi stessi e la nostra divinità dobbiamo conoscere prima di tutto la nostra umanità..[...] perchè sono proprio queste passioni e questi istinti la chiave per accedere al divino...
E' esattamente quello che penso io  :60:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Quesse - Gennaio 18, 2008, 12:17:01 am
Per quanto riguarda l'anima invece, visto che a qualcuno preme tanto sapere cos'è, rispondo che non è possibile sapere cosè...è come la magia..nel momento che sappiamo cos'è perde il suo significato.

Come si può definire l'anima?
Non si può..ognuno di noi la definirebbe in modo diverso e avremmo tutti ragione.
Quindi ora, che scopo ha buttarsi in citazioni filosofiche e religiose?
Alla fine si, ci possono dare uno spunto per riflettere su qualcosa...
Qualcosa che anche filosofi e teologi suppongono e basta, quindi sarebbero supposizioni su suposizioni...

E' ovvio che io parlo con fiera certezza delle mie convinzioni, proprio perchè sono convinzioni, ma non per questo vuol dire che le impongo e non per questo vuol dire che non ascolto gli altri...si suppone che un'interlocutore abbia un suo cervello e delle sue idee, e non penda dalle labbra di chi parla con fede.

Quindi cos'è l'anima per me?
L'anima è quella cosa che da la scintilla di vita al nostro corpo. Bei paroloni, bella forza ci arriviamo tutti fin qui...
...ma quando hai a che fare ogni giorno con gente malata, anziana e prossima alla morte ti accorgi della differenza...

Ti accorgi che quella persona sta per morire, perchè ha qualcosa...o meglio...non ha qualcosa...è come se si riuscisse a percepire la potenza del legame della sua anima al corpo.

Cos'è l'anima?E' una percezione..
E' quando mi si avvicina uno alle spalle silenziosamente e io me ne accorgo..
E' quando guardo negli occhi qualcuno e percepisco che è viscido..o che è una bella persona..
(perchè esistono anime buone e pure e anime sporche che hanno bisogno di una bella ripulita)..

Come lo so?
..non lo so..

Come potevano saperlo filosofi e teologi?
..non lo sapevano..

Quindi, così come la reincarnazione, così come la magia..
..l'anima non fa accezione..

Sono cose indefinibili!
E più usiamo le parole per deinirle più ci allontaniamo dalla loro reale essenza..
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tempesta - Gennaio 18, 2008, 10:16:56 am
Intanto le citazioni filosofico religiose sono importanti perchè è su quella base che la nostra cultura ha in parte basato la sua concezzione di anima. Poi ognuno la puo' ritenere come gli pare, ma allora se ognuno ha la sua idea di anima, come si fa a sostenere che la mia idea è quella giusta...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Quesse - Gennaio 18, 2008, 04:01:20 pm
Tu dicevi che diamo per scontato il concetto di anima..ma a dire il vero il concetto di anima non può essere niente..

Certo i filosofi e i teologi ci hanno dato mille spunti di riflessione, ed è bene, ma una volta che ho la mia idea maturata da approfondimenti, maturata con me nel tempo..basta...certo potrò incappare su un'altro filosofo che parla in maniera nuova di anima...ma potrebbe cambiarmi qualcosa come no..
Sarà sempre un giudizio soggettivo..

E poi...
Un'idea soggettiva è palese che non può essere certa e nemmeno essere definita giusta o sbagliata...
Ma ci cambiarebbe tanto avere la certezza dell'anima?
Ci cambiarebbe tanto avere la certezza che la nostra idea è giusta o sbagliata?

Parlare di anima è parlare di fede in qualcosa (sia chiaro che non mi riferisco alla fede cristiana..ma in generale)...la fede è la fiducia che si ha verso qualcosa di cui non si può essere certi...

..sennò l'avrebbero chiamata scienza!

Quindi..se io ho fede in quello che mi sono costruito è ovvio che ne parli con  certezza e come fosse la cosa giusta PER ME..
L'importante è non incappare nell'errore che la storia ci insegna molto bene di imporre questa idea agli altri...

..è uno scambio d'ipotesi fine a se stesso...ed è bello così!
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 18, 2008, 05:28:08 pm
Ci cambiarebbe tanto avere la certezza che la nostra idea è giusta o sbagliata?
Certo... vuoi mettere il poter dire al mondo "te l'avevo dettoooo"!! Una gran bella soddisfazione  :lol_2:

Citazione
La vita "esteriore", se vogliamo chiamarla così, dato che per il buddismo è vita anche quello che per noi è morte (è più giusto parlare di apparenza e non apparenza) è generata dall'armonia di un certo numero di aggregati (cinque secondo alcune tradizioni...). La tensione che porta all'apparenza della vita è il magazzino karmico che ognuno ha e che lo conduce al rispetto della Legge (che potrebbe essere paragonato all'occidentale conoscenza del divino, potrebbe, eh!).
Quando intendi dire "anche quello che per noi è morte" ti riferisci alla visione occidentale del "morte=non vita"?
Quindi in questo caso potremmo classificare invece come "vita=non morte" dove la morte rappresenta la "verità"... questo ovviamente dedotto considerando la frase successiva dove dici che la vita "è dovuta al magazzino karmiko"-> presenza di karma=karma da scontare -> karma scontato=liberazione... oppure ho travisato tutto?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Gennaio 18, 2008, 08:18:11 pm
mmm. mi sa che l'unica certezza si avrà al momento della morte sul serio!

Chi vivrà saprà!
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: gibraltair - Gennaio 18, 2008, 08:26:49 pm
mmm. mi sa che l'unica certezza si avrà al momento della morte sul serio!

Chi vivrà saprà!

in questo caso direi piuttosto chi morirà saprà...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Gennaio 18, 2008, 10:01:35 pm
Si in effetti si!
pensavo che, si sta facendo un sacco di casino, mi pare cosi di aver capito, sulle proprio convinzioni che purtroppo non hanno nulla di fondato.

Quindi mi sa che, ognuno è giuto che abbia la propria idea si, ma nessuno può dire se è o no quella giusta.

Magari anche i piu grandi filosofi del passato hanno sbagliato
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Hecateio - Gennaio 18, 2008, 11:59:18 pm
mmm. mi sa che l'unica certezza si avrà al momento della morte sul serio!

Chi vivrà saprà!

Assolutamente faith....hai davvero centrato la soluzione del problema!!!Io posso farmi tutte le domande di questo mondo dare le più svariate tesi, ma tutto si saprà solo nel momento in cui moriremo!
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tosawi - Gennaio 19, 2008, 08:03:26 am
questo è indiscutibile, però è sempre arricchente scambiarsi le proprie visioni delle cose, se c'è qualcuno che ancora non ha maturato una propria posizione in merito, leggendo quelle degli altri può cominciare a formarsene una ;)
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Gennaio 19, 2008, 12:03:39 pm
la morte non rappresenta la verità, lungi da me sostenere questo.
Come avevo cercato di dire la vita può essere distinta in evidente (la vita nostra che si chiude con la morte fisica) e non evidente (gli elementi si disgregano e il nostro karma lavora in modo tale che si possano riaggregare nel modo e nella maniera che ci permetta di apprendere la Legge).
Sono stata un po' più chiara? (Mi rendo conto, è complicato...)

si ma come si fa ad essere sicuri anche di questo?
a dire il vero io ora non sono piu portata a credere nel karma, sono piu porata a credere nel destino.
E si è destinati a nascere ed a morire.. cosa succede poi.. forse divenire fantasmi? non mi si spiegherebbero tante sedute spiritiche o case infestate..
a casa mi a pare essercene uno fin da quando sono bambina. Quindi, esiste davvero la reincarnazione o esiste solo per chi non ha appreso le leioni? poi quale lezioni..
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Gennaio 19, 2008, 06:14:39 pm
la morte non rappresenta la verità, lungi da me sostenere questo.
Come avevo cercato di dire la vita può essere distinta in evidente (la vita nostra che si chiude con la morte fisica) e non evidente (gli elementi si disgregano e il nostro karma lavora in modo tale che si possano riaggregare nel modo e nella maniera che ci permetta di apprendere la Legge).
Sono stata un po' più chiara? (Mi rendo conto, è complicato...)

si ma come si fa ad essere sicuri anche di questo?
a dire il vero io ora non sono piu portata a credere nel karma, sono piu porata a credere nel destino.
E si è destinati a nascere ed a morire.. cosa succede poi.. forse divenire fantasmi? non mi si spiegherebbero tante sedute spiritiche o case infestate..
a casa mi a pare essercene uno fin da quando sono bambina. Quindi, esiste davvero la reincarnazione o esiste solo per chi non ha appreso le leioni? poi quale lezioni..

a questo proposito esisterebbe (il condizionale è d'obbligo, come sempre) anche la possibilità di non reincarnarsi continuamente, intendo una vita dopo l'altra, ma essere spirito disincarnato per un po'...
le lezioni da imparare, poi, sarebbero talmente tante, amore, dolore, pazienza, fede.... ci si può anche reincarnare per insegnare qualcosa a qualcuno, lo leggevo a proposito dei bimbi che nascono malati, o muoiono presto,per alcuni  venuti ad insegnare l'amore ai genitori..o delle persone morte improvvisamente...
Tutte ipotesi ovviamente
Baci! :60:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: acquario88 - Gennaio 20, 2008, 01:23:32 am
la morte non rappresenta la verità, lungi da me sostenere questo.
Come avevo cercato di dire la vita può essere distinta in evidente (la vita nostra che si chiude con la morte fisica) e non evidente (gli elementi si disgregano e il nostro karma lavora in modo tale che si possano riaggregare nel modo e nella maniera che ci permetta di apprendere la Legge).
Sono stata un po' più chiara? (Mi rendo conto, è complicato...)

si ma come si fa ad essere sicuri anche di questo?
a dire il vero io ora non sono piu portata a credere nel karma, sono piu porata a credere nel destino.
E si è destinati a nascere ed a morire.. cosa succede poi.. forse divenire fantasmi? non mi si spiegherebbero tante sedute spiritiche o case infestate..
a casa mi a pare essercene uno fin da quando sono bambina. Quindi, esiste davvero la reincarnazione o esiste solo per chi non ha appreso le leioni? poi quale lezioni..

a questo proposito esisterebbe (il condizionale è d'obbligo, come sempre) anche la possibilità di non reincarnarsi continuamente, intendo una vita dopo l'altra, ma essere spirito disincarnato per un po'...
le lezioni da imparare, poi, sarebbero talmente tante, amore, dolore, pazienza, fede.... ci si può anche reincarnare per insegnare qualcosa a qualcuno, lo leggevo a proposito dei bimbi che nascono malati, o muoiono presto,per alcuni  venuti ad insegnare l'amore ai genitori..o delle persone morte improvvisamente...
Tutte ipotesi ovviamente
Baci! :60:
Ipotesi certo, ma molto interessanti...
In ogni caso, faith81, il destino non esclude il karma, e viceversa... mio parere personale: ognuno di noi ha un destino già prefissato, tuttavia ci sono molte variabili che incidono sul raggiungimento di questo, prima o dopo? In un modo o nell'altro? E questo lo stabilisce il karma in base alle tue azioni e quindi alle conseguenze... I fantasmi poi... beh, una possibile spiegazione sarebbe quella di fare un distinguo tra l'anima (o spirito o entità) che si reincarna e il corpo astrale/mentale (o corpo ectoplasmatico.. possiamo chiamarlo così - mi sa tanto da Ghost Busters - ?) che invece rimarrebbe in questo piano fino ad un "esaurimento energetico" (anche se a me piace pensare ad una fusione in una sorta di "coscienza comune")...  ;)
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Quesse - Gennaio 20, 2008, 11:07:49 pm
Mi piace il concetto di vita evidente e non evidente...
Preferibile di gran lunga al concetto di vita e morte ^^'

Inoltre la filosofia non è proprio il posto migliore dove cercare spunti di riflessione sull'anima..la filosofia al massimo insegna un metodo di pensiero, basato sul cercare di dare un perchè alle nostre teorie, un pò paragonabile alla scienza..
Non conosco molti filosofi, ma la maggior parte si "divertivano" ad escludere tutto ciò che di sprituale c'è nella vita..

La filosofia è una proiezione esterna di noi stessi, la maggior parte delle volte senza rendersi conto di esserlo, inoltre è tutto mentale e razionalizzazione..

Se vogliamo parlare di spiritualità non è proprio l'ideale razionalizzare e buttarsi sul mentale, piuttosto è meglio cercare di capire la nostra parte spirituale ed emozionale..la nostra interiorità..
Nell'interiorità ci sono le risposte a queste cose, l'esteriorità è solo un mezzo deale per evitare di gardare diretti in faccia noi stessi.
Il mentale tutt'alpiù può servire a trasformare in pensiero e parole l'emozionale e spirtuale..ma il più delle volte queste parole risulterano sciocche e veranno fraintese..
 

"La scienza si può comunicare, ma la saggezza no. Si può trovarla, si può viverla, si può farsene portare, si possono fare miracoli con essa, ma dirla e insegnarla non si può. [...] Di ogni verità anche il suo contrario è vero! [...] Le parole non colgono il significato segreto, tutto appare sempre un pò diverso quando lo si esprime, un pò falsato, un pò sciocco, si, e anche questo è bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo, che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un pò sciocco alle orecchie degli altri"
Aaaaaah....Siddharta.... :hate:

Vorrei fare anche un'altra precisazine su Siddharta...
Aldilà dell'esistenza storica o meno del personaggio..
E' un romanzo...
Scritto da Herman Hesse...
E quelle cose le ha scritte lui, non era li Siddharta a dettargliele (o forse si ^^)..fattostà che per aver scritto quello che ha scritto l'illuminato è Hesse..non il personaggio del libro..
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Gennaio 21, 2008, 11:01:50 am

Vorrei fare anche un'altra precisazine su Siddharta...
Aldilà dell'esistenza storica o meno del personaggio..
E' un romanzo...
Scritto da Herman Hesse...
E quelle cose le ha scritte lui, non era li Siddharta a dettargliele (o forse si ^^)..fattostà che per aver scritto quello che ha scritto l'illuminato è Hesse..non il personaggio del libro..


si...ma il romanzo infatti non c'entra molto... :smile:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Quesse - Gennaio 21, 2008, 01:59:14 pm
Non c'entrerà molto ma quello che scrive è comunque molto saggio...
Alla fine è il messaggio che conta ^^'
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Sahfra - Gennaio 21, 2008, 09:26:23 pm

Non conosco molti filosofi, ma la maggior parte si "divertivano" ad escludere tutto ciò che di sprituale c'è nella vita..

La filosofia è una proiezione esterna di noi stessi, la maggior parte delle volte senza rendersi conto di esserlo, inoltre è tutto mentale e razionalizzazione..


Sigh... per me la filosofia è Vita con la "V" maiuscola, è noi stessi, è la Nostra mente e ciò che la rende viva, elastica e in continua evoluzione. Ogni filosofo che si rispetti la pensa più o meno come me, poi magari esprimendosi con termini differenti. Ma, fidati, mi sono sentita dire di peggio.

Per una cosa hai ragione: come buona filosofa anche io ho sempre messo la materialità al primo posto, escludendo la spiritualità. Ho sempre creduto,  e ancora ci credo, a ciò che per me è dimostrabile ed empirico. Eheheheh... non ragiono per fede, purtroppo non ci riesco, ma solo per certezze. Mi chiederete cosa ci faccio qua. Sì, in effetti, non sono una wiccan, ma cerco solo di capire come i giovani si rapportano al magico, e qui speravo di trovare persone che avessero avuto esperienze nel settore più consolidate delle mie, ma ahimé... sbagliavo.
Mi porto dietro da 2000 anni poteri che in questa vita ho cercato in tutti i modi di escludere. Sono arrivata a fare esperienze che per molti qui sarebbero definibili "importanti", "straordinarie" e altro di più, che ormai per me nn sono nemmeno più esperienze ma la mia quotidianità. Ho appreso cose con una certa dose di certezza, perchè in un modo o in un altro "dimostrabili" (tra virgolette), e quando sento parlare di certi argomenti che per me sono scontati ed elementari fatico a tacere e anche a non sorridere, scusate.

Io posso asserire che le anime abbiano un sesso, posso sbagliare o avere ragione, potete credermi sulla parola o per fede o non farlo, ma qualcuno mi ha chiesto di rendervi partecipi delle mie esperienze perché così sarei creduta. Ma scusate, qualunque sia l'esperienza che io vi racconto, chi di voi giurerebbe che non me la sono inventata? Che è vera e non pura fantasia? Insomma ogni mia spiegazione ha la stessa identica valenza della mia affermazione iniziale.
 
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Quesse - Gennaio 21, 2008, 11:19:01 pm
Mi piace come parli Sahfra...
Sei coerente e sicura di quello che dici..

Non volevo definire la filosofia come qualcosa di "brutto"..forse un approccio un pò filosofico a volte mi manca, il mio ragazzo me lo rimprovera sempre (anche lui è un filosofo in un certo senso), vedere da più punti di vista, cercare una dimostrazione (anche li dove non c'è)..

Da quello che dici il tuo percorso è ad un livello inimmaginabile, ci credo che sorridi a certe affermazioni ^^
Ovvio però anche che non tutti sono allo stesso livello e che alla fin fine da una parte o dall'altra si deve pur cominciare..

Personalmente ho conosciuto persone di "livelli" (pare un pò brutta sta parola e non saprei quale altra usare) estremamente diversi e con capacità incredibili e in parte anche dimostrabili..dicamo che non mi meraviglio più troppo delle persone che incontro...
E mi rendo sempre più conto di quanto insignificanti siamo..

Ma ripeto......da qualche parte bisogna pur partire.....
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Tosawi - Gennaio 22, 2008, 07:58:51 am
beh...non è vero che TUTTI i filosofi nella storia hanno teso a smontare tutto ciò che di spirituale c'è nella Vita...semplicemente hanno cercato di spiegarlo...è il loro mestiere!

ma stiamo andando decisamente OT, secondo me!
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: enomed - Gennaio 23, 2008, 08:07:13 pm
da i testi da me letti (il libro degli spiriti e quelli dei medium)sono convinto : l anima non ha sesso e  si incarna  senza alcuna differenza in un uomo o in donna.il tutto  dell essere dipende dalla prova che dobbiamo afrontare  da noi scelta o che ci sia inposta dall universo.poi una cosa che teorizzo:quando un anima nasce o viene creata come inizzio del cammino si potrebe incarnare anche in un animale per poter siviluppare le prime basi dell inteletto.invece e questo lo letto uno spirito puo solo avanzare  e non regredire se no non conpiremo mai il cammino che nostro padre a per noi(istruire protegere le nuove anime piu altre cose.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Gennaio 25, 2008, 11:31:29 am
e in effetti io sono convinta che lo stadio finale dell'evoluzione sia proprio in un animale o pianta o sasso!
perchè d intelletto non vorrei offendere nessuno, ma l'uomo pecca un pò eh..

ma io sarà sta cosa che scegliamo dove nascere boh..
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: zooma - Gennaio 28, 2008, 11:29:38 pm
sapevo anch'io che, secondo alcuni scegliamo il luogo dove nascere addirittura i nostri genitori...secondo me cmq la libertà che uno spirito ha di scegliere all'atto della reincarnazione è limitata da quanto "pesa" il suo karma...anch'io credo che l'anima abbia un sesso, ma non determina necessariamente il rinascere uomo o donna, perchè comunque è un'esperienza fisica oltre che mentale che porta a completare la formazione dell'anima...secondo me l'anima non si reincarna per punizione bensì per crescere, è come se fosse iscritta in una scuola e prima del diploma deve seguire una specie di ciclo di studi, certo se "viene bocciata" ci resta di più da quest'altra parte...la mia domanda, alla quale penso spesso quando si tira in ballo l'argomento, è questa: l'anima di uno come Hitler che fine fa?...la mia insegnante di musica, che è anche l'unica con cui parlavo di certi argomenti sosteneva che anime simili subivano una specie di disintegrazione per essere indebolite e poi, dopo un periodo di purificazione potevano di nuovo riprendere il loro cammino e reincarnarsi...volevo sapere cosa ne pensavate voi in proposito...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Chiara86 - Gennaio 28, 2008, 11:35:15 pm
Le anime "cattive" penso che facciano esattamente come le altre, se non hanno imparato la lezione durante la loro vita, ricominceranno da capo fino a quando non impareranno quella lezione. Poi potranno proseguire.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: zooma - Gennaio 29, 2008, 09:26:09 pm
come se entrassero in una specie di circolo vizioso dal quale possono uscire solo a determinate condizioni? penso che tu abbia ragione.
io sinceramente sono convinta che esistano anime tendenzialmente buone ed altre tendenzialmente malvagie come se fosse una specie di "carattere", allo stesso modo di come credo che esistano anime femminili ed anime maschili (anche se questo nn vuol dire che un'anima femminile debba necessariamente incarnarsi nel corpo di una donna, al contrario) nel momento in cui un'anima riesce a purificarsi e a superare tutti questi "stadi" allora torna nel posto da cui è partita la prima volta...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: °Luna Vea° - Febbraio 02, 2008, 05:34:31 pm
Interessante questo argomento.
Io credo che l'anima non abbia un sesso definito.
Credo nella reincarnazione.
Credo che un'anima possa reincarnarsi in un corpo sia maschile che femminile,come diceva qualcuno di voi qualche pagina fa. Anche perchè se l'anima di un uomo si reincarna nel corpo di una donna può conoscere tanti lati che non ha mai conosciuto e vissuto quando viveva.
Credo anche nella reincarnazione negli animali..perchè no?
 :smile:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: zooma - Febbraio 02, 2008, 07:24:27 pm
anch'io lo credo possibile, ma penso anche che siano fasi precedenti alle reincarnazioni negli esseri umani...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Febbraio 03, 2008, 01:59:29 am
anch'io lo credo possibile, ma penso anche che siano fasi precedenti alle reincarnazioni negli esseri umani...
[/quot
anche io la penso cosi!!!
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Maika - Febbraio 03, 2008, 09:47:22 pm
Scusate...ma se è vero che l'anima si rincarna per fare un dato percorso e per imparare perchè mai non si ricordano le vite passate?O comunque non tutti le ricordano?E se le anime "empie" si purificano dovremmo essere un popolo di persone buone e pie...cosa che effettivamente non è. Ho trovato molta difficoltà, non lo nego, a seguire i vostri discorsi:). E' vero che sono nuovissima e non ho studiato granchè ma mi accorgo di come a volte sapere troppo possa confondere ancora di più. Ad onor del vero avevo una mia teoria sulla reincarnazione ma...ora sono più confusa di prima.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: zooma - Febbraio 03, 2008, 10:49:51 pm
ricordare le vite passate credo ci renderebbe più pazzi di quello che siamo...e poi comprometterebbe l'esperienza della nostra vita attuale...non ti preoccupare per la confusione, direi che è normale devi solo rifletterci un po' su...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Febbraio 04, 2008, 03:47:31 pm
A parte che ci sono dei modi per ricordare le vite passate, ma non deve essere qualcosa di ossessionante che grava sulla tua vita ora, secondo me,tu vai avanti e cerchi di imparare, se fai errori ti si ripresenteranno situazioni simili finchè non porrai rimedio...mie opinioni, s'intende. poi il percorso di reincarnazione è lunghissimo e non procede in modo uguale per tutti..non ci sarà mai un mondo di solo "buoni", "illuminati"o cose simili!
 capisco la confusione ma se può sollevarti la verità non la conosce nessuno, quindi...!! :mobile:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Elfsara - Febbraio 04, 2008, 05:04:08 pm
Sono d'accordo con hariarti...pensa se scoprissi di essere stata un re in un'altra vita, chiunque si monterebbe un po' la testa no?  :biggrin2:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Chiara86 - Febbraio 04, 2008, 05:10:03 pm
Non credo che la cosa peggiore sia se ti scopri re, pensa invece se in passato eri uno sterminatore di bimbi. O una persona che maltattava gli animali?

Preferisco non sapere e cercare di fare del mio meglio in questa vita
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Poeta - Febbraio 04, 2008, 07:00:42 pm
Scusate la domanda. Ma se c'è la reincarnazione, la popolazione mondiale non crescerebbe o sbaglio? Faccio un esempio pratico, se la popolazione sarebbe di 100 persone (e cioè 100 anime) quando la popolazione cresce e arriva a 200, da dove arrivano queste 100 anime in più? Non so se mi sono spiegato
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Sahfra - Febbraio 04, 2008, 09:21:33 pm
Non è vero che nessuno ricorda le proprie vite passate, c'è chi le ricorda benissimo e senza dover ricorrere a incantesimi o rituali vari... ancora non capisco come qualcuno possa credere di dover sempre ricorrere a certi rituali. Non tutti le ricordano perché non tutti hanno il potere e la facoltà per farlo, e non tutti tra quelli che hanno tali poteri sono pronti a ricevere certe informazioni.
Se scopri di essere stato un malfattore? O di essere stato un re? Bhé lo sei stato... punto e basta, chi può ed è pronto a ricevere tali informazioni non si monta la testa né si dispera, perché sa come affrontare le proprie conoscenze.

Non è nemmeno vero che le anime debbano necessariamente percorrere un percorso in ascesa... anzi spesso si torna indietro e spesso occorrono vite e vite e vite ancora per "purificarsi".

E infine anche le anime hanno un inizio (nascita)... e se esitessero 100 anime non potrebbero esistere 100 persone viventi.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Quesse - Febbraio 05, 2008, 12:44:25 am
Quoto Shafra...

Cosa ci cambiarebbe sapere chi eravamo nelle vite passate?
Poco o niente..
Nel senso che è qui e ora che dobbiamo fare del nostro meglio, sapere cosa abbiamo fatto prima è inutile nel senso che non può essere cambiato, e a chi può trarci delle cose in più verrà rivelato senza bisogno di stratagemmi artificiosi.

Inoltre il percorso di un'animanon è prettamente in perenne ascesa...ricordiamo che per conoscere una cosa è necessario apprendere anche dal suo contrario.
Per andare in alto dobbiamo anche essere scesi in basso.
E più in alto vogliamo andare probabilmente più in basso ci dovremmo spingere.

Conoscere se stessi è un percorso simile.
Prima di trovare la luce bisogna spingersi nelle tenebre più buie del nostro essere.

Inoltre non credo propio che le anime abbiano un numero definito pari a quello della popolazione mondiale...
....e se proprio vogliamo.....
Al mondo ne muoiono quanti ne neascono se non di più.....quindi anche volendo il problema non si pone...

Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Gideus - Febbraio 05, 2008, 06:28:54 pm
ciao a tutti.
Cosa ci cambierebbe sapere chi eravamo di sicuro (a me) importa poco, ma conoscere come funziona sarebbe una gran cosa.
Ho sposato al volo al teoria di Leannan, il nostro corpo funziona con degli impulsi o chiamiamola anche energia, sono sicuro che questa energia può essere rilasciata e assorbita da ciò che ci circonda, magari può essere frazionata e assorbita da più cose animali o persone in base a chi si trova vicino a quella energia o puoddarsi che rimanga sempre in circolazione dell'aria. Si potrebbe forse anche spiegare perchè alcuni posti sono più carichi di energie rispetto ad altri.
Queste ovviamente, sia chiaro, sono solo miai pensieri che ho elabora or ora dopo un pò di riflessioni. A me piace crede che lo spirito continui a vivere o comunque non credo che dopo la morte ci sia il nulla totale. Non riesco nemmeno ad immaginarlo.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: zooma - Febbraio 05, 2008, 09:58:42 pm
il fatto che le anime si reincarnino nn vuol dire che nn esistano anime nuove, giovani...è per questo che la popolazione mondiale cresce sempre, credo... infatti credo che i più saggi che popolano questa terra sono proprio le anime più "anziane" che hanno già affrontato diverse incarnazioni e sono più prossimi all'illuminazione...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: hariarti - Febbraio 05, 2008, 10:15:23 pm
mmm.. per me conoscere le vite passate ha importanza eccome..poi è chiaro che la nostra vita ora è adesso e che quindi dobbiamo viverla...
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Khepren - Febbraio 21, 2008, 05:10:28 pm
Cosa ci cambiarebbe sapere chi eravamo nelle vite passate?
Poco o niente..
Nel senso che è qui e ora che dobbiamo fare del nostro meglio, sapere cosa abbiamo fatto prima è inutile nel senso che non può essere cambiato, e a chi può trarci delle cose in più verrà rivelato senza bisogno di stratagemmi artificiosi.

Personalmente (e ribadisco personalmente), scoprire alcuni particolari sulle mie vite precedenti mi ha aiutata parecchio nel comprendere quel principio di unità e ciclicità dello spirito, e ha dato un'ulteriore spinta al mio cammino; di certo non ha portato grossi cambiamenti nella mia vita quotidiana, nè grandi rivelazioni, ma sono convinta che per sapere dove si sta andando si debba comunque sapere da dove si viene.
Ad ogni modo non è un'indagine che ho fatto solo per curiosità, è arrivato un momento in cui ho sentito il bisogno profondo di sapere certe cose, e contemporaneamente la possibilità concreta di conoscerle.
Come sempre, è la nostra parte "inconscia" (spirito? anima? scintilla divina? ad ognuno il suo termine) a sapere, meglio di noi, quanto qualcosa può esserci utile e quando siamo pronti per essa ;)

Per quanto riguarda gli "stratagemmi artificiosi", in realtà non è sempre necessario fare mille sedute di ipnosi regressiva (cosa che tra l'altro non è nelle mie corde... brrr), esistono altri metodi più semplici, io ho usato il test kinesiologico, l'importante è a mio avviso non trasformare questa "ricerca" in un'ossessione, essere consapevoli che si possono scoprire cose poco piacevoli, e che come dici tu quel che è passato non può essere cambiato ed è un capitolo chiuso da accettare serenamente.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: cecciostyle - Settembre 14, 2008, 12:37:49 pm
volevo porvi una domanda visto che anch'io ho le stesse perplessità di poeta (so ke la discussione è un po' vecchiotta ma vorrei sapere se qualcuno ha una risposta ai miei dubbi e per non aprirne una nuova ho continuato questa...comunque...mi ha abbastanza convinto il fatto che con l aumentare della popolazione sono nate delle nuove anime ma la mia domanda è questa : da dove o da chi nascono, chi decide quando e in che numero devono nascere? insomma vorrei sapere in linee generali da coloro che affermano di avere abbracciato questa teoria o che ne hanno creata una loro in linee generali come è "organizzato" questo ciclo di anime e da chi...grazie in anticipo delle risposte:smile:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Vanth - Settembre 14, 2008, 01:04:49 pm
Quante gocce ha l' oceano?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Cupido - Settembre 14, 2008, 01:14:56 pm
è come se ti domandassi: perchè sono nato? da dove vengo?
mica abbiamo la sfera magica per vedere quello che ce dopo?! o quello che ce prima?! magariiiiii  :lol_2:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: cecciostyle - Settembre 14, 2008, 07:58:58 pm
ma nessuno di voi ha una propria teoria anche se non è una verità affermata o se non da una risposta precisa alla domanda?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: cecciostyle - Settembre 16, 2008, 09:11:15 am
ok grazie lo farò senz'altro!!!
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Settembre 18, 2008, 08:40:45 pm
approposito rispolvere il topic perchè stavo rileggendo Wicca di Scott Cunningham..
a pagina 94 dice sta cosa che m sembra interessante
"Qeusto è di fondamentale importanza nel pensiero Wiccan: noi decidiamo il corso delle nostre vite. Non c'è un Dio o una maledizione o una misteriosa forza del fato, alla quala possiamo dare la responsabilità delle prove che affrontiamo nella vita. Noi decidiamo quello che dobbiamo imparare per evolverci ed in seguito, si spera, durante la reincarnazione, ci diamo da fare per progredire in questa direzione. Altrimenti, regrediamo nell'oscurità."

ecco l'ultima parte mi è sembrata ineteressante, che voleva dire col regrediamo nell'oscurità? se siamo noi a decidere le nostre prove.. come facciamo a dire che quello che ci sembra una regressione in realtà non è la prova stessa? un suicida, ad esempio.. è una di queste anime che regredisce? perchè si è arreso e non ha terminato la prova?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Nyssa - Settembre 18, 2008, 09:20:06 pm
Mi sono andata a rileggere pure io il capitolo.  :smile:

Non so, ma a me il concetto di regressione non è molto chiaro. Anche perchè, come dice Scott subito dopo, se non risolviamo un problema, una "prova", in questa vita, questo si ripresenterà in quella successiva... quindi al massimo il suicidio (continuo sull'esempio che hai portato tu) sarebbe solo un rallentamento. Chi ci dice invece che il suicidio non sia un'esperienza invece che va provata per l'evoluzione stessa?
Almeno così è come l'interpreto io.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Settembre 18, 2008, 09:40:19 pm
Stavo vedendo pure un filmato su youtube, è interessante comunque, magari potrei postarlo?
sempre di anime e reincarnazione parla..
e anche li diec che sono le anime a scegliere la vita e la prova..
c'è sta cosa che non mi spiego..
perchè scegliere una vita difficile?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Nyssa - Settembre 18, 2008, 10:14:35 pm
Se mi mandi il link in privato lo vagliamo ed in caso lo mettiamo.  :smile:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: elfagiglio - Settembre 19, 2008, 01:08:31 am
io ho letto da qualche parte gurdjeff che non è un wiccan ma è un saggio che vale la pena di leggere il quale anche sostiene che ci reincarniamo dove e come obbiamo per poter superare delle prove e proredire ma aggiunge anche che il tempo a disposizione non è infinito ... però non spiega se perchè abbiamo un preciso numero di reincarnazioni o per che alro motivo ..magari anche cunningam si poteva riferire ad un concetto simile oltre un tot le prove finoscono e se non le abbamo superate? gurdjeff non spiega cossa succede e cunningam parla di regredire nell'oscurità il che non promette niente di buono anche nella bibbia si parla di due morti la prima qulla fisica che non deve spaventare ma c'è una seconda morte di cui si parla e quella dovrebbe spaventare .. ma anche qui non dicono molto di più ... ora non conosco approfondiamenter altre tradizioni per poter comparare se questa cosa esiste anche presso altre filosofie
 comunque mi piacerebbe se qualcuno ha testi o conoscenze per poter meglio approfondire o capire questo concetto che mi è nebuloso
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: ryosho - Settembre 19, 2008, 09:10:26 am
io ho letto da qualche parte gurdjeff che non è un wiccan ma è un saggio che vale la pena di leggere il quale anche sostiene che ci reincarniamo dove e come obbiamo per poter superare delle prove e proredire ma aggiunge anche che il tempo a disposizione non è infinito ... però non spiega se perchè abbiamo un preciso numero di reincarnazioni o per che alro motivo ..magari anche cunningam si poteva riferire ad un concetto simile oltre un tot le prove finoscono e se non le abbamo superate? gurdjeff non spiega cossa succede e cunningam parla di regredire nell'oscurità il che non promette niente di buono anche nella bibbia si parla di due morti la prima qulla fisica che non deve spaventare ma c'è una seconda morte di cui si parla e quella dovrebbe spaventare .. ma anche qui non dicono molto di più ... ora non conosco approfondiamenter altre tradizioni per poter comparare se questa cosa esiste anche presso altre filosofie
 comunque mi piacerebbe se qualcuno ha testi o conoscenze per poter meglio approfondire o capire questo concetto che mi è nebuloso
La visione/filosofia di Gurdjieff, si discosta un pò dalla concezione che noi generalmente abbiamo della reincarnazione. Succintamente e quindi semplificando molto, basti dire che secondo lui, l'uomo di per se stesso non possiede un "anima". Questa deve essere guadagnata attraverso un duro lavoro di conoscenza di se stessi. Naturalmente, detta così è molto semplificata, in realtà il concetto da lui espresso è molto più ampio e complicato da spiegare.
Anche gran parte delle religioni orientali, quelle cioè che danno per scontata la reincarnazione, contemplano la possibilità del regresso nell'evoluzione della nostra anima, ma anche questo concetto è molto difficile da definire su un post. Quella che tu definisci seconda morte così come interpretata nel cristianesimo credo si riferisca appunto alla morte fisica e poi, di conseguenza al giudizio al quale l'anima sarà sottoposta.
Io credo che anche, parlando di reincarnazione, basti oosservare la natura che come sempre ci è maestra. Nell'economia dell'universo niente muore e si dissolve nel nulla.
Ciao
Ry
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: elfagiglio - Settembre 19, 2008, 12:47:50 pm
grazie per le delucidazioni ry se conosci altre tradizioni mi fa piacere conoscerle anche tramite mp
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: ryosho - Settembre 19, 2008, 01:33:16 pm
Ciao elfa
magari questo pomeriggio posto alcune letture che, almeno a me sono servite per aiutarmi a comprendere quale sia la visione orientale della reincarnazione
Ry
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Settembre 19, 2008, 01:37:03 pm
am in teoria, analizzando cosa si può capire che scopo e che "missione" avrebbe scelto l'anima?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Nyssa - Settembre 19, 2008, 01:38:55 pm
Domanda terra terra: ed una volta scoperto il proprio scopo in questa vita?
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: prudens - Settembre 19, 2008, 02:15:48 pm
Domanda terra terra: ed una volta scoperto il proprio scopo in questa vita?

Secondo il mio modesto parere, se potessi scoprire il mio scopo nella vita e lo realizzassi, non ci sarebbe più bisogno di vivere.
Forse è un po' tragica come visione.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Settembre 19, 2008, 03:31:05 pm
Domanda terra terra: ed una volta scoperto il proprio scopo in questa vita?

Secondo il mio modesto parere, se potessi scoprire il mio scopo nella vita e lo realizzassi, non ci sarebbe più bisogno di vivere.
Forse è un po' tragica come visione.

era quello che pensavo io.. tipo se si riesce a scoprirlo si blocca il ciclo..
o una cosa simile.. che poi forse altro non è che lo scopo principale.. di tutte el rinascite..
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: ryosho - Settembre 19, 2008, 04:26:44 pm
Allora di seguito riporto alcune delle letture che mi sono state utili per comprendere meglio l'argomento che stiamo trattando.
"Dizionario della sapienza orientale" AaVv ed. mediterranee
Di facile lettura, raggruppa parecchie tradizioni e per questo è necessariamente un pò superficiale, ma buono come base d'inizio.
"Capire il buddismo" di M.David Eckel edito da Feltrinelli.
Offre una buona panoramica sulla visione buddista in generale e sulla reincarnazione in particolare.
Riporto anche alcuni titoli di autori che nel secolo scorso hanno molto influenzato la concezione che noi attualmente abbiamo della reincarnazione. Il contenuto non è, a mio modestissimo parere sempre condivisibile, ma per amor di cronaca devo ammettere che le loro idee hanno veramente rivoluzionato e a volte distorto il concetto della reincarnazione. Sono testi che necessariamente devono essere letti se si vuole capire quale trasformazione ha subito la teoria della reincarnazione, nel percorso che l'ha portata da oriente ad occidente.
"Reincarnazione" di Annie Besant Ed. Marco valerio editore
"L'azione del Karma" di Rudolf Steiner Ed. B.I.S
Infine per farsi una panoramica su Gurdjieff e sulla sua visione della reincarnazione, riporto il titolo di un libro scritto da uno dei suoi discepoli più talentuosi.
"L'evoluzione interiore dell'uomo" di P.D. Ouspensky ed. mediterranee
Ciao
Ry
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: Lupo Bianco - Settembre 21, 2008, 01:05:30 am
Io credo che dall'osservazione della natura possiamo trarre le risposte a molte delle nostre domande (non tutte..ma tante).
Se prendiamo la reincarnazione, ad esempio, io credo in essa fondamentalmente perché, tra tutte le ipotesi di vita dopo la morte, è la più plausibile, proprio partendo dall'osservazione di come è fatta la natura, addirittura da un'osservazione di tipo scientifico. Tutto nell'universo è ciclico, perché tutto è fatto di energia, e l'energia non si crea e non si distrugge, ma si trasforma continuamente. E' naturale e anche razionale allora credere che la nostra "forza vitale" non smetta di esistere, né vada in qualche "paradiso", ma invece ritorni in circolo, esattamente come tutte le cose della Natura.
Il dubbio semmai sta nel "come" si attua la reincarnazione. E' semplicemente energia che si disperde e va a formare altre cose o c'è una vera e propria anima, con un'identità, che sopravvive attraverso le reincarnazioni? Ci si reincarna solo in uomini o anche in animali? Solo nello stesso sesso o no?
Queste domande difficilmente avranno mai risposta. Ma la domanda fondamentale, cosa succede dopo la morte, secondo me una risposta la ha, ed è la natura a darcela, nel modo più evidente e semplice possibile.
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: )O( Drusilla - Settembre 21, 2008, 09:23:45 am
Io credo che dall'osservazione della natura possiamo trarre le risposte a molte delle nostre domande (non tutte..ma tante).
Se prendiamo la reincarnazione, ad esempio, io credo in essa fondamentalmente perché, tra tutte le ipotesi di vita dopo la morte, è la più plausibile, proprio partendo dall'osservazione di come è fatta la natura, addirittura da un'osservazione di tipo scientifico. Tutto nell'universo è ciclico, perché tutto è fatto di energia, e l'energia non si crea e non si distrugge, ma si trasforma continuamente. E' naturale e anche razionale allora credere che la nostra "forza vitale" non smetta di esistere, né vada in qualche "paradiso", ma invece ritorni in circolo, esattamente come tutte le cose della Natura.
Il dubbio semmai sta nel "come" si attua la reincarnazione. E' semplicemente energia che si disperde e va a formare altre cose o c'è una vera e propria anima, con un'identità, che sopravvive attraverso le reincarnazioni? Ci si reincarna solo in uomini o anche in animali? Solo nello stesso sesso o no?
Queste domande difficilmente avranno mai risposta. Ma la domanda fondamentale, cosa succede dopo la morte, secondo me una risposta la ha, ed è la natura a darcela, nel modo più evidente e semplice possibile.

concordo pienamente con te....  :smile:
Titolo: Re: Reincarnazione
Inserito da: faith81 - Settembre 21, 2008, 11:28:47 am
si direi che lupo il tuo ragionamento ha molto senso!

però a sto punto, sarà vero che è l'anima che sceglie dove andare?