Wicca.it - Portale degli Wiccan italiani

Primo Cerchio => Meditazione e tecniche similari => Topic aperto da: skayler - Maggio 19, 2003, 07:17:24 pm

Titolo: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: skayler - Maggio 19, 2003, 07:17:24 pm
x far meditazione mi è stao detto ke devo star seduta xke è la posizione in cui uno si rilassa meglio ma poi§(anke se nn lo trovo comodissimo ma molto condizionata come posizione)...come si fa a meditare come faccio a liberar la mente x +di 2 secondi nn riesco e il mio respiro mi pare diventar pesante e faticoso desidero tanto riuscire in questo..ma come si fa i libri spiegano e nn spiegano la fan facile..forse ci va un maestro???se ne sapete aiutatemi                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Uriel - Maggio 19, 2003, 08:24:52 pm
Non è detto che tu debba adottare come posizione quella seduta.le teorie orientali consigliano questa come posizione mentre alcune teorie esoteriche consigniano quella a pentagramma (cioè sdraiato a terra con braccia e gambe divaricate in modo da assumere una disposizione spaziale a stella).Non ti creare 1000000 paranoie per la poszione. assumi quella che reputi più comoda purchè ti consenta di rimanere sveglia e no ti concilii il sonno.
Per meditare concentrati dapprima sul respiro. inspira profondamente e lentamente. trattieni il resiro per un sec e poi espira molto lentamente.
con un pò di esercizio il respirò diverrà automatico e arriverai a smettere di pensare automaticamente.un consiglio non ti assillare, mentre mediti, col pensiero di non dover pensare altrimenti non ci riuscirai mai.                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Run - Maggio 19, 2003, 11:35:02 pm
Solitamente si usa la posizione del loto o del mezzo loto (che non incrocia i piedi sopra le ginocchia) ma io madito anche sdraiata.
Ti consiglio di mettere un cuscino sotto le ginocchio e un libro sotto la testa, così eviti tensioni alla colonna vertebrale.

Comunque dopo un po\' riuscirai a non notare i formicolii e le tensioni ai muscoli!!!                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: skayler - Maggio 20, 2003, 10:05:41 pm
grazie mi esercitero dunque!siete davvero tanto carini qui! :D  :D  :D  :D                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: FenriR - Maggio 20, 2003, 11:57:08 pm
Citazione
grazie mi esercitero dunque!siete davvero tanto carini qui! :D  :D  :D  :D


il fascino di 00Fenrir  8)                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Run - Maggio 21, 2003, 10:35:15 pm
Ma se tu non hai neanche risposto!!!!

Non ti prendere il merito degli altri soloperchè hai più stelline!! :twisted:

Comunque tornando al discorso originale... non ti scoraggiare mai se non riesci a fare qualcosa. Se ti succede prova a farlo a modo tuo e vedrai che andrà benissimo!                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Niniane - Luglio 15, 2003, 03:53:35 pm
Io medito spesso e ho un buon controllo del mio stato percettivo e del mio respiro, ma ho problemi a visualizzare, cosa che mi impedisce nei piccoli \"riti\" quotidiani...
quancuno ha qualche consiglio o esercizio da darmi?? per favore...
grazie
Niniane                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Niniane - Luglio 15, 2003, 03:55:54 pm
Dimenticavo.. io non sopporto il fumo degli incensi.. sapete consigliarmi un olio essenziale che aiuti nell\'elevazione spirituale?? Che insomma mi aiuti ad alterare lo stato di coscienza??
grazie in anticipo                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Niniane - Luglio 15, 2003, 06:45:14 pm
Grazie mille! proverò... :D                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Niniane - Luglio 17, 2003, 02:38:20 pm
Io temo che mi addormenterei... -_-\'\'                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: skayler - Luglio 17, 2003, 05:09:01 pm
nn ho capito la cosa dei mantra..cos\'è un mantra? cmq è tipo una frase da ripetere in continuazione che si puo sostituire con altri nomi?? :oops:  :oops:  :oops:  scusate la mia ignoranza ma nn riesco a meditare io..voglio imparare...                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ferad - Luglio 17, 2003, 07:57:42 pm
1) dimenticanza: cercate di meditare prima o lontano dai pasti, perchè il vostro corpo, al lavoro per la digestione, vi potrebbe causare grossi problemi di concentrazione. Non so se la cosa sia applicabile per quei 5 giorni al mese che le femminucce conoscono tanto bene... Non mi pronuncio, d\'altronde sono un maschietto!

2) Si, il mantra è proprio una frase da ripetere continuamente. Per la meditazione trascendentale deve essere ripetuto mentalmente, alla velocità che più ti aggrada. Non pronunciarlo a voce alta, perchè così facendo devi disciplinare il respiro all\'uso della voce, mentre per questa meditazione devi dimenticarti il respiro volontario... Non affogherai, dopotutto il diaframma è un muscolo semi-involontario, e nel momento in cui il tuo corpo richiederà ossigeno, il diaframma farà il suo lavoro senza disturbare il tuo pensiero cosciente!

3) Guardate che io non riesco a portare questa meditazione tanto a fondo... credo che il livello di massima meditazione sia più teorico che pratico... magari si raggiunge, ma mica così spesso!
Intanto allenate comunque la volontà!

4) Consiglio per gli sperimentatori: attenzione, la ripetizione del mantra cambia, anche se di poco, il nostro umore, il nostro comportamento e, esperienza diretta, l\'intensità con cui sentiamo le cose (dai sentimenti altrui fino alle energie). Ad esempio, grazie al mantra rrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr (ripetizione continua della erre) le persone molto timide possono diventare più spigliate ed aggressive... Immaginate se lo fa uno che è già aggressivo di suo! Quindi, quando lo fate la prima volta con un determinato mantra, prendetevi il tempo di vedere cosa può essere cambiato in voi... Poi se la cosa è giusta potete anche ripeterlo, sempre facendo attenzione!                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Niniane - Luglio 17, 2003, 09:28:56 pm
tu che mantra ci sonsigli??
Ce ne sarà pure uno adatto a questa pratica... no?                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ferad - Luglio 18, 2003, 01:55:26 am
Prova con uno dei nomi della madre... magari dal suono dolce... Don potrebbe andare, ma nell\'insieme è cupo...

Io ho provato con il lagu (la runa) ed effettivamente, come vi ho scritto nel mess precedente, questo ha apportato un cambiamento: sono in grado di sentire i sentimenti degli altri.

Mi è capitato proprio oggi (scusate se mi dilungo, ma ho bisogno di sfogarmi, quindi, vi prego, sopportatemi.).
Ero al lavoro, ed essendo parcheggiatore, con sto caldo tutti se ne vanno in bicicletta, oggi ho sperimentato il \"deserto\". Stavo leggendomi I Demoni Della Luce di David Eddings.
Arriva la mia ragazza, in macchina con la sua migliore amica, cristianaccia ma rispettosissima di noi wicca (e noi di lei), ed il raqgazzo della tale, mio carissimo amico ecc. ecc. ecc.
Io li guardo, e mi sento crescere dentro qualcosa di arrabbiato, di infastidito.... arriva il momento di chiudere, mi carico in macchina la mia dolce metà,e lei, vedendomi alterato mi chiede che ho.
Le spiego tutto e lei tranquilla tranquilla mi fa -Eggià, poco fa hanno litigato, ed aspettavano di esser da soli per finire la litigata.-
E io - . . . -
E lei -Per me l\'hai sentito...-
E io - . . . -

Non è bello sentirsi improvvisamente incazzati, così, dal niente...

E di prove di questi accadimenti ne ho a bizzeffe.

Volete un\'altra storia?                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Niniane - Luglio 18, 2003, 12:08:30 pm
Certo che sì..!                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ferad - Luglio 18, 2003, 08:28:04 pm
Ok, vai con la storia:

Sono con tutti i miei amici (ed amiche) in un baraccio diquelli pessimi pessimi... il proprietario ci tiene riservata una saletta nel retro dove andiamo a giocare di ruolo, e appena arrivo sul posto, comincio a sentirmi triste ed incazzato così, a \"muzzo\" (a caso)...

Ovviamente la mia dolce metà se ne accorge subito, e sospirando chiede a voce alta: - Chi è incazzato, stasera?-
Ed uno dei nostri ci rivela di essere triste ed incazzato per aver appena scoperto che suo nonno ha un tumore di 3 cm nel cervello...

Credo che proverò presto a meditare col Wunjo, che dovrebbe essere la runa della gioia e dell\'affermazione (credo...).                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Run - Luglio 19, 2003, 10:07:40 am
Come ti capisco!!!!

Infatti Laguz è la mia runa!!!!

Però a me non passa meditando, sono sempre stata così! :cry:

Comunque se provi con Wunjo poi fammi sapere i risultati!

Approposito... c\'era una Runa chediceva di mantenere la roprio individualità... forse per te va bene!

Guardo e poi ti so dire!                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ferad - Luglio 21, 2003, 02:44:02 pm
Al diavolo tutto il mondo... grrrrr... possibile che non si riesca mai ad averre un minimo di tempo per se stessi?
Possibile che ogni volta che vuoi far qualcosa, soprattutto quando è qualcosa di personale, capita qualcosa che ti fotte il tempo di cui hai bisogno?
Non ne posso più, sta vita vissuta di corsa proprio non la sopporto.

Scusate lo sfogo, ma mi sono incazzato perchè non trovo nemmeno il tempo per andare in bagno, figurati per meditare...                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Filo Extremo - Luglio 21, 2003, 07:22:13 pm
la domanda seguente è: se sfogassi SULL\'esterno, quali effetti?  :wink:                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ferad - Luglio 21, 2003, 07:47:15 pm
Cosa intendi esattamente?

Se sfogassi su qualcuno? Intendi fisicamente o verbalmente?                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Niniane - Luglio 21, 2003, 08:00:22 pm
Ti troveresti ad avere problemi relazionali di vario tipo, perchè chi ti sta intorno non capirebbe come mai questo stronzo ce l\'ha sempre con qualcosa o qualcuno, se la prende per ogni sciocchezza e tratta male senza apparente motivo che gli sta vicino per consolarlo o anche solo per sapere che cacchio gli gira oggi...
assicuro. :(                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ferad - Luglio 21, 2003, 08:13:44 pm
Infatti... ve lo assicuro pure io... prima di cambiare stile di vita, prima di entrare nella wicca, prima di essermi fatto una discreta quantità di esami di coscienza ero una persona diversa... Bastava che qualcuno mi guardasse un attimo che scattava il classico: \"Cazz vvott?\" (che cavolo vuoi in ferrarese) ed a seguire, a volte, anche la rissa...

Prendevo a cazzotti tutto quello che mi capitava, tipo muri, mobili, la mia auto, la faccia di qualcuno...

Ma poi, da quando ho messo da parte questo genere di idiozie, i miei rapporti sociali sono cambiati notevolmente... e non voglio che le cose tornino com\'erano prima... mi tengo dentro le incazzature, tutt\'alpiù insolentisco qualcuno dei miei amici, che, conoscendomi, mi sopportano ed aspettano che il momento no sia passato... così accade anche quando sono loro a necessitare sfogo, ed io mi presto a fare da punching-ball!

Basta avere un livello di conoscenza reciproco abbastanza alto, ed essere Veramante AMICI. Grazie alla dea, ho la fortuna di averne, di questi AMICI!                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: pikei - Ottobre 23, 2003, 06:59:14 pm
Lo scorso weekend ho preso un libro che tratta lo Sciamanesimo Celtico.Lo trovo un libro molto completo,che oltre alla teoria,contiene anche degli \"esercizi\" pratici..
per me è già difficile meditare normalmente,nel senso che ho difficoltà di concentrazione e anche di trovare un secondo in cui in casa ci sia quiete e io nn venga disturbata..
Secondo voi devo lasciare perdere?e poi,secondo voi,è possibile entrare in contatto o comunque avvertire qualche presenza,anche se non si medita?

il fatto di nn riuscire a meditare mi scoraggia e nn poco..

spero di essere stata chiara..sono un po\' dislessica!  :)

pace

PiKei                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: FantasiaFinale - Ottobre 23, 2003, 07:24:31 pm
Io faccio yoga quindi potrei darti qualche consiglio....

Quanti anni hai?

Riuscire ad entrare in concentrazione è una cosa molto difficile e richiede mesi di allenamento costante...
Lasciamo stare la meditazione che richiede anni...
Adesso ti do qualche consiglio...

Prima rilassati, metti una coperta di cotone o lana per terra e sdraiati...
Copriti o fai in modo che ci sia un buon tepore pechèti si abbaseràla temperatura corporea...

Inizia a respirare lentamente, se sei in grado inizia la respirazione yogica...
Poi inizia a raffigurare mentalmente le parti del corpo e a rilassarle... Pensa ad esempio che si sciolgano come fango e si uniscano alla terra.
Parti dal piede sinistro
Primo dito
secondo dito
terzo dito quinto dito
pianta del piede
parte sopra del piede
tallone
polpaccio
coscia
gamba
bacino
parte sinistra del torace
spalla sinistra
braccio
gomito
polso
dita della mano (una per una)

Fai lo stesso con la parte destra

Poi
collo
bocca (accenna un sorriso)
palato
guance
occhi
fronte
nuca

schiena
Adesso continuando la respirazione (molto lenta e profonda quindi yogica)
visualizza la tua spina dorsale e immagina che venga massaggiata dal flusso di aria...
Quando inspiri dal coccige fino al collo quando espiri dal collo fino al coccige...

Continua cosi per un bel pò.... Dopo un pò cambia visualizzazzione
Immagina un cielo stellato in riva al mare e fai combaciare il tuo respiro con le onde che si infrangono lentamente sulla spiaggia...

Tutto questo dovrebbe durare almeno 20 minuti.... (come minimo)

Poi lentamente alzati... Molto lentamente
e mettiti nella posizione del Loto. (gambe incrociate e mani a coppa una sopra l\'altra)

devi avere una candela accesa al livello degli occhi.... (non devi guardere ne in basso ne in alto la fiamma deve essere davanti agli occhi)

Adesso fissa la candela; tentando di non sbattere le palpebre....
Dopo un pò inizierai a piangere...(stai tranquillo sta purificando i tuoi occhi)

Dpo un pò smetterai di lacrimare (tu tenta di sbattere le palpebre il meno possibile)

E sarai pronto... Adesso concentrati unicamente sulla fiamma....
Apprezza ogni sua sfumatura, alone di calore.... devi diventare anche tu una fiamma ti devi sentire fiamma...
Respira molto piano (il tuo respiro NON deve far vibrare la fiamma perchè questo ti distrarrebbe)...


Spero di essere stato chiaro....

Tutto il procedimeto dovrebbe durare come minimo 45 minuti ma se riesci finalmente a concentrarti potresti rimanere in quello stato per ore senza rendertene conto.

La concentrazione o la meditazione sono cose molto lunghe da apprendere.


FantasiaFinale                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: ButterflyValery - Ottobre 23, 2003, 07:26:21 pm
Pikei se nn trovi un posto tranq in casa di consiglio di andare ai boschi....c\'è quello di Meda/cabiate i zoca(nn ho capito come diamine si chiama) c\'è il parco delle groane sull\'altopiano di Seveso e infine il bosco delle Groane di barlassina/Seveso..è un pò di strada da casa tua ma nn ne vale la pena...
in quando alla meditazione xkè nn provi a visualòizzare x poco tempo prima le cose semplici come i colori x esempio o certi oggetti..e poi con tempo aumenti i tmepi di metidazione magari visualizzando altre cose come l\'energia ke si forma dentro ke parte dai piedi e si diffond ein tutto il corpo o cercare di visualizzare luoghi ke nn hai mai visto....baciii :D                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: FantasiaFinale - Ottobre 23, 2003, 07:29:08 pm
Ma se non riesce a concentrarsi su qualcosa di reale (una fiamma) come fa a farlo con la visualizzazzione?

E se non riesce a concentrarsi come fa a meditare?                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: ButterflyValery - Ottobre 23, 2003, 07:37:57 pm
Appunto se nn riesce a concentrarsi è xkè vive in un ambiente tr rumoroso..le ho consigliato appunto di andar ein qualche parco o bosco dove trovare una ttimo di tranquillità....ke tra l\'altro in questi posti è difficile nn trovarla....e una volta cercato il posto giusto e tranquillo vieno spontaneo concentrarsi....baciii                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: ButterflyValery - Ottobre 23, 2003, 07:40:34 pm
e poi scusa ok ke tu fai yoga e cpaisci melgio ma stare a dare lunghe spiegazioni nn penso ke chiunque abia la pasienza di stare a seguire alla lettere lunghi consigli!!! :D                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: FantasiaFinale - Ottobre 23, 2003, 07:49:13 pm
mmmmmmmmmmmmmm guarda che la concentrazione e la meditazione vera è una cosa abbastanza complessa ci vuole impegno e dedizione continua tutti i giorni....

Non volevo assolutamente fare lo spaccone dando consigli (chiedo scusa se è sembrato così)

Ma rimango dell\'idea che uno non può imparare a meditare facendo una gita in montagna......                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: ButterflyValery - Ottobre 23, 2003, 07:55:50 pm
Noooo nn volevo prenderti x uno spaccone o x quello ke f ail saputello.....ho solo espresso una mia opinione delr resto è un forume questo se no a ke altro serirebbe??

E\' vero ke di certo nn si impara andando in gita in motagna ma ci son delle persone a cui meditare visualizzare viene istintivo....a me vine istintivo sopratutto al parco sotto un salice piangente....in casa dovre i staccare tutte le volte telfono e senz acontare il citifono può smepre suonare....e poi è già abba. rumorosa la casa visto ke ho qui i muratori x mettere aposto la mansarda grrrrr :twisted:                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: FantasiaFinale - Ottobre 23, 2003, 07:58:49 pm
sei molto fortunata...
io per concentrarmi ci metto ore e riesco solo per pochi minuti.....

Purtroppo è un periodo molto turbolento per me....
Ma la concentrazione mi sta aiutando                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: pikei - Ottobre 23, 2003, 08:02:14 pm
grazie molte per le risposte..cerkerò di impegnarmi e di trovare qualche angolo di paradiso qua in Brianza.  :wink: Butterfly sei delle mie parti?

cmq so bene che per meditare ci vuole costanza e allenamento;il fatto è che nn riesco a essere costante per mancanza di tranquillità.spero di andare a vivere da sola presto!!  :?

pace

Marta aka Pikei                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: ButterflyValery - Ottobre 23, 2003, 08:07:45 pm
mah fortunata nn penso...cmq son contenta di riuscire...

pikei sì sono delle tue parti di Seveso + precisamente...e cmq venivo a fare uno stage presso la past. Chiodi...nmn puoi nn conoscerla questa miti pasticceria!!!!!!                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: pikei - Ottobre 23, 2003, 08:21:29 pm
ceeeeerto che la conosco!!!LA PASTICCERIA PIU\' BUONA DELLA BRIANZA!!adoro tutto quello che esce da quella pasticceria!

da quant\'è che segui/pratichi la Wicca?

Pikei                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: ButterflyValery - Ottobre 23, 2003, 08:27:19 pm
:multi: viva la past.chiodi!!! :multi:
sì sì concordo con te  è la past. + buona di tutta la brianza!!!


mi son sempre interessata di queste cose fin da quando andavo alle medie ma forse ho preso + seriamente la cosa solo dopo cioè da qualche anno...ma nn mi son ancora autoiniziata  o farmelo fare da altri aspetto ancor aun pò poi mid ecid definitivamente!!! cmq Belli i tuoi occhi...a porposito quandi anni hai???se posso sapelro s\'intende...


 :angel: w la past. chiodi :angel:                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: pikei - Ottobre 23, 2003, 08:31:42 pm
i miei occhi?hai visto la foto sul sito?...SANTI DEI!!  :shock:
ho 21 anni...BUTTATI AL VENTOOOOO!!!!

tu che rapporto hai con la meditazione?ci riesci o sei una frana kome me?

Marta aka Pikei                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: ButterflyValery - Ottobre 23, 2003, 08:34:47 pm
sì ho vista la foto sul sito eheheh daiii nn essere pesimista io son moooooooolto peggio...

bè io quando son verament ein pace riesco a concetrarmi molto....ma questo x me dipende dal posto..x esempio in cas amia nemmeno la notte riesco...a visualizzare sto apoco poco facendo qualche piccolo profresso...xò è una cosa ke già facevo prima senza gorgemne ....                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Kisha - Ottobre 23, 2003, 09:29:13 pm
Anche io faccio fatica con la meditazione, ma perchè non ci sono con la testa...
Comunque pikei se vai al parco che ti ha detto valery trovi posticini molto tranquilli... Meglio ancora (per me) il parco li a Mariano dove c\'è il lagetto... ci vanno a pescare mi pare, non so di preciso come si chiami...                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: ButterflyValery - Ottobre 23, 2003, 09:41:03 pm
nns apevo ke a mariano ci fosse un parco!!!! :shock:                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Kisha - Ottobre 23, 2003, 09:58:37 pm
ehm... si... ma magari è quello che intendi tu che però è veramente grosso... altrimenti piu su ancora c\'è quello che sbuca fuori  verso Cantù e poi va su ancora verso il lago di Montorfano... e partono anche quelli da Mariano                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: giovane lupo - Dicembre 01, 2003, 02:20:58 pm
Ieri per la prima volta ho fatto una meditazione,evocando gli angoli e creando il cerchio magico. E\' stata molto intensa come esperienza e direi sicuramente positiva.....ma dopo mentre tornavo a casa in macchina con la persona con la quale avevo svolto il tutto mi veniva da dare di stomaco e non mi sentivo bene. Non riesco a spiegarmi se avevo smosso qualcosa dentro di me o se magari era qualcosa che avevo assorbito dall\'altro.....o se erano delle energie stagnanti e poco pulite a trovarsi nella sua automobile....Ci tengo a precisare che durante la meditazione ho avvertito solo energie positive....solo un attimo mentre meditavamo tenendoci per mano ho sentito un bruciore al petto e all\'addome.
La cosa che mi spiace è che ora ho dei dubbi sul proseguire ad incontrarmi con questo ragazzo per fare nuove esperienze insieme.                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: onatah - Dicembre 01, 2003, 03:09:48 pm
Prima di meditare, in genere ci si \"radica\" per attingere alle energie infinite della terra senza consumare le nostre, e alla fine si deve scaricare il potere a terra.(Citando \"la danza a spirale\")\"Questo scaricare è chiamato a volte anch\'esso \"radicamento\".Il potere deve essere scaricato ogni volta che viene innalzato,altrimenti quella forza che sentiamo come energia rivitalizzante potrebbe degenerare in tensione nervosa e irritabilità\".
Una volta è successo anche a me, mi sentivo un pugno allo stomaco e nausea.Mi sono sdraiata con il palmo delle mani verso terra e ho lasciato fluire l\'energia in eccesso fuori da me.
Onatah :wink:                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: lilliangel - Dicembre 01, 2003, 03:55:10 pm
anche a me è successo parecchie volte e mi capita sempre dopo di stare male e avere giramenti di testa e nausea. Non sapevo che è un eccesso di energie! Grazie, buono a sapersi, so cosa fare la prossima volta! :D                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: ^Shi^ - Dicembre 01, 2003, 05:36:41 pm
Quante cose sapete, ovvero quante cose ho ancora da imparare...!!!!! Per questo ancora nn oso praticare!  :cry: Potete dirmi qcs d più specifico sul radicamento e la danza a spirale?Cos\'è? Come si fa a scaricare il potere?
Grazie!
p.s.Grazie Onatah anche da parte mia x il tuo intervento illuminante!                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Dragonedifuoco - Dicembre 01, 2003, 05:51:48 pm
Il punto è che molto spesso, quando si fa meditazione spacialmente quella a posta per aprire i chakra è fondamentale richiuderli.
Altrimenti si rischia di asorbire tutte le energie negative che ci circondano una volta usciti dal cerchio.
Io una volta mi sono presa di tutto, da febbre a mal di gola a verie altre noiose \"malattie\".
In ogni caso, se non l\'hai fatto apposta per aprire i chakra ti consiglio di visualizzare anche intorno a te un cerchio protettivo che, una volta uscito dallo stato di meditazione, ti aiuti a non fungere da punto di assorbimento di tutte le enrgie che ti circondano.
Se hai bisogno di qualche info dimmelo che dò un\'occhiata più precisa su uno dei miei libri.
Per finire, cmq è una cosa normale sentirsi frastornati, durante la meditazione si alzano i livelli energetici e quindi ci si sente stanchi dopo.                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: MinervaMG - Dicembre 01, 2003, 09:32:30 pm
Concordo con Onatah, era sicuramente uno stracarico di energia.
Le energie vanno SEMPRE riequilibrate.
Potete mettere i palmi della mani a terra e riequilibrarvi con essa oppure tenere le mani sotto l\'acqua corrente finchè non vi sentite meglio.
Non trovo un buon consiglio quello di \"chiudere\" i chakra....                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: giovane lupo - Dicembre 02, 2003, 02:02:00 pm
quindi nessuno di voi pensa che possa aver assorbito qualcosa dal mio amico mentre ci tenevamo oer mano meditando o dopo quando eravamo in auto?                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: witchspirit83 - Dicembre 02, 2003, 08:18:47 pm
Devo dire che adesso che ci penso... (è motlo che non medito)... ricordo che anche io, dopo una seduta di meditazione... provavo un senso di nausea allo stomaco...
Fin\'ora pensavo che la causa fosse l\'incenso che magari mi dava un po fastidio... e invece no... meglio così... adoro l\'incesno... soprattutto quello alla mirra e al sandalo.
quante cose si vengono a sapere quando si è agli inizi!!!                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Discordia - Dicembre 04, 2003, 02:54:04 pm
Citazione
Quante cose sapete, ovvero quante cose ho ancora da imparare...!!!!! Per questo ancora nn oso praticare!  :cry: Potete dirmi qcs d più specifico sul radicamento e la danza a spirale?Cos\'è? Come si fa a scaricare il potere?
Grazie!
p.s.Grazie Onatah anche da parte mia x il tuo intervento illuminante!


Brava... prima impara la teoria e dopo la pratica!!! Brava, sei sulla strada giusta.  :wink:

(http://www.aerosmith-italia.com/foto/gfx/STEVEN/STCON810.JPG)                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: ^Shi^ - Dicembre 04, 2003, 04:13:01 pm
Beh...grazie Discordia!!!  :oops:                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Elis - Dicembre 04, 2003, 07:00:56 pm
Il fatto che tu abbia avvertito un malore dopo la meditazione può essere causato da tre cose:

1- (quello che hanno detto gli altri) non hai seguito un giusto procedimento, chiuso i chakra, ecc....

2- Il tuo compagno aveva delle disarmonie che può averti trasmesso (e ci ricolleghiamo col punto 1)

3- Stai prendendo l\'influenza...

...a parte gli scherzi, può capitare, a volte mi è capitato di avere addirittura qualche linea di febbre dopo la meditazione o una celebrazione(e non erano solo i postumi della sbornia da Sabba! :oops: )... può essere dovuto anche alla fuoriuscita di energie negative, che lasciando il corpo si fanno sentire...
Non è detto che tu abbia sbagliato qualcosa.
 :wink:                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: giovane lupo - Dicembre 05, 2003, 05:25:16 pm
sono contento di aver condiviso con voi questi mie dubbi...
grazie a tutti e chiunque voglia esprimere sue esperienze in merito sarà sicuramente utile al mio processo di comprensione...                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Discordia - Dicembre 11, 2003, 05:04:00 pm
I primi esercizi

Uno dei primi esercizi è sicuramente l\'osservazione del Sole e della Luna. Nei momenti in cui sono più visibile rimanete ad osservarli riflettendo sulla forza creatrice degli Dei e cercate di captare il senso del divino. Osservate quelle che sono le Loro manifestazioni nel corso delle giornate (per le ragazze un occhio di riguardo verso la Madre, la Luna e le manifestazioni femminili e per i ragazzi verso quelle del Padre) in tutto quello che Vi circonda e in Voi stessi.

Vagando per negozi cercate quello che sarà il Vostro Libro Specchio (quando lo avrete trovato lo sentirete, ricordate che dovrete cambiarlo nel corso del tempo) e iniziate a scrivere tutto quello che vi succede assieme ad ogni minimo miglioramento o fatto spirituale come si fa con un diario. E\' bene annotare anche la fase lunare. Mentre andate avanti magari una volta al mese rileggete quello che avete scritto ed osservate i cambiamenti, prendetevi un\'ora di riflessione e dedicatevi a questo.

Studiate, studiate e studiate. Leggete tutto assimilando le informazioni solo per avere un quadro generale, non prendete nulla come realtà assoluta.

Fate tutto questo finché non sentite dentro di Voi gli Dei e solo a quel punto dedicatevi alle pratiche per la respirazione.




--------------------------------------------------------------------------------

 

La respirazione

La respirazione di solito è un’azione inconscia che noi eseguiamo continuamente per tutta la nostra vita. Nella magia e nella Wicca, tuttavia, il respiro può essere anche uno strumento per disciplinare il corpo, ed entrare in uno stato alterato di coscienza. Per meditare correttamente, dovete respirare correttamente. Questo è l’esercizio più basilare, e, fortunatamente, anche il più semplice. Le tecniche di respirazione profonda richiedono il pieno uso dei polmoni ed anche del diaframma. Per gli esercizi di respirazione assumete una posizione comoda, seduti o sdraiati (anche se la respirazione profonda è possibile in praticamente tutte le posizioni). Rilassate leggermente il corpo. Inspirate col naso contando lentamente finché vi riesce naturale. Ricordate di lasciare che l’aria riempia i polmoni ed anche il diaframma. Trattenete l’aria, poi espirate contando di nuovo lentamente come prima. Ripetete diverse volte, rallentando gradualmente la velocità del respiro. Non trattenete mai il fiato più di quanto non riusciate a fare agevolmente. L’inspirazione, il trattenere il fiato, e l’espirazione, vanno eseguite con calma, in modo controllato, e senza tensione. Concentratevi sull’atto di respirare mentre lo fate. L’ossigeno è il soffio della vita ed è necessario alla nostra esistenza. Respirate correttamente e sarete persone migliori, e Wiccan migliori. La respirazione profonda si usa prima di qualsiasi atto di adorazione o magia, ed è una parte degli esercizi di concentrazione e visualizzazione. Respirate a fondo quando sentite la rabbia che esplode in voi. Espirate la furia ed inspirate pace. Funziona ogni volta, se Voi vorrete. Praticate gli esercizi di respirazione profonda ogni giorno, ed aumentate gradatamente la vostra capacità di trattenere l’aria. Sarebbe una cosa saggia, se possibile, praticare occasionalmente questi esercizi vicino al mare o in una foresta, lontani dall’aria inquinata delle nostre città. La respirazione profonda in questi scenari naturali non solo è più pacifica è anche molto più salutare.


--------------------------------------------------------------------------------

 

La meditazione

E\' preferibile usare la luce soffusa delle candele e restare seduti su una sedia dallo schienale diritto (poi in terra con la schiena dritta ma dopo un po\' di pratica) tenendo il mento parallelo al suolo, gli occhi chiusi, le mani a palmi verso l\'alto posate sulle ginocchia. Dopo qualche minuto di respirazione profonda iniziare ad aprire la coscienza, si possono cantare delle litanie agli Dei, e a quel punto gettate immagini nella mente e cercate di fissarle, dopo poco lasciatele andar via facendone apparire di nuove liberamente. Non pensate a nulla e alla fine scrivete tutto sul Libro Specchio comprese le sensazioni che avete provato. Iniziate con pochi minuti e aumentate il tempo gradatamente nel tempo.



--------------------------------------------------------------------------------

 

La visualizzazione

Questa è la tecnica più basilare eppure più avanzata che si adopera in magia e nella Wicca. L’arte di usare la nostra mente per \"vedere\" ciò che non è fisicamente presente è un potente strumento magico usato in molti rituali Wiccan. Grazie alla sua utilità nel cambiare le nostre attitudini e le nostre vite, oggi sono stati scritti molti libri sulla visualizzazione. Ogni libro promette di mostrare i segreti della visualizzazione. Fortunatamente, quasi tutti fra noi possiedono già quest’abilità. Può non essere perfettamente a posto, ma la pratica rende perfetti. Riuscite, in questo momento, a vedere nella vostra mente il volto del vostro migliore amico, o dell’attore che vi piace di meno? E che ne dite di quel vestito che indossate più spesso, l’esterno della vostra casa, la vostra macchina, o il bagno? Questa è visualizzazione. La visualizzazione è l’atto di vedere con la mente, non con gli occhi. La visualizzazione magica consiste nel vedere qualcosa che al momento non esiste. Può essere un circolo magico, un amico guarito, o un talismano caricato di energia. In altre parole, la visualizzazione \"programma\" il potere. Si può spiegare questo come una forma di magia mentale di riflesso. Al posto di creare un’immagine fisica, creiamo delle immagini nella nostra testa.

Preso da \"vari siti\".
                   
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Anonymous - Dicembre 11, 2003, 05:30:20 pm
Grazie Discordia :D
Sei insostituibile!!! :D  :D  :D                    
Titolo: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: ^Shi^ - Gennaio 10, 2004, 01:10:28 pm
Ho comprato un libro con questo titolo e lo sto finendo di leggere! Premesso che leggo sempre con spirito molto critico e nn prendo per oro colato quello che trovo scritto, volevo rendervi partecipi di questo per vedere cosa ne pensate voi...Cito:
\"Controlliamo dunque il respiro, ma guardiamoci da certi esercizi di respirazione, a meno che non si abbia alle spalle una buona pratica di meditazione e purificazione del corpo. Alcune tecniche di respirazione hanno poco a che fare con il perfezionamento spirituale: riguardano invece lo sviluppo psichico, ed è per questo che possono essere pericolose. Certi esercizi di respirazione per esempio, consentono di divenire chiaroveggenti o chiariaudienti, ma c\'è il rischio di imbattersi in fenomeni che non si è più in grado di controllare. Per esempio la psiche può essere popolata da suoni e visioni che entrano in conflitto con le percezioni visive e acustiche relative al mondo fisico: l\'animo si divide ed è trascinato in due direzioni, come avviene nella schizofrenia.\"
 :?  :shock:  :?  :shock:  :? Sono un pò perplessa...nientemeno che la scissione della personalità?? Visto che ritengo la meditazione una parte importante e l\'ho abbracciata come parte fondamentale del mio percorso da giovane inesperta(e grazie ad essa ho scoperto molto...)mi sorge spontaneo chiedermi se davvero ci siano tecniche di respirazione particolari che...mi manderebbero dritta dallo psicologo!!! :lol:  :lol:
Aspetto con ansia i vostri commenti!                    
Titolo: il potere della meditazione
Inserito da: witchspirit83 - Gennaio 10, 2004, 03:14:19 pm
da quello che hai scritto mi pare di capire che non è la respirazione che ti fa diventare \"matta\", ma bensì l\'aquisizione di particolari doti che potrebbero essere mal controllate o a cui ci si pone in maniera sbagliata. Comunque... ora come ora, mi rimane molto difficile associare la respirazione, o alcune tecniche di respirazione... con l\'aquisizione di chiaroveggenza o altro... non ne ho mai sentito parlare in precedenza.
Posso capire che respirando in un certo modo per tot tempo si perdono i sensi e si sviene (credo si chiami iperventilazione).
Comunque visto che sono un grande appassionato di lettura e di meditazione, mi potresti dare l\'autore e la casa editrice...
Se parla di meditazione e tecniche meditative... deve essere mio!
grazie :D                    
Titolo: il potere della meditazione
Inserito da: Cristian - Gennaio 12, 2004, 02:15:32 am
Il rilassamento induce produzione di acido lettico, per questo dopo aver meditato a lungo e profondamente abbiamo la sensazione di spossatezza, in questa particolare situazione il nostro corpo che normalmente irradia intorno a se\' radicali liberi ( particelle di ossigeno legate a due a due causa le valenze) per un raggio di 80 cm aumenta questa emissione arrivando a creare un vero e proprio vortice di radicali per un raggio di 80 metri.
Puoi sederti in un campo o un giardino pubblico chiudere gli occhi e provare a rilassarti, poco a poco noterai che la visione davanti a te pur avendo le palpebre chiuse diventa quasi nitida potendo vedere se passano persone o altro e nello stesso tempo percepire la presenza alle tue spalle.
Questo stato di rilassamento ti permette anche di concentrare le tue energie sul contatto di altre entita\' o persone lontane nel tempo e nello spazio e interagirci.
Riguardo la chiaroveggenza sono sinceramente ingnorante al riguardo non essendomene mai interessato.                    
Titolo: il potere della meditazione
Inserito da: ^Shi^ - Gennaio 12, 2004, 03:17:13 am
Witchspirit l\'autore è Siro Fossati e la casa editrice De Vecchi...anche se io nn l\'ho trovato eccezionale, o forse mi aspettavo qcs di diverso come impostazione(mi riferisco alle parti che gli danno un orientamento specifico, come quello buddhista, o altre implicazioni religiose di tipo cristiano...insomma nn è squisitamente un manuale di tecnica...)
Ad ogni modo trovi qcsina per la concentrazione e una serie di \"mantra\" suggeriti ad hoc(compresi quelli cristiani,orientali,ecc). Sarò felice cmq se posso esserti stata d\'aiuto!

Minerva ti ringrazio, le tue parole mi sono sempre di conforto e le giudico preziose! :)                    
Titolo: il potere della meditazione
Inserito da: Raven - Gennaio 12, 2004, 10:51:18 am
Ho letto quello che hai scritto Shi...mi intrometto solo perchè ho avuto una discussione un paio di giorni fa con un amico su questo argomento. Pare che esistano centri nei quali la meditazione guidata si effettua con un macchinario simile ad un cilindro pieno d\'acqua a 36°, nel quale viene immersa la persona. (l\'acqua a 36° essendo alla stessa temperatura del corpo porta ad una desensibilizzazione indi per cui ad una perdita totale del senso del tatto.) l\'interno della \'bara\' è insonorizzato e non vi è alcun odore all\'infuori di quello della persona che viene fatta lavare con bicarbonato in modo che perda gli odori (conseguente perdita dell\'olfatto e dell\'udito, ovviamente perdita momentanea si intendedato che non ci sono stimoli) l\'acqua per di più è assolutamente insapore perciò non si ha neanche il senso del gusto. Accade così un tipo di meditazione artificiale che porta ad allucinazioni in tutti e cinque i sensi (non avendo stimoli il cervello ne crea in continuazione) si rischia così di sbroccare o di dissociarsi addirittura...stessa cosa e stessi effetti si hanno con la meditazione senza macchinari, sempre che uno sia capace di farla                    
Titolo: il potere della meditazione
Inserito da: alfar - Gennaio 12, 2004, 03:24:20 pm
l\'apparato di privazione sensoriale e\' uno strumento per studiare il cervello e si usa sotto strettissimo controllo da parte dei ricercatori.... Per meditare non ci si tira le mazzate sui denti.....
 8)

Meditate gente, meditate....                    
Titolo: il potere della meditazione
Inserito da: FantasiaFinale - Gennaio 12, 2004, 06:50:03 pm
come mai il cervello si danneggia quando non ha i sensi?

Riccardo                    
Titolo: il potere della meditazione
Inserito da: alfar - Gennaio 12, 2004, 08:11:01 pm
Non e\' che si danneggi, privare di stimoli sensoriali il cervello pone l\'io coscente in uno stato innaturale estremo e quindi il cervello cerca di porre riparo ad una situazione di estremo stress, se prolungata e\' un\'esperienza potenzialmente pericolosa per la psiche ma, nessuno e\' stato tanto folle da arrivarci.                    
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Vampiro1989 - Giugno 26, 2004, 04:56:42 pm
Ragazzi su un libro avevo trovato una guida su come praticare la meditazione, pultroppo l'ho smarrito, ho provato a fare anche ricierche sul forum, ma senza risultato, mi spiegate un pò ????
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Bia - Giugno 26, 2004, 06:52:36 pm
Ci sono molti metodi per "meditare".
Principalmente la meditazione dovrebbe essere uno stato in cui il tuo corpo è molto rilassato e magari ti permette un notevole autocontrollo di quella parte di te che solitamente resta "vigile".
Poi ci sono numerosi metodi.
IO principalmente quando sono a letto cerco sempre di rilassarmi molto.
Parto dicendo a me stessa che per es. i miei piedi diventano pesanti. Poi passo alle caviglie. Poi piano piano tutto il corpo.
Dopo di che penso che tutto il corpo diventa pesante e sprofonda nel mio letto.
Mentalmente cerco di vedermi in qualche luogo piacevole
E cerco di respirare in maniera corretta. (per una donna c'è la differenza del punto di respirazione credo che per gli uomini sia piu facile respirare con il diaframma ma non vorrei dire una cazzata)
MI rilasso completamente e il più delle volte penso a cose rilassanti o a persone che mi sono care.
Dopo di che di solito passa quella mezz'oretta.
Poi dipende.. :D
Io medito per recuperare energie,sto cominciando da poco ad affacciarmi ad altri stati e coscenze per me ora è tutto nuovo.
:)
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ramed - Giugno 29, 2004, 04:34:52 pm
Io uso da anni il Tai Chi che, oltre a favorire la meditazione, migliora anche la concentrazione, l'equilibrio (fisico... per quello mentale non ci sono speranze :D ...) e la precisione nei gesti.

Ma per la meditazione vera e propria, non conosco nulla di meglio dello Yoga... :nonso:

Nonostante che se mediti troppo a lungo ti ritrovi le gambe formicolanti :D ...
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: mayacheyenne - Giugno 29, 2004, 05:02:43 pm
Anche io ho praticato il Tai Chi, per un paio di anni.

Poi ho smesso, era molto bello e soprattutto affascinante ma mi agitava più di quanto avrebbe dovuto rilassarmi, infatti ero passata al combattimento perchè prevedeva meno esercizi di meditazione e di concentrazione. :nonso:

In 2 anni ero comunque arrivata ad un buon livello di percezione, soprattutto per quanto riguarda la"pranoterapia", per riuscire ad inviduare zone doloranti nel corpo tramite l'emissioine di calore dalle mani e viceversa.

Lo consiglio caldamente è una disciplina bellissima che arricchisce molto.

 
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Vampiro1989 - Giugno 29, 2004, 06:17:15 pm
Cerchero di procurarmi al più presto un libro che parli di meditazione.  ;)  
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ramed - Giugno 29, 2004, 06:48:25 pm
Citazione
...per riuscire ad inviduare zone doloranti nel corpo tramite l'emissioine di calore dalle mani e viceversa...
Scusa la domanda, ma ciò di cui parli non è il Reiki?
Se lo è, forse ti stai confondendo: il Tai Chi è cinese e (detto in modo semplice) prevede l'armonizzarsi con il "creato" attraverso le forme (o meditazione dinamica). Mentre il Reiki è giapponese e prevede il ripristino dei "livelli energetici" attraverso l'energia (appunto il Ki) che, uscendo dalle mani dell'operatore, ripristina i livelli energetici alterati nelle zone doloranti. In genere, l'energia che esce dalle mani viene percepita come calore...
Ma potrei essere io a sbagliarmi: non pratico il Reiki. Ho solo una zia che lo conosce molto bene... :rolleyes:


...Mmm...
Tai Chi che mette agitazione? E' proprio vero che noi "tipi strani" siamo proprio strani... :D  :lol:  :rofl2:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: *°[#Morgan°*°(+ - Giugno 30, 2004, 07:43:58 am
Ah, il Tai Chi... :rolleyes: bellissimo! Peccato che causa scuola abbia dovuto abbandonarlo presto, e sto per abbandnare anche il Kung Fu, ottimo per la concentrazione e l'autodisciplina :cry:

Cmq, per esperienza, ti sconsiglio meditazioni che includono visualizzazioni, viaggi mentali o altro. Per definizione, "meditazio" è lo stato in cui la mente è vuota di ogni pensiero. Puoi arrivare a ciò concentrandoti sul vuoto, su un mantra, su una candela, sul respiro. Gli stadi più o meno sono questi: agitazione, focalizzazione, concentrazione, disturbo, concentrazione, meditazione.
Io consiglio l'utilizzo di un mantra (i migliori che ho sperimentato sono *Om Muni Muni Maha Muni Shakya Muni So Han* l'*Om* e *Om Devi Namaha*) e la concentrazione sul serspiro. Il mantra ti pervade, ti riempie e poi esplode, fondendosi con tutto il creato, e tu stesso sei il mantra. La respirazione invece dissolve piano piano i confini fisici del corpo, mettendoti in sintonia con il ciclo universle di contrazione e distensione.
Questo almeno per quanto mi riguarda.... c'è chi trova più appagante eseguire un radicamento ed un centramento, chi visualizzare. Devi testare varie tecniche e scoprire la tua. Una regola generale è che sia semplice, e non includa troppi passaggi da ricordare a memoria, altrimenti si rischia di focalizzarsi su ciò che si deve fare e non sulla meta alla quale si vuole arrivare.

Con questo, infinite benedizioni )O(
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: desdred - Giugno 30, 2004, 08:14:46 pm
ci sono due esercizi, il grounding  che consiste nel visualizzarsi albero che mette radici che prende energia dalla terra attraverso le radici, mette foglie ecc ecc  non ho tempo di scrivere ora, magari domani lo scrivo per bene...
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Vampiro1989 - Giugno 30, 2004, 08:18:42 pm
Sembra difficile  ;)  
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Emrys - Luglio 01, 2004, 10:49:25 am
Non è difficilissimo - basta avere pazienza e non scoraggiarsi davanti ai problemi, alle insicurezze, agli ostacoli...

Il problema, credo, è che non esiste un "modo giusto"... per anni mi son fatto bello con l'OM, mi sembrava di essere fighissimo potentissimo giustissimo lollissimo...  B)

poi, per scherzo, per gioco, sono passato da "ooooommmm" a "gnaaaammm" e funzionava ugualmente bene!  :lol:

Certo, i vari mantra "classici" (quelli che ha citato Morgan, ma anche Om mani padme hum, o uno qualsiasi dei bija inclusi nel libro di Avalon ;) )...i mantra van benissimo, e in più fan molto più esoterico che non recitare un rosario alla Madonna o una filastrocca da bambini... anche se, in fondo, il potere e il risultato sono sempre gli stessi ;)

Personalmente non ho più un "segreto", un "esercizio" per meditare. Di tanto in tanto, però, mi piace fermarmi e ascoltare, senza però ascoltare...me ne sto quieto e fermo, mi godo la freschezza dell'aria o il caldo torrido del metrò, la vita, così com'è...di recente penso che funzioni, per me almeno, meglio di qualsiasi meditazione... in fondo, prima ancora che a raggiungere stati di coscienza "strani", la meditazione "serve" a fermarsi...


Ma "serve", poi?
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Emrys - Luglio 01, 2004, 10:55:08 am
Citazione
ci sono due esercizi, il grounding  che consiste nel visualizzarsi albero che mette radici che prende energia dalla terra attraverso le radici, mette foglie ecc ecc  non ho tempo di scrivere ora, magari domani lo scrivo per bene...
Ricordo che in Oriente ho imparato un esercizio molto simile - ma in una scuola di arti marziali chiamata Yi quan!

Ci insegnavano a stare in piedi, immobili come un albero - l'esercizio si chiama Zhang Zhuan o ritsu zen. Durante l'esercizio, almeno all'inizio, non si deve far niente, solo stare fermi, aspettare. Quando la posizione diventa comoda (ed è davvero DIFFICILE), iniziano le visualizzazioni - per esempio, essere un albero, con diverse caratteristiche a seconda del livello del praticante e della posizione che studia...

Praticamente è una forma di qi gong, dove però NON si parla di QI o KI o altre energie interne (anzi, il Maestro che l'ha pubblicizzato nel '900 era solito cacciare gli allievi che cercavano l'energia!)...
Credo che anni fa, in Inghilterra, un maestro cinese avesse pubblicato un libro sull'argomento, e che poi la BBC ci avesse fatto un documentario...
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Vampiro1989 - Luglio 01, 2004, 11:35:41 am
Wow sei stato in oriente, ma sei proprio orientale o sei andato solo li ???
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Emrys - Luglio 01, 2004, 11:59:38 am
Citazione
Wow sei stato in oriente, ma sei proprio orientale o sei andato solo li ???
no, ci sono solo andato... ci ho lavorato (e vissuto? ;) ), sono tornato lo scorso febbraio...

;)
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: morgana la fata - Luglio 01, 2004, 01:35:44 pm
beh nonostante la mia poca età (15 anni) pratico reiki da 3 anni,non è difficile..io per esempio per concntrarmi penso a un posto bellissimo chee io adoro..Emrys sa qual'è..è un segreto..e mi immagino di trovarmici ed è questo il mio rilassamento..lo faccio ogni sera..quindi il mio consiglio è questo:
pensa al tuo luogo "preferito" doove vorresti stare per tutta la vita..a me basta solo questo per meditare e rilassarmi.. :)  
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ramed - Luglio 01, 2004, 04:17:30 pm
Citazione
... mi piace fermarmi e ascoltare, senza però ascoltare...me ne sto quieto e fermo, mi godo la freschezza dell'aria o il caldo torrido del metrò, la vita, così com'è...di recente penso che funzioni, per me almeno, meglio di qualsiasi meditazione... in fondo, prima ancora che a raggiungere stati di coscienza "strani", la meditazione "serve" a fermarsi...


Ma "serve", poi?
Io credo proprio di si.

Hai mai osservato un gatto?
Intendo: non in maniera superficiale, magari quando gioca o quando dorme.
Prova ad osservarlo quando è sveglio ma è fermo.
Ha tutti i sensi attivi. Ha gli occhi ben attenti e le orecchie tese. Ma tutti i suoi muscoli sono estremamente rilassati.
Se ne stà lì, semplicemente accovacciato su un davanzale o su un muretto. Immobile. E può restare così per ore.

Penso che quello che fai tu sia la stessa cosa.
Come il gatto, senti la vita che ti scorre intorno senza fare nulla.
Credimi: nella frenesia della società in cui viviamo, nel torrente delle mille cose da fare, da dire, da vedere, sono fortunati quelli capaci di "fermarsi", come sai fare tu.

Semplicemente, fermarsi.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: monica41676 - Luglio 02, 2004, 01:37:50 pm
TRASCRIVO ESERCIZIO DI GROUNDING AND CENTERING

GROUNDING E CENTERING

QUESTA E’ SICURAMENTE UNA DELLE TECNICHE WICCA FONDAMENTALI E PIU’ POTENTI.
E’ IL MEZZO TRAMITE CUI SI SPERIMENTA DIRETTAMENTE LA CONNESSIONE TRA NOI E LA FORZA VITALE DIVINA CHE DIMORA NELLA TERRA, ED E’ ANCHE UN METODO PER ENERGIZZARE E GUARIRE NOI STESSI E GLI ALTRI.

TROVARE UN ALBERO CHE CI ATTIRA, LONTANO DAL CAOS, CHIEDERE ALL’ ALBERO DI AIUTARCI, SE NON SI RICEVE RISPOSTA POSITIVA PASSARE AD UN ALTRO.
QUANDO SI PERCEPISCE UNA RISPOSTA POSITIVA, SEDERSI CON LA SCHIENA CONTRO IL TRONCO E CHIUDIAMO GLI OCCHI. ( SI PUO’ FARE ANCHE A CASA, SCEGLIENDO UN ANGOLO TRANQUILLO.)
INIZIARE COL RILASSAMENTO E LA MEDITAZIONE; QUANDO SAREMO CALMI E SERENI, TRAEREMO UN LUNGO RESPIRO TRATTENENDO L’ARIA CONTANDO FINO A TRE ( MENTRE LO FACCIAMO RENDIAMOCI CONTO CHE ABBIAMO APPENA RICEVUTO UN DONO DI VITA DALL’ ALBERO). ESPIRARE LENTAMENTE E COMPLETAMENTE CONSAPEVOLI CHE STIAMO DANDO UN DONO DI VITA ALL’ALBERO. CONTINUANDO A RESPIRARE FACCIAMO ATTENZIONE ALLA VITA CHE SCORRE TRA NOI E L’ ALBERO, TRA NOI E TUTTE LE PIANTE DEL MONDO.
SENTIAMO LA CONNESSIONE.
ORA ADDRIZZANDO LE SPALLE SENTIAMO LA SCHIENA DIVENTARE FORTE COME IL TRONCO DELL’ ALBERO, CHIEDIAMO ALLA PIANTA COSA SIGNIFICA APPARTENERE AL MONDO VEGETALE. ( SE SIAMO IN CASA APPOGGIAMO LA SCHIENA A UNA PARETE E IMMAGINIAMO DI TROVARCI SOTTO UNA PIANTA).
ESPIRANDO IMMAGINIAMO CHE ALLA BASE DELLA SPINA DORSALE SI ALLUNGHINO DELLE RADICI CHE SCENDONO NELLA TERRA SOTTOSTANTE, SENTIAMO MENTRE PENETRANO IN PROFONDITA’ NELLA TERRA UMIDA, E SEMPRE PIU’ SOTTILI SI SPINGONO NELLA TERRA RICCA DI NUTRIMENTO.
SENTIAMO I MINERALI, L’ ACQUA, LA FORZA VITALE SCORRERE E RISALIRE FINO ALLA NOSTRA SPINA DORSALE E POI SU FINO AL COLLO, ALLA TESTA, QUINDI GIU'’NEI MUSCOLI, ORGANI E POLMONI.
MENTRE INSPIRIAMO SENTIAMO L’ENERGIA DELLA TERRA NEL CORPO, SENTIAMOLA CIRCOLARE NELLE VENE, MENTRE CI ENERGIZZA E CI RINNOVA, CURANDO OGNI FERITA E OGNI MALESSERE.
SI POTRA’ AVVERTIRE UNA SENSAZIONE DI CALORE, LUCE ED ENERGIA, FOCALIZZIAMO NELLA ZONA DEL CORPO CHE NE HA BISOGNO, SENZA DIMENTIRE IL CUORE.
MENTRE IL POTERE DELLA TERRA ENTRA IN NOI SENTIAMO DAL TORSO E DALLA TESTA I RAMI E LE FOGLIE SPUNTARE ALLA RICERCA DEL CALORE DEL SOLE, LA DOLCEZZA DELL’ARIA. ORA L’ENERGIA FLUISCE E ESCE COME UNA CASCATA DALLA CIMA DELLA TESTA GIU’ NELLA TERRA SOTTOSTANTE.
L’ENERGIA DELLA VITA CI RENDE FORTI E SANI.
RESPIRIAMO E PERCEPIAMO L’ENERGIA CIRCOLARE.
PROBABILMENTE CI SENTIREMO ENERGIZZATI, FELICI, FORSE AVREMO LA TESTA LEGGERA, LASCIAMO CHE QUESTO POTERE CI PRENDA IL CUORE, TRATTENIAMO L’ENERGIA NEL CUORE E PIANO PIANO COMINCIAMO A RITIRARE LE RADICI DALLA TERRA, LASCIAMO CHE SI ARROTOLINO ALLA BASE DELLA SPINA DORSALE.. RINGRAZIAMO LA TERRA E L’ALBERO PER I DONI RICEVUTI.
QUANDO SIAMO PRONTI APRIAMO LENTAMENTE GLI OCCHI, RESTEREMO SENZA PAROLE DI FRONTE ALLA BELLEZZA CHE CI CIRCONDA, POTREMO ANCHE PERCEPIRE L’ AURA.
DOPO SI PASSA AD UN ESERCIZIO DI GROUNDING, QUESTO SI FA IN DUE CASI:
SE ENERGIE IN ECCESSO CIRCOLANO ANCORA NEL CORPO O SE CI SI SENTE SVUOTATI, SENZA ENERGIE.
PER FARLO PONIAMO  LE MANI E LA FRONTE ( SE SI VUOLE) SULLA TERRA E LASCIAMO CHE L’ENERGIA FLUISCA , POSSIAMO ANCHE SEDERCI E RICHIAMARE LE ENERGIE DEL CORPO, CONCENTRANDOCI SOPRATTUTTO SUL CUORE E LA PANCIA.
SE ABBIAMO LAVORATO FUORI CASA LASCIAMO UN OFFERTA PER RINGRAZIARE LA TERRA E L’ALBERO ( SEMENTI, GRANAGLIE CHE UCCELLI E SCOIATTOLI POSSONO MANGIARE).
SI PUO’ ANCHE RIPORTARE L’ESPERIENZA SUL DIARIO MAGIKO.
 
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Kisha - Luglio 02, 2004, 01:52:08 pm
Monica... Non urlare... Grazie.

E visto che e' trascritto.. potresti citare l'autore? Per correttezza...
[/color]
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: monica41676 - Luglio 02, 2004, 02:12:58 pm
non stavo urlando, solo che e' scritto cosi' sul mio libro delle ombre "on line" e non sapevo come metterlo in minuscolo.....dovrebbe essere tratto dalla currot ma sinceramente l'ho scritta tanto tempo fa e non mi ricordo....
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Kisha - Luglio 02, 2004, 03:06:47 pm
ti spiego allora in pm come fare per le maiuscole/minuscole ;)
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: mayacheyenne - Luglio 03, 2004, 07:51:16 pm
Citazione
Citazione
...per riuscire ad inviduare zone doloranti nel corpo tramite l'emissioine di calore dalle mani e viceversa...
Scusa la domanda, ma ciò di cui parli non è il Reiki?


 
Mah, il nostro insegnate ci faceva fare anche esercizi di meditazione e di visualizzazione.

Non penso che certe cose le fai solo a Reiki, poi magari dipende dall'insegnante.

 
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ramed - Luglio 05, 2004, 05:12:33 pm
Citazione
Non penso che certe cose le fai solo a Reiki, poi magari dipende dall'insegnante.
Beh, in effetti, anche nel Tai Chi c'è chi insegna a "visualizzare" le forme. Interpretarle pienamente con sensazioni visive e sensoriali, insomma, e non solo in maniera strettamente formale...

Io pratico quello formale soprattutto perchè mi permette di concentrarmi verso me stesso. Un po' come accade nello Yoga.

A quanto pare, comunque, esistono altre discipline che usano il Rei per "curare" gli equilibri energetici, oltre al Reiki...
Vedi che ne sapevo molto poco, in materia? :D  
Titolo: uso delle pietre nei chakra..
Inserito da: Bia - Luglio 13, 2004, 01:23:51 pm
allora domanda scema..
parto dicendo che ho preso alcune pietre..
quello che intendo fare è cercare rilassandomi di aprire un pochino di più la mente (magari riuscendo anche afare un viaggetto che non sarebbe male )..
olio..erbe..
pietre sui chakra..

e poi..assolutamente nulla..
medito..
10/20/30 min........

ma sbaglio qualcosa?
cioè non succede ma nulla nulla..........mi rilasso..
visualizzo..poi bho

:(
non capisco bene.. se sbalgio io ..


(per i mod: spero di non avere scritto troppo nel dettaglio qualcosa che viola il regolamento non credo però visto che mi sorge il dubbio vi segnalo il post) :)
 
Titolo: uso delle pietre nei chakra..
Inserito da: Run - Luglio 13, 2004, 06:15:14 pm
Bhe.... se sono le prime volte che lo fai è abbastanza normale che non succeda nulla.... anch'io mi sono chieste agli inizi se stessi sbagliando qualcosa....


Quando medito con le pietre solitamente oltre a svuotare la mente visualizzo l'energia della pietra del suo colore che entra in me e segue tutti i chackra dalla base alla corona e poi esce dalla testa.

Se la meditazione è per purificarmi immagino poi che tale corrente esca... sporca, ovvero che si scurisca nel passare attraverso me e butti fuori le energie negative.
Solitamente smetto la meditazione quando riesco a vedre la corrente nuovamente pulita.


Ti consiglio all'inizio di non meditare per più di 10-15 minuti e aumentare via via i tempi man mano che fai progressi.

Se non succede nulla non angosciarti, lascia perdere e riprova il giorno dopo sempre alla stessa maniera e sempre per lo stesso tempo!

Vedrai che prima o poi qualcosa accadrà!
Titolo: uso delle pietre nei chakra..
Inserito da: Run - Luglio 14, 2004, 05:32:23 pm
Cerca di non pensare al fatto che vuoi che suicceda qualcosa... se lo fai non succederà nulla... quando mediti la mente deve essere completamente vuota!

Non è facile.... ma ci si può provare!
Titolo: uso delle pietre nei chakra..
Inserito da: Bia - Luglio 14, 2004, 08:44:06 pm
provare.
Ovvio.
Non ho un limite di tempo.
Ho tutta la vita davanti per imparare :D
^_^
Titolo: uso delle pietre nei chakra..
Inserito da: gabriel - Luglio 14, 2004, 11:52:00 pm

per curiosità...che pietre hai scelto per meditare ed "aprire un pochino di più la mente"? e come le usi durante la meditazione?
 
Titolo: uso delle pietre nei chakra..
Inserito da: Bia - Luglio 15, 2004, 04:14:45 pm
direi che ho usato un cristallo di rocca (poggiato in cima alla testa) e un lapislazzulo (quello blu) poggiato tra le tempie (ho guardato un paio di siti)
faccio un pochino di meditazione e cerco di pensare a un luogo che mi da pace rilassandomi..
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: *°[#Morgan°*°(+ - Luglio 19, 2004, 11:44:22 pm
Esperienza simpatica

Oggi, giornata tesissima, ero nervosissimo: a causa del cadlo, della stanchezza, dell'afa, dei compiti e altre preoccupazioni. Ero davvero irritato e davo risposte bruttissime.

Così sono salito in camera mia, ed ho acceso un CD dove in sottofondo ci sono musica indiana e mantras, mentre una voce guida nella meditazione. Ed ho iniziato... poi, ogni tanto mi scappava daridere. Subito trattenevo, ma poi coppiavo e ridevo come un forsennato. Non so dire perchè Sia forse un modo di liberazione dell'ansia e dallo stress??
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: *°[#Morgan°*°(+ - Luglio 19, 2004, 11:50:50 pm
La pagina precedente si parlava di mantra... ebbene, nella meditazione di cui sopra, molto potente pensare "lascia" durante l'ispirazione e "Andare" nell'espirazione...
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Takeda - Agosto 01, 2004, 10:25:35 pm
beh, secondo me, ognugno ha un suo modo x meditare, quindi devi trovarlo te.
esempio, io riesco a meditare di piu, con gli okki aperti che non con gli okki kiusi, camminando che non stando seduto ecc.,
Quindi, devi trovare te, il modo x imparare a meditare, sempre non sforzandoti troppo.
a me è riuscito, poi non so.  
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: gardenianera - Agosto 02, 2004, 10:59:46 am
Anche per me, è piu' difficile fermare la mente chiudendo gli occhi.

Di solito, mi riesce bene se fisso un soggetto non troppo vicino, fino a che il mio sguardo si perde, solo a quel punto gli occhi si chiudono da se' e il soggetto ricompare in tutta la sua perfezione realistica.

Un alto grado di meditazione lo ottenevo ballando.

Quando la danza finiva io mi rilassavo a terra ed entravo in uno stato di rilassamento e concentrazioni piuttosto ampi.

La meditazione non mi riesce quasi mai, quando sono troppo agitata o il corpo è troppo carico e nervoso, devo prima scaricare i nervi.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: desdred - Agosto 03, 2004, 01:53:04 pm
Citazione
Monica... Non urlare... Grazie.

E visto che e' trascritto.. potresti citare l'autore? Per correttezza...
[/color]
Phyllis Curott  "l'arte della magia"
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Morty - Agosto 04, 2004, 03:09:48 pm
cià ciao a tutti!!!  :P sono nuova da queste parti... anke se studio la Wicca da ormai più di un anno!!!  :lol:
volevo chiedere un chiarimento a qualcuno che se ne intende...
ho iniziato da poco + di una settimana a imparare la meditazione... dopo giorni di nulla assoluto, mentre cercavo di "rilassare la mente" deve essere scattato qualcosa in me... di botto ho percepito una serie di sensazioni... tutte bellissime... io l'ho chiamato il Perfetto Amore...ma erano così improvvise e intense... indescrivibili in realtà.. da indurmi d'impulso ad aprire gli okki e scuotermi... ...come se non potessi sopportarle tanto erano forti!!!
quando ho aperto gli okki sentivo come se potessi fare qualunque cosa...
da quando è successo cerco sempre di raggiungere di nuovo quello stato... ma oggi è capitata una cosa del tutto diversa... come al solito okki chiusi, palmi in sù.. e musica celtica nelle cuffie...ma questa volta, e sempre di botto, come se all'improvviso scattasse qualcosa di automatico al raggiungimento di un certo stato mentale... ho sentito questa volta una serie di ...mmm...come scariche elettriche che mi percorrevano dai piedi alla testa...anke queste molto intense...mi hanno portato nonostante tutto a irrigidire i muscoli... ho cercato di nn fare come l'altra volta e riaprire gli okki...ma dopo un pò la sensazione nn cessava... nn so quanto tempo è passato ma iniziavano a farmi male i muscoli... e ho mollato...quando ho aperto gli occhi avevo le palme delle mani e dei piedi così sudate che sembrava le avessi messe nell'acqua... ma io nn ero x niente accaldata!!!
...cosa mi succede??
perchè queste sensazioni così diverse???  :blink:
qualcuno mi illumini... perchè inizio a non capirci + niente!!!  :unsure:
 
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ramed - Agosto 09, 2004, 04:12:10 pm
@ Morty:

Beh, il primo tipo di sensazione a cui ti riferisci è perfettamente normale in una meditazione fatta bene. Ti senti quasi come catapultato in un sonno senza essere minimamente adormentato e tutto, in te, si rilassa. Le percezioni dell'ambiente attorno a te (suoni, odori, brezza ecc...) si acuiscono ma non ti distolgono minimamente da quello stato di "omeostasi"...
Sai, per molti occorrono mesi per raggiungere un grado di meditazione del genere.

Riguadro al secondo tipo, non credo di aver capito molto bene a cosa ti riferisci. Non potrebbero semplicemente essere dovute ad una posizione "scomoda" che, nel giro di una decina di minuti ha iniziato a farti formicolare le gambe e le mani?
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Morty - Agosto 09, 2004, 07:03:16 pm
cià ciao Ramed!!  ;)
...si è proprio come dici tu!! percepisci un sacco di cose a cui di solito non presti attenzione pur rimanendo completamente rilassata...
cmq escluderei l'ipotesi della posizione scomoda... inquanto medito sempre sdraiata per terra... ...l'unica cosa ke era diversa dal solito è ke non mi trovavo nella mia stanza dove di solito pratico questi esercizi... e non avevo acceso come al solito l'incenzo... ma non so se questo possa influenzare il risultato!!!
ultimamente sto provando a tenere una pietra proiettiva nella mano sinistra e una ricettiva nella destra... sono mancina... ...xò nn ho notato nessun cambiamento significativo... era un'idea mia, volevo vedere se avrebbero facilitato lo scorrere delle energie... che ne dici!!??!!
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ramed - Agosto 10, 2004, 11:10:02 am
Citazione
... che ne dici!!??!!
Mah, non saprei... :nonso:  Purtroppo non m'intendo di pietre e cristalli...

Ma, per esperienza personale, posso dirti che oggetti esterni, siano ache essi "magici", non influenzano la meditazione in nessun modo.
Ti spiego: è da qualche tempo che ho un po' di problemi con il Dono di cui sono portatore e, due mesi fa avevo perso totalmente il contatto con quello principale. Ero totalmente esposto ed indifeso e mi rivolsi ad una mia amica (strega) che mi confezionò un amuleto protettivo ad ok.
Beh, l'amuleto ha funzionato, ma nella meditazione non ha cambiato assolutamente nulla (l'ho sempre tenuto al collo...). Cioè non ha nè diminuito e nè aumentato le "percezioni" durante le mie meditazioni.
Poi, non so come nè perchè, quello strano oggetto ha iniziato ad interferire con il Dono e lo ha quasi riattivato del tutto... Ma la meditazione è l'unica cosa che non è mai cambiata per tutto il tempo.

Credo, in definitiva, che la meditazione sia dovuta principalmente alla predisposizione mentale e spirituale, più che ad oggetti o posizioni particolari.
Io medito indifferentemente con il Tai Chi e con lo Yoga ed il risultato non camibia neanche se lo faccio in pieno giorno quando la città è piena di rumori...
... Spero di essere stato chiaro ...  :rolleyes:  
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Elirose - Agosto 10, 2004, 11:20:01 am
Io posso consigliarti intanto questo.....


L'AUTORILASSAMENTO


Il primo e più importante percorso che si deve compiere, quando si decide di alzare o ripristinare la qualità del rilassamento, è un percorso di consapevolezza. È grazie alla consapevolezza che scopriamo dove le nostre tensioni si somatizzano, ed è grazie alla consapevolezza che possiamo intervenire modificando atteggiamenti e abitudini anche croniche che provocano ipertensione e disturbi nervosi.

Senza ombra di dubbio, con il suo moderno atteggiamento l'uomo ha danneggiato e sciupa continuamente la capacità di rilassarsi.

Ciò accade poiché vive in continuazione nello stato di attenzione e di veglia attraverso le continue preoccupazioni che la vita moderna può infliggergli, soprattutto se tali preoccupazioni non le sa gestire attraverso il non coinvolgimento.

Le tensioni conseguenti si somatizzano nel corpo trasformandosi in contrazioni, attive giorno e notte, che consumano in breve tempo tutta l'energia.

Per capire cosa accade provate a stringere la mano a pugno con forza e mantenete la contrazione fino a quando vi è possibile. Il consumo di energia conseguente vi farà sentire stanchi e desiderare di interrompere l'esperimento.

Questo è ciò che accade per ogni contrazione, piccola o grande, della quale siete consapevoli o no, presente nel vostro corpo. Persino il mantenere la fronte corrugata rappresenta una lenta ma inesorabile emorragia di energia.

Il primo e più importante percorso che si deve compiere, quando si decide di alzare o ripristinare la qualità del rilassamento, è un percorso di consapevolezza.

È grazie alla consapevolezza che scopriamo dove le nostre tensioni si somatizzano, ed è grazie alla consapevolezza che possiamo intervenire modificando atteggiamenti e abitudini anche croniche che provocano ipertensione e disturbi nervosi.

A molti soggetti capita, ad esempio, di mantenere le mascelle serrate o altre parti del corpo contratte, anche mentre dormono o sognano.

Questi soggetti sono destinati ad un pessimo risveglio e abitualmente cominciano la loro giornata stanchi ancora prima di lavorare.

Tutto ciò porta ad un accumulo di tensione che oggi va sotto il nome di stress.

Meglio dunque dedicare qualche minuto al giorno alla pratica che qui di seguito vi consiglio prima che sia troppo tardi.

Al termine della vostra giornata di lavoro, oppure ogni qualvolta ne avete l'occasione, in ambiente adeguato, create le condizioni idonee, stando attenti, per esempio, che rumori o altro non possano disturbarvi durante la pratica.

Sdraiatevi sul pavimento, abbandonando totalmente il corpo.

 La chiave del successo sta proprio nel significato di questa parola: abbandono.

Realizzare un abbandono totale è assai difficile poiché per farlo bisogna ripristinare quell'atteggiamento di fiducia che l'uomo ha lasciato sul campo delle sue battaglie perdute (almeno crede fino a che non scopre che le battaglie perdute sono, invece, grandi momenti di crescita, soprattutto interiore).

Sdraiatevi dunque fiduciosi e divenite consapevoli di tutto il corpo, tutto il corpo intero.

Lasciate cadere le punte dei piedi verso l'esterno e girate il palmo delle mani verso l'alto per impedire al senso del tatto di mantenervi vincolati al piano materiale.

Avvicinate leggermente il mento allo sterno diminuendo così la curva delle cervicali e distendete il viso rilassandolo in ogni sua parte (Dovete sapere che all'occhio di un esperto, il viso appare come una carta geografica delle tensioni mentali).

Per qualche attimo tentate con i vostri mezzi di rilassarvi, nel miglior modo possibile, anzi dite a voi stessi: io mi sto rilassando. Questo serve a trasferire la vostra attenzione in ciò che state facendo.

Passate in rassegna, mentalmente tutto il corpo e sciogliete ogni contrazione che individuate.

Cercate di rimanere immobili fino al termine della pratica.

Ora, noterete che è davvero difficile distrarsi dal contenuto ordinario della mente, composto di memorie, di quanto è accaduto durante la giornata o addirittura nel passato.

La via della consapevolezza è invece fatta di presente. Del Qui e ora, come affermano le scuole orientali, per le quali questa è l'unica cosa che veramente conta.

Quante persone, infatti, si rovinano la vita vivendo immersi in passate esperienze spiacevoli, ormai insensibili ai messaggi di gioia e piacere che la natura invia loro continuamente?

Vi affermo questo perché sappiate cogliere il gradevole messaggio che la tecnica di rilassamento, qui proposta, rappresenta. Essa è un momento che appartiene al vostro presente, un momento di gioia, la gioia di sentirsi e di abbandonarsi piacevolmente al pervadere dell'energia universale.

Quest'ultima entrerà in voi, non appena si verificheranno le giuste circostanze: quando il vostro corpo e la vostra mente privi di tensioni si apriranno permettendo alla stessa di permearli.

Il mezzo migliore per mantenere la mente nel presente con continuità è la concentrazione sul respiro. Nello stesso tempo tale concentrazione consente di tenere sotto controllo il piano emotivo.

Regolando e bilanciando il flusso dell'aria che entra nei polmoni attraverso le narici, in modo che l'inspiro e l'espiro risultino uguali, raggiungerete un proficuo stato di armonia ed equilibrio.

Contate mentalmente e fate durare 6 secondi sia l'inspiro che l'espiro. Continuate così fino a quando il tempo che avete destinato alla vostra pratica sarà terminato.

Uscite dalla situazione in modo assai graduale.
Pur rimanendo ancora immobili, riportate l'attenzione sul corpo, sul piano fisico e introducete l'idea che dovrete muovervi.

Iniziate il risveglio muovendo le dita dei piedi, poi le dita delle mani. Ruotate dolcemente il capo a destra e a sinistra e lasciatevi in seguito andare a progressivi movimenti, sempre più ampi, fino a quando non vi verrà voglia di stirarvi, come se vi foste appena svegliati.

Sempre con calma riportatevi seduti e quando vi sentite pronti alzatevi in piedi.
 
 
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Morty - Agosto 10, 2004, 01:13:58 pm
Tanky a Elirose e anke a Ramed  :lol:   vi assicuro ke mi siete di grande aiuto!!! ...sapete 1 anno a studiare sola soletta... nonostante tutti i dubbi ke ti assalgono all'inizio... e quando hai l'impressione di non sapere da ke parte cominciare... ti sembra una cosa enorme e complicata... poi un giorno decidi di smettere di leggere solamente e provi a muovere i primi passi incerti... e bum!!! ti accorgi ke non è poi la catastrofe ke immaginavi!! ke dopotutto le cose sembrano essere per te del tutto naturali... come se le avessi sempre fatte... non ti senti a disagio, anzi provi un immenso piacere... 6 rientrato a far parte di tutto l'universo!!!!!

...e meditazione è anke questo... se ho ben capito...
...entrare in comunione con tutte le energie dell'universo... siamo parte di esso dopotutto!!!!  :)  
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Takeda - Agosto 10, 2004, 01:24:13 pm
cmq, se vuoi un consiglio, vai  su www.google.it
trovi tante cose utili :)  
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Elirose - Agosto 10, 2004, 01:55:05 pm
Beh, sono contenta che sono riuscita in qualche modo ad esserti utile...comunque si se vai su google e scrivi tecniche di meditazione....ti esce un sacco di roba.... :)  
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: *°[#Morgan°*°(+ - Agosto 10, 2004, 08:15:28 pm
Siediti. Non regolare il respiro ma osservalo. E lasciati andare.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Elirose - Agosto 11, 2004, 08:36:24 am
RESPIRAZIONE PROFONDA

Il primo esercizio riguarda la respirazione profonda e serve come base per imparare a respirare durante le meditazioni o per sciogliere le tensioni accumulate durante la giornata.
Mettetevi seduti su una sedia con le gambe non accavallate e la schiena dritta.
Appoggiate le mani sul grembo e rilassate i muscoli di tutto il corpo. Chiudete gli occhi e cercate di respirare immaginando di essere uno stantuffo: quando inspirate l'aria si comprime verso il basso (per cui si espande solo l'addome), quando espirate l'addome si rilassa e l'aria esce dalle narici. Tutto il corpo deve rimanere rilassato durante l'esercizio e le spalle non si muovono mai.
Osservate il percorso dell'aria da quando espirate e continuate per almeno 5 minuti.
La respirazione profonda stimola il flusso dell'energia in tutto l'organismo.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Emrys - Agosto 11, 2004, 03:43:59 pm
Citazione

La respirazione profonda stimola il flusso dell'energia in tutto l'organismo.
Anche una tazzina di caffè - ma impieghi molto meno tempo per ottenerla, in questo modo, l'energia...  ;)

Scherzi a parte...attenzione alla respirazione profonda: forzare la respirazione verso il basso, forzare il diaframma, FA MALE alla salute e all'equilibrio psichico; lo stesso Yoga Shastra, qualche secolo fa, prescriveva: respirate normalmente; ogni respiro profondo contiene la dose di prana (aria ;) ) che vi serve - e il resto è veleno. Le parole non sono proprio quelle, ma il concetto...
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Ramed - Agosto 11, 2004, 05:11:31 pm
Citazione
... poi un giorno decidi di smettere di leggere solamente e provi a muovere i primi passi incerti... e bum!!! ti accorgi ke non è poi la catastrofe ke immaginavi!! ke dopotutto le cose sembrano essere per te del tutto naturali... come se le avessi sempre fatte... non ti senti a disagio, anzi provi un immenso piacere... 6 rientrato a far parte di tutto l'universo!!!!!
Benissimo. Sei sulla giusta direzione!

 ;)  
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Elirose - Agosto 12, 2004, 11:23:15 am
Citazione
Citazione

La respirazione profonda stimola il flusso dell'energia in tutto l'organismo.
Anche una tazzina di caffè - ma impieghi molto meno tempo per ottenerla, in questo modo, l'energia...  ;)

Scherzi a parte...attenzione alla respirazione profonda: forzare la respirazione verso il basso, forzare il diaframma, FA MALE alla salute e all'equilibrio psichico; lo stesso Yoga Shastra, qualche secolo fa, prescriveva: respirate normalmente; ogni respiro profondo contiene la dose di prana (aria ;) ) che vi serve - e il resto è veleno. Le parole non sono proprio quelle, ma il concetto...
Io so solo che respirare con lo stomaco gonfiandolo.....fa solo male nel senso che ti si dilata...ma di questa cosa che dici te non lo sapevo.... ;) boooo!
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Fìfì - Agosto 24, 2004, 05:59:55 pm
ciao :DD:
sono una neo forumista..
volevo chiedervi alcune cose sulla meditazione..io non l'ho mai fatta..o meglio non ho mai meditato..
volevo sapere cosa si prova..seguirò il consiglio di una forumista che ha detto di andare su un  motore di ricercae cercare cose sulla meditazione...


bhè vi ringrazio anticipatamente..


fifi :D  :D  :D  :D  :D  :D  :D  :D  :D  
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: madhur - Agosto 24, 2004, 06:08:47 pm
è difficile dire a qualcuno come imparare a meditare soprattutto in un post del forum.
Posso solo consigliarti di trovare il tuo metodo.
Posso azzardare che all'interno del forum nessuno di noi medita nella stessa maniera. anche se di base abbiamo le stesse tecniche (silenzio, vuoto ineriore, respirazione, mantra, ...) alla fine il metodo di meditazione è molto personale.
Più che cercare su internet può essere utile per cominciare leggere un qualsiasi libro sul tema, ti assicuro che ce ne sono moltissimi, poi piano piano imparate le tecniche base il resto verrà da se.
buona fortuna
ciao
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: *Nina* - Settembre 15, 2004, 06:58:11 pm
Ho bisogno di sapere...
Ieri sera ero in meditazione, da subito avvertivo qualcosa di diverso nel mio corpo.. ero tesissima, avevo degli spasmi muscolari... ad un certo punto mentre le mie preoccupazioni se le stava portando via un ramoscello dentro un fiume...mi è apparso un volto, un ragazzo con i capelli corti neri e con gli occhiali che io non conosco. Adesso a distanza si sta anche affievolendo l'immagine.
E' stato davanti ai miei occhi (naturalmente chiusi) per un bel periodo di 5 minuti... e non sono pochi... poi mi sono addormentata di brutto.
Stamani quando mi sono svegliata non ci ho pensato ma nel pomeriggio mi è tornato in mente.

A voi è mai successo?? Qualcuno mi sa dire come mai?
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: sirona - Settembre 18, 2004, 10:38:57 am
Di visualizzare persone sconosciute mai,qualche volta però ho avuto dei flash di persone a me care,di solito lontane,e pochi minuti dopo squillava il telefono ed erano loro.
Oppure,se si tratta di persone vicine ma che non vedevo da tempo, le incontro nei
posti più impensati.
Nel primo caso,comunque, credo di aver percepito il loro pensiero rivolto a me...
forse questo ragazzo ti conosce,magari anche solo di vista,e in quel momento stava pensando a te. Prova a guardarti intorno nei prossimi giorni.....forse ha un messaggio per te. Alcuni sostengono che anche gli incontri ripetuti e casuali sono segno di un qualcosa di irrisolto con l'altra persona,uno dei due se non entrambi,
ha qualcosa da dare all'altro....
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: energy - Febbraio 27, 2006, 11:32:39 pm
non sono da molto uno wiccan e vorrei che mi aiutaste nelle meditazioni, vorrei avere dei vostri consigli, se bisogna mettersi in determinate posizioni, i luoghi ideali per farle, se durante le quali bisogna dire qualcosa..
ecco vorrei dei vostri pareri sul tema della meditazioni.
grazie
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: mat22 - Febbraio 28, 2006, 12:32:35 am
Ciao Energy!

Dunque.... pratico la meditazione da qualche anno, mi sono documentato per parecchio a riguardo e sono giunto a certe mie conclusioni personali. Credo che per meditare non occorrano conoscenza preliminari, nè rituali strani, basta mettersi comodi. La meditazione può modificare la nostra vita, può renderci più attenti, più riflessivi e più intuitivi, ma soprattutto può migliorare la salute e le nostre capacità mentali.
Ci sono decine di esercizi e tecniche diverse per la meditazione. Può spaventare a sapere che ce ne sono così tante, ma è tutto molto semplice. Ti sarà capitato durante una giornata di trovarti a fare qualcosa "sovrappensiero". Ebbene, in quel momento stai meditando. Naturalmente non è una meditazione di quelle "come si deve" perchè per esserlo, l'unico consiglio è quello di sdraiarti, sederti, comunque assumere una posizione rilassante per te e comoda. Tante volte si è sentito dire di "svuotare la mente", ma come possiamo svuotare la nostra mente se essa è in costante movimento anche mentre dormiamo? Quindi lascia semplicemente fluire i tuoi pensieri, banali che siano (forse meglio ancora). Inizia per esempio a concentrarti su una melodia di una canzone che ti piace e lascia che tutto prosegua da sè. Molti consigliano di fare meditazione almeno 10 minuti al giorno, ma sappi che non è mai abbastanza. Certo, come in tutte le cose non bisogna esagerare. Respira profondamente e ritmatamente, ma lascia che tutto ciò avvenga naturale, senza sforzare il ritmo del respiro o i tuoi pensieri. E' importante non avere fretta, provare, sbagliare, riprovare e ritentare e sarà più semplice a farsi che non a dirsi!
Lascia fluire i tuoi pensieri affinchè tu non ne abbia più.

In bocca al lupo!
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Khepren - Febbraio 28, 2006, 09:50:32 am
Citazione
Tante volte si è sentito dire di "svuotare la mente", ma come possiamo svuotare la nostra mente se essa è in costante movimento anche mentre dormiamo?
Infatti non è facile, ma non impossibile. L'idea di "svuotare la mente" viene appunto dal fatto che in condizioni normali essa è costantemente occupata da qualche pensiero, e la meditazione dovrebbe essere un momento di distacco dall'attività mentale come noi la conosciamo solitamente.
L'origine di questo concetto è da ricercarsi nella dottrina del Buddha, secondo cui, essendo il desiderio (in senso lato) causa del dolore umano, anche i pensieri (anch'essi espressione latente del "desiderio") non devono essere lasciati affiorare senza ordine e senza che ne siamo pienamente coscienti.
Dalle "Meditazioni di Buddha" (a cura di Edouard Schuré, ed. La Spiga):

"Seduto con le gambe incrociate in un luogo solitario, tieni il corpo eretto e concentra la tua attenzione davanti a te, sulla punta del naso o tra le sopracciglia. Poi obbliga la tua mente divagante a concentrarsi su un solo oggetto. Se quella febbre mentale, la preoccupazione dei desideri sensoriali, osasse attaccarti, non prestrale la minima attenzione ma scuotitela di dosso come polvere che sporca i tuoi vestiti. Nonostante tu possa allontanare i desideri terreni con sagge considerazioni, riuscirai a liberartene pienamente solo per mezzo di un antidoto che agisca su di essi come il Sole agisce sulle tenebre. Persiste infatti un desiderio latente verso di essi, come un fuoco che cova sotto la cenere: questo, come il fuoco tramite l'acqua, va estinto per mezzo della meditazione sistematica."

E' un concetto più che valido, poichè, oltre un certo livello di pratica meditativa, essa non diviene solo un mezzo per comprendere noi stessi in uno stato di rilassamento, ma si entra in uno stato di coscienza differente che fa a meno del "pensiero". Tuttavia si tratta di un traguardo difficile da raggiungere; solo l'esperienza e la costanza possono aiutare, e ti dico che anche io (che pratico da qualche anno) ci sono riuscita, in proporzione, poche volte.
C'è da dire che comunque non è l'unica cosa della meditazione che porti dei benefici, e soprattutto non è il primo obbiettivo da prefissarsi. Svuotare la mente è praticamente impossibile senza il rilassamento ed una corretta respirazione e la coscienza del proprio corpo.

Di solito si usa la posizione del fior di loto (seduto a gambe incrociate), ma qualsiasi posizione comoda può andare bene. L'importante è:
-rilassare ogni muscolo del proprio corpo, prendendo "coscienza" di ognuno di essi;
-imparare a respirare con il diaframma (con la pancia), senza forzare il ritmo respiratorio e concentrandosi sull'aria che viene inspirata ed espirata.

Già questo aiuta, l'essenziale e non imporsi nulla e seguire quello che ci viene naturale. Non c'è una durata ideale della meditazione: continua fino a quando te la senti, anche pochi minuti fanno bene. Tra l'altro noterai che la percezione del tempo non è quella che abbiamo in condizioni normali (questo è almeno quello che accade a me).
Vedrai che ti porterà dei giovamenti :)

Citazione
se durante le quali bisogna dire qualcosa.

Si possono usare i "mantra", sillabe particolari (o "frasi" composte di sillabe) che aiutano la concentrazione e fanno molto altro, ma è un discorso un po' lungo. Se ti va di approfondire contattami pure in MP.

Ti auguro una buona meditazione ^___^
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Suzuran - Febbraio 28, 2006, 10:36:06 am
Per favore usate la funzione cerca,  ne va solo a vostro vantaggio.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Helk - Febbraio 28, 2006, 04:00:04 pm
Non credo che ci sia un unico modo di meditare, ognuna ha una propria tecnica, io per prima cosa mi rilasso, cerco di svuotare la mia mente di tutti i pensieri quotidiani e di estranearmi dal mondo circostante, nella mia mente tento di visualizzare il volto della Dea Madre e mi concentro su quella visione, dopo un pò questa occupa tutto il mio pensiero e medito sui Sacri misteri.
Cosi faccio io, ma non è detto che sia un metodo valido per tutti e neanche che sia l'unico.
Helk
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: faith81 - Giugno 30, 2006, 05:14:25 pm
Ho una domanda sulla meditazione. Ok ora la rabbia è stranamente sparita ma mi viene una strana sensazione, come qualcosa dentro la testa poco sopra fra gli occhi, che sembra voglia uscire, una pressione non so come spiegarlo bene!
Ma sono la persona piu negata al mondo per meditare o è che sbaglio qualcosa??
eppure mi rilasso molto, tanto che a volte non capisco se mi addormento o se vado in dormiveglia...
ma sta di fatto che sta strana sensazione mi rimane anche quando smetto di meditare. Ma come mai?
ah, volevo anche chiedere, ci sono incensi indicati per rilassare?
io ne ho uno al loto ma va bene?
molte grazie
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Lidfrid - Ottobre 01, 2006, 10:43:34 am
altra domandina...per la meditazione...nel manuale si dice di respirare profondamente e contare i secondi nel quale ispiriamo e tratteniamo il respiro (da quanto ho capito)...ma questa cosa di contare e' veramente utile??
e come si medita dunque?!
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Morvan - Ottobre 02, 2006, 11:21:39 pm
Secondo me contare distrae solamente.  :chair:
Per una corretta meditazione occorre sgombrare la testa da ogni pensiero oppure concentrarsi su di un singolo concetto come un colore, una runa, un mantra o la fiamma di una candela.
Ma non esiste un metodo valido per tutti.
Io rivolgo l'attenzione al mio terzo occhio, un punto sulla fronte poco sopra agli occhi e visualizzo una runa. Il terzo occhio mi serve per "staccare il cervello" e se mi distraggo torno a visualizzare la runa.
Lo scopo è aprire la mente al libero fluire dei pensieri, senza però trattenerli, fino a non averne più.
Fallo nella maniera che ritieni più comoda, tutti i giorni (meglio se alla stessa ora) e in meno di un mese vedrai che risultati! :59:

Pace!
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Antares - Ottobre 02, 2006, 11:30:58 pm
Inizialmente contare però aiuta a tenere dati ritmi, alla lunga poi quel ritmo viene spontaneo e non si conta più, fa parte "dell'allenamento" anche quello.

In alternativa al contare però, qualora dobbiate recitare un mantra tot volte(nel caso del respiro forse non è adatto) potete semplicemente spostare il pollice lungo le falangi della stessa mano. Calcolate che ogni mano completa sono 12 ripetizioni.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Koi - Ottobre 03, 2006, 12:54:05 am
Ho una domanda sulla meditazione. Ok ora la rabbia è stranamente sparita ma mi viene una strana sensazione, come qualcosa dentro la testa poco sopra fra gli occhi, che sembra voglia uscire, una pressione non so come spiegarlo bene!
Visto solo ora....  :baby:
Se è una specie di vibrazione quasi un solletico al centro della fronte, poco sopra gli occhi, è un ottimo segno, il risveglio del terzo occhio.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Grews - Ottobre 18, 2006, 05:22:08 pm
scusate l'intromissione.. da alcuni giorni mi succede che, dopo la meditazione, mi senta stanchissimo, senza forze... non credo sia sonno, perchè durante la meditazione non mi viene, solo dopo aver finito...
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: faith81 - Ottobre 18, 2006, 08:14:44 pm
Ho una domanda sulla meditazione. Ok ora la rabbia è stranamente sparita ma mi viene una strana sensazione, come qualcosa dentro la testa poco sopra fra gli occhi, che sembra voglia uscire, una pressione non so come spiegarlo bene!
Visto solo ora....  :baby:
Se è una specie di vibrazione quasi un solletico al centro della fronte, poco sopra gli occhi, è un ottimo segno, il risveglio del terzo occhio.


io ora l'ho sempre quella strana sensazione proprio dove dici. A dire il vero adesso mi basta fare una corretta respirazione e lo sento sempre. Anche se non sto meditando.. pure quando sto per dormire o sono semplicemente seduta a casa tranquilla..
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Morvan - Ottobre 26, 2006, 08:01:47 pm
da alcuni giorni mi succede che, dopo la meditazione, mi senta stanchissimo, senza forze... non credo sia sonno, perchè durante la meditazione non mi viene, solo dopo aver finito...

Dovrebbe essere normale, soprattutto se sono le prime volte o se non pratichi ad orari regolari. Avevo letto che in effetti puo succedere. Io all'inizio anzichè rilassarmi ne uscivo nervoso, forse stanco o comunque provato. al punto che quasi ho smesso!
Poi col tempo "mi sono capito" e tutto si è risolto.

Antares:

Inizialmente contare però aiuta a tenere dati ritmi

In effetti hai perfettamente ragione!

Pace  )O(
Titolo: Meditare
Inserito da: Full Moon - Ottobre 30, 2006, 08:37:35 pm
Prima di tutto,  Buon giorno/sera a tutti..
posto per chiedervi un aiuto..
Sono agli inizi del wicca e trovo alcune difficoltà a concentrarmi per meditare..
diciamo che non riesco ad isolarmi completamente..
qualcuno mi può suggerire qualche tecnica di meditazione da provare..grazie in anticipo..

Full Moon  :antares:
Titolo: Re: Meditare
Inserito da: )O(BiOs)O( - Ottobre 31, 2006, 03:08:41 pm
se il tuo problema è la concentrazione forse devi solo chiudere la porta a chiave staccare il telefono e per coprire i rumori di fondo mettere un bel CD che riproduca i rumori della Natura...certo...non sono proprio "naturali" però...
poi io mi trovo meglio a meditare all'interno di un Cerchio...
Ah!e l'incenso per me è fondamentale! :biggrin2:
Titolo: Re: Meditare
Inserito da: Full Moon - Ottobre 31, 2006, 03:47:26 pm
grazie bios dei suggerimenti, in effetti di solito nn uso musiche, devo provare..
Titolo: Re: Meditare
Inserito da: )O(BiOs)O( - Ottobre 31, 2006, 03:52:01 pm
in realtà non sono necessarie...io più che altro le uso per coprire i rumori di macchine motorini eccetera...
Titolo: Re: Meditare
Inserito da: Full Moon - Ottobre 31, 2006, 04:00:46 pm
appunto, in effetti mi disturba parecchio quando passa una moto o un auto...
quindi prrendo pienamente in considerazione il tuo consiglio. :biggrin2:
Titolo: Re: Meditare
Inserito da: )O(BiOs)O( - Ottobre 31, 2006, 05:35:02 pm
eheh :jamie:modestamente coi consigli ci azzecco quasi sempre !(il 2 per cento delle volte)
Titolo: Re: Meditare
Inserito da: the witch and the fairy - Novembre 01, 2006, 11:07:42 am

Che posizione assumi mentre mediti?Io trovo che la posizione del loto sia un tantino scomoda...forse dipende anche dalla posizione il fatto che tu riesca a concentrarti meno...sentendo le gambe che ti si addormentano... :laugh:

Poi con la pratica migliori di Sicuro! :smile:
Ciao!
Titolo: Re: Meditare
Inserito da: )O(BiOs)O( - Novembre 01, 2006, 08:54:51 pm
prima che diventi comoda la posizione del loto ci devi avere un pò di confidenza... :smile:io mi ci trovo bene...è da quando ero piccolo piccolo che mi metto seduto così :biggrin2:...comunque se la trovi scomoda evitala!
si può meditare anche seduti su una sedia(schiena dritta mi raccomando!!!)
o anche da sdraiati va bene...una volta avevo letto che il corpo deve essere rilassato la mente deve essere rilassata e lo spirito deve essere rilassato! :60:
Titolo: Re: Meditare
Inserito da: Darkmoon - Novembre 02, 2006, 09:13:10 am
Anch'io come Full Moon ho un po' di difficolta' a meditare per il rumore della strada...Ma una soluzione l'ho trovata! medito di sera di solito, e spesso nel letto...Certo, c'e' il rischio di addormentarsi, ma con un po' di pratica si riesce a rimanere svegli! ( be', piu' o meno.... ;))
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: )O(BiOs)O( - Novembre 02, 2006, 02:08:56 pm
il problema è ke anche di sera da me ci sono le macchine....MALEDETTE!!!! :blowup: (:biggrin2:)
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Kisha - Novembre 02, 2006, 02:30:00 pm
Tappi per le orecchie?
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: )O(BiOs)O( - Novembre 02, 2006, 02:37:05 pm
no sono fastidiosissssssimi!!! :no: meglio un cd di sottofondo....
certo non copriranno mai il rumore di un clacson però....
e poi non costano neanche tanto!!!
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Agataluna - Novembre 08, 2006, 06:41:09 pm
Domanda:
l'altra sera stavo meditando... o almeno ci stavo provando... ero in camera con incenso e candela e la finestra aperta con la luna piena...
mi sono concentrata il più possibile e ho cominciato come a sentirmi oscillare...ma era una sensazione perchè in realtà ero immobile... come se una forza  mi muovesse dall'interno...
a qualcuno è mai successo? si tratta di energie?
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: the witch and the fairy - Novembre 08, 2006, 06:59:00 pm

Penso proprio di si ... anche a me capita ... Forse si tratta del fatto che durante la meditazione prendiamo coscienza delle energie che ci sono dentro e intorno a noi, diventando più sensibili a queste...
 :smile:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Dorcana - Novembre 09, 2006, 08:23:34 pm
Domanda:
l'altra sera stavo meditando... o almeno ci stavo provando... ero in camera con incenso e candela e la finestra aperta con la luna piena...
mi sono concentrata il più possibile e ho cominciato come a sentirmi oscillare...ma era una sensazione perchè in realtà ero immobile... come se una forza  mi muovesse dall'interno...
a qualcuno è mai successo? si tratta di energie?

 Per me si tratta dell'inizio  di un viaggio astrale.
Mi è successo che invece di oscillare un pò c'è stata un'accelerazione fortissima e nel tempo che ci ho messo ad aprire la bocca per lo stupore e cercare di fermarmi ero già a una quindicina di kilometri da casa.
Mi sono spaventata ma quando ho visto che non mi succedeva niente ho proseguito e dopo che è successo quel che doveva succedere sono ripiombata nel mio letto alla velocità del pensiero questa volta senza neanche avere il tempo di aprire la bocca per dire "beh torno a casa."
La seconda volta che ho sentito che stavo per partire  la mia mente ha gridato un No! così subitaneo che non sono partita.
Poi mi sono data della stupida perchè il primo viaggio è stato molto interessante, ma non sono più riuscita a farlo.
Così ho capito che bisogna imparare a lasciarsi andare ,  cosa che succede meglio se uno non sa quel che sta facendo come la mia prima volta.
Ho dovuto fare esercizi di trance per 2 anni e mezzo e mi pare che sono vicina a riuscirci di nuovo, adesso non ho più paura delle cose strane.
Insomma.... non tanta.  :smile:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Agataluna - Novembre 09, 2006, 08:45:36 pm
Un viaggio astrale??
cavolo devo documentarmi perchè non ne so molto... comunque grazie per le informazioni e per le rassicurazioni... credo che con il passare del tempo comincerò a conoscermi meglio e spero che anche la meditazione mi sembrerà meno.... non mi viene il termine...insomma mi sarà tutto più naturale!  :happy:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 12, 2006, 11:35:45 am
Io trovo molto comoda la posizione sdraiata....mi rilassa molto di più... anche se è vero,i primi tempi,è davvero dura non addormentarsi.. :rolleyes:
avete mai provato a meditare all'alba o a notte fonda?il rumore delle macchine dovrebbe essere decisamente inferiore....

Citazione
credo che con il passare del tempo comincerò a conoscermi meglio e spero che anche la meditazione mi sembrerà meno.... non mi viene il termine...insomma mi sarà tutto più naturale! 


stai tranquilla andrà tutto meglio con il tempo...anche i flussi di energia ti saranno meno estranei...anche se ti emozioneranno ogni giorno come se fosse il primo...ed è bellissimo....
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: )O(BiOs)O( - Novembre 12, 2006, 12:59:08 pm
Io trovo molto comoda la posizione sdraiata....mi rilassa molto di più... anche se è vero,i primi tempi,è davvero dura non addormentarsi.. :rolleyes:
avete mai provato a meditare all'alba o a notte fonda?il rumore delle macchine dovrebbe essere decisamente inferiore....

io mi addormenterei di sicuro! :rolleyes: :harhar:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Gala - Novembre 12, 2006, 01:52:14 pm
Io, finisco di lavorare, torno a casa, mangio, faccio una bella doccia facendomi scivolare addosso le negatività della giornata  :badmood:

Poi in pigiama, pulita e come nuova accendo candele un incenso e mi metto a fare meditazione sul pavimento con un cuscino ma faccio molta fatica a concentrarmi fino in fondo...

mi capita di non pensare più a nulla vedere nella mia mente vortici neri e sentirmi oscillare e poi vengo riportata brutalmente alla realtà dalle voci dei vicini, i loro sciaquoni e via dicendo... Accidenti a loro  :chair:

Ho provato con i tappi ma non riesco a isolarmi del tutto...

no sono fastidiosissssssimi!!! :no: meglio un cd di sottofondo....
certo non copriranno mai il rumore di un clacson però....
e poi non costano neanche tanto!!!

E' vero, potrei provare con un cd di sottofondo... Voi cosa usate?
Ah un'altra domanda ho le idee un pò confuse per quanto riguarda i viaggi astrali...Chi mi schiarirebbe le idee? In che consiste? Non è pericoloso?
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Agataluna - Novembre 12, 2006, 03:42:26 pm
Gala per quanto riguarda la musica io uso spesso i cd di musica celtica... oppure quei cd in cui sono registrati i suoni della natura accompagnati da melodie molto molto soffuse... li trovo concilianti e non ditrattivi!

Viaggi astrali...neppure io so di cosa si tratti con precisione...
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: )O(BiOs)O( - Novembre 12, 2006, 04:18:55 pm
io di solito uso cd in cui sono incisi rumori della natura...preferisco usare quelli che riproducono il suono delle onde o di piccoli ruscelli,li trovo più indicati rispetto ai versi dei macachi.... :harhar:
per quanto riguarda i viaggi astrali nel forum ci sono sezioni piuttosto ampie dove ne parlano,e anche trovare dei libri non è difficile! :jamie:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 12, 2006, 05:26:24 pm
Citazione
io di solito uso cd in cui sono incisi rumori della natura...preferisco usare quelli che riproducono il suono delle onde o di piccoli ruscelli,li trovo più indicati rispetto ai versi dei macachi....


anche io uso questo tipo di cds...e funzionano bene...
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Dorcana - Novembre 13, 2006, 01:07:19 pm
Io, finisco di lavorare, torno a casa, mangio, faccio una bella doccia facendomi scivolare addosso le negatività della giornata  :badmood:

Poi in pigiama, pulita e come nuova accendo candele un incenso e mi metto a fare meditazione sul pavimento con un cuscino ma faccio molta fatica a concentrarmi fino in fondo...

mi capita di non pensare più a nulla vedere nella mia mente vortici neri e sentirmi oscillare e poi vengo riportata brutalmente alla realtà dalle voci dei vicini, i loro sciaquoni e via dicendo... Accidenti a loro  :chair:

Ho provato con i tappi ma non riesco a isolarmi del tutto...

no sono fastidiosissssssimi!!! :no: meglio un cd di sottofondo....
certo non copriranno mai il rumore di un clacson però....
e poi non costano neanche tanto!!!

E' vero, potrei provare con un cd di sottofondo... Voi cosa usate?
Ah un'altra domanda ho le idee un pò confuse per quanto riguarda i viaggi astrali...Chi mi schiarirebbe le idee? In che consiste? Non è pericoloso?

Io preferisco le 4.30 del mattino, uno sciacquone o la tv mi deconcentrano troppo anche se la mia casa è molto silenziosa.
E poi mi piace stare a guardare l' alba dopo.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: )O(BiOs)O( - Novembre 13, 2006, 01:53:09 pm
Citazione
Io preferisco le 4.30 del mattino, uno sciacquone o la tv mi deconcentrano troppo anche se la mia casa è molto silenziosa.
E poi mi piace stare a guardare l' alba dopo.
:strabuzz:MA COME FAI?!? :strabuzz:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 13, 2006, 06:48:15 pm
Citazione
MA COME FAI?!?


fidati...si può..fare..è questione di abbitudine....
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: )O(BiOs)O( - Novembre 13, 2006, 08:27:59 pm
ma dovrei andare a dormire alla 5di pomeriggio!!!! :rolleyes:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 14, 2006, 03:22:15 pm
sarà che io sono un pò insonne e mi bastano anche 4 ore di sonno e mi sento fresca come una rosa....

Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: )O(BiOs)O( - Novembre 14, 2006, 03:45:37 pm
no no....tu non sei umana!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
oppure io sono un bradipo....
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 14, 2006, 03:57:48 pm
mah...non saprei...circa 5 anni fa ho subito un banale intervento chirurgico in anestesia totale..e da allora...il mio sonno è finito...dormo poco e mi sveglio anche per rumori impercettibili...

forse hai ragione tu...non sarò umana... :biggrin:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Antares - Novembre 14, 2006, 04:02:38 pm
Bimbe...per i fatti vostri esistono i mp, sapete? :rolleyes:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 14, 2006, 04:04:27 pm
scsa tanto Antares...comunque un pò di pettegolezzo non fa mai male :biggrin2:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Dorcana - Novembre 14, 2006, 06:34:24 pm
Citazione
Io preferisco le 4.30 del mattino, uno sciacquone o la tv mi deconcentrano troppo anche se la mia casa è molto silenziosa.
E poi mi piace stare a guardare l' alba dopo.
:strabuzz:MA COME FAI?!? :strabuzz:

Se ci provi una volta a quest'ora la vedi da sola la differenza.
Le meditazioni vengono benissimo.  Provaci poi dimmi.  :smile:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 14, 2006, 06:50:46 pm
confermo..effettivamente c'è tutta un altra atmosfera...
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: )O(BiOs)O( - Novembre 14, 2006, 07:00:47 pm
 [quote
Citazione
Se ci provi una volta a quest'ora la vedi da sola la differenza.
Le meditazioni vengono benissimo.  Provaci poi dimmi.  :smile:
ah ma a quell'ora anche i pisolini riescono bene!!!!! :59:
mica è da sottovalutare come cosa.... :biggrin2:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 15, 2006, 05:02:40 pm
Citazione
a quell'ora anche i pisolini riescono bene!!!!!
mica è da sottovalutare come cosa....


no, infatti............... :thumbup:  :biggrin2:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 15, 2006, 05:03:30 pm
è questione di abbitudini....
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Dorcana - Novembre 17, 2006, 05:29:43 pm
[quote
Citazione
Se ci provi una volta a quest'ora la vedi da sola la differenza.
Le meditazioni vengono benissimo.  Provaci poi dimmi.  :smile:
ah ma a quell'ora anche i pisolini riescono bene!!!!! :59:
mica è da sottovalutare come cosa.... :biggrin2:


     :smile: Dai prova ! Tanto per cambiare . Poi pisoli nel pomeriggio  :smile:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: )O(BiOs)O( - Novembre 17, 2006, 05:45:37 pm
proverò :smile:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 19, 2006, 11:14:14 am
confermo che anche i pisolini pomeridiani danno soddisfazione come quelli mattutini... :biggrin:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: *elliest* - Novembre 22, 2006, 01:08:52 pm
visto che io ancora sono alle primissime armi, mi consigliate qualcosa che mi possa almeno far entrare nella concezione del meditare? grazie mille  :60:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Aslan - Novembre 22, 2006, 09:57:56 pm
Sono tre notti che verso le 24, (perchè così non vengo disturbato), mi metto sdraiato sul letto e prima di dormire cerco di meditare. La prima notte mi sono astratto, ero semplicemente sopra di me, fuori, che pace, che quiete, quando sono "rientrato" mi sono immediatamente addormentato e al mattino ero fresco come una rosa. La seconda notte sono riuscito a meditare circa mezzora, poi credo di essermi addormentato e al mattino sempre fresco come una rosa. Ieri notte invece un fiasco totale, mi sono addormentato dopo circa 15 minuti. Tempo al tempo  :60:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: *elliest* - Novembre 23, 2006, 09:16:48 am
come ti invidio!! io è da un pò che PROVO a meditare e ieri sera mi sono presa una stringa quando è entrato il gatto dalla porta..ha fatto quello scricchiolio innaturale che mi ha fatto strillare dalla paura... comunque bisogna essere anche in un posto molto silenzioso perchè a me ogni rumore distrae...ma la meditazione è la base di tutto e bisogna esercitarsi  :happy:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 23, 2006, 01:15:11 pm
e già..vedrai che con l'esercizio i rumori li sentirai di meno.....poi prova,come consigliato precedentemente da me e da altri,a meditare all'alba o a notte fonda...ci sarà + silenzio di certo....
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: *elliest* - Novembre 23, 2006, 05:07:25 pm
si..... io ci prverò ma non prometto nulla anche perchè sono di una pigrizia innaturale  :biggrin2:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Novembre 23, 2006, 08:07:34 pm
anche io ero un pò prigra...ma con il tempo ci si abbitua ed è un piacere svegliarsi apposta.....
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: *elliest* - Novembre 24, 2006, 12:06:29 pm
mi è successa una cosa strana mentre meditavo ieri.. ho avuto la stranissima sensazione di essere guardata e un senso di disagio fortissimo benchè fossi in casa da sola... veramente non avevo mai provato una sensazione simile e ho preso un pò paura.L'ho chiesto poi ad un esperto di stregoneria e mi ha detto semplicemente che sono entrata in contatto con il mondo sottile. Questa cosa mi ha spaventata ancora di più. Cioè, noi possiamo entrare in contatto con i morti in questo modo? Meditando? veramente mi sono spaventata anche perchè io con la morte non ho mai avuto diciamo, un rapporto sereno e coscienzioso, e adesso, ho un pò paura a liberare la mente per risentirli.
Un bacio a tutti  :baby:
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: life is pain - Dicembre 14, 2006, 09:30:18 pm
è capitato anche a me...proprio ieri....
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: AriaG - Dicembre 15, 2006, 05:25:28 pm
la wicca è natura...lasciamo aperta l'anima e lei non ci farà del male...non averne paura...
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: faith81 - Dicembre 15, 2006, 09:13:09 pm
Io avrei una domanda, ma per caso quando si fa meditazione si possono creare piccolissimi campi magnetici?
Ho notato che quando faccio meditazione, quando mi riesce bene però, il mio orologio rimane indietro di pochi minuti.
Ora ho imparato a togliermelo ma è una cosa possibile o è capitata solo a me?
grazie mille.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Grews - Dicembre 15, 2006, 10:15:51 pm
beh, io quando medito in camera, ma quando sono già in uno stato di calma, beh, avete presente quando il televisore, da spento, fa quel crack strano?? beh, prima che faccia, io vedo dei flash e poi un secondo dopo.. eccolo lì!!
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: darkrimpoche - Dicembre 19, 2006, 07:58:50 pm
la meditazione è un elemento importante penso per qualsiasi esoterista o mistico. qualsiasi. la meditazione da quanto ho imparato non è necessario che la si pratichi in posizione del loto o altre posizioni orientaleggianti. Regardie consiglia la semplice poltrona.
Liberare la mente è un concetto fuorviante detto così, fa molto cavaliere jedi o matrix reloaded, è meglio parlare di lasciare andare la mente. Lasciare andare la mente significa chiudere gli occhi o socchiuderli, rilassare il corpo e stare a vedere che succede, senza criticare o cercare di dirigere i pensieri. Significa assumere un atteggiamento passivo e lasciare che il proprio inconscio si sfoghi con immagini, suoni, messaggi e idee. La durata della meditazione, in media si consiglia 20 minuti, personalmente ho raggiunto l'ora al giorno, indica la capacità di abituarsi a non dire nulla, a non volere a tutti i costi dirigere i propri pensieri. L'obbiettivo è semplice, far sì che il proprio inconscio abbia libero accesso alla vita quotidiana, arrivare a un grado di ricettività tale da poter consultare se stessi in modo efficace e produttivo di fronte ai problemi e, perchè no, nella costruzione di rituali. Questo nel complesso aiuta a vedere le cose come sono veramente e non come appaiono, il meditatore abituale vede i problemi risolversi in una nuvola di fumo e ne comprende la piccolezza se confrontati con la forza di "volontà e determinazione"(la thelema di crowley) che un tale rapporto e una tale coscenza può produrre.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: faith81 - Dicembre 22, 2006, 06:33:57 pm
molto interessante e anche il consiglio su come praticarla è davvero utile.
Credo che farò cosi!
Io non sapevo mai in che posizione mettermi!
grazie mille.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Edhel - Gennaio 08, 2007, 09:31:30 pm
Ho praticato  per molto tempo yoga e la meditazione mi ha aiutato molto nel momento in cui avevo bisogno di prendere decisioni difficili e ultimamente che sono molto nervosa e devo ritrovare la mia serenità ho rincominciato quotidianamente...
Mi sento sensibile per determinate cose e molto meglio per la maggior parte delle altre...
Ma soprattutto è molto molto moooolto rilassante..e la base di ogni misticismo come dice giustamente darkrimpoche  :smile:
Titolo: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Kleine Lily - Marzo 09, 2007, 05:01:21 pm
è diverso tempo che mi impegno nella meditazione, seguendo alcuni esercizi di Francis lefebure, che a dire il vero sono un pò impegnativi, comunque, nel tentare di focalizzare la mia attenzione, a occhi incrociati su di un singolo punto o fosfene, non riesco a mantenere il controllo a lungo.... purtroppo io ho un piccolo difetto della vista, un difetto di convergenza, so che gli esercizi possono aiutare anche il mio occhio e per cui li pratico con coscienza, solo che mi affatico moltissimo.... dite che vedere la luce spirituale sia impossibile per me?
potete darmi qualche consiglio, magari sbaglio in qualche modo e una persona un pò più  esperta potrebbe indicarmi il cammino giusto...
kleine
Titolo: Re: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Demonius - Marzo 09, 2007, 05:52:16 pm
So che la meditazione nel maggiore dei casi si pratica ad occhi chiusi!!
Titolo: Re: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Kleine Lily - Marzo 10, 2007, 06:40:27 pm
esatto, il fosfene si può visualizzare ad occhi aperti, ma ci si concentra maggiormente ad occhi chiusi, cercando di portare l'attenzione degli occhi in convergenza sul punto di luce che rimane dopo aver fissato ad occhi aperti una fonte luminosa. il problema è convergere e mantenere la convergenza verso un punto immaginario ad occhi chiusi...
rif. Francis Lefebure,Esperienza iniziatiche, vol I
Titolo: Re: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Demonius - Marzo 10, 2007, 06:42:52 pm
Infatti lo sapevo!!
Titolo: Re: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Kleine Lily - Marzo 10, 2007, 06:49:14 pm
bene.. raccontami, se vuoi, se incontri particolari difficoltà , o se le hai superate, sempre se ti fa piacere, ciao
Titolo: Re: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Demonius - Marzo 10, 2007, 07:24:41 pm
Non si incontrano tante difficolta basta concentrarsi.........!!
Titolo: Re: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Barbelo - Marzo 10, 2007, 09:59:14 pm
Credo che se un certo tipo di pratica ti da in qualche modo fastidio dovresti cambiare metodo no?
Se un certo tipo di meditazione o visualizzazione ti crea dei problemi derivanti da un tuo difetto oculistico fai qualcosa di diverso...
Comunque,la meditazione o visualizzazione viene fatta sia ad occhi chiusi che ad occhi aperti e diciamo anche che farla ad occhi aperti è anche un tantino più difficile. Come ho letto in qualche altro post sull'apertura del terzo occhio, quando si era bambini era molto più facile fare un sacco di cose, visualizzare appunto "qualcosa" ad occhi aperti o chiusi era la stessa cosa, adesso non è più così.
La meditazione non richiede soltanto molta moltissima concentrazione ma anche una preparazione psicologica e psicofisica,non si riesce ad accedere ad una vera concentrazione se il proprio corpo e la propria mente non sono affinati ad entrare in quello stato particolare di concentrazione. Quindi per aiutarti con quello che chiedi ti dico innanzitutto che ci sono altri metodi per la meditazione che non richiedono magari uno sforzo dell'occhio fisico,ricordati che se avverti disagio nel fare qualcosa magari la cosa che fai non va bene,e non dico tecnicamente,dico fisicamente per te. Certamente ci sono metodi di meditazione efficaci quanto quelli che stai studiando che però puoi fare senza problemi,oppure ci sarà un modo di adattare quelli che studi al tuo caso,ad esempio tenendo gli occhi chiusi come già ti hanno suggerito.
E in ultimo,ovvio che ci sono delle difficoltà,se ti va di dirmi quali sono,sperando che io le capisca perchè non è detto che tu non stia più "avanti" di me,posso darti un consiglio,ma sempre rispetto alla mia esperienza personale...
Spero di esserti stata utile in qualche modo....
Titolo: grazie...
Inserito da: Kleine Lily - Marzo 12, 2007, 09:26:16 pm
certo che le tue parole mi sono utili....
Forse non mi sono spiegata bene però, perchè il metodo che ho descritto lo pratico ad occhi chiusi, tentando di mantenere la concentrazione connessa alla convergenza, che con un pò di pratica si ottiene anche ad occhi chiusi.
mi sono informata bene sulle implicazioni che potevano comprendere gli occhi, per essere sicura che non fosse più nocivo che altro.
il mio oculista mi fa già fare degli esercizi per convergere, proprio perchè l'occhio va allenato, purtroppo come altre è parti del corpo, se non viene corretto persevera nel suo errore e lavora male e meno.
Ti dirò poi che esiste un metodo di un medico oculista, ad esempio io ho un libro: HARRY BENJAMIN,Ohne Brille bis in hohe Alter,Freiburg, ALLER
[/i Che propone diversi esercizi al fine di far lavorare i muscoli dell'occhio, nel caso di persone affette da miopia, per migliorare un pochino la situazione
Per cui ne deriva che l'esercizio secondo me se non viene fatto uno sforzo eccessivo, dovrebbe essere positivo ...
Ammetto che ci sono stati un paio di mesi dove avevo gli occhi molto staanchi, a causa del lavoro e ho evitato di sforzarli, penso che ogli esercizio come giustamente hai detto tu, va fatto quando si sta bene, o sarebbe una stupidata.
La difficoltà che riscontro è nel mantenere a lungo una buona convergenza, forse con un pò di pratica e pazienza....
grazie un bacio kleine]
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: desdred - Aprile 06, 2007, 12:41:53 pm
consiglierei a chi ha difficoltà a meditare di mettere un pò di musica rilassante e magari accendere un pò d'incenso.
Concordo sull'affermazione che è alla base di ogni misticismo. meditare prima di dormire aiuta ad avere un sonno regolare (pochi lo hanno, pochi dormono veramente bene) e magari anche a fare bei sogni.
Poi comunque la meditazione è la basi di qualsiasi altra pratica mistica, come per esempio il viaggio astrale.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Angelicus. - Aprile 10, 2007, 12:10:35 am

Oltre agli ottimi consigli dati, vorrei aggiungere che bisogna prepararsi fisicamente alla meditazione. Quotidianamente accumuliamo stress e nervosismo e questo si riflette poi sulla capacità di rilassarsi.

La musica, l'incenso, il silenzio...tutti punti importantissimi per mantenere la concentrazione, ma spesso non sufficienti per aiutare nei primi momenti.
A quanti, ad esempio, è accaduto di predisporre ogni cosa, posizionarsi, iniziare a respirare...e sentire come una tensione attraversare gambe e braccia? quasi un riflesso...come se il corpo volesse improvvisamente fae uno scatto.

Questo è causato dallo stress residuo che non è stato precedentemente sfogato.

Esistono diversi esercizi yoga per sfogarlo. Uno di questi consiste nello stendersi di schiena a terra e contrarre per quanto più tempo possibile sia le braccia che le gambe, come se fosse in preda ad uno spasmo prolungato. Smettere soltanto quando i muscoli cedono.

Un altro esercizio utilissimo per preparare corpo e mente alla meditazione è il seguente (non è facile descriverlo...sarebbe più semplice se avessi immagini, ma non ne ho):

POSIZIONE DI PARTENZA: Sdraiati sulla schiena, gambe piegate con la pianta dei piedi a terra, braccia a fianco del corpo.

SVOLGIMENTO: ispirando aprire le braccia, sfiorando il pavimento e portarle distese sopra la testa. Mettere le mani dorso contro dorso sempre lasciando che sfiorino la terra.Espirare portando le braccia verso le ginocchia passando sopra la faccia. Terminare l'espirazione sollevando anche la testa e le spalle per svuotare ancor meglio i polmoni (come se facessimo le addominali). Rimettere braccia, testa e spalle a terra. Attendere quindi che si presenti nuovamente la voglia di ispirare e ripartire dall'inizio. Ripetere l'esercizio una decina di volte almeno.

Se riesco a trovare qualche foto chiedo l'autorizzazione e le posto...

Questi sono ottimi esercizii per chi accumula stress, poichè permettono alle tensioni di sfogarsi e dopo averli eseguiti si è fisicamente molto più pronti per entrare in uno stato meditativo.

Angel...
Titolo: Re: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Lucelibera - Aprile 18, 2007, 02:54:05 pm
Attenzione, (non voglio spaventare nessuno) per chi non lo sapesse, concentrarsi troppo a lungo sul terzo occhio può creare dei problemi alla vista!!!
Quindi è bene, invece che incrociare gli occhi (con le palpebre chiuse) per focalizzare il punto, appoggiare un dito tra le sopracciglia.
Titolo: Re: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Antares - Aprile 21, 2007, 02:38:08 pm
Ma io non incrocio gli occhi quando focalizzo l'attenzione su Ajna, non credo sia il modo giusto, poi certo che ti vengono problemi alla vista!
Titolo: Re: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Angelicus. - Aprile 21, 2007, 11:31:23 pm

Infatti l'incrociare gli occhi per focalizzare l'attenzione sul terzo occhio, è solo un modo 8neanche dei migliori).

Un ottimo metodo è sdraiarsi supini. Porre quindi un'ametista delle dimensioni di una moneta da 1 euro proprio sulla fronte, appena sopra le sopracciaglia. A questo punto chiudere gli occhi e concentrarsi sulla sensazione di pressione causata dall'ametista.

Questo, almeno per me, ha funzionato di più. Inoltre, seguendo questo modo, dopo un pò di pratica, basta chiudere gli occhi e concentrarsi sul chakra che subito lo si sente pulsare ed attivo...

Bisognerebbe, a turno, farlo con tutti e 7, così da abituarsi a percepirli.

Angel...
Titolo: Re: ho bisogno di consigli da chi è un pò più bravina....
Inserito da: Kleine Lily - Maggio 13, 2007, 01:33:43 pm
interessante questo metodo proverò, intanto ringrazio tutti per le risposte....
ciao kL
Titolo: Domanda sulla posizione
Inserito da: andrix - Luglio 30, 2007, 01:40:26 pm
Ciao a tutti :)
Ho spesso letto che nelle pratiche di meditazione(ma non solo) bisogna tenere le piante dei piedi ben salde per terra,le gambe non accavallate,la schiena dritta e altri cosnigli del genere,ma non ho mai letto perchè.
Quindi vi chiedo,perchè? :P
Grazie a tutti ,a presto :)
ciao!
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Leannan - Luglio 30, 2007, 04:18:26 pm
Andrix, perdona la mia domanda forse un po' scema, ma dove l'hai letto?

Io pratico lo yoga e mentre medito, sono seduta con le gambe incrociate, come gli yogi, quindi i miei piedi non toccano il terreno.
La posizione eretta (con la schiena dritta), facilita la respirazione. Per quanto riguarda i piedi ben saldi a per terra, penso che abbia a che fare con la massa (collegare a terra, come si fa con la corrente elettrica). Se non mi sbaglio... ho letto qualcosa di simile sul reiki.

Le gambe non bisognerebbe mai accavallarle, con o senza meditazione. Le gambe accavallate favoriscono il ristagno di sangue nelle vene e provocano, col tempo, antiestetiche e non molto salutari varici.
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Lucelibera - Luglio 30, 2007, 04:21:00 pm
Quoto Leannan, anche per il discorso del reiki.
Inoltre la posizione eretta aiuta l'allineamento dei chakra...
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Leannan - Luglio 30, 2007, 04:39:03 pm
Esatto Lucelibera, mi sono dimenticata di accennarlo.. oggi sono proprio fuori..  ;)
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: daath*lucifer - Luglio 30, 2007, 05:47:28 pm
Certo, avete entrambe ragione, vorrei aggiungere solo un piccolo dettaglio.
Nel qi gong per esempio esistono metodologie di meditazione legate agli elementi... quelle legate all'elemento terra sono tutte in piedi con i piedi saldamente fermi a terra, il contatto con la terra è necessario.

Sono forme di meditazione in cui le sensazioni fisiche sono molto forti, quasi palpabili...vi consiglio ad esempio la posizione dell'albero... lo trovate in qualunque testo di qi gong, credo anche su internet, è molto semplice come posizione ma vi darà delle soddisfazioni!
Ovvio... è necessario per sperimentarlo avere già esperienza meditativa...sennò difficilmente riuscirete...

Se lo provate e volete dei consigli su qualcosa che non vi è riuscito sono a disposizione.

Daath
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Lucelibera - Luglio 30, 2007, 06:06:20 pm
Daath ho una meditazione guidata sonora sulla posizione dell'albero, ma non so se è quella di cui parli...
Posso trascriverne il testo così mi dici... ma ho dei dubbi che sia legata a quello...anche perchè non sono molto pratica di Qi Gong...
Se non ti dispiace potresti aprire un topic sull'argomento???
Quando hai un po' di tempo...
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: andrix - Luglio 30, 2007, 06:14:46 pm
Grazie a tutti per le risposte :)
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Angelicus. - Luglio 30, 2007, 06:20:08 pm
Il tenere le gambe accavallate, inoltre, è un elemento inconscio che indica "chiusura" e "poca propensione all'apertura mentale"...

E' uno dei molti linguaggi del corpo che riflettono ciò che sentiamo inconsciamente.

Per questo per molti andrebbe evitata durante la meditazione...mentre per altri è semplicemente un fattore di "fisicità".
Gli asiatici hanno un fisico diverso rispetto a noi occidentali. Per tale motivo noi non dovremmo prendere per "oro colato" tutte le loro posizioni, poichè la maggior parte dello yoga e delle sue posizioni è stato creato per il popolo orientale e non occidentale.

Ecco che, quindi, nelle nostre scuole occidentali si tende a preferire posizioni più adatte al nostro corpo e stile di vita...così il cuscino a terra e le gambe incrociate (che per gli asiatici rappresentano una posizione quotidiana), si trasformano in seduti su una sedia con le mani poggiate sui braccioli della stessa.

Riguardo ai piedi, concordo anche io con quanto detto...è legato ad un fattore di circolazione energetica. La pianta dei piedi contiene chakra molto importanti per assorbire ma anche per scaricare...sono le nostre "radici", il nostro collegamento con la terra...

Angel...
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Emrys - Luglio 30, 2007, 06:43:27 pm
Collegato a quel che scrive Angelicus sul linguaggio del corpo:

Queste istruzioni sulle cose da non fare di solito le ho sentite a proposito del "rilassamento", non della meditazione, e credo che abbia a che fare con l'accumulo di tensioni muscolari e ristagni nella circolazione sanguigna... ma davvero m'intendo poco di queste cose anatomiche.

Per il resto, a parer mio dovresti evitare di crearti problemi di "posizione" - puoi anche meditare sull'autobus o sulla metro, in piedi, con una mano ben afferrata al maniglione... o puoi meditare mentre cammini, mentre mangi, bevi, ridi, giochi o nuoti, mentre fai l'amore o (si mormora) persino mentre dormi.

Ho come la strana impressione che tutte le "conoscenze" relative ai cosiddetti "canali energetici", e quindi le prescrizioni relative a determinate posizioni da tenere in meditazione, per favorire il radicamento, l'assorbimento eccetera... insomma, che tute queste cose siano, appunto, relative, meno "scolpite nella pietra" di quel che si legge.

In fondo parliamo di energia, che è quanto di più fluido esista!

In tanti anni ho scoperto che, anche dopo aver letto e studiato, il modo migliore per meditare è... usare la fantasia. Per me, almeno. Preferisco essere libero ed evitare le cose scritte da altri. Ma forse sbaglio?
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Leannan - Luglio 30, 2007, 08:41:05 pm
aaaaha. Non sapevo che si potesse meditare anche mangiando o facendo il mambo orizzontale.... E come si fa?
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Emrys - Luglio 30, 2007, 08:50:53 pm
eeeeeh tu vuoi sapere come una grande! :P

...pensa ai monaci benedettini...



...e poi perché "orizzontale"? 'nsomma, 'ste ragazze giovani non hanno più fantasia...
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Leannan - Luglio 30, 2007, 08:55:41 pm
giovane?? hi hi hi... ma hai guardato il mio profilo?? Potrei essere tua nonna *lol*  :biggrin2:

per quanto "orizzontale".. beh.. non volevo essere troppo osè..  :harhar:
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Shaya - Agosto 05, 2007, 12:38:01 am
delete
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: andrix - Agosto 05, 2007, 12:29:44 pm
Uh come faccio io :P Solo che lo faccio piu' comodamente sul letto e non proprio a terra,ma cambia qualcosa?
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Shaya - Agosto 05, 2007, 12:32:24 pm
delete
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: andrix - Agosto 05, 2007, 01:27:08 pm
:D Si ma è cosi rilassante!
Riesco quasi ad addormentare volontariamente il corpo quando medito steso sul letto e automaticamente riesco a concentrarmi di piu' perche' è come se il corpo fosse isolato.
Mentre se sto seduto per esempio puo' capitare che ogni tanto mi venga prurito oppure inizi a stare scomodo e quindi perdo concentrazione e in un certo senso devo ricominciare da capo.
Quindi w il letto anche se avolte ,come hai detto, ci si addormenta :D
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Shaya - Agosto 05, 2007, 03:30:30 pm
delete
Titolo: Re: Domanda sulla posizione
Inserito da: Emrys - Agosto 06, 2007, 01:44:03 pm
Quindi w il letto anche se avolte ,come hai detto, ci si addormenta :D

La mia insegnante di Yoga diceva che se mentre mediti ti addormenti è perché il corpo ne ha bisogno... quindi è una soluzione naturale ai problemi dell'organismo... e la meditazione diventa, anche in quel caso, apertura e guarigione. Meglio di così... :60:
Titolo: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: young centaur - Ottobre 11, 2007, 09:03:06 pm

durante la meditazione ho provato l'esperienza della Kundalini inconsciamente,cioè ho avuto questa esperienza e dopo raccontando il fatto alla mia strega di fiducia sono venuto a conoscenza di questa tecnica

potreste darmi ulteriori informazioni a riguardo e consigli sul modo di applicarla??

grazie a tutti!!! :happy:
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: igua - Ottobre 11, 2007, 09:25:27 pm
Ciao, mi sembra che anche io abbia fatto qualche cosa del genere, mi potresti dire esattamente cosa ti disse la persona che hai consultato?

(non so praticamente nulla du kundalini)


grazie!

Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: young centaur - Ottobre 12, 2007, 09:47:52 pm
è praticamente quando durante la meditazione il corpo,o meglio il busto incomincia ad oscillare da destra verso sinistra,o avanti e indietro, involontariamente
il movimento è provocato dall'energia che risale dalla base della spina dorsale,la zona sacrale, fino al chakra estremo superiore chiamato della corona

però....voglio ancora più informazioni......e sapere come trarne il massimo vantaggio!!!  :jamie:
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: igua - Ottobre 12, 2007, 09:50:21 pm
grazie!
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Tosawi - Ottobre 13, 2007, 08:34:48 am
Il Kundalini non è un 'esperienza di movimento corporeo...ma è il nome della sottile energia nervosa (o forza psichica) concentrata nel chakra alla base della colonna vertebrale e che , quando risvegliata, sviluppa i poteri psichici e spirituali.
Attraverso la meditazione e le asana(per chi fa yoga)si convoglia l'energia kundalini nei canali(nadi) che la fanno risalire fino alla testa.
se poi si decide di invertire il processo, l'energia kundalini ridiscenderà attraverso i canali ricaricando ogni chakra di una maggiore prana(energia e forza VITALE).
Il risultato è che si avrà maggiore facoltà di comprensione e di controllo su tutti gli aspetti della creazione ogni voltà che si eseguirà questa pratica.
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: young centaur - Ottobre 13, 2007, 03:09:27 pm
grazie mille Tosawi! grazie per avermi coretto e grazie della spiegazione! :happy:
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Demonius - Ottobre 13, 2007, 03:11:06 pm
Che metodo di meditazione si usa per risvegliare questa forza??
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: young centaur - Ottobre 13, 2007, 03:22:18 pm
ti asicuro che non sono un esperto in meditazione anch perchè la faccio da due settimane circa  seriamente tutte le sere alla solita ora,cosa che ritengo fondamentale per l'abituarsi del corpo.
comunque una sera mi è successa questa esperienza con la Kundalini e ne sono rimasto un pò shockkato anche perchè il movimento non ero stato io ad iniziarlo nè tantomeno lo riuscivo a fermare in certi momenti,poi sono riuscito a  fermarmi.............ora tutte le sere o comunque quando sono in meditazione ho queste esperienze anche se ora come ora faccio fatica  a lasciarla agire indisturbata perchè viene spontaneo fermarsi o muoversi volontariamente :unsure:
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: young centaur - Ottobre 13, 2007, 03:36:54 pm
dopo aver ricercato un pò di informazioni nel web sono giunto alla conclusione che il movimento è dato dal risalire della kundalini dal coccige lungo la colonna vertebrale fecendo "scalo" nei vari chakra.

cosa interessante....nell'iconografia indiana la kundalini veniva rappresentata come un serpente arrotolato dormiente che appunto deve essere risvegliato...il movimento e l'oscillazione del busto ricordava il movimento serpentino
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Demonius - Ottobre 13, 2007, 03:37:19 pm
Grazie mille
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Tosawi - Ottobre 14, 2007, 12:06:17 pm
Per rispondere a Demonius:

non serve una meditazione particolare, basta applicare la respirazione profonda:

inspiri abbassando il diaframma, poi continui l'inspirazione riempiendo il torace e di seguito riempiendo la zona clavicolare.
mentre inspiri immagina(sei ad occhi chiusi) che la forza vitale ti attraversi partendo dal coccige fino alla testa.
Puoi visualizzarla come un fluido verde ad esempio o una luce bianca...
quando sei al max. dell'inspiazione, espiri facendo il procedimento inverso finchè il "fluido non fuoriesca dal coccige.

se riuscite praticate la respirazione ugiai(non so come si scrive, quindi l'ho messa così come si legge!!!), ossia la chiusura della glottide; questo vi aiuta a prolungare e a controllare al meglio l'inspirazione e l'espirazione.

Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Occhio oscuro - Ottobre 14, 2007, 01:03:23 pm
ALT!!! Non è per fare il guasta feste, ma una piccola nota mi sembra lecita.
L'energia sprigionata può essere talmente forte da lacerare i chakra con cui viene a contatto... Quindi assicuratevi di non risvegliare la kundalini così per divertimento, ma solo se dopo dovete fare lavori in cui vi serve il massimo delle vostre forze...
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Tosawi - Ottobre 14, 2007, 01:09:17 pm
scusa Occhio Oscuro, ma non sono d'accordo...la Kundalini non lacera i chakra!

sprigionarla, a mio avviso non è il termine esatto, io userei piuttosto la parola riattivarla, dato che è un'energia che tutti già possediamo, ma che alle volte rimane assopita.
non è un'energia distruttiva, ma al contrario rigenerante, infatti è utile cercarla anche solo per ricaricarsi, non necessariamente con scopi terzi.
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Occhio oscuro - Ottobre 14, 2007, 01:13:49 pm
Il potere di curare della kundalini è correlato al suo potere di distruggere...
Mi spiego meglio: in una persona i cui chakra non sono abituati ad assorbire forti flussi energetici  molto potenti, gli stessi vengono lacerati... è necessario quindi un allenamento, non dico impegnativo, ma una sorta di sollecitazione dei chakra sicchè possano aprirsi il più possibile ed incamerare senza problemi tale forza. 
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: young centaur - Ottobre 14, 2007, 03:10:15 pm
io ho saputo ,sempre dalla mia solita strega di fiducia,che se lasciata agire e non controllata la kundalini può provocare disturbi al corpo,rilassandolo troppo e anche dei disturbi a livello celebrale,ma non gravi lesioni!
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Tempesta - Ottobre 14, 2007, 04:18:11 pm
Come al solito niente allarmismi o facilonerie, grazie...
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Tosawi - Ottobre 15, 2007, 05:37:52 pm
non condivido molto quello che avete scritto, mi sembrano eccessi.
non credo nemmeno di avere fatto un discorso facilone.

penso che la ricerca della Kundalini non abbia nulla di nocivo o pericoloso, ma non è neppure così immediato riuscire a risvegliarla, serve molto esercizio e una consapevolezza del proprio corpo e della propria mente notevole.

non sono esercizi che riescono così per caso!!!!

Come per tutte le cose non vanno fatte con superficialità o per gioco, ma non tanto per un discorso(IMHO) di pericolosità, almeno in questo caso, quanto per un discorso di poca serietà e di conseguenza sulla difficile riuscita dell'esercizio
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: young centaur - Ottobre 15, 2007, 06:21:22 pm
Sia tempesta che tosawi hanno ragione riguardo agli allarmismi e mi chiedo scusa se le mie parole sono sembrate troppo superficiali anche perchè non è giusto ingigantire le cose

ma non è neppure così immediato riuscire a risvegliarla, serve molto esercizio e una consapevolezza del proprio corpo e della propria mente notevole.

non sono esercizi che riescono così per caso!!!!


sono d'accordo con te se ti riferisci al risveglio inteso come il momento in cui la kundalini raggiunge il massimo apice e raggiunge il chakra più alto

quello sì che richiede impegno!

ma liberarla e sentirla nella zona  sacrale.......almeno.....a me non c'è voluto tanto................
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: silphe - Ottobre 15, 2007, 07:20:46 pm
conosco una ragazza che pratica Kundalini da quando è piccola..e ti posso assicurare che il movimento oscillatorio non ha nulla a che fare con il risalire, o viceversa, della kundalini..è più di un anno che la vedo meditare e non l'ho mai vista oscillare..in compenso a me è sempre capitato anche stando seduta sul letto a leggere..ormai è più di un mese che faccio kundalini con lei..e si contano su una mano le volte che ho percepito l'energia a livello coccigeo..senza mai sentirla risalire..quindi..quoto quelli che dicono che non sono esercizi semplici e serve molto esercizio..e aggiungo molta disciplina.. :happy:
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: young centaur - Ottobre 15, 2007, 07:55:54 pm
mhm.....perplesso perplesso........allora il movimento da cosa può essere dato?è una semplie reazione del corpo alla meditazione?

o c'è un significato più profondo?
o magari l'effetto della kundalini varia da persona a persona.più confuso di prima!

Fata madrina aiutami!!! :crying:
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: silphe - Ottobre 15, 2007, 09:27:34 pm
dove mediti di solito?per terra, all'aperto, sul letto...??
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: young centaur - Ottobre 16, 2007, 03:24:24 pm
sul letto
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: igua - Ottobre 16, 2007, 03:30:31 pm
ho letto (enciclopedia dello yoga - stefano piano - ed. promolibri magnanelli) che il risveglio della kundalini è in relazione alla "produzione di calore interno", e che quest'ultimo è famigliare alla tradizione magica universale...
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: young centaur - Ottobre 16, 2007, 08:44:36 pm
bè se intendi calore termico prodotto dal corpo.....allora sì perchè a differenza di tanta gente io sono sempre caldo,nel senso le mani,ecc.....
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Occhio oscuro - Ottobre 16, 2007, 09:05:58 pm
non condivido molto quello che avete scritto, mi sembrano eccessi.
non credo nemmeno di avere fatto un discorso facilone.
penso che la ricerca della Kundalini non abbia nulla di nocivo o pericoloso, ma non è neppure così immediato riuscire a risvegliarla, serve molto esercizio e una consapevolezza del proprio corpo e della propria mente notevole.
non sono esercizi che riescono così per caso!!!!
Come per tutte le cose non vanno fatte con superficialità o per gioco, ma non tanto per un discorso(IMHO) di pericolosità, almeno in questo caso, quanto per un discorso di poca serietà e di conseguenza sulla difficile riuscita dell'esercizio
Scusa ma non ti è mai capitato di vedere (o provare su te stessa) en eccesso energetico? Il non riuscire a scaricare le energie in eccesso?
Il nostro corpo le deve scaricare in qualche modo, e quel modo non sempre è semplice... Per questo ti dico che si possono lacerare i chakra; non voglio fare allarmismi, mi limito semplicemente a dire ciò che in più occasioni mi è capitato di studiare e constatare con i miei occhi... Con questo non dico che la kundalini sia pericolosa... Semplicemente prudenza e attenzione

Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Tosawi - Ottobre 17, 2007, 05:48:14 pm
sperimento l'eccesso energetico ogni volta che pratico il massaggio a qualcuno, è normale, mi carico di tutte le tensioni del mio paziente, ma poi semplicemente mettendo le mani a terra, con molta concentrazione, o mettendo i polsi sotto l'acqua fredda per 30 secondi, mi scarico!
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Aslan - Ottobre 17, 2007, 11:24:24 pm
 :60: ma che se lacera (termine sbagliatissimo) Occhiscuro? La materia se lacera, se ci sovracarichiamo non ci scoppiano i chakra, per il semplice motivo che non possono farlo perchè non limitati materialmente, ci scarichiamo, se non accade potremo avere delle ripercussioni ficihe si....ma nulla si lacera, andiamo dai, non è una critica ma ragazzi vivete con più naturalezza...
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: elaphe - Ottobre 17, 2007, 11:32:47 pm
Allora...

E' vero che troppa sollecitazione energetica, se non si è abituati, non fa bene.
E' vero anche che non è una cosa che, se ci sono le nostre sole energie in gioco, avviene dall'oggi al domani.

In sostanza: non esplodono i chakra per la semplice ragione che se io arrivo a far risalire questa energia lungo il corpo, allora sono anche in grado di gestirla.

Baci.

E.
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Tosawi - Ottobre 18, 2007, 07:38:10 am
mmmh...sul fatto di riuscire a gestirla solo perchè riusciamo a farla risalire, avrei qualche dubbio...gestire l'energia, a mio avvviso, è cosa molto difficile, però non credo si possa parlare di pericolosità.
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Aslan - Ottobre 18, 2007, 04:08:26 pm
Nemmeno io sono totalmente daccordo, sono ancora in fase di crescita nel saper gestire l'energia e penso con non ci sia un meta precisa, ma più di una volta ho sperimentato un gran fluire d'energia, calde onde partire dalla testa e innondarmi il corpo. Credo che inconsciamente siamo già capaci di gestirla, mi spiego meglio, dovrebbe essere nella natura dell'uomo gestire l'energia, propria o meno, ma con il tempo abbiamo seppellito questo istinto come tanti altri
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Occhio oscuro - Ottobre 18, 2007, 04:37:59 pm
Scusate un secondo... Sapete tutti com'è strutturato un chakra(principale) nei dettagli? Perchè se non so spiegarmi "ma che se lacera (termine sbagliatissimo) Occhiscuro? La materia se lacera, se ci sovracarichiamo non ci scoppiano i chakra, per il semplice motivo che non possono farlo perchè non limitati materialmente, ci scarichiamo, se non accade potremo avere delle ripercussioni ficihe si....ma nulla si lacera, andiamo dai, non è una critica ma ragazzi vivete con più naturalezza..."
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Aslan - Ottobre 18, 2007, 04:41:56 pm
 :60:Io so quello che so, evidentemente non coincide con quello che tu sai, se sei così gentile da esporre...
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: igua - Ottobre 18, 2007, 06:34:41 pm
mi sembra un po' di provare ciò che stai dicendo, soltanto che lo sto scoprendo piano piano adesso...
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Occhio oscuro - Ottobre 20, 2007, 04:19:28 pm
I chakra inizialmente, quando si è piccoli, sono costituiti da fasci energetici che si intrecciano per formare un unico "corpo"... graticamente si potrebbe dire che sono formati da insiemi di piccoli vortici che confluiscono in un unico flusso che a sua volta ha una sua rotazione. I bambini non hanno alcun "filtro" verso le energie che affluiscono dal mondo esterno tuttavia la crescita dei chakra comporta anche la creazione di una barriera che serve appunto a filtrare le energie(tale processo di trasformazione dei chakra avviene dalla nascita fino alla fine dell'adolescenza).
I chakra si possono lacerare in diversi modi:
*un flusso energetico che costituisce il chakra ruota in modo opposto agli altri...(lacerazione di bassa importanza, ma non da trascurare)
*un flusso energetico si stacca dall'insieme (lacerazione di medio livello, comporta disturbi come disfunzioni energetiche)
*l'intero chakra gira in senso antiorario invece che orario(lacerazione dovuta a forti sensazioni di natura emotiva negativa che ha profondamente lasciato un segno in noi... Può portare all'insorgere di disfunzioni fisiche)
*La membrana che svolge la funzione di filtro viene danneggiata o semidistrutta (lacerazione di alto livello, insorgenza di malattie talvolta "croniche". Talvolta può essere il risultato della precedente lacerazione...)
*L'intero corpo del chakra viene deviato in un'altra direzione (lacerazione di alto livello. Difficoltà ad assorbire le energie con conseguente possibilità di contrarre una malattia...)
Queste che ho riportato non sono cose che mi sogno di notte; sono caratteristiche riportate da numerosi testi e viste dal sottoscritto...
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Aslan - Ottobre 21, 2007, 08:07:54 pm
 :60:Grazie, ma se ti poni con allarmismo puoi essere frainteso...resta il fatto che, secondo me almeno, essendo naturale nell'uomo la gestione dell'energia, non credo proprio che con una meditazione possa "lacerare" (bruttissimo termine, sia stato preso da qualunque testo, nun me piace) i centri energetici, andiamo..., soprattutto se non si ha esperienza, il che implica che le energie saranno smosse con minore intensità...penso che possa fare solo bene.
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Occhio oscuro - Ottobre 22, 2007, 04:55:16 pm
:60:Grazie, ma se ti poni con allarmismo puoi essere frainteso...resta il fatto che, secondo me almeno, essendo naturale nell'uomo la gestione dell'energia, non credo proprio che con una meditazione possa "lacerare" (bruttissimo termine, sia stato preso da qualunque testo, nun me piace) i centri energetici, andiamo..., soprattutto se non si ha esperienza, il che implica che le energie saranno smosse con minore intensità...penso che possa fare solo bene.
Non mi volevo porre con allarmismo... Soltanto tenevo a sottolineare che ci può essere questa possibilità...
In particolare quando il flusso della kundalini esce dall'ultimo chakra per poi ritornare indietro è possibile perderne il controllo... Con questo non voglio dire che "rischiamo di morire!" Semplicemente cautela quando si operano con certi flussi...
In particolare dopo una meditazione del genere è importantissimo radicarsi...
Tutto qui! Lo giuro!!!
Titolo: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Mystra - Ottobre 26, 2007, 10:03:35 am
Ciao a tutti.
Ieri sera ho iniziato la mia meditazione come tutte le sere. Solo che quello che mi è successo è un po' strana mi sembra di essere nel film "streghe".
Dopo un po' che ero in meditazione, nella mia mente sono entrate delle voci che parlavano fra loro erano delle voci chiare che capivo perfettamente (che purtroppo non ricordo), ma ad un certo punto queste voci sono state spezzate da un urlo che chiedeva aiuto!!!
Possibile che sono entrata in contatto con degli spiriti? E chi era questo che mi chiedeva aiuto??? Che posso fare?

La cosa più strana è che stavo facendo la meditazione per aprire il terzo occhio!
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: Occhio oscuro - Ottobre 26, 2007, 04:35:31 pm
Non è detto che tu sia entrata nel mondo dello spiritismo...
Se era una delle prime volte che aprivi quel chakra è possibile che ciò che sentivi fosse il tuo subconscio che ti richiamava alla razionalità...
Il mio consiglio è di riprovare, riprovare e vedere come si sviluppa la cosa...
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: Mystra - Ottobre 26, 2007, 08:50:15 pm
Non è detto che tu sia entrata nel mondo dello spiritismo...
Se era una delle prime volte che aprivi quel chakra è possibile che ciò che sentivi fosse il tuo subconscio che ti richiamava alla razionalità...
Il mio consiglio è di riprovare, riprovare e vedere come si sviluppa la cosa...
Ti ringrazio molto! Non sapevo più che pensare! Grazie mille
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: Occhio oscuro - Ottobre 27, 2007, 03:43:56 pm
Di nulla...
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: Angelicus. - Ottobre 28, 2007, 03:26:04 pm

Concordo anche io con occhio oscuro...quell'urlo, a mio avviso, è l'urlo del tuo inconscio che ha trovato uno "sfogo" (forse perchè fino a quel momento non eri mai riuscita a dargli voce).

Non è inoltre detto che sia qualcosa associata al momento presente. Se anche la tua vita ora come ora sia perfetta (nel senso che il tuo subconscio non soffre in questo momento), non va dimenticato che stavi esercitando il "terzo occhio"...fonte di conoscenza ma anche di preveggenza.

Quindi, ciò, potrebbe anche volerti dire che presto vivrai una sorta di "crisi inconscia".

In qualunque caso credo che la causa sarà il sentirti troppo condizionata da altre persone...da altre "voci". L'influenza di tali voci intorno a te ti porterà (o ti ha già portato) ad una situazione di ribellione interiore...e, da quì, l'urlo che spezza questo stato di schiavitù zittendo tutti...

A te ora le dovute riflessioni e lo stare in guardia. :smile:

Angel...
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: Aegyptus - Novembre 13, 2007, 12:02:20 pm
Sono rimasto molto colpito da quello che ti è successo. La cosa ti è accaduta durante la meditazione. Potresti dire il modo in cui meditavi e a che punto della meditazione eri? Aegyptus
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: hariarti - Gennaio 14, 2008, 09:55:51 pm
mmm lo so che il topic e le ultime risposte sono di mesi fa..però ci provo lo stesso! c'è il kundalini yoga ..che serve appunto a questo..e poi ci sono delle meditazioni specifiche per far risalire la kundalini dal primo al settimo chakra..una consiste nel focalizzare la kundalini che sale di chakra in chakra vibrando per un po' i rispettivi bija mantra (il mantra seme specifico per ogni chakra)..è guidata da una voce che ti dice come procedere....ha un nome ovviamente ma non sono sicura di come si scrive..se vi interessa mi informo meglio!! cmq è vero occhio con la kundalini, niente fai da te facilone :60:
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Quesse - Gennaio 15, 2008, 12:58:24 am
Tempo fa mia madre e una sua amica a yoga hanno fatto unameditazione per il risveglio della kundalini...sono rimaste spaccate per 3 giorni...
Non è una pratica da prendere così alla leggera..ci vuole pratica..come in tutte le cose ovviamente..

Per quanto riguarda l'oscillazione del corpo non può essere che semplicemente rilassandoci nella meditazione si abbassa la pressione e ci gira un pò la testa?
Capitava anche a me..
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: hariarti - Gennaio 15, 2008, 02:35:38 pm
Aggiungo una precisazione sul messaggio che ho postato ieri sera, la meditazione di cui ho parlato non è pericolosa, ma comunque l'ho fatta ogni volta seguendo la guida del mio gruppo e mai da sola... e riguardo al kundalini yoga si fa solo con insegnanti, per fatti tuoi puoi eseguire delle classi di esercizi che ti consigliano loro e sempre con la procedura di apertura e chiusura della classe, con i rilassamenti giusti dopo ogni esercizio e con la testa coperta a protezione! E'molto potente..c'è anche un certo allarmismo da parte di qualcuno nei confronti di questo yoga..
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Quesse - Gennaio 15, 2008, 10:11:33 pm
Esatta esatto..infatti hanno fatto questo tipo di meditazione con un maestro alla guida..assolutamente non da sole..e già così è stata dura ^^'
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: hariarti - Gennaio 15, 2008, 11:07:49 pm
eh immagino..sono belle botte di energia...però sono belle esperienze ..anche se esci un po' "crepato"!!! :60:
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: igua - Gennaio 18, 2008, 05:58:32 am
... una volta "svegliata", la kundalini si può "riaddormentare"?
Titolo: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: reasilvia - Gennaio 20, 2008, 07:12:45 pm
I miei tentativi di meditazione sono piuttosto goffi, e pazienza, sono alle prime armi.
Ma stavolta, cioè ieri, ho sperimentato qualcosa di non tanto "piacevole".
Mi spiego. Posto che per me è piuttosto difficile sgombrare la mente dai pensieri vari, ieri durante la meditazione appunto mi sono ritrovata a pensare a una persona a me vicina, e questo ha innescato un "qualcosa" che mi ha portato come a sentirmi "dentro" questa persona, a percepire non dico i suoi pensieri ma il suo stato d'animo e le sue inquietudini del momento...
Suggestione? Può essere, ma era come la sensazione di aver a che fare con qualcosa di non-mio, come avere addosso vestiti altrui che non ti calzano, non so come spiegarlo. Mi sono sentita come "inquinata" da qualcosa (sentimenti, sensazioni, movimenti interiori) di non-mio (pur trattandosi di una persona a cui voglio bene!).
La cosa mi ha un po' turbata. So da un'amica che pratica meditazione da anni e anni, che c'è la possibilità di stabilire questa sorta di "contatto interiore", lei lo fa per i trattamenti di riequilibrazione energetica (o come si chiama), ma a me è una cosa che è capitata e per così dire sfuggita di mano.
C'è qualcosa che posso fare per rimediare?

Aggiungo: posso aver fatto del "male" anche involontariamente a questa persona con questa specie di intromissione?
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: reasilvia - Gennaio 20, 2008, 07:30:06 pm
Grazie della risposta, intanto.
La sensazione è stata spiacevole forse per 2 motivi
1) la sensazione di entrare in qualcosa di non-mio appunto
2) l'inquietudine (uso questo termine per sintetizzare una serie di emozioni di un momento non tranquillo) di lui che ho percepito - e che sapevo esistere, comunque (forse se avessi percepito serenità sarebbe stato diverso?).
Tra l'altro oggi vedendoci, è stato a momenti come risentire il medesimo strano "sapore".  :unsure:

Aggiungo: quanto alla mia sensibilità, ho avuto prove in passato di essere abbastanza ricettiva verso determinati stati d'animo delle persone che mi sono più vicine... (vari episodi che comunemente si definirebbero di "telepatia").
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: Tosawi - Gennaio 21, 2008, 07:45:47 am
io più che di telepatia parlerei di empatia...

gran brutta gatta da pelare!!!!

io ho scoperto di essere empatica a 11 anni, ora ne ho 27 e ancora non ho imparato a gestire sempre questo dono(o condanna?)

durante la meditazione, si può raggiungere uno stato mentale di grande apertura e di ricezione, questo può facilitare questi episodi, in teoria dovresti imparare a concentrarti su te stessa e non a pensare ad altre persone(so che non è semplice, ma è l'obiettivo cui devi tendere).

io non penso che tu possa averle fatto del male, il male rischi di farlo a te stesso/a se non sei in grado di controllare le emozioni che ti pervadono, perchè rischi di perdere il tuo equilibrio.

non so darti consigli perchè anch'io sto ancora lottando con questo dono...
giusto l'altra sera ho avuto una riunione piuttosto agitata con il mio gruppo di lavoro...alla fine ho accumultato tutte le tensioni emotive che aleggiavano nell'aria, aggiungici le mie(quando si discute animatamente le emozioni le provo anch'io, ovviamente), aggiungici i miei ormoni impazziti dovuti alla mia gravidanza....risultato mi si è chiusa la gola, ho pianto a dirotto fino alla mattina seguente, e mi sentivo schiacciata...

non è facile!!!

l'unica cosa che mi sento di dirti è di sforzarti, durante la meditazione, di pensare solo a te stesso/a
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: reasilvia - Gennaio 21, 2008, 09:21:47 am
Tosawi, ti capisco molto, anch'io sono molto ricettiva in tal senso. E non so se chiamarlo dono o condanna proprio perché, alla fin fine, ti ritrovi a portare il peso di tante emozioni altrui, senza poterci fare niente.
Il pensare solo a me stessa nella meditazione è lo scoglio più difficile, dalla carne da scongelare ai pensieri più seri, mi viene in mente proprio di tutto!  :mellow:
Detto questo, domando: così come io mi sono resa conto di aver stabilito questo contatto empatico, chiamiamolo così, lui può aver in qualche modo percepito che io entravo "in contatto"? In tal senso domandavo anche se potessi avergli dato senza volere fastidio. :unsure:
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: Tosawi - Gennaio 21, 2008, 09:26:23 am
se di empatia si tratta, no!
se fose telepatia o altro non so!
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: caio347 - Gennaio 25, 2008, 08:58:01 pm
bè io vi racconto che questa mattina sintonizzandomi(meditazionr) ho visto mio fratello cadere in scooter, era avaolto da una nuvola nera...dopo 10 minuti mi chiama al telefono che è caduto...
Chi ha letto i miei topic, mi era già sucesso di evitare che mio fratello cadesse in scooter, ma questa mattina mi sono sintonizzato quando lui era già partito e non ho fatto in tempo a fermarlo..
Domanda, secondo voi devo svegliarmi alle 5 per evitare dei fatti?
Secondo me non dobbiamo preocupparci ma imaparare a sviluppare il più possibile questi doni per aiutare gli altri...no?
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: Darkailleam - Gennaio 25, 2008, 09:32:56 pm
No! No! Vi prego! Ditemi che col tempo è possibile imparare a controllare queste cose!!!

Tosawi, mi hai mandata nel panico!

 :baby:
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: reasilvia - Gennaio 27, 2008, 09:31:56 am
Eccomi qui per raccontare stavolta un'esperienza un po' più piacevole.
E' successo ieri sera, sarò stata particolarmente "ispirata" o non so, però durante la meditazione ho avuto una sensazione duratura come di un "venticello", ma proprio un alito appena, un minimo spostamento d'aria, sul viso. Non per un attimo, ma durevolmente, per qualche minuto.
Nella stanza non c'era niente che potesse provocare ciò: non corrente d'aria, non gatti che scorrazzavano né insetti che volavano, niente. Anzi, il fumo del bastoncino d'incenso e della candelina non erano smossi.
Ha un nome questo, una spiegazione? E' stato comunque piacevole.  :smile:
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: Tosawi - Gennaio 28, 2008, 07:16:15 am
Darkailleam...stai tranquilla...con molto lavoro su se stessi si può tutto!

io, per esperienza personale, lo trovo ancora oggi molto difficile, ma non impossibile...secondo me occorre prima di tutto imparare ad avere il proprio equilibrio.

Io, in questo momento di gravidanza ho gli ormoni impazziti che mi causano eccessi emotivi, questo mi rende più difficile gestire queste cose, ma prima di questo stato(assolutamente meraviglioso, non fraintendetemi), dopo molti anni di fatiche ero riuscita a gestirmi abbastanza bene...ci vuole perseveranza!!!
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Occhio oscuro - Febbraio 04, 2008, 10:36:14 pm
... una volta "svegliata", la kundalini si può "riaddormentare"?
Diciamo che una volta fatta risalire la kundalini si può fare uno scambio energetico, scambiando le tue energie "stagnanti" con quelle del cosmo... Risultato energie a più alto livello vibrazionale nel tuo corpo e nel tuo campo aurico... All'inizio tuttavia è consigliabile scaricarne gran parte a terra...
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: igua - Febbraio 05, 2008, 10:56:45 am
thanks

igua
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: Nuith - Febbraio 08, 2008, 05:35:49 pm
Kundalini è l'energia della consapevolezza meglio nota come sakti. In particolare Kundalini corrisponderebbe alla "forza generativa" in contrapposizione alle altre due forme di energia tradizionali cioè prana (o energia vitale) e fohat (o energia di movimento).. Viene descritta come un serpente che riposa arrotolato in tre spire e mezzo alla base della colonna vertebrale e che va risvegliato affinché salga fino alla cima della testa, simbolo della consapevolezza dormiente e poi risvegliata.

La pratica dello yoga aiuterebbe al risveglio di queste energie.

Permettetemi di postare alcune immagini che dovrebbero farvi pensare:

(http://www.samaelgnosis.net/revista/ser08/caduceo.gif)
(http://www.theholisticcare.com/Yoga%20Pics/kundalini%20n.jpg)
(http://ccat.sas.upenn.edu/~humm/Topics/Lilith/Images/cjLilith.jpg)

Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: IndacoCat - Febbraio 10, 2008, 04:01:48 am

io non penso che tu possa averle fatto del male, il male rischi di farlo a te stesso/a se non sei in grado di controllare le emozioni che ti pervadono, perchè rischi di perdere il tuo equilibrio.


appunto...
dono o condanna?? non me lo chiedo più. anyway, non aver mai paura, e questo è il primo passo. non ho detto che è facile...
io, ho costruito un muro, che alzo o abbasso ogni volta che ne sento il bisogno, ed è per proteggermi. tu sei una creatura importante e proteggerti è importante. se non mantieni il tuo equilibrio, diventerai matta :biggrin2:... nel senso buono!! ma seriamente, se non hai un tuo equilibrio assorbirai le emozioni di chiunque e sarà sempre peggio... trova te stessa, e quando senti qualcuno, non starci male, ma al contrario, prova a capirne il perchè. in un futuro (sono quasi sicura!! :baby:) potrai anche aiutare chi ne ha bisogno. anche solo con una parola...

BLESSED BE - IC
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: reasilvia - Febbraio 12, 2008, 09:21:19 am
trova te stessa, e quando senti qualcuno, non starci male, ma al contrario, prova a capirne il perchè. in un futuro (sono quasi sicura!! :baby:) potrai anche aiutare chi ne ha bisogno. anche solo con una parola...
Ci sto provando... grazie!  :60:
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: *elliest* - Febbraio 13, 2008, 09:05:37 pm
...io non riesco più a meditare oramai.. arrivo a degli stadi che mi metto a piangere per gli altri...
senza sapere cos'hanno oltretutto..
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: Cupido - Febbraio 14, 2008, 02:12:29 pm
è vero! anche io sono empatico..e a dir la verità avvolte mi causa problemi, specialmente quando litigo perchè riesco a sentire cosa prova la persona e quindi stare come loro oppure mi porta anche a cambiare umore a sentire cosa prova la gente, però sinceramente avvolte mi incuriosisco a sentire cosa provano specialmente i miei amici....  :60:
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: *elliest* - Febbraio 14, 2008, 03:08:55 pm
io sento praticamente solo le emozioni tristi.. forse perchè sono le più forti, prorompenti....
Titolo: Re: Kundalini
Inserito da: ::KthUotU:: - Febbraio 21, 2008, 10:50:54 pm
spesso i chakra risentono delle nostre vibrazioni psicofisiche, non solo di questa vita attuale, ma si evolvono insieme allo spirito durante delle reincarnzioni, se nelle precedenti esperienze di vita hai ricevuto forti traumi psichici fisici o energetici (abuso costante anche inconscio di un'nergia derivata da chakra non in grado di emettere o assorbire energia) quindi spesso alcuni chakra hanno una sorta di sigillo, che mantiene costante il livello energetico senza sprigionare un'eccesso energetico che il nostro corpo non supporterebbe, quindi i chakra debbono essere riattivati con calma, e partendo dal più alto, ultimo piano di ascesa energetica (corona stuato alla fine della nostra testa) e non dal kundalini che potrebbe causare nn solo dei blocchi futuri in determinate pratiche, ma anche veri e propri traumi fisici dovuti dalle radiazioni energetiche eccedute in rientro o fuoriuscita, quindi atnzione e fate le cose con molta calma e seguiti da veri esperti se avete predisposizione a incanalare energia tramite l'ultimo chakra (kundalini)

ps=nn so se l'ordine dei chakra descritti sia giusto perchè l'ho studiato tempo fa e non praticando + nulla molto l'ho rimosso, ma i concetti li ho davvero ben chiari causa mesi di esercizio fisico e spirituale  :chair:
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: helldoll - Febbraio 24, 2008, 06:21:57 pm
dato che c'è già questo topic provo ad utilizzarlo sperando in una risposta.. sapresti dirmi alcuni metodi di meditazione? cioè proprio per filo e per segno come fate. Ho letto delle cose molto generiche ed ora vorrei approfondire riguardo i metodi 'wicca' per cosi' dire.
Sperando che non siano top secret  :rolleyes:
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: ::KthUotU:: - Febbraio 24, 2008, 06:49:14 pm
Concordo anchio quanto detto alle voci e al terzo occhio, molto probabilmente cercando di aprirlo hai avuto accesso a una parte interiore di te stessa che non ascltavi da tempo e hai tenuto repressa per molto, io c'è stato un periodo che non riscivo a concentrarmi sul terzo occhio che cominciavo a sentire ronzii fortissimi e un chiasso di folla allucinante, pian piano tra autoanalisi, studi e chiarimenti sono venuta alla conclusione che erano tutte mie voci interiori che cercavano di prendere sopravvento e prendere in mano tante situazioni in cui mi sentivo totalmente persa... quindi cerca di fare un po' di autoanalisi prima di arrischiarti di nuovo nei meandri del terzo occhio e poi ascoltati di più!! Riguardo a Helldoll, metodi di meditazioni ce ne sono davvero tanti io personalmente ho la possibilità di lavorare totalmente in mezzo alla natura e spesso cerco di sentire tutto quello che mi sta attorno, tutto quello che una propria vita e un proprio corso, l'albero che prende nutrimento dalla terra e che lentamente cresce e si espande sia sopra che sotto, l'erba sulla terra, la terra che brulica di vita, il cielo che osserva silenzioso e rassicurante, le nubi che vengono spostate dal vento, e cerco di avvertire tutte le energie che ci girano in torno come una specie di ciclico rituale, e in mezzo mi ci metto anchio, ascoltando l'energia che si canalizza e che fuoriesce dal respiro, l'energia che canalizzo stando semplicemente seduta in terra ad ascoltare suoni e odori tramite la terra e il vento, l'umidità della terra oltre che la sua consistenza immagino che mi avvolga entrandomi nelle ossa e dandomi vigore e forza passando dai vari chakra... se sono al chiuso ci vuole un po' + di visualizzazione ma è la stessa cosa, ^^ almeno questo è ciò che io ritengo come meditazione poi per ognuno credo sia diverso
Titolo: Re: meditazione, spiacevole effetto "non voluto", come rimediare?
Inserito da: ::KthUotU:: - Febbraio 24, 2008, 07:03:16 pm
le emozioni tristi se è un dono che non hai sviluppato le senti maggiormente perchè ti sono familiari probabilmente... l'empatia è una cosa con cui condivido parecchio, o melgio condividevo, da quando sono uscita in molti giri, a parte con persone a cui tengo molto e in situazioni davvero particolari non mi capita molto spesso, ma probabilmente perchè non vengo a contatto + con tanta gente come prima, si può gestire e si può aiutare specialmente ma capita che poi tu  non riesca a esprimere i tuoi di sentimenti e ti faccia vedere più forte di quello che sei in realtà, e nel momento del bisogno tu ti ritrovi sola, è l'unica cosa che ho trovato negativa nella mia esperienza, e poi comunque mi ci trovo bene perchè quando sto male emotivamente ricerco molto la solitudine, anche se devo ammettere un tempo ero davvero molto più forte, forse perchè appunto temprata da emozioni che spesso non mi appartenevano... oltre le mie che erano devastanti  :chair:
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: helldoll - Febbraio 26, 2008, 12:22:54 pm
Capito! grazie ^^
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: Keys - Marzo 18, 2008, 02:51:25 pm
Io ho un vero e proprio problema con la meditazione....come se nn riuscissi a stoppare la mente....e adesso come adesso mi servirebbe proprio meditare....
Titolo: Tecniche di meditazione
Inserito da: ilventodelnord - Marzo 22, 2008, 03:31:26 pm
Ciao a tutti. é da tanto che cerco di meditare ma riesco a malapena a sentire l'energia. Qualcuno/a mi può consigliare delle tecniche meditative?
Titolo: Re: Tecniche di meditazione
Inserito da: Faden - Marzo 22, 2008, 04:09:38 pm
Io so che alcuni per favorire la concentrazione utilizzano un oggetto sul quale rimanere concentrati cercando di visualizzarlo anche ad occhi chiusi, oppure ripetono una parola (tipo ooohm per intenderci). La musica è anche molto utile nella meditazione, ma devi fare diversi esperimenti e vedere quale genere è più adatto a te e naturalmente deve essere musica rilassante.
Spero di esserti stato d'aiuto! :smile:
Titolo: Re: Tecniche di meditazione
Inserito da: ilventodelnord - Marzo 22, 2008, 04:13:50 pm
Grazie Fadem certo che mi sei stato d'aiuto :60:
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: Keys - Marzo 24, 2008, 02:52:18 pm
Ho provato con la musica ma la mia mente crea immagini....è anche una abitudine quindi non so che fare oltretutto casa mia è invasa da qualunque rumore....ho i muri di cartapesta! :60:
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: Faden - Marzo 25, 2008, 09:24:11 am
Ho provato con la musica ma la mia mente crea immagini....è anche una abitudine quindi non so che fare oltretutto casa mia è invasa da qualunque rumore....ho i muri di cartapesta! :60:
Anch'io ho lo stesso problema, perciò mi sono abituato a meditare la mattina molto presto o prima di andare a dormire.
Titolo: Re: Meditazione...
Inserito da: Emrys - Aprile 04, 2008, 09:34:20 pm
Ho provato con la musica ma la mia mente crea immagini....è anche una abitudine quindi non so che fare oltretutto casa mia è invasa da qualunque rumore....ho i muri di cartapesta! :60:

Provato con le cuffiette?
Con l'aggiunta che di solito se ti vedono con e cuffiette che dormicchi sul letto non ti danno più noia di tanto...

Personalmente io evito le cuffie-mp3 e simili: mi portano ad estraniarmi nel mio mondo interiore ed a creare una sensazione di "forza" maggiore di quella reale - e preferisco non montarmi la testa. :P 

Preferisco concentrarmi sul presente, qualsiasi cosa stia facendo. E se "gli altri" mi danno fastidio, è proprio sulla loro presenza, e su me stesso alla loro presenza, che mi concentro. Stando sempre aperto all'altro-da-me, però. E poi, fuggirei da ogni meditazione che sia facile, o dalla ricerca della serenità. Anzi, spesso è meglio trovare un po' di difficoltà, no? ;)
Titolo: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: David - Aprile 05, 2008, 05:47:30 pm
ciao a tutti,io pratico da anni attraverso il rilassamento e l'apertura dei portali interni il potenziamento della vista e di altre parti del corpo però volevo sapere se qualcuno mi poteva dare consigli su come effettuare una buona meditazione fine a sè stessa...
Titolo: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: AGATA BLU - Aprile 15, 2008, 05:06:39 pm
Ciao a tutti,

vi voglio raccontare cosa mi é successo durante a delle meditazioni e sapere se magari é successo anche a voi...

Allora durante alla mia prima meditazione guidata é stata una cosa... bellissima/terribile...
Bella perché é stata un'esperienza che sicuramente mi ha dato molto e soprattutto ho sentito molta energia ma quanto sono stata male!
Allora mentre ero lì a meditare con gli altri ad un certo punto ero stanchissima, in un altro momento avrei voluto iniziare a piangere e in un altro ancora avrei voluto urlare di lasciarmi uscire fuori e correre via... non so come mai, non so cosa sia successo... una mia amica mi ha detto che forse centrava con un qualche chakra che era bloccato...

Più o meno la stessa sensazione mi é successa anche nella meditazione che ho fatto da sola pochi giorni dopo a quella guidata... oltre a ciò che vi ho descritto prima, proprio il mio cuore ha iniziato a battere più forte ma essendo da sola questa volta ho smesso la meditazione...

Dopo quelle due volte non mi é più capitato...

Un'altra cosa che mi é capitata durante ad un altra meditazione dove centrava il visualizzare una candela con una fiammella (la candela é stata accesa con la fiammella che veniva dal mio cuore), io non riuscivo a far rimanere lafiammella piccola! cioé, la fiamma era altissima non so come mai e io non riuscivo a farla abbassare anche se mi concentravo... rimaneva bassa finché mi concentravo al punto di esser tesa, poi quando mi rilassavo di nuovo si alzava nuovamente!
Un mio amico mi ha detto che forse ero particolarmente agitata in quel momento e perciò non riuscivo a controllare la fiamma...

Vi é mai capitato qualche cosa del genere?
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: AGATA BLU - Aprile 15, 2008, 05:09:57 pm
Ohhhh, scusate ho sbagliato sezione!!!

Mi sa che il topic andava più in "il respiro di gaia"... chiedo venia! :)
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: Occhio oscuro - Aprile 17, 2008, 04:45:42 pm
nel primo caso forse non sei riuscita a incanalare e radicare le energie, producendo così uno tto interiore agitato...

Nel secondo caso, è possibile che non solo potevi essere agitata in quel momento, ma magari hai qualche difficoltà nella visualizzazione...

Semplici ipotesi s'intede.
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: ..alice.. - Aprile 17, 2008, 08:36:25 pm
benebene..scusate se mi intrometto..
ho anche io una domanda da fare riguardo una sensazione molto strana che ho avuto mentre meditavo..ho usato "cerca" ma c'erano moltissime discussioni, perciò ho pensato di inserirmi in una delle ultime..e quella che mi sembrava più adatta era questa..
quindi mi scuso con agata blu per l'invasione, e se i mod decideranno di spostare/creare un nuovo thread/cestinare la mia "discussione nella dicussione", lo capirò ^^
la farò breve: ieri sera volevo meditare un po' con un topazio che mi aveva mandato una mia amica - Fiammagelida in wicca.it. il cristallo era già stato purificato e conteneva delle energie che Fiamma vi aveva riversato per aiutarmi. in più il topazio è una pietra che di per se ha molta energia.
appena poggiata la pietra sull'ombelico (sul chakra), ho iniziato a perdere di colpo i contatti con l'esterno, sentivo i miei occhi chiudersi e la mia bocca aprirsi (??), e ho iniziato a vedere lampi dietro le palpebre chiuse, e forme indistinte. ho fatto moltissima fatica a "tornare alla realtà", poichè mi sembrava che la situazione andasse generando. il tutto è durato pochi secondi. e di solito faccio molta fatica per allontanare i pensieri e il mondo esterno, quando medito. poi, per tutta la sera, sono stata molto euforica e esuberante, pur avendo avuto una giornata molto stancante.
..cosa ne pensate? cosa può essere successo?
mi ri-scuso se ho sbagliato qualcosa.
un abbraccio
alice
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: Poisonvampire - Aprile 20, 2008, 01:10:00 am
Un consiglio potrebbe essere quello di trovare un posto dove tu stia bene , tranquillo, e sereno, usare incensi naturali per incrementare la meditazione e la concentrazione. il resto viene da sè.
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: violetsky - Aprile 20, 2008, 01:56:03 am
concordo a pieno ! hai mai fatto radicamento e centralizzazione?
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: Firefly - Aprile 21, 2008, 10:01:26 am
io li ho fatti per la prima volta sabato al Wicca Study Group di Milano. Ho scoperto che sono molto simili alle tecniche che uso quando induco la trance nei pazienti quando faccio psicoterapia ipnotica. Li trovo davvero molto intensi ed energizzanti.
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: magic_rat - Aprile 24, 2008, 04:47:58 pm
Io pratico una forma di meditazione taoista, perchè sono taoista, sono qui perchè la wicca ed il neopaganesimo sono le uniche culture occidentali che hanno molto in comune con questo mio cammino, la meditazione che pratico è inclusa nel pakua o baguazhang e si basa sulla camminata in cerchio fatta in una certa maniera...
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: Feather - Maggio 05, 2008, 11:03:51 am
Salve a tutti e tutte :biggrin2:. Volevo chiedere alcuni consigli sulla meditazione appunto in questa sezione. In questo periodo, in seguito ad alcuni problemi personali, mi sono molto allontanato dall'arte wiccan e non riesco più a trovare la tranquillità. Due giorni fa ho fatto una piccola meditazione durante un bagno ( con pietre, una runa naturale e olii  )... mi sono sentito meglio, ma sento ancora qualcosa che mi blocca. Vorrei qualche consiglio sulla meditazione: come potrei rilassarmi per bene, senza intoppi!! Purtroppo non ho macchina  :angry: e non ho nemmeno una " casa/silenzio" ( due bambini pestiferi al piano di sopra mi fanno scemunire ogni voltaaaa  :chair: ). Comunque se potete rispondere ve ne sarei grato.

Grazie e scusate per il disturbo!!
Che la Dea e il Dio possano farvi strada...

)O( Feather )O
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: David - Maggio 05, 2008, 04:55:52 pm
Ma quando meditate vi capita mai di sentire una leggera pressione poco al di sopra del naso tra gli occhi?che cosa indica??
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: Lucelibera - Maggio 05, 2008, 05:56:25 pm
Scusami cosa è una runa naturale per fare il bagno???

Io comunque, quando c'è troppa confusione in casa, mi rilasso sul letto con la musica nelle orecchie.. ovviamente musica rilassante indicata per meditazioni...
Più vai avanti e più vedrai che riesci ad esatraniarti anche nella confusione...
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: Feather - Maggio 06, 2008, 12:31:44 pm
Ok..
Cmq posseggo una Runa naturale ( nn si usa per il bagno  :mellow:!!! ). Trovai al mare un sasso con incisa una runa!! ( era naturale senza segni di raschiamento o altro... ). GUARDACASO ci scivolai sopra e, quindi, la portai con me!!  :smile:
 L'ho benedetta e la uso come protezione e forza!! Ecco perchè l'ho portata nel bagno, dove poi ho meditato!!! Ha rafforzato il mio rilassamento ^^
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: Feather - Maggio 07, 2008, 11:39:10 am
Citazione
Potresti non usare il rosso quando scrivi, dato che lo usiamo noi per moderare?
Grazie!

  :unsure: ok uso il viola... posso almeno questo??  :smile:
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: Eliante - Maggio 07, 2008, 12:19:08 pm
Ma quando meditate vi capita mai di sentire una leggera pressione poco al di sopra del naso tra gli occhi?che cosa indica??

Si capita.... Credo sia a causa del fatto che tenendo gli occhi chiusi quando ci si concentra a volte si incrocianoi bulbi oculari, il che fa anche venire il malditesta....
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: David - Maggio 09, 2008, 05:58:37 pm
Ah ho capito,pensavo fosse una cosa legata alla concentrazione dell'energia ma è anche possibile che sia questa la spiegazione..
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: Feather - Maggio 17, 2008, 05:04:11 pm
Ce l'ho fatta!!!!! ^^ Ho meditato ed è andata bene. Certo sono ancor aun pò bloccato, ma sto migliorando.   :biggrin2:
 Felice giornata!!

)O( Feather )O
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: ObiFronz - Maggio 21, 2008, 08:05:43 am
Ciao,

non volendo aprire un altro post sulla meditazione mi "aggancio" a questo.
Grazie ai suggerimenti di Creamy79 ieri mi sono (ri)avvicinato alla meditazione dopo anni che non la praticavo più e soprattutto con una mentalità ed una tecnica differenti. Certo, ora mi dovrei procurare l'ametista e l'incenso, ma nel frattempo ho cominciato con una piccola "personalizzazione" che a dire il vero non so nemmeno io da dove mi sia scaturita.
Allora, ho predisposto un po' di spazio nel mio salotto, ho chiuso le imposte, staccato i telefoni, poggiato per terra una tazza in terracotta piena d'acqua (ecco la personalizzazione) ed ho assunto la posizione del loto tenendo addosso solo una maglietta e i pantaloncini. Ho chiuso gli occhi ed  inziato la respirazione cercando di espellere le energie negative verso la tazza con l'acqua usandola come "catalizzatore". Una volta diventato più naturale questo processo ho provato a visualizzare.
Bhé, devo fare ancora parecchia strada ma per tre quarti d'ora credo di essere riuscito a trovare un pochettino di serenità ed equilibrio che al momento in cui mi sono seduto non avevo. Magari è solo autosuggestione, ma non ne sono così convinto.

Scusatemi se sono stato prolisso... volevo solo condividere
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: Daimon83 - Maggio 22, 2008, 01:56:00 am
Secondo me, troppa elaborazione per la meditazione non porta alla concentrazione ma a distrazioni continue. Elaborare troppe cose impedisce di essere liberi.
Ad esempio gesù è stato 40 giorni nel deserto e a portato con se solo se stesso, lo stesso per Apollonio di tiana e yogi indiani.
Credo che in momenti simili siamo noi al centro dell'universo. Un viaggio nell'introspezione non ha bisogno, almeno questo è il mio parere, di esteriorità.
Titolo: Re: varie tecniche di Meditazione
Inserito da: ObiFronz - Maggio 22, 2008, 08:18:53 am
Ciao Daimon,

in linea di principio sono d'accordo con te, ma converrati che se esistono metodi ed elementi che possono aiutarti, tu che fai li escludi a priori?
Titolo: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: Animuccia - Luglio 05, 2008, 11:34:45 pm
(premetto: se proprio dovete spostarmi, per favore... non in discarica!!! Ho tentato una ricerca e mi è sembrato non ci fosse ancora...) 

  :clover:      :clover:      :clover:   
Ciò di cui vorrei parlare con voi è la differenza di esperienze / sensazioni / percezioni che trovate (se ne trovate) fra la meditazione praticata in qualsiasi luogo chiuso e quella praticata immersi nella natura
  :clover:      :clover:      :clover:   

Mi riferisco alla meditazione come mezzo per trovare consapevolezza e per ricevere dentro di sè energia divina.  

Spero non mi rispondiate che sto farneticando!  :blushing:

Con natura non intendo necessariamente una cascata in mezzo a un'incontaminata foresta celtica (la vedrei un po' dura)... ma almeno un luogo abbastanza tranquillo da poter permettere di ascoltare suoni naturali e di respirare un po' di ossigeno.  


PS: non riesco a vedere l'anteprima perché il mio pc è in lotta con me, dunque se ho sbagliato qualcosa nell'editing... siate clementi!      :blushing:

PS2: non sarò mai un utente "hero" perché le mie possibilità di connessione sono limitate (potrò venire a visitarvi sempre specialmente nei week-end). Dunque... siate clementi anche su questo punto!
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: Amber - Luglio 06, 2008, 10:25:32 am
Complimenti per la creatività artistica del post :)

In genere i luoghi naturali e incontaminati favoriscono il benessere fisico, il rilassamento, lo stato di coscienza meditativo e l'esperienza spirituale (la natura è manifestazione del divino), ma si tratta comunque di esperienze, appunto, che considererei da un punto di vista fenomenologico. In poche parole può capitarti di fare una bellissima meditazione e entrare in contatto con il divino in un luogo chiuso, o andare a stare in un bellissimo luogo naturale e non provare nulla (che non si provi nulla in un luogo naturale è un po' difficile, in verità, almeno per me, ma insomma si tratta di interazione, di come si è predisposti...).
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: Animuccia - Luglio 06, 2008, 01:16:39 pm
Marachella: ho trovato molti post sulla meditazione, e me li leggerò con calma... ma non ho trovato nessun topic su questo paragone in particolare e, dal punto di vista degli wiccan, mi sermbra possa essere un argomento/confronto abbastanza importante. Se ritenete opportuno... spostatemi... ma non in discarica, please!!!

Amber: anche a me può capitare di fare ottime meditazioni al chiuso. Pensa che ho l'abitudine, essendo purtroppo una pendolare, di meditare sul pullman, con gli auricolari nelle orecchie... e di fare ottime esperienze. Ma mi sembra quasi che in mezzo alla natura si instauri una specie di "comunicazione". Non so ancora con chi o con cosa però: sono nuova fra voi e speravo possiate aiutarmi a fare un po' di chiarezza nel caos di idee e ricordi che affollano la mia mente. Da quando mi sono messa a ri-cercare il contatto con la natura, anche grazie a un orto che lavoro a mani  piedi nudi (solo così mi sento "in comunione" con essa)... beh... mi sembra qualcosa stia cambiando. Spero non sia solo un'illusione.

PS: non chiamate la neurodeliri però, ri-please!!!
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: Shlimazl - Luglio 06, 2008, 03:57:32 pm
Purtroppo vivo in una grande città percui per la meditazione mi è necessario adattarmi e praticarla al chiuso. Ci sarebbero luoghi naturali incantevoli vicino al fiume, ma potrebbero essere seguiti da incontri con persone poco raccomandabili, visto che purtroppo sono diventati il dormitorio degli sbandati...  :angry:
Poi vabbeh pratico yoga da ormai più di vent'anni e mi pare chiaro che si possa ricreare un clima adatto alla meditazione anche in posto costellato di cemento...
Devo dire però che le meditazioni che ho effettuato in montagna e in luoghi immersi nella natura hanno qualcosa di più...
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: Shaya - Luglio 10, 2008, 03:30:39 pm
delete
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: fauno - Luglio 15, 2008, 01:55:13 pm


vivi in città e vuoi fare pratica meditativa?  sistono monasteri zen? se si pratica zazen...ho visitato il giappone e mi sono estasiato da questa pratica zen..

brindo a noi   :antares:

 :60:
fauno
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: mumiah - Luglio 15, 2008, 10:43:59 pm
io abito al sesto piano di un palazzone,e quando medito sebbene riesca a farlo con successo non è mai come quando lo faccio nel "mio" boschetto in montagna,magari al tramonto.mia mamma dice che sono pazza a voler rimanere in un bosco da sola al crepuscolo,paura delle "bestie" dice lei.io la trovo un'esperienza che non può essere neanche lontanamente paragonata alla meditazione portata avanti al chiuso.tuttavia,bisogna adattarsi (purtroppo).
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: fauno - Luglio 16, 2008, 12:23:28 am

il maestro zen Dōgen, nella IV sezione dello Eihei Kōroku, dice: "Lo zazen stesso è la forma del risveglio"

pratica molto utile per ottenere ottimi risultati...a casa...

brindo a noi  :antares:

fauno  :60:
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: alysea - Luglio 16, 2008, 02:50:50 pm
Anch'io vivo in città e mi risulta un po' complicato meditare in mezzo a tanto rumore, la strada, le automobili e le voci dei passanti; trovare angoli tranquilli è complicato ma di certo quando vado in campagna dai miei parenti mi sento molto più a mio agio e le sensazioni che provo nella meditazione sono più intense, poi per fortuna il mio paese è sul mare ed è lì che mi piace meditare di più, il rumore del mare mi aiuta a concentrarmi.

spero che con la pratica riesca a vivere emozioni e sensazioni più nitide anche quando medito in casa. :biggrin2:
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: fauno - Luglio 16, 2008, 02:58:07 pm

le citta' stanno diventando il vero inferno!

sul mare? adesso ci saranno un mondo di turisti

brindo a  noi  :antares:
 :60:
fauno
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: lady with violet eyes - Luglio 17, 2008, 12:53:22 am
Forse trovarsi circondati dalla naura e dagli elementi,a contatto con il Sole e la Luna infonde energia positiva,ma la mia camera o il garage spazioso della mia casa non hanno mai fatto "cilecca"...Sono riuscita a trovare l'intimità con gli Dei...
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: Elfsara - Luglio 17, 2008, 06:25:07 pm
A essere sinceri, credo che per chi ha una ferma volontà, sia uguale meditare in un bosco con annessi cascata e uccellini e nella propria stanza (o sul tram :jamie:) ma io preferisco sempre rilassarmi e meditare in mezzo alla Natura, per quanto me lo consente il luogo in cui vivo... :happy:

Un bacio
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: vega - Luglio 17, 2008, 08:11:29 pm
io appena posso scappo nel bosco dietro casa mia che è pieno di risorgive (fontanili in pratica)...proprio ieri rospi e raganelle mi hanno regalato un bellissimo concerto mentre meditvo seduta sull erbe bagnata ed è davvero molto bello entrare a contatto con la natura cosi intensamente com quando ci s è immersi...l'esercizio del radicamento poi vien molto piu semplice e visto il silenzo totale (raganelle escluse) anch quello per la visualizzazione.

ps: se avete cani rompiscatole come il mio evitate di portarli  ;) ;) ;)
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: fauno - Luglio 18, 2008, 01:04:36 am
Meditare è addestrarsi in ciò che è stato chiamato ‘il miracolo della presenza mentale’: si scopre che quella che ritenevamo all’inizio una pratica circoscritta in tempi e luoghi prestabiliti (la palestra, la nostra camera, ad esempio) diventa via via una macchia d’olio che si espande sempre più, in grado di mutare radicalmente il nostro stare nel mondo, il nostro vivere la vita. Meditare non significa rifugiarsi nel proprio paradiso mentale, bensì avere un contatto semplice e diretto con la realtà (interiore - noi stessi - ed esteriore), liberi dagli innumerevoli filtri che si interpongono tra la mente e il vero. Meditare vuol dire fare piazza pulita delle innumerevoli teorie psicologiche, filosofiche, affascinanti quanto pretestuose, fare piazza pulita di parole e spiegazioni, e volgersi verso il Sé, la propria natura, in direzione di una conoscenza non più meramente intellettuale, bensì autentica e diretta.

brindo a noi  :antares:

 :60:
fauno
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: Shaya - Luglio 22, 2008, 02:18:06 am
delete
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: Nyssa - Luglio 22, 2008, 08:48:00 am
Non proprio da wikipedia Shaya, ma in linea di massima hai ragione.
1) I topic hanno dei titoli per delle ben precise ragioni, e ci si deve attenere il più possibile. Non iniziare a sproloquiare così tanto per.
2) Fare copia\incolla da siti spacciando ciò che si dice per nostro è gesto di profonda maleducazione verso a chi rubi le parole e a chi sta imbrogliando.

Spero di non dovermi ripetere più in tal senso.
Titolo: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Sunitha - Luglio 25, 2008, 01:41:15 pm
 :note:
Ciao a tutti, volevo fare una domanda, premetto che ho fatto già cerca per vedere se è già stato trattato questo argomento ma ho solo trovato uno che raccontava della sua meditazione e non c'era nessuna risposta al seguito.. Spero di non sbagliare xD :poster_oops: Comunque volevo chiedere, è sbagliato se io durante la meditazione ascolto musica di Enya? Non so ma riesco a meditare solo con quella, mi sembra che la musica mi entri dentro e riesco a sentirmi più a contatto con la Dea e la natura che mi circonda.. :)
Grazie in anticipo
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Earwen - Luglio 25, 2008, 02:07:21 pm
volevo chiedere, è sbagliato se io durante la meditazione ascolto musica di Enya?

enya è perfetta!anzi è stupenda..complimenti per il gusto musicale..anche a me piace tantissimo.
ascoltare musica durante la meditazione si può, perchè no? sopratutto enya che ha questo suono che ti trasporta..
 ;)
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Lilian - Luglio 25, 2008, 02:23:15 pm
Concordo con Earwen, Enya è davvero perfetta! Io l'ascolto moltissimo, sopprattutto mentre faccio i rituali... Mi sento molto più tranquilla e rilassata e penso che sia davvero utile ascoltare musica che ci ispiri e ci piaccia veramente (magari la house o l'hard metal sono meno indicati... :P) durante meditazioni e rituali ecc... Poi la musica stile celtico di Enya...
Personalmente ascolto anche qualche canzone dei Within Temptation quando faccio rituali.
Un bacio :wub:
Lily
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Sunitha - Luglio 25, 2008, 02:32:29 pm
Grazie delle risposte  :rolleyes:
Già ascolto anche io i Within Temptation ma non so perchè mi danno un senso di ansia se li ascolto durante la meditazione, quindi preferisco Enya..
Ora torno alle mie costrette faccende domestiche -.- :aspirapolvere:
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Lilian - Luglio 25, 2008, 02:37:21 pm
Ora torno alle mie costrette faccende domestiche -.- :aspirapolvere:
Poraccia... ;) si si fine OT! Comunque hai ragione, alcune danno una certa sensazione poco gradevole durante i riti, ma altre sono perfette! Evviva la miticissima Enya :LolLolLolLol:
:bye1:
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: AGATA BLU - Luglio 25, 2008, 02:47:22 pm
Ciao,

anch'io ascolto musica durante i rituali e durante le meditazioni (soprattutto durante queste ultime).

Non penso che ci sia niente di male nel farlo..

I withim non mi dispiacciono però, :) non durante i riti o le meditazioni mi agiterebbero troppo... :)
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: vega - Luglio 25, 2008, 03:23:20 pm
bhe credo che dipenda tutto dal tipo di persona che compie la mditazione o il rituale...c'è chi non riesca a concentrarsi se condivide la stanza con una zanzara e chi riesce a meditare con l'epic metal dei grandi within...io personalmente mi nutro di musica 24 ore su 24 quindi è quasi scontato che durante le medtazione ci sia musica in sottofondo...per la meditazione va benissimo enya che adoro (book of days e amarantine son le mie preferite)mentre per i rituali mi dstraggono i suoni particolarmente acuti allora la musica la creo da me con il bongo e la mia voce che è un contralto!
w enya! :wub:
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Duinn - Luglio 25, 2008, 03:44:43 pm
Anche io ascolto Enya e musica celtica(bellissima è la canzone "Ailein Duinn") in genere quando medito...ma dipende dalle giornate perchè a volte non riesco a concentrarmi neanche con la più flebile delle litanie...
I Within Temptation non sono male ma devo confermare che danno una certa inquietudine.
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: prudens - Luglio 25, 2008, 03:58:02 pm
E perché mai dovrebbe essere sbagliato ascoltare Enya durante la meditazione? Puoi ascoltare pure Laura Pausini (tanto per dire, a me non piace) se riesce a rilassarti...che problema c'è?
Titolo: Re: Differenza di esperienze fra meditazione al chiuso e in mezzo alla natura
Inserito da: Animuccia - Luglio 28, 2008, 01:56:13 pm
vivi in città e vuoi fare pratica meditativa?  sistono monasteri zen? se si pratica zazen...ho visitato il giappone e mi sono estasiato da questa pratica zen..

No, non vivo in città, e ignoro cosa sia lo zazen (mi informerò). Scusate se rispondo solo ora, ma ho avuto seri problemi di connessione.


io abito al sesto piano di un palazzone,e quando medito sebbene riesca a farlo con successo non è mai come quando lo faccio nel "mio" boschetto in montagna,magari al tramonto.mia mamma dice che sono pazza a voler rimanere in un bosco da sola al crepuscolo,paura delle "bestie" dice lei.io la trovo un'esperienza che non può essere neanche lontanamente paragonata alla meditazione portata avanti al chiuso.tuttavia,bisogna adattarsi (purtroppo).

Rispondo a te e a tutti solo ora causa problemi di tempo e di connessione. Il fatto è che, pur non essendo ancora bravissima nella meditazione... vedo che quando sono in mezzo alla natura... è tutto diverso. In un certo senso anche più facile

spero che con la pratica riesca a vivere emozioni e sensazioni più nitide anche quando medito in casa. :biggrin2:

Beh, vero!!! Lo spero anch'io... ma ho come l'impressione che... se esiste la possibilità di entrare in contatto con il divino... essa sia, come dire?, potenziata (?) in mezzo alla natura? Poi proprio in un altro thread parlo del "divino ovunque", dunque magari è solo una storpiatura della mia mente. Se è ovunque è ovunque. Non solo nei boschi... eppure continuo a intestardirmi come nell'impressione che in certi luoghi sia più presente. Inizio a convincermi del fatto che sia una storpiatura sbagliata però. Si rischia di cadere nel vizio di riuscire a pregare solo in appositi luoghi, come fanno i cattolici con chiese lastricate di marmo e d'oro..... invece il Divino dovremmo poterlo sempre sentire con noi e dentro e fuori di noi. Ovunque.

???

Mi sto confondendo da sola

A essere sinceri, credo che per chi ha una ferma volontà, sia uguale meditare in un bosco con annessi cascata e uccellini e nella propria stanza (o sul tram :jamie:) ma io preferisco sempre rilassarmi e meditare in mezzo alla Natura, per quanto me lo consente il luogo in cui vivo... :happy:

Eh eh eh...Shcerzi? Da quando ho scoperto che è più facile non essere disturbati stando in mezzo alla gente... ho avuto una rivelazione. Voglio dire: se ti chiudi in una stanza, con la luce spenta, le candele ecc... dopo 1 nanosecondo c'è qualcuno o qualcosa che rompe.  :mad:  Paradossalmente sul pullman con le cuffie e gli occhi chiusi invece... nessuno osa disturbare.  :lol_2: Certo non è che sia un luogo di pace... però, che sia alla sera quando sono tutti stanchi o al mattino quando sono tutti in coma... non c'è neanche questo gran rumore tutto sommato (tutti cotti!!!) Sarà che io ho sempre viaggiato a orari da incubo.

Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: Florentia - Agosto 08, 2008, 10:38:53 pm
Ciao a tutti...
Anche io ho un esperienza che gradirei molto poter condividere così da avere tutti tutti i vostri pareri...
Questo eventi mi ha bloccato del tutto per tanto tempo la paura è passata da poco (anche grazie ad una mia amica) e ho ricominciato a calarmi nella meditazione.

Stavo meditando come mio solito: a sedere in terra a gambe incrociate con un cuscino così da avere il sedere un po' più in alto dei piedi, le mani poggiate sui ginocchi. Un incenso acceso e luce soffusa.
Dopo essermi concentrato non so come mi sono trovato sul mare... o almeno io credo fosse il mare era comunque molta acqua... calmissima, piacevole con una gran fonte di luce sopra la mia testa ma troppo forte per essere guardata così non so cosa la generasse. Sembrava perfetto tutto...
Poi guardandomi vedo in lontananza qualosa che mi si avvicina fin troppo veloce... ricordo ancora ora il panico che mi è preso avevo veramente paura tanta, il mare non era più calmo e la luce diminuiva velocemente.
Poi torno a guardare e mi ritrovo una ragazza davanti al muso... non dimenticherò mai la sua faccia e sopprattutto quanto fosse furiosa arrabbiata incazzata da morire...
Mi è preso il panico e non so come non consapevolmente "sono tornato" e mi mancava l'aria non respiravo (penso per la paura) e tremavo come una foglia è stata un esperienza terribilmente forte.

Avete qualche spiegazione? Cosa può essere stato? solo suggestione?

Grazie mille in anticipo a chiunque se la sentirà di rispondere e aiutarmi nel mio cammino.
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: Shlimazl - Agosto 09, 2008, 10:39:20 am
Agata Blu mi è successa la stessa cosa quando ho preso il reiki. Non riuscivo a stare ferma, avrei voluto alzarmi e correre.
Ho resistito e sono riuscita a calmarmi, provando bellissime sensazioni.
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: Sairo - Agosto 09, 2008, 10:03:51 pm
Salve, anche a me è successa una cosa strana durante una meditazione.....
stamvo meditando come al solito pota chiusa, tapparella abbassata x concentrarmi meglio e inizio dopo poco sento una voce roca che mi chiede" tu come ti immagini la Dea?" lì per lì ho avuto paura, quindi non ho risposto....
ma lindomani mattina a mente riposata ho risposto... una mia amica dice che sono entrato in contatto con il lato più profondo della mia anima voi che ne pensate?
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: alysea - Agosto 10, 2008, 05:58:45 pm
anche a me succede di provare strane sensazioni, all'inizio sento tutto il mio corpo diventare molto pesante sento proprio rilassarsi completamente ogni muscolo, e a volte lo sento molto leggero, poi alcuni punti tipo le ginocchia e il fianco li sento più caldi.
non sono molto esperta nella meditazione e quindi a volte mi sento a disagio perchè non so se sono sensazioni normali e mi sveglio.
 :biggrin2:io fifona :biggrin2:
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: Sairo - Agosto 10, 2008, 08:40:30 pm
per ogniuno le snzazioni provate in meditazione sono diverse, a capita con gl'incantesimi mi si alza la temperatura corporea e ci metto un bel pò a farla scendere........  ma stai tranquilla è noralissimo
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: Teaspoon - Agosto 11, 2008, 12:26:38 pm
Io invece all'inizio percepisco una pressione fra gli occhi, legata al fatto che,durante la meditazione, spesso cerco di non pensare a nulla, e proprio in quel momento mi scorre davanti proprio un di fiume di immagini accelerate, di volti, di luoghi, di azioni... Poi, con un pò di fatica cerco di contenere questo flusso che pian piano si riduce e infine scompare, lasciandomi sempre leggermente stordita. E' solo un fatto legato alla quantità di concentrazione?
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Teaspoon - Agosto 11, 2008, 12:30:56 pm
Trovo che la meditazione musicale mi aiuti in momenti particolari, quando sono più agitata mi fa calmare piano piano. Per quello che mi riguarda, anche io prediligo la musica celtica, non solo Enya ma anche qualche compilation di brani tradizionali (quelli allegri hanno un'energia impressionante!) sia celtici che relativi ai nativi americani. :walkman:
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Shlimazl - Agosto 11, 2008, 05:18:38 pm
Io penso che a livello di scelte musicali personali non si debba discutere, ognuno predilige un certo stile e un certo genere.
Si sa, la musica aiuta nella concentrazione, quindi penso sia ottimo utilizzarla per la meditazione se porta a un risultato migliore.
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: Shedir - Agosto 28, 2008, 12:17:30 pm
Ciao a tutti,
avrei bisogno di un consiglio.
Il mio cammino Wicca è ricominciato da poco e ho deciso di inziare con la meditazione.

L'asscolto del mio respiro profondo ad esempio e la visualizzazione dell'energia  che inspirando entra in me ed espirando se ne va da me come fasci di luce bianca e nera.

Mi chiedevo pertanto..
Secondo voi qual è il passo successivo che dovrei compiere?

Grazie mille!
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: Dhube - Settembre 02, 2008, 12:34:11 pm
anche io avrei una domanda da fare...
quando medito, ad un certo punto sento il formicolio alle mani..
so che per ogniuno è diverso ciò si prova nella meditazione, ma ho una domanda in particolare:
sento un caldo quasi insopportabile alla mano sinistra, che mi avvolge tutta la mano e il polso..
quello che mi domando è ma perchè proprio alla sinistra??? eppure non sono mancina... percaso qualcuno sa darmi spiegazioni? grazie..
Titolo: Re: Meditazione: sensazioni stranissime
Inserito da: Dhube - Settembre 02, 2008, 05:05:01 pm
distesa con le mani allungate verso i fianchi e con il palmo verso l'alto..
le braccia non toccano i fianchi, e mi sembra impossibile un blocco della circolazione...
la posizione è assolutamente comoda e non vedo come potrebbe danneggiare l'esercizio...
in più non porto nessun braccialetto che potrebbe in qualche modo fare danni magari stringendo i polsi...
Titolo: Problemi con la meditazione
Inserito da: Lady Nakei - Novembre 03, 2008, 10:45:33 am
Salve a tutti.. Ho qualche problema con la meditazione..  In casa ho 9 animali ..  già.. Due sono i miei genitori -.-"
Gli altri sono un cane e 7 gatti.
Ho un rapporto praticamente simbiotico  con il mio cane, il che non mi stupisce visto che il lupo è il mio animale totemico, ma amo molto anche i gatti(sebbene questi mi si avvicinino meno volte rispetto al cane)
Da quando ho cominciato a praticare la meditazione, ho notato un cambiamento nei gatti(ne ho due neri ^^ ma cmq..) e ogni volta che medito fanno a gara per acciambellarsi sulle mie gambe e fare le fusa ripetutamente.. E' un segno?.. So solo che la cosa mi procura sempre un calore immenso...

Ma il problema non è certo questo.. il problema è che a dispetto di quando compio un rituale, non posso tenere gli animali chiusi fuori dalla mia porta perchè il cane è enorme e tenta in continuazione di aprirla facendo un baccano madornale e i gatti non di meno grattano sul legno.. in poche parole, mi impediscono del tutto di concentrarmi.. Se li lascio nella mia stanza, i gatti si mettono sulle gambe e il cane(ripeto, un cavallo geneticamente modificato in cane) mi lecca sempre le mani.. insomma... Tutto questo non ostacola la meditazione?
E' giusto meditare con gli animali nella stanza e con loro sempre in contatto?..
Mi farebbe piacere una vostra opinione..

Abbiate tutti una buona giornata..




Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Nyssa - Novembre 03, 2008, 01:46:30 pm
Sposto in Gaia.
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Demonius - Novembre 03, 2008, 02:15:27 pm
Dipende dal tuo punto di vista. Se questo ti disturba allora è un male. Se per te invece non è un fastidio medita, anche se non credo :biggrin2:
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Bronwyn - Novembre 03, 2008, 02:24:17 pm
Secondo me meditare con gli animali è una bellissima cosa perchè gli animali,almeno questo succede a me con i miei mi rilassa ancora di più,sentire il loro calore,la loro presenza accanto a me...comunque questo è una cosa sogettiva in quanto se ti impediscono di concentrarti,non puoi tenerli con te .
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Tempesta - Novembre 03, 2008, 02:44:37 pm
Gli animali sono molto sensibili alle energie sprigionate durante la meditazione (ma anche durante i rituali se è per quello). Se non ti infastidisce la loro presenza possono anche essere usati come controllo della qualità e quantità delle energie da te usate
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: moon_light - Novembre 06, 2008, 07:40:09 pm
Secondo me, dovresti ascoltare le sensazioni che provi e ti regoli di conseguenza. A me capita di fare dei veri e propri "scambi" di energia con i miei cani. Quando sono triste, si fanno volentieri strapazzare e, in questo modo, mi permettono di assorbire energie positive quando tocca a loro essere tristi, me li prendo in braccio e visualizzo un fascio di luce gialla che esce dal mio corpo ed entra nel loro....Magari quella che faccio è semplicemente pet terapy, ma funziona!
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Lady Nakei - Novembre 06, 2008, 08:12:43 pm
Si  .. oggi ho provato una cosa simile con il mio cane ed è stato bellissimo =)

Grazie a tutti per le vostre risposte..

Possiate avere una buona serata

Lady Nakei
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: elfagiglio - Novembre 09, 2008, 03:10:45 am
il mio maestro dice che questa e una cosa normale ma che non devi permetteglielo, la meditazione efficace e solo in solitudine
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: violetsky - Novembre 09, 2008, 12:54:48 pm
per me sbagli a dire che la meditazione va praticata in solitudine, tutto sta nel rapporto che hai con chi fai la meditazione.
Ripeto è una mia idea, ma se c'è armonia,e da quanto dice lei non ne ha(dal momento che è infastidita!)non dovrebbero esserci problemi, anzi, in alcuni casi la presenza di animali è utile,sopratutto se si tratta di animali guida.
Comunque, ripeto sempre che le esperienze sono tutte soggettive, non esiste uno "standard".....
siate benedetti!
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Shaya - Novembre 20, 2008, 05:10:35 pm
Anzi, a volte è consigliata la meditazione di gruppo visto il grande fluire dell'energia.
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Nyssa - Novembre 20, 2008, 09:19:48 pm
Credo dipenda anche da persona a persona è comunque con chi ci si trovi.
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: elfagiglio - Novembre 21, 2008, 02:02:29 am
semplicemente è quello che mi han spiegato i miei maestri (sono delle persone illuminate che meditano vicino ad una montagna sacra in india) questa esperienza meditativa che ho fatto è stata molto forte e molto efficace, la mia esperienza e che tutto quello che mi han detto queste persone si è sempre rilevata come una fonte di immensa saggezza ed energia, una pace ed una beatitudine, loro mantengono vivo il mantra che mi han regalato, e solo loro posso piantarlo nellle persone qui in italia ne conosco solo uno che puo piantarlo, magari ce ene sono altri e sicuramente ci sono altre tradizioni meditative, posso semplicemente confermare l'efficacia di questa tradizione che permette di meditare in compagnia non sempre in quanto la solitudine è ritenuta a tratti elemento essenziale per raggiungere la propria personale strada per la profondita che poi invece è comune in tute le anime,
non penso che sia l'unica via, ma la mia esperienza personalissima mi convince di poter dare gli stessi suggerimenti che ho ricevuto io in quanto molto efficaci anche se mi rendo conto che detti da me senza la potente energia di questi illuminati non è la stessa cosa perchè un conto è pensare una cosa un altro conto è sentirla con il corpo ... comunque poi gli animali si puo coccolarli finto di meditare durante la giornata perchè l 'energia benefica della meditazione contiua e gli animali ne possono gioire comunque, in secondo luogo un altro consiglio banale di carattere pratico e stato quello di non fare il bagno o la doccia subito dopo aver meditato perche l'acqua ha una sua energia tutta particolare
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Takeda - Novembre 26, 2008, 02:13:58 am
Salve a tutti.. Ho qualche problema con la meditazione..  In casa ho 9 animali ..  già.. Due sono i miei genitori -.-"
Gli altri sono un cane e 7 gatti.
Ho un rapporto praticamente simbiotico  con il mio cane, il che non mi stupisce visto che il lupo è il mio animale totemico, ma amo molto anche i gatti(sebbene questi mi si avvicinino meno volte rispetto al cane)
Da quando ho cominciato a praticare la meditazione, ho notato un cambiamento nei gatti(ne ho due neri ^^ ma cmq..) e ogni volta che medito fanno a gara per acciambellarsi sulle mie gambe e fare le fusa ripetutamente.. E' un segno?.. So solo che la cosa mi procura sempre un calore immenso...

Ma il problema non è certo questo.. il problema è che a dispetto di quando compio un rituale, non posso tenere gli animali chiusi fuori dalla mia porta perchè il cane è enorme e tenta in continuazione di aprirla facendo un baccano madornale e i gatti non di meno grattano sul legno.. in poche parole, mi impediscono del tutto di concentrarmi.. Se li lascio nella mia stanza, i gatti si mettono sulle gambe e il cane(ripeto, un cavallo geneticamente modificato in cane) mi lecca sempre le mani.. insomma... Tutto questo non ostacola la meditazione?
E' giusto meditare con gli animali nella stanza e con loro sempre in contatto?..
Mi farebbe piacere una vostra opinione..

Abbiate tutti una buona giornata..






apertura dei chackra.
I gatti l'avvertono .. è un'energia positiva che a loro fa "star bene", quindi si.
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Shedir - Novembre 26, 2008, 10:47:46 am
in secondo luogo un altro consiglio banale di carattere pratico e stato quello di non fare il bagno o la doccia subito dopo aver meditato perche l'acqua ha una sua energia tutta particolare

E perchè mai Elfagiglio? :smile:
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: rick73 - Novembre 26, 2008, 04:31:08 pm
ho letto il post di Lady Nakei sui gatti...per quello che so io gatti si coccolano nei luoghi dove ci sono energie negative. Ho poca memoria ma sono sicura di aver letto così, sbaglio??
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: re di macchia - Novembre 27, 2008, 09:08:55 am
Da quando ho cominciato a praticare la meditazione, ho notato un cambiamento nei gatti(ne ho due neri ^^ ma cmq..) e ogni volta che medito fanno a gara per acciambellarsi sulle mie gambe e fare le fusa ripetutamente.. E' un segno?.. So solo che la cosa mi procura sempre un calore immenso...

....Potrebbe trattarsi di un campo morfico, cioè hai creato come  una sorta di connessione con i tuoi animali. Ti faccio un esempio. Il legame che tu hai con i gatti agisce come un elastico invisbile che comprende anche il senso dell'orientamento che permette ad animali e uomini di ritrovarsi. Sarebbe troppo lungo spiegare il concetto di  "campo morfico". Se vuoi approfondire ti consiglio di leggere "I Poteri straordinari degli animali" di Rupert Sheldrake. 

Saluti

Ho corretto il quote.. tieni presente che il colore rosso viene usato dalla moderazione.. Lucelibera
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: re di macchia - Novembre 27, 2008, 09:34:51 am
Grazie Luce, scusa la mia imbranataggine con le moderne tecnologie
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Lady Nakei - Novembre 27, 2008, 09:38:02 am


....Potrebbe trattarsi di un campo morfico, cioè hai creato come  una sorta di connessione con i tuoi animali. Ti faccio un esempio. Il legame che tu hai con i gatti agisce come un elastico invisbile che comprende anche il senso dell'orientamento che permette ad animali e uomini di ritrovarsi. Sarebbe troppo lungo spiegare il concetto di  "campo morfico". Se vuoi approfondire ti consiglio di leggere "I Poteri straordinari degli animali" di Rupert Sheldrake. 

Saluti

Ho corretto il quote.. tieni presente che il colore rosso viene usato dalla moderazione.. Lucelibera

Grazie per il consiglio sul libro, lo leggerò sicuramente; l'argomento mi interessa non poco..
Per quanto riguarda il colore rosso, lo so mi è stato già spiegato che viene utilizzato dai moderatori ma grazie comunque  :happy:

Continuo a ringraziare tutti per i vostri pareri
 
Possiate avere una buona giornata

Lady Nakei :clover:

Uhm.. ho sbagliato a citare!
Colpa mia, scusate  :sweatdrop1: :LolLolLolLol:

Edit: corretta la citazione e uniti i due post. Mara
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Lucelibera - Novembre 27, 2008, 09:46:07 am
C'è il magico tasto chiamato "modifica" per correggere i propri post!
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Lady Nakei - Novembre 27, 2008, 09:48:39 am
Okay, grazie  :happy:
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Tasso - Dicembre 14, 2008, 02:52:05 am
Volevo porre una domanda a Lady Nakei: come si è risolta? Sei riuscita a trovare qualche soluzione?
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Lady Nakei - Dicembre 14, 2008, 04:17:06 am
Ho provato a meditare senza gli animali e con loro, per poter valutare le due cose e fare la differenza. SOno arrivata alla conclusione che la loro presenza non mi dà fastidio, anzi mi procura molto piacere. C'è uno scambio di energie, e questo mi aiuta a concentrarmi meglio e a scoprire cose nuove.
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Tasso - Dicembre 14, 2008, 10:35:25 am
Ottimo.

Grazie mille :)
Titolo: Prima meditazione
Inserito da: leuthùrion - Gennaio 13, 2009, 08:15:20 pm
Posso farvi una domanda? Oggi ho fatto la mia prima meditazione: ho acceso 4 candele bianche mettendole in angoli diversi della camera, poi ho acceso del puro incenso tibetano e ho cominciato a meditare liberando la mente seguendo il corso del respiro(inspirazione, pausa,espirazione,pausa), a parte che rimuovere tutti i pensieri è alquanto difficile(perlomeno fino adesso) ho fatto 20 minuti e dopo mi sono sentito non proprio che calmo,piuttosto molto stanco, come se stessi per addormentarmi, mi si chiudevano gli occhi ed avevo perso la voglia di alzarmi; è normale?Anche voi alle vostre prime meditazioni avete avuto queste sensazioni?
Grazie a tutti (non mi pare che ci siano altri thread come questo) :60:
Leuthùrion
Titolo: Re: Prima meditazione
Inserito da: ryosho - Gennaio 13, 2009, 09:29:12 pm
La meditazione dovrebbe lasciarci in uno stato di relativo benessere.
Magari, prima di cimentarti nella meditazione incentrata sul respiro potresti fare degli esercizi di rilassamento. Utilizzando anche la visualizzazione potresti cercare di rilassare tutti i muscoli del tuo corpo. Parti dai piedi e su, fino ad arrivare alla testa.
Un ultima cosa. Il tempo che dedichi alla meditazione dovrebbe crescere in maniera graduale. Essendo proprio alle prime armi io, fossi in te, accorcerei un pò.
L'importante è non darsi troppa fretta ;)
Baci
Ryo
Titolo: Re: Prima meditazione
Inserito da: leuthùrion - Gennaio 13, 2009, 10:42:46 pm
Grazie dei consigli.
Titolo: Re: Prima meditazione
Inserito da: dana3 - Gennaio 13, 2009, 10:51:08 pm
Ciao, io ho da poco iniziato a praticare la meditazione e ho avuto i tuoi stessi problemi. Noto però che riesco a concentrarmi meglio se faccio questo esercizio (trovato in giro sulla rete): metti una sveglia a 15 minuti (se puoi cerca di non farla squillare troppo forte), chiudi gli occhi e inizia a contare i respiri. Conta fino a 4 e poi ricomincia da 1, se dei pensieri ti entrano in testa non preoccuparti, cerca di mandarli via con calma ( a me riesce meglio se mi concentro molto sul respiro). ogni respiro vale 1, se ti distrai ricomincia a contare, nella tua testa non deve passare altro pensiero che quello della conta. per le prime volte potresti non riuscire a reggere 15 minuti, non preoccuparti. io ho notato netti miglioramenti già dal girono dopo. Ah, ultima cosa...prova a meditare dopo colazione e con la luce del giorno che ti entra in camera (o nel luogo in cui mediti). Penso di aver detto tutto!

Spero di non aver fatto confusione e di essere stata di aiuto
Titolo: Re: Prima meditazione
Inserito da: Angelicus. - Gennaio 13, 2009, 11:00:03 pm

Concordo pienamente con quanto detto da ryosho ... coglio tuttavia porre una domanda che forse è stata traasciata...ma che reputo indispensabile per il futuro:

"perchè vuoi imparare a meditare?"

Rifletti bene sulla risposta..molte cose dipendonod a essa!

Angel...
Titolo: Re: Prima meditazione
Inserito da: leuthùrion - Gennaio 14, 2009, 02:03:15 pm
Beh io medito per allontanare lo stress di una vita frenetica, per accrescere la consapevolezza di me stesso e per prepararmi ad ogni sorta di rituale e/o incantesimo; le trovo motivazioni abbastanza valide :happy:
Il fatto è che sono proprio all'inizio di questo mio percorso: non ho mai fatto nessun genere di rituale, ho appena cominciato a meditare e a scrivere un libro specchio; quindi ho bisogno, tramite letture e tramite domande che pongo su questo forum, di avere la certezza che quello che sto per fare riuscirà, magari con tempo e esercizio, ma comunque funzionerà; è stato abbastanza traumatico per me lasciare il mio precedente credo per intraprendere la Wicca, ma sento ormai che non posso tornare indietro, perchè completamente affascinato e sapere che ci sono altre persone che compiono questo cammino come me mi rassicura e mi da più forza
Titolo: Re: Prima meditazione
Inserito da: Angelicus. - Gennaio 14, 2009, 02:29:05 pm


Anzitutto voglio puntualizzarti che la "meditazione" non ti aiuterà per nulla nella pratica!

Vedi credo che tu (come tanti) stia confondendo le tecnice di "concentrazione" e focalizzazione del pensiero...con quelle di "meditazione" e annullamento del pensieo...che sono due cose diametralmente opposte.

Nella pratica userai più la concentrazione, poichè meditare vuol dire eliminare ogni desiderio, volontà, emozione, pesiero ecc..diventando vuoto puro.

L'atto magico, al contrario, implica l'uso di emozioni come il desiderio...oltre che la volontà stessa.

La Meditazione è un mezzo per riuscire ad arrivare alla parte più profonda di noi e del nostro inconscio e questo è possibile proprio eliminando tutti quei "rumoridi sottofondo" che costituiscono le emozioni e i pensieri. E' uno stato che si raggiunge realmente dopo anni e anni di lavoro e impegno...e, se non ci sono valide motivazioni dietro, non si arriverà mai al successo poichè la strada è molto molto lunga.

Sinceramente nelle tue parole scorgo molta confusione e, se vuoi un consiglio, rifletterei prima su cosa ti spinge su questo sentiero...come mai hai abbandonato la tua vecchia strada, cosa ti prefiggi di ottenere ecc...

Solo allra potrai comprendere dove andare...solo dopo aver capito dove sei ora.

E' un'inutile perdita di tempo cercare conoscenze che, alla fine, neanche userai o che non sai se servano al tuo cammino. Questo, infatti, non fa altro che allontanarti dal tuo stesso sentiero.

Ma oggi giorno sembra prefeferirsi minestroni si mezze verità a pietanze di pochi frutti ma completi.

Parti con l'approfondire la concentrazione e, sull'argomento, esistono già diversi post...prova a cercarli e, tale ricerca, sarà proprio una prima dimostrazione di quanto alto è il tuo desiderio di seguire questa via che si fonda proprio sullo studio personale...e non sul ricevere risposte in modo rapido e semplice.

Vivila come una palestra...è un consiglio da amico. ;)

Angel...

Titolo: Re: Prima meditazione
Inserito da: leuthùrion - Gennaio 14, 2009, 03:14:02 pm
Mille grazie per i chiarimenti, ora so cosa fare, comunque credo che oltre alla concentrazione continuèro anche la meditazione, mi vorrei soffermare sul punto in cui dici che la Wicca è un percorso basato sullo studio, beh sicuramente questo è uno dei motivi per cui mi sono interessato a questo culto ed approvo completamente il tuo punto di vista. :smile:
Grazie ancora :60:
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: Demonius - Gennaio 20, 2009, 05:53:32 pm
Ragazzi ho provto a meditare in spazi aperti ma spesso vengo intarotto da animali selvatici che si avvicinano come uccelli o cani. Voi quando questo succede come vi comportate???
Titolo: Re: Problemi con la meditazione
Inserito da: ryosho - Gennaio 20, 2009, 06:14:09 pm
Beh, se i cani non vengono ad azzannarmi le cosce o gli uccellini non vogliono farsi il nido sulla mia testa e se la mia meditazione è abbastanza profonda, cerco di non badarci.
 :60:
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Virgy - Agosto 28, 2009, 03:53:40 pm
mai sentito parlare dei Sacred Spirit?....io li adoro. :smile:
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Lucelibera - Agosto 28, 2009, 03:56:22 pm
Virgy stiamo parlando di meditazione, non di musica!  ;)
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Virgy - Agosto 28, 2009, 04:00:18 pm
lo so...anch'io!sennò l'elenco sarebbe stato mooooOoooolto più lungo!! ;)
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Lucelibera - Agosto 28, 2009, 04:08:03 pm
Appunto, allora parla delle tue esperienze meditative con la musica.. il confronto nasce da quello.. a me sapere che adori i Sacred Spirit non serve a molto  ;)
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Virgy - Agosto 28, 2009, 05:06:04 pm
lo so, mi sono espressa male. :smile:
Intendevo a livello meditativo infatti, sono uno dei pochi gruppi che ha ripreso la tradizione dei Nativi Americani...anzi se qualcuno ne conosce altri.^^
Sono sempre stata attirata dalla cultura indiana e sciamanica, è una delle importanti tradizioni che abbiamo perso. :crying:
E loro vivevano a stretto contatto con la Natura e con gli Spiriti...per questo è possibile sentirne ancora gli eco nelle loro danze. :rolleyes:
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Sylern - Agosto 29, 2009, 09:37:57 am
da quando uso la musica per meditare devo ammettere di aver avuto risultati molto migliori
abitando in un condominio con pareti di cartavelina su una strada trafficata non riuscivo mai a concentrarmi abbastanza per cominciare una meditazione lunga e decente, e se mettevo musica che conoscevo finiva che mi distraevo troppo sul testo o sul ritmo conosciuto, ma da quando mi hanno regalato mesi fa un cd di musica apposta per meditazione, calma e rilassante con suoni della natura misti a strumenti musicali, mi trovo benissimo e ho notato miglioramenti negli esercizi che faccio
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: Cordelo di Quart - Agosto 29, 2009, 11:25:02 am

Avevo intenzione di parlare delle brainwaves, ma ricordavo di averlo già fatto in un altro topic in cui si parla di questo argomento..
Vi rimando quindi, se vi interessa, al topo in questione (http://portale.wicca.it/forum/index.php?topic=8439.0) in cui avevo scritto col vecchio nick Koi.
Titolo: Re: Meditazione musicale
Inserito da: neti.neti - Ottobre 15, 2009, 11:46:21 pm
Dipende che musica ascolti... nello stadio di meditazione il cervello emette delle onde particolari, alfa se non erro, alcune musiche aiutano a sintonizzare il cervello su determinate frequenze, ora se il tuo è il caso giusto non lo so.
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Athar - Dicembre 04, 2009, 12:39:33 am
Per esperienza personale parlerei più di ritmo che di musica: un ritmo preciso mi aiuta ad estraniarmi dalla realtà e a concentrarmi meglio.
La pratica buddhista [cosa non ho tentato pur di trovare risposte :60:] in questo ha fatto per me la sua parte. Limitandomi a parlare di ritmica direi che basta pensare alla sequenza di Nam myoho renghe kyo, recitare assieme ad altre persone e concentrarsi sul ritmo ha fatto sì che tre ore trascorressero senza che ne avessi il minimo sentore. Non sto a dilungarmi sul significato della frase, di per sé credo altre parole dalla similare musicalità avrebbero similare effetto. Ho scoperto però che il suono di uno strumento a percussione che venga colpito ritmicamente ha effetti anche migliori.

Di fatto poi è ciò che si fa no? Cercare un ritmo preciso passando dall'ascolto di ciò che ci è attorno al ritmo del nostro cuore...

Spero si capisca, l'ora è tarda e il sonno la vince. Un bacio a tutti
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Daisy84 - Gennaio 16, 2010, 01:22:23 pm
"Arriva la mia ragazza, in macchina con la sua migliore amica, cristianaccia..."
Aver detto "cristianaccia" per me è già un insulto...un'antipatia...non mi sembra proprio "rispetto". Ti pare rispettoso se uno a te direbbe: "è una wiccaccia" o che sei un "wiccanaccio"?
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Aoife - Gennaio 31, 2010, 09:08:11 am
...ho un dubbio (o per lo meno un dubbio sulla meditazione)...

ieri sera, luna piena, ho approfittato del tempo libero per prendermi un'oretta per me e meditare un po', siamo in inverno, tempo di riflessione, bilanciamento del cammino...

più o meno ho usato la tecnica di sempre, a parte che non ero nella casa in cui pratico di solito, ma in un'altra. Accendo la candela, l'incenso alla rosa, mi siedo a gambe incrociate, i palmi delle mani sulle ginocchia rivolti verso l'alto. Chiudo gli occhi e comincio a regolarizzare il respiro, rilasso i muscoli, e come sempre sento come un flusso di liquido interno che sale verso la testa (in genere quando sento che "esce" dalla fontanella del cranio" sono in completa meditazione e perdo la consapevolezza di tempi e spazi). Tutto questo lo ottengo ripetendo dei mantra, o più spesso delle semplici frasi che mi aiutino a mantenere concentrazione (ieri sera la frase/poesia era: M'illumino d'immenso).

Il mio problema (o dubbio), è che ieri sera ho fatto molta fatica ad arrivare a questo stato perchè quando sentivo il fluido arrivare più o meno all'altezza della bocca e del naso (quando c'ero quasi qiundi), percepivo una forte pressione sul diaframma, sui polmoni e faticavo a respirare. Dovevo aumentare il ritmo del respiro e automaticamente perdevo la concentrazione. Dovevo sforzarmi e immaginare una voce più alta che ripetesse nella mia mente la frase, dovevo "rimettermi in carreggiata". Era come regredire di stato ogni volta perchè mi sentivo soffocare.
Siccome non mi è mai successo (nemmeno quando avevo un raffreddore da paura! XD), vorrei chiedere a ciascuno di voi se ha un'interpretazione, o un consiglio per quanto mi è successo.

Intanto vi ringrazio, un abbraccio e buona giornata,
aoife
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Shaya - Febbraio 01, 2010, 01:07:14 am
Dalla descrizione sembrerebbe un chakra bloccato.
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: magus - Febbraio 01, 2010, 07:00:50 am
Per mia esperienza posso dire che a volte la meditazione profonda causa a lungo andare la risposta dell'energia propria dello Spirito. La si avverte proprio come una forte pressione sul plesso solare, un senso di mancamento al quale si tende a reagire perché é simile ad uno svenimento, e spesso un senso di ansia. Io farei attenzione ai prossimi sogni...
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: magus - Febbraio 01, 2010, 08:12:26 am
Scusate, mi rendo conto di essere stato troppo sommario e vago. Il tipo di meditazione descritto sembra trarre energia dal secondo CHAKRA, SVADHISTHANA, il cui elemento è l’acqua ed il suo simbolo è la LUNA, l’aspetto femminile della forza creatrice. Credo che visualizzando un liquido che sale lungo il corpo fino alla testa, questo debba necessariamente passare per il terzo CHAKRA, MANIPURA, al quale è associato il fuoco, ed il cui simbolo è il SOLE, la forza creatrice maschile. MANIPURA è situato nella regione tra lo stomaco ed il plesso solare. Credo che l’averlo inondato di elemento acqua abbia provocato la Sua reazione, obbligando la sua forza a controbilanciare, di conseguenza poiché si tratta di una delle sue peculiarità, Esso ha manifestato con una tempesta questo squilibrio.
Lo Spirito creatore pretende molto in questi casi…

Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Aoife - Febbraio 01, 2010, 08:37:34 am
...ieri ho provato di nuovo, con lo stesso risultato...
magus, quindi dici che dovrei, per tornare in "equilibrio", fare qualche esercizio di bilanciamento tra i chakra che ho fatto "arrabbiare"? Rilassamento semplice, utilizzo dei cristalli...

Per quanto riguarda i sogni, dato che mi hai detto di fare attenzione, sono due notti (da quando si è palesato il "problema" quindi) che faccio pressochè lo stesso sogno... O meglio, coinvolgo nel sogno la stessa persona, anche se in realtà quelllo di stanotte rappresenta una situazione molto reale, in cui mi verrò a trovare tra qualche giorno... I sogni sono estremamente chiari, li ricordo alla perfezione, e non vi è la minima confusione...
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: magus - Febbraio 01, 2010, 04:00:20 pm
I cristalli sono un ottima risorsa... ricorda di purificarli in terra ed acqua dopo averli usati. Utilizzerei anche una tecnica di snodo del corpo, vale a dire una serie di movimenti che ti facciano utilizzare tutte le giunture a cominciare dal collo, ed un rito di purificazione con l'acqua che deve cadere dall'alto (in questo periodo meglio la doccia). Per quanto riguarda il sogno... occhio a gestire la rabbia!
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Aoife - Febbraio 01, 2010, 04:59:29 pm
...già, credo che opterò per cristalli e purificazione con l'acqua (lo snodo del corpo l'ho provato ma non ho avuto grandi risultati)...
rabbia?! no, i miei sogni non mi creano rabbia, per quanto siano vividi e, da quando succede questa cosa, molto vicini ai miei desideri... però in effetti, mi svaglio stanca morta...
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: dionisio - Marzo 08, 2010, 03:24:04 pm
scusate, lo sò che la domanda può sembrare banale nonchè trita e ritrita, ma secondo voi attraverso la meditazione si può tentare di smettere di fumare?
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Cordelo di Quart - Marzo 08, 2010, 05:51:47 pm
scusate, lo sò che la domanda può sembrare banale nonchè trita e ritrita, ma secondo voi attraverso la meditazione si può tentare di smettere di fumare?
Si può con la visualizzazione se si riesce a stabilire un condizionamento sufficientemente potente.
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Di Avalon - Marzo 12, 2010, 12:13:21 am
io per esempio non ho nemmeno meditato per smettere  :look:
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Lucelibera - Marzo 12, 2010, 09:46:19 am
scusate, lo sò che la domanda può sembrare banale nonchè trita e ritrita, ma secondo voi attraverso la meditazione si può tentare di smettere di fumare?
Si può con la visualizzazione se si riesce a stabilire un condizionamento sufficientemente potente.


C'è una tecnica chiamata PNL che si basa su questo...
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Isis18 - Maggio 01, 2010, 04:30:32 pm
Ecco uno dei tanti metodi di meditazione che porta ad ottimi risultati:

RILASSAMENTO
Scegliete una musica dolce e tranquilla (ad esempio i rumori della foresta, le onde del mare, musiche eseguite con il flauto di pan, ecc…) accendete una candela bianca di fronte a voi o sul comodino, spegnete la luce, assicuratevi di avere almeno un’oretta a disposizione, di aver spento il cellulare, di non avere impegni che vi distraggano e di non aspettare nessuno.
Potete mettervi seduti su una sedia, sul pavimento nella posizione del loto o sdraiati sul letto con le braccia lungo i fianchi e le gambe leggermente allargate (valutate il vostro livello di stanchezza, perché in quest’ultima posizione si rischia di addormentarsi).
Ora concentratevi sul vostro respiro, dovete imparare a controllarlo e a respirare con il diaframma (cioè con la pancia, che si gonfia e si sgonfia) perché apporta maggiore ossigenazione e quindi maggiore energia…l’aria entra, esce, l’aria entra, esce; continuate finché non sentirete che la vostra respirazione non è fluida e armoniosa.
Poi passate al corpo (sempre mantenendo il livello respiratorio raggiunto), immaginate i vostri piedi, sentite dove sono poggiati, le sensazioni che vi arrivano da quella parte del vostro organismo: pesantezza, gonfiore, rigidità, stanchezza o anche sollievo, piacere, ora ordinate loro di rilassarsi e immaginatevi che lo facciano; fate ciò per ogni parte del corpo fino alla testa, siete quasi giunti al rilassamento totale.
Immaginate un’energia bianca e luminosa che percorre tutto il sistema circolatorio donando ai vostri organi nuova vitalità e calma…adesso ritornate al respiro, l’aria entra, esce, l’aria entra, esce…procedete con il prossimo esercizio!

INTRODUZIONE ALLA TRANCE
Respirate profondamente, immaginate di volteggiare verso il basso su una bellissima nuvola rossa, tutto il vostro corpo è rosso, vagate e volteggiate…la nuvola vi culla, mentre andate giù, sempre più in profondità. Ripetete la stessa visualizzazione con una nuvola arancione, gialla, verde, blu, viola).
Atterrerete molto dolcemente davanti a una scala che scende in profondità…procedete con il prossimo esercizio!

IL LUOGO DI POTERE
Ora scendete la scala contando i gradini fino a dieci, la scala è buia e non vedete molto la fine ma arrivati al decimo gradino trovate di fronte a voi una porta…al di là di essa si trova il vostro luogo di potere, un posto in cui siete sicuri, in cui solo voi potete andare; immaginatelo come più vi aggrada: un parco verde pieno di fiori con al centro un bell’albero sotto il quale sedersi; una radura con un ruscello; una spiaggia tropicale con il mare di smeraldo, un bosco innevato…insomma un luogo che vi piaccia e vi faccia sentire bene, visualizzatelo ricco di ogni dettaglio, insetti, fiori, animali, nuvole e sentite tutte le sensazioni che esso vi da: profumi, suoni, gusti e sensazioni tattili!
Allora che aspettate…aprite la porta ed entrate nel vostro paradiso, esploratelo e visitatelo ma non dimenticatevi di fare meditazione!

MEDITAZIONE
Mentre vi trovate nel vostro luogo magico sedetevi sotto un albero o sulla spiaggia e meditate…penserete:ma come, non lo sto già facendo!? Sbagliato, ora siete in trance ma non in meditazione!
Immaginate che da voi esca una nube o una scia nera e con essa fate uscire la rabbia, lo stress, il dolore e tutto ciò che è negativo, poi…liberate la mente da ogni pensiero e diventate testimoni di voi stessi, semplici osservatori dei pensieri che nascono, crescono e muoiono, non pensateli perché facendolo siete già caduti nella trappola che vi tende la mente…siate solo testimoni, come quando si guarda un tramonto ma ora di più, siete parte di quel tramonto!
Vedendo ciò che c’è dentro di voi vi conoscerete a pieno e supererete tutti gli ostacoli!

Per uscire dalla trance è semplice: aprite la porta, ripercorrete la scala a ritroso contando i gradini da 10 a 1, risalite le nuvole, prima la viola e poi di seguito la blu, la verde, la gialla, l’arancione e la rossa, arrivati sul piano corporeo riattivate tutto il corpo partendo dalla testa ai piedi orinandogli di svegliarsi.
State attenti quando aprite gli occhi potreste avere una sensazione di capogiro…ma vi assicuro starete benissimo!

FONTE: La Collina delle Streghe
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Madreterra - Maggio 01, 2010, 06:51:12 pm


Ragazzi mi sono appena registrata è nono appassionata e studio la wicca.
Sapete se c'è una tecnica di meditazione per aiutare la visualizzazione?
Questo sito è splendido
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Isis18 - Maggio 01, 2010, 08:35:28 pm
Prova a leggere il topic VISUALIZZAZIONE!  :60:
Ho postato questo pomeriggio con un esercizio facilissimo! Comunque...ti consiglio prima di iniziare con la visualizzazione, ovvero il guardare con gli occhi della mente, creare oggetti sul piano astrale! Inizia con la visualizzazione della mela e poi potrai passare a paesaggi...soggetti tipici della meditazione!!!  :happy:
Per il resto buona fortuna!!!  :cool:
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: compton - Settembre 04, 2010, 08:08:08 pm
a cosa serve la meditazione?
ma soprattutto una volta trovata la concentrazione, a cosa devo pensare?
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Amaranth* - Settembre 07, 2010, 01:03:47 pm
guarda, compton, con un pò di pazienza, se sfogli un pò il topic troverai le risposte a ciò che hai chiesto  :smile:

Comunque sono allibita...sono iscritta da stamattina e ho imparato tantissime cose solo leggendo qualche topic! sono alle prima armi, e mi avete aiutato tantissimo, senza saperlo!
 :XD: grazie *-*
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Martina28590 - Ottobre 11, 2010, 06:52:23 pm
oggi ho provato a meditare, con l'intenzione di farlo con costanza. Allora vi dico, ho seguito i consigli di rilassamento di Buckland e poi la concentrazione sul Terzo Occhio. Per rilassarmi ci ho messo poco, il problema è stato concentrarmi... Mentre stavo con gli occhi chiusi, le palpebre non facevano altro che "tremare" come se dovessi aprire gli occhi. Alla fine, a fatica, mi sono passate davanti delle immagini:
prima i volti di due persone che conosco ma con le quali non ho mai avuto un rapporto, ma che saluto soltanto (l'ex di una ragazza che conosco, e la mamma di una che era mia amica).
Dopo queste due immagini, ho cominciato a vedere in lontananza tipo delle porte grigie, aperte e in pietra. dalle basi partivano da terra, i bordi arcuati e andavano ad incontrarsi in alto a punta. Oltre queste porte, che si susseguivano ogni qual volta tentassi di avvicinarmi, vedevo paesaggi collinari dai prati verdi e rigogliosi. Non riuscivo comunque mai ad avvicinarmi, perchè ogni volta quella porta si dissolveva e ne appariva un'altra.

E' principio di meditazione questa? >_>
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: chalan - Novembre 15, 2010, 06:14:50 pm
ciao a tutti sono chalan e capisco ferad io ho a che fare ogni giorno con le inguistizie di una persona che da 2 anni mi rende la vita un inferno ho provato di tutto per evitarlo ma ho fallito questo mi impedisce di concentrarmi e quindi non riesco ad avere una buona meditazione vorrei un consiglio come posso fare per liberare la mente per avere una buona meditazione ?   :60: 
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: shinigami86 - Gennaio 17, 2011, 04:43:14 pm
x far meditazione mi è stao detto ke devo star seduta xke è la posizione in cui uno si rilassa meglio ma poi§(anke se nn lo trovo comodissimo ma molto condizionata come posizione)...come si fa a meditare come faccio a liberar la mente x +di 2 secondi nn riesco e il mio respiro mi pare diventar pesante e faticoso desidero tanto riuscire in questo..ma come si fa i libri spiegano e nn spiegano la fan facile..forse ci va un maestro???se ne sapete aiutatemi                    
tanto per  dire la mia, la meditazione è un esercizio molto sogettivo i libri danno delle linee guida ma io e te meditiamo in modo diverso quindi il mio consiglio è cerca, per tentativi la posizione che ritieni piu consona a te stesso e libera la mente, mentre se il tuo respiro t disturba usalo a tuo favore concentrati su d esso, e immagina fortemente ke ispirando fai affluire energia positiva dentro di te mentre espirando ti liberi d quella negativa, io con qst tecnica abinando la meditazione cromatica son riuscito a proiettarmi in astrale  :XD: spero qst consiglio t sia utile :biggrin2:
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: helldoll - Febbraio 16, 2011, 04:46:34 pm
ragazzi buonasera a tutti  :60:
avevo visto parlare di meditazione in movimento da qualche parte, ma col 'cerca' non trovo granchè.
Mi capita di avere sonno e freddo a meditare semplicemente coi mantra...
grazie a tutti quelli che vorranno condividere la loro conoscenza!
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: plenilunia - Febbraio 16, 2011, 04:53:01 pm
io avevo parlato che meditavo in movimento usando i pois o kiwido, ma ci sono mille forme e per chi è agli inizi lo trovo più facile. Ce ne sono mille forme...
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: helldoll - Febbraio 16, 2011, 04:58:12 pm
hai dei libri o altre meditazioni da consigliare a tal proposito?? forse si potrebbe cercare in qualche libro orientale sulle arti marziali..  sicuramente mi verrà in mente qualcosa per personalizzare una meditazione che non sia statica... ci penserò!
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Azrael - Febbraio 16, 2011, 05:35:05 pm
hai dei libri o altre meditazioni da consigliare a tal proposito?? forse si potrebbe cercare in qualche libro orientale sulle arti marziali..  sicuramente mi verrà in mente qualcosa per personalizzare una meditazione che non sia statica... ci penserò!


John Mumford - "Manuale dei Chakra e della Kundalini"

(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788879382250)

Una guida alla pratica delle tecniche psico-fisiologiche dello yoga per raggiungere la calma interiore e un maggiore controllo sul destino personale. L'opera è arricchita da tavole e illustrazioni che accorciano la distanza che separa il testo informativo dalla comprensione individuale. L'autore ha anche aggiunto un semplice schema per un programma di esercizi pratici in dodici settimane, basato direttamente sulle procedure spiegate nei primi nove capitoli. Un manuale adattato alla mentalità occidentale che costituisce un sistema pratico d'addestramento individuale, idoneo a chiunque viva nel mondo attivo e complesso di oggi.

http://www.ibs.it/code/9788879382250/mumford-john/manuale-dei-chakra.html
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: helldoll - Febbraio 18, 2011, 11:12:20 am
hai dei libri o altre meditazioni da consigliare a tal proposito?? forse si potrebbe cercare in qualche libro orientale sulle arti marziali..  sicuramente mi verrà in mente qualcosa per personalizzare una meditazione che non sia statica... ci penserò!


John Mumford - "Manuale dei Chakra e della Kundalini"

([url]http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788879382250[/url])

Una guida alla pratica delle tecniche psico-fisiologiche dello yoga per raggiungere la calma interiore e un maggiore controllo sul destino personale. L'opera è arricchita da tavole e illustrazioni che accorciano la distanza che separa il testo informativo dalla comprensione individuale. L'autore ha anche aggiunto un semplice schema per un programma di esercizi pratici in dodici settimane, basato direttamente sulle procedure spiegate nei primi nove capitoli. Un manuale adattato alla mentalità occidentale che costituisce un sistema pratico d'addestramento individuale, idoneo a chiunque viva nel mondo attivo e complesso di oggi.

[url]http://www.ibs.it/code/9788879382250/mumford-john/manuale-dei-chakra.html[/url]


 grazie! oggi se riesco mi faccio un giro (è più forte di me i libri devo toccarli con mano :p )
Titolo: Re: MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Giulyme - Marzo 17, 2011, 11:05:09 am
Credo che la posizione, sia le tecniche impiegate per arrivare ad uno status di realx e concentrazione debbano essere solo tue, puoi prendere spunto ma poi spetta a te constatare "come stai più comoda"  :biggrin2:
Titolo: Un consiglio per favore...
Inserito da: Asher - Aprile 13, 2012, 02:06:01 am
premesso che ho letto i vari post sull'argomento e premetto anche che non è da tanto che medito (o meglio, che ho ripreso a meditare) però mi trovo davanti a due ostacoli che non so come aggirare e ve li propongo affinchè qualcuno possa aiutarmi ad aggirarli e superarli.

Generalmente nella mezz'ora in cui medito mi siedo in una stanza dove so di per certo che nessuno entrerà a disturbare, mi siedo a gambe incrociate con i palmi rivolti all'insù appoggiati sulle ginocchia ( non la posizione del loto perchè ho difficoltà a farla) accendo un incenso e respiro ( non in maniera particolare semplicemente respiro dal naso inspirazione ed espirazione)
il mio problema principale è che davanti agli occhi chiusi io vedo solo tanto spazio nero, non vedo confusioni di immagini o altro solo nero, e questo problema crea direttamente il secondo non riesco a visualizzare nulla..

Dove sbaglio?

Topic uniti, accodare ai topic di rilievo, creandone di nuovi solo se quelli non esistano, dando al nuovo topic un titolo esplicativo.

Titolo: Re:Un consiglio per favore...
Inserito da: maghella999 - Aprile 13, 2012, 02:42:33 pm
Meditazione e visualizzazione sono due cose diverse: per la meditazione fine a sè stessa il visualizzare non è necessario.

Per quanto riguarda la visualizzazione ci sono millemila esercizi e suggerimenti sia sui libri che sul web (anche largamente superflue dal momento che si tratta semplicemente di affinare una capacità che ogni bambino o sognatore ad occhi aperti utilizza in continuazione), bisogna solo fare tanto esercizio e poche chiacchiere e il resto vien da sè: non sono tecniche che si padroneggiano in un giorno e nemmeno in un anno e a chi non è naturalmente portato certi livelli potrebbero, nonostante la pratica e l'impegno, rimanere comunque preclusi.
Titolo: Re:Un consiglio per favore...
Inserito da: Cordelo di Quart - Aprile 14, 2012, 02:54:09 am
Aggiungerei che, almeno secondo la mia esperienza, mentre la posizione del loto non è affatto necessaria, una respirazione corretta (diaframmatica) è basilare.
Titolo: Re:MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Asher - Aprile 14, 2012, 03:11:56 am
quart puoi spiegarmi meglio la respirazione??
Titolo: Re:MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Cordelo di Quart - Aprile 15, 2012, 04:06:11 am
quart puoi spiegarmi meglio la respirazione??
Ci sono due tecniche di respirazione, toracica ed addominale.
Quella toracica è la normale respirazione che abbiamo istintivamente appreso col tempo ma...
Se guardi i neonati quando dormono vedi che non è la cassa toracica che si espande ma la zona addominale.
Quella è la respirazione diaframmatica (da non confondere col controllo del diaframma praticato nel canto).

In pratica:
Inspirazione profonda col naso permettendo ai polmoni di dilatarsi verso il basso (gonfiando leggermente la pancia).
Pausa di qualche secondo trattenendo il fiato.
Lenta espirazione totale attraverso la bocca.
Pausa di qualche secondo prima di riprendere il ciclo.

Il tutto deve avvenire senza sforzo, senza cioè forzarsi a spingersi (nella durata e nella profondità) oltre quanto si riesce a fare in modo abbastanza naturale.
La cassa toracica non si dovrebbe espandere se non minimamente.

La poca concentrazione necessaria a mantenere la corretta respirazione, aiuta a contenere il discorso interiore, la pessima abitudine della mente di vagare per conto suo in pensieri inutili tanto più insistenti quanto più si tenta consapevolemente di cacciarli.
Titolo: Re: Meditazione
Inserito da: Roxywow - Marzo 13, 2013, 07:06:36 pm
1) dimenticanza: cercate di meditare prima o lontano dai pasti, perchè il vostro corpo, al lavoro per la digestione, vi potrebbe causare grossi problemi di concentrazione. Non so se la cosa sia applicabile per quei 5 giorni al mese che le femminucce conoscono tanto bene... Non mi pronuncio, d\'altronde sono un maschietto!
Io pratico la meditazione cinese (pratico kung fu e tai ch'i) e posso dire che è vero di meditare lontano dai pasti per i motivi spracitati.
Inoltre (sono una donna, io lo posso dire) meditare durante il ciclo non può fare altro che bene, allenta la tensione psicologica e ritempra le energie, il ciclo non è una malattia, fa parte della vita.

Un abbraccio, Roxy
Titolo: Re:MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Metallaro1991 - Marzo 13, 2013, 07:28:34 pm
Meditazione cinese? Che differenza c'è tra la classica meditazione e quella cinese?
Titolo: Re:MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Roxywow - Marzo 17, 2013, 02:55:06 pm
Gli esercizi sono fatti in piedi e si chiamano esercizi di ch'i gong, ci si concentra sempre sul respiro ma si abbinano movimenti delle braccia e delle mani in cerchio, ma l'intento è più o meno lo stesso, ovverosia riuscire a sviluppare e controllare il ch'i, l'energia interiore.
Titolo: Re:MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Metallaro1991 - Marzo 17, 2013, 10:04:40 pm
ah ho capito...grazie :)
Titolo: Re:MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: Roxywow - Marzo 23, 2013, 06:51:34 pm
Figurati!  ;D
Titolo: Re:MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: GreyWolf - Gennaio 11, 2015, 07:30:52 pm
Io avrei dei dubbi;da quando ho ripreso a praticare respirazione e meditazione sto sviluppando entrambe nello stesso momento utilizzando dei lumini al posto delle candele(sono al momento sprovvisto).E' corretto o è preferibile svilupparle separatamente?
Grazie in anticipo per i consigli

GreyWolf
Titolo: Re:MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: GreyWolf - Gennaio 19, 2015, 02:15:10 pm
Mentre meditavo ho invocato la Dea e il Dio per richiedere il loro supporto nella ricerca di alcuni strumenti e come risposta ho visto entrambi con una runa di protezione incisa sopra;è possibile?

GreyWolf
Titolo: Re:MEDITAZIONE; DUBBI E CONSIGLI
Inserito da: luceblu - Dicembre 09, 2016, 10:05:59 pm
Mentre meditavo ho invocato la Dea e il Dio per richiedere il loro supporto nella ricerca di alcuni strumenti e come risposta ho visto entrambi con una runa di protezione incisa sopra;è possibile?

GreyWolf
Entro in questo argomento della meditazione perché ho qualche esperienza e scambiare informazioni è utile a tutti.
Giustamente qualcuno parla di riflessioni e meditazioni di tipo cinese o giapponese o indiano, ma ci sono anche meditazione di tipo americano (https://www.google.it/search?hl=it&q=darwin+gross&meta=&gws_rd=ss (https://www.google.it/search?hl=it&q=darwin+gross&meta=&gws_rd=ss) da cui ho avuto dispense e istruzioni personali).
Le differenze sono sostanziali perche denotano tecniche diverse, personalità tradizionaliste diverse e di fatto livelli di onde cerebrali diverse in frequenze e livelli in microvolt ben diversi. Parlo di onde https://it.wikipedia.org/wiki/Onde_cerebrali (https://it.wikipedia.org/wiki/Onde_cerebrali)  alfa (rilassamento), beta (attività razionale), delta (sonno profondo), theta(sonno rem), gamma (schizofrenia o genialità differenziate  dall’autocontrollo) ora ben conosciute e ritenute esclusive del sonno, ma le tecniche consistono infatti nel trasformarle in sonno lucido. Molto discusso, ma da sperimentare con la respirazione Ujjayi
 Bhastrika o con la concentrazione su mandala o bindu