Wicca.it - Portale degli Wiccan italiani

Primo Cerchio => Meditazione e tecniche similari => Topic aperto da: Windwolf - Giugno 06, 2003, 07:26:43 pm

Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Windwolf - Giugno 06, 2003, 07:26:43 pm
Chi di voi ha provato il radicamento e cosa ha provato?                    
Titolo: Radicamento!
Inserito da: Windwolf - Giugno 06, 2003, 10:19:54 pm
La tecnica del Radicamento è una tecnica con la quale entri in comunicazione con la madre terra, viene spesso praticata a piedi nudi su del terreno (perfetto il prato) e poi immagini di essereun albero e sentire l'energia che ti sale dai piedi e su per le gambe...grosso modo è questo! Si prova una sensazione grandiosa! Troverai maggiori informazioni su il sito di Pagan Pride, nella sezione pratica ; )!                    
Titolo: Radicamento!
Inserito da: Idhunn - Giugno 07, 2003, 11:14:43 am
Ti senti imponente come una Quercia secolare,
impalpabile come il Vento,
infinita come la Terra...

Idhunn                    
Titolo: Radicamento!
Inserito da: ginevra - Giugno 09, 2003, 04:55:17 pm
RADICAMENTO: sedetevi e date un ritmo preciso al vostro respiro. Raddrizzate lentamente la spina dorsale. Ora attraverso la visualizzazione immaginate che la vostra schiena diventi albero e che la spina dorsale sia la "colonna portante" di questo albero. Dall'estremità inferiore della vostra schiena-albero visualizzate lunghe radici che solcano il terreno e lo rompono sino ad arrivare nel centro della terra.Ad ogni respiro visualizzate il potere della terra che attraverso le radici raggiunge il vostro corpo e lo pervade completamente. Ora visualizzate lunghi rami che dalla vostra testa arrivano sino al centro della terra e sempre scandito dal respiro attraverso questi rami il potere ritorna alla Terra.

Con il radicamento quasi sempre viene eseguito il centramento che consiste nel visualizzare, dopo essersi radicati, una corda davanti alla vostra schiena. Dovete allineare il corpo con la corda...ed avete già finito! :D

Questi esercizi sono utilissimi per apportare maggiori energie durante la meditazione o la trance e servono per esercizi di più alto livello! :wink:                    
Titolo: Radicamento!
Inserito da: Filo Extremo - Agosto 09, 2003, 01:33:14 pm
io faccio una pratica simile, in miniatura, ogni mattina all'alba. Riesce meglio se il terreno è umido ma ultimamente è un utopia e dunque lo bagno preventivamente: faccio penetrare le mani leggermente sotto terra e attendo di sentire il frizzantino scorrere dell'energia.. poi visualizzo la stessa fluire e defluire al ritmo del mio respiro, dalla terra all'aria e da me alle piante e viceversa.. duplice scopo di equilibrarmi dopo gli scompensi del giorno e dare il buongiorno a mia madre. Tutti i giorni tranne la domenica, quando lo faccio la sera.

cosa provo? ..  serenità                    
Titolo: Radicamento!
Inserito da: celesteblu - Agosto 11, 2003, 07:19:30 pm
Ciao a tutti! Volevo dirvi che io oltre a fare il radicamento all'aperto sotto un albero, lo faccio anche in casa, basta riuscire a visualizzare il prato e l'albero, la terra.. insomma basta visualizzarsi nella natura e riesce benissimo! Provate! Certo all'aperto è più "forte" perchè il contatto è diretto, ma nulla vieta di fare radicamento e centramento anche al chiuso!                    
Titolo: Radicamento!
Inserito da: Filo Extremo - Agosto 17, 2003, 06:09:07 pm
devi sentire la somiglianza con la tua cara quercia.. radici, rami.. pensa alla dolcezza del vento tra le fronde.. all'umido del terreno tra le radici.. agli scoiattoli che si arrampicano e fanno il solletico..                    
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Vanth - Giugno 22, 2004, 11:12:14 pm
Cito dal sito del Pagan Pride Day:
Citazione
Centramento
Ognuno di noi ha un centro, un punto di equilibrio situato in genere un paio di dita sotto l’ ombelico. Ci possono essere variazioni individuali: per alcuni,specialmente all’ inizio, il punto di centro viene percepito all’ interno della testa, altri lo sentono in mezzo al petto, altri ancora subito sotto la gabbia toracica.


Centrarsi serve a riequilibrare le nostre correnti, a bilanciare le nostre energie, a portare la nostra completa attenzione dentro di noi, ad indurre un certo stato di coscienza preparando un terreno stabile.


Provate a stare in piedi, i piedi divaricati circa quanto la larghezza delle spalle, e a chiudere gli occhi. Dirigete l’attenzione all’ interno del vostro corpo e cercate il punto di maggiore equilibrio, di forza e quiete. Concentrarvi su questo punto del vostro corpo dovrebbe darvi una sensazione di stabilità o tranquillità. Visualizzate il vostro centro come una sfera.


Potete provare questo esercizio per sviluppare la coscienza del proprio centro: state in piedi in modo rilassato. Ora avanzate con un piede, in modo che tra i due piedi ci sia la distanza che c’e’ tra le vostre spalle. Mantenete le ginocchia morbide e muovetevi leggermente avanti e indietro cercando di individuare il vostro centro. Provate ad occhi chiusi.


Se lavorate con altri, provate a lavorare in coppia: mettevi uno di fronte all’altro con un piede più avanti come prima. Uno di voi manterrà l’ attenzione sul proprio centro, l’ altro cercherà con colpetti o anche finte di far perdere l’ equilibrio al compagno. Prendete nota delle vostre reazioni e delle vostre sensazioni. Invertite il turno,o cercate contemporaneamente di far perdere il senso del centro all’ altro.


Una volta individuato il vostro centro, allenatevi a ritrovarlo velocemente. Arrivate a chiudere gli occhi, prendere un respiro profondo e trovare il vostro centro. Con la pratica verrà istintivo e diventerete in grado di centrarvi anche in mezzo ad una folla.

Radicamento
Il Radicamento serve a connettere la nostra essenza con la Terra. L’ energia in eccesso fluisce lungo l’ asse del nostro corpo e viene scaricata, ed è possibile assorbire energia direttamente dalla Terra per incanalarla e dirigerla. Per alcuni il Radicamento ha una funzione essenzialmente energetica, ma per molti altri è soprattutto un potente simbolo di connessione con la Grande Madre, o se vogliamo è una chiave per la porta dello stato mentale di profonda coscienza di tale connessione.


Le tecniche di Radicamento sono tante. L’importante è tenere a mente che la visualizzazione scelta per il radicamento deve collegarvi alla Terra.


Alcuni visualizzano un asse infinito o un raggio di luce che entra dalla sommità della testa e prosegue verso la Terra, passando per il proprio centro. Altri usano visualizzare i chakra connettendoli tra loro e con la Terra, altri ancora usano radici,corde,nastri,fili.Come sempre, sperimentate.


A chi inizia,consiglio di esercitarsi a piedi nudi, possibilmente sulla terra o sull’erba.Una visualizzazione classica è quella dell’Albero. Questa è una delle mie versioni, include sia il Radicamento che il Centramento:



Rivolgete l’attenzione dentro di voi e sgomberate la mente.
Visualizzerete voi stesse come un albero. Portate l’ attenzione ai piedi e visualizzate delle forti radici partire dalle piante dei piedi e penetrare profondamente nella Terra. Immaginate di poter percepire con esse la terra solida, fertile. Percepite l’ acqua che unita alla terra diviene nutriente, risucchiatela dalle radici, assorbitela come linfa verde luminosa. Immaginate che dalle vostre spalle o tempie si alzino rami verso il Cielo, l’ aria, la luce. Immaginate di percepire l’energia calda e vitalizzante del Sole attraverso le vostre foglie e sentite questa energia espandersi in voi. Concentratevi sul vostro centro, immaginandolo per esempio come una sfera di luce. Immaginate un raggio connettere il vostro centro con il Cielo e la Terra, e percepite come ogni energia può ora fluire dentro e fuori di voi con facilità.
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Emrys - Giugno 02, 2006, 03:29:28 pm
Il procedimento descritto da Vanth è ineccepibile. Aggiungerei una piccolissima annotazione (qualcosa che, in realtà, è già implicito nel testo di Vanth, ma per i neofiti, forse...):

Spesso, nello svolgere gli esercizi, si considera necessaria la sola visualizzazione. Se provassimo, invece, a coinvolgere tutti e cinque i sensi? Non solo "immaginare" le radici, ma "sentirle (con il tatto)", "assaporare" il gusto della terra... eccetera. In fondo, di sensi ne abbiamo cinque  ;)
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Heiden87 - Giugno 05, 2006, 08:52:50 pm
Ho un enorme problema... non riesco a radicarmi e centrarmi... :badmood:
quando visualizzo (sempre se quello che faccio io è visualizzare...) le radici, arrivano pensieri estranei che mi bloccano, e mi tocca ricominciare ma siamo sempre lì!! che cosa sbaglio e che cosa posso fare per isolare la mente?
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Emrys - Giugno 06, 2006, 11:48:48 am
Ho un enorme problema... non riesco a radicarmi e centrarmi... :badmood:
quando visualizzo (sempre se quello che faccio io è visualizzare...) le radici, arrivano pensieri estranei che mi bloccano, e mi tocca ricominciare ma siamo sempre lì!! che cosa sbaglio e che cosa posso fare per isolare la mente?

Non devi: se cerchi di "isolarla", questo tentativo si esprime in forma di pensiero, che a sua volta ti distrae. Prova a fare l'esercizio e basta, senza limitarti a visualizzare. Spesso la visualizzazione è più un ostacolo che un aiuto, e non è neppure necessaria. Sentiti centrata/o e cerca di conservare questa sensazione "viscerale"... il resto verrà da sé. Con calma.

Nel tantrismo, per aggirare il problema distrazione, si consiglia di ripetere l'esercizio, anche per pochissimi secondi, molte volte al giorno, finché non diventa un'abitudine - in fondo si dovrebbe essere radicati come "stato costante", no?
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Tosawi - Febbraio 06, 2008, 07:38:22 am
se si è agli inizi , trovo impossibile pensare di allontanare ogni pensiero...concentratevi sul "qui e ora" del vostro corpo, sentendo e percependo ogni parte del vostro corpo(compresi gli organi) ben appoggiati al terreno(stare sdraiati aiuta molto, secondo me), concentratevi sul respiro, possibilmente usando quello diaframmatico e, quando siete ben cosapevoli del vostro corpo, immaginatevi come un caldo e luminoso sole che parte all'altezza dell'ombelico e che ad ogni respiro si irradia in tutto il corpo....sono piccoli esercizi utili per cominciare...quando poi la vostra consapevolezza corporea ha raggiunto un buon livello potrete provare a lavorare anche sulla mente!

Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Quesse - Febbraio 06, 2008, 04:36:46 pm
Concordo con Tosawi..
Non bastano un paio di sedute di meditazione per avere dei risultati..

Solitamente ci vogliono mesi se non anni, di costante lavoro..
La meditazione andrebbe fatta ogni giorno (perdi uno perdi tutti) alla stessa ora (al mattino presto è meglio visto che carica di energia)...

Quindi non spaventatevi se non vi viene subito ^^'
Pensate ai monaci..per avere dei risultati meditano ogni giorno per più volte al giorno dall'età di 5 anni ^^'
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Lucelibera - Febbraio 06, 2008, 05:33:39 pm
Io consiglio le meditazioni guidate su cassetta... è molto più semplice concentrarsi su noi stessi seguendo delle istruzioni sonore...
Un cd molto bello si chiama cerchio di luce ed è "interpretato" dalla bellissima voce di Isabella Ferri...
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: dana3 - Gennaio 19, 2009, 07:43:46 pm
Ma scusate..è proprio necessario centrarsi? cioè, se riesco a fare bene l'esercizio del radicamento, cambia qualcosa centrarsi o meno? e poi un'altra domanda, dopo essersi radicati è consigliabile scaricare il potere a terra? thanks :smile:!
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: dana3 - Gennaio 19, 2009, 08:38:26 pm
quindi non è necessario scaricare il potere ogni volta, bene. l'ho chiesto perchè qualche giorno fa mi sono radicata (bellissima sensazione!!!) ma poi ero un pò troppo euforica e ho provato a scaricare il potere, così mi sono sentita meglio...ecco il perchè della mia domanda!
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: rhuna - Gennaio 19, 2009, 09:13:33 pm
L'ultima volta che ho eseguito un rituale all'aperto, ero in una cavetta trasformata in laghetto da pesca (un posto incantevole), ho cercato di sentire la terra e ho immaginato d'essere un albero come avevo letto in alcuni post...è stato stupendo e la sensazione di "galleggiamento" e serenità mi ha accompagnata fino a sera :60:
Mi sembrava di essere intoccabile da ogni sorta d'emozione negativa, mi sentivo come in una bolla protettiva, ero rilassata profondamente...non ricordo d'essermi mai sentita così :smile:
ehm...sarà una domanda stupida, se è così chiedo scusa :blushing:...qual'è la sensazione "giusta", quella che permette di comprendere se si è eseguito un radicamento corretto?
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: dana3 - Gennaio 22, 2009, 07:07:31 pm
Ciao, ma è possibile che io non riesca a scaricare bene il potere a terra? Perchè anche se lo faccio più di un volta mi sento comunque un pò "allo sbando", come essere un pò brilli, non so se mi spiego. Io, seguendo il consiglio di Starhawk, cerco di visualizzare il potere che lentamente se ne torna nella terra (lo vedo scendere giù dalle ,mie mani)...ma magari non è la procedura migliore o forsae ciò che sento è normale, ditemi voi che di sicuro ne capite più di me (e avete anche parecchia più esperienza!)!!!

Grazie  :60:
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: dana3 - Gennaio 22, 2009, 10:12:37 pm
Grazie Marachella, proverò a fare come dici :happy:...a battere per terra con i palmi non ci avevo mai pensato!
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: imago - Febbraio 19, 2009, 01:28:34 pm
Io ho trovato utile anche mettere le mani sotto l'acqua correte per circa un minuto o (al mare) immergere le mani nella sabbia e avvertirne la freschezza mattutina :60:
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: -elis- - Febbraio 19, 2009, 03:47:41 pm
un piccolo aiutino per aiutare il radicamento è l'olio essenziale di vetiver(appartiene all'elemento terra) che è l'estratto di una radice.
Proprio per la sua origine e la sua proprietà aiuta a portare le energie verso il basso e a prendere contatto con la parte piu terrena di noi(è legato al 1 chakra).
basta metterne una goccia sui palmi delle mani e sotto i piedi e poi eseguire la visualizzazione inalandone il profumo(con un brucia essenze o mettendone una goccia sotto il naso)..provate per credere!!

 un abbraccio...
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: -elis- - Febbraio 19, 2009, 04:21:33 pm
no tranquilla,c'entra eccome!!
dunque,l'energia in questione è sempre la solita,sia che si parli di wicca,di buddhismo o di yoga...perciò:l'energia (quello che molti chiamano il potere  magico,la sensazione di forza)che noi assorbiamo dalla terra durante il radicamento entra a far parte di noi attraverso i canali energetici e soprattutto dal 1 chakra,percio è importante che questo sia ben funzionante..dal lato emozionale,usare un olio come questo aiuta a rievocare attraverso il profumo(legnoso) la sensazione di essere a contatto con la terra e quindi facilitare la visualizzazione del radicamento.

un abbraccio..
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: alial - Luglio 23, 2009, 12:23:05 pm
non ho ben capito se dovevo usare il topic che riguarda il centrarsi in generale o potevo aprire questo riguardante la mia specifica problematica, scusatemi in anticipo se ho sbagliato ad aprirne uno nuovo...

Il mio problema è che ogni volta che mi centro (dopo essermi radicata), mi viene una gran tensione alla gola e a volte anche mal di testa... e questo spesso mi rimane per tutto il giorno...
Non capisco se sono io che lo faccio in modo sbagliato oppure, non so, se è il mio corpo a non essere ancora abituato a queste cose...
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: FRA22 - Luglio 23, 2009, 01:18:31 pm
beh...come ti centri? Forse è una domanda un po' banalotta..
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Vento Notturno - Luglio 23, 2009, 01:48:52 pm
Non credo sia una domanda banale.
Il punto è che forse è il caso di capire davvero la differenza tra centering e grounding.
In inglese hanno termini chiari, ma noto che nelle traduzioni italiane molti fanno fatica a passare bene il termine e chi legge diventa matto.
Quindi, cosa intendi tu per "centrarsi" e "radicarsi" Alial?
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: alial - Luglio 23, 2009, 01:56:22 pm
allora io prima di tutto ''cerco'' di radicarmi lasciando fluire l' energia in basso verso la terra, a volte immaginando delle radici che vanno molto in profondità e molto spesso riesco a percepire quest' energia, la cosa non mi riesce particolarmente difficile a quanto pare...
mentre quando mi centro immagino (e provo a sentire) l energia che si concentrae s incanala nella zona dell' ombelico, aiutandomi anche con la respirazione, e a volte sento delle ''pulsazioni'' in questa zona, ma non faccio niente di piu che questo..
forse è il fatto che a volte trattengo il respiro perche ho paura di perdere la concentrazione se non resto ''immobile'', cosa penso sbagliata, ma ho notato che anche se respiro regolarmente la tensione mi viene ugualmente..
boh...
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Emrys - Luglio 23, 2009, 02:01:14 pm
Alial, qual è lo scopo di tutto questo lavoro con l'energia? Perché cerchi di concentrarla nella zona dell'ombelico?




[tra parentesi quadre: dal punto di vista della medicina tradizionale cinese, questo è sbagliato e pericoloso...]
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Vento Notturno - Luglio 23, 2009, 02:16:20 pm
Vedi Emrys, questa cosa io l'ho sentita spesso e la capisco fino ad un tot... quindi mi confermi qualcosa che pensavo anche io.

Alial, ti parlo per la mia esperienza; non so che libri hai letto e quindi non voglio mettermi sopra di loro.

Il "Centering" che tu chiami "radicamento" dovrebbe servirti per "acquisire" le energie della terra, visualizzando le radici che sprofondano nel terreno fino a raggiungere il cuore di Gaia, quindi non verso la terra ma verso di te.

Il "Grounding" invece è rilasciare le energie in eccesso DOPO averle acquisite e dopo aver chiuso il cerchio (se è stato aperto) o dopo aver fatto quello che dovevi fare.

Quello che manca è il fatto che tu rilasci le energie senza acquisirle. O se tu le acquisisci, non scarichi quelle in eccesso (nel medesimo modo ma cedendo invece di prendere).

La procedura che chiamano "centramento" io la usavo per la purificazione dalla negatività, ma sempre prendendo e cedendo, non trattenendo. In questo caso se no l'energia ristagna e ti causa malessere.
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: alial - Luglio 23, 2009, 02:18:23 pm
oddio allora non avevo capito niente
grazie comunque mi informerò meglio prima di fare qualsiasi cosa
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Emrys - Luglio 23, 2009, 02:32:25 pm
Piano piano, Alial, in realtà il problema è anche un altro: oltre a quel che ha scritto Vento, dovresti stare attento a lavorare con le energie in toto.

Per spiegartene il motivo, userò come paradigma di riferimento la medicina tradizionale cinese, abituata a lavorare con le energie del corpo (i vari soffi, o qi - yag qi, yin qi, yuan qi, yang [nutrire]qi e via dicendo - quelle che nella tradizione indiana chiami i "vayu", semplificando moltissimo).

Allora, come sai, le varie energie scorrono/fluiscono all'interno del corpo. Una contrattura in una parte del corpo (per esempio, un muscolo o un'articolazione rigidi) corrisponderebbero, a grandi linee, ad un blocco nel fluire delle energie; un sentimento "negativo" (rabbia, paura, ma anche un senso di grande orza e/o euforia) consistono in un blocco a livello più profondo (emotivo) eccetera. Il lavoro sull'energia serve a "rimuovere i blocchi" e a restituire forza, salute ed un sacco di altre capacità dimenticate (compresi i superpoteri). Questo lavoro (di cui fa parte la manipolazione delle energie durante la centratura ed il radicamento) puoi svolgerlo in due modi:

1. Dirigendo direttamente le varie energie in meditazione: semplicemente, quando trovi un "tubo dell'energia" intasato, lo sturi forzando l'energia al suo interno. Il metodo è efficace (estremamente) ma può essere pericoloso: se sciogli una pressione nel punto A, ma non ti accorgi che ce ne sono altre nei punti precedente e successivo, rischi casini.

2. Sciogliendo, in meditazione, il corpo e la mente, cioè evitando di lavorare direttamente con le energie: come ogni cosa in natura, le energie del corpo scorrono secondo, appunto, la loro natura. Se ti preoccupi di sciogliere ciò che, a livello fisico, psicologico, emotivo eccetera le blocca, poi le energie si centreranno da sole, si radicheranno da sole eccetera.

Io trovo che sia sempre un male forzarle da una parte all'altra del proprio corpo: se le energie stanno da qualche parte, c'è un motivo, e finché non conosci quel motivo, e finché non ne conosci le dinamiche, a spostarle crei più casini che altro.

Mai tu sents, of cors.
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Heledd - Luglio 23, 2009, 02:42:24 pm
Citazione
Il "Centering" che tu chiami "radicamento" dovrebbe servirti per "acquisire" le energie della terra, visualizzando le radici che sprofondano nel terreno fino a raggiungere il cuore di Gaia, quindi non verso la terra ma verso di te.

Il "Grounding" invece è rilasciare le energie in eccesso DOPO averle acquisite e dopo aver chiuso il cerchio (se è stato aperto) o dopo aver fatto quello che dovevi fare.

Sono termini intorno ai quali c'è spesso confusione, ma in linea di massima dato anche il significato letterale non è così.

Il Grounding, tradotto come radicamento, è una tecnica che serve ad assorbire energia dal "basso" (contrariamente per esempio al Middle Pillar) connettendo il chakra basale con la terra. A volte lo si legge anche in riferimento al processo inverso cioè quello di scaricare a terra.

Il Centering invece serve a connettersi con il proprio centro, Manipura chakra, che è connesso alla affermazione della propria volontà, all'autocosapevolezza, quindi è corretta l'interpretazione di Alial.

Citazione
Io trovo che sia sempre un male forzarle da una parte all'altra del proprio corpo: se le energie stanno da qualche parte, c'è un motivo, e finché non conosci quel motivo, e finché non ne conosci le dinamiche, a spostarle crei più casini che altro.

Non sono molto d'accordo. Grounding e Centering, come d'altra parte alcuni lavori elementari sui chakra, sono la base. Se non inizi da quelli da dove inizi? Le dinamiche si capiscono solo provando e i "casini" con tecniche di questo tipo sono al più un pò di mal di testa o di spossatezza.


Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Emrys - Luglio 23, 2009, 02:50:28 pm
Se non inizi da quelli da dove inizi?

Inizi dallo sciogliere tutti i blocchi energetici che indeboliscono corpo e mente.


...e i "casini" non sono solo spossatezza e mal di testa: a seconda dell'intensità con cui lavori, e della tenacia con cui lavori, rischi anche nevrosi e, quel che è peggio, psicosi, paresi e parestesie più o meno parziali, problemi nella sfera della respirazione, della sessualità, tachicardie, infarti... eccetera.

Questi dati sono emersi, tra l'altro, durante il simposio di praticanti di Qigong clinico tenutosi all'università Fudan si Shanghai nel (credo) 1992 (ce l'ho a casa, il resoconto, ma ora sto al mare)... in cui medici preoccupatissimi facevano notare come maestri di arti marziali frettolosi spingessero gli allievi ad "affondare l'energia" troppo in fretta, il che comportava, a livello clinico, uno squilibrio tra la parte superiore e quella inferiore del corpo, con vari et complessi effetti collaterali.

Insomma, meglio andarci piano, con le energie.
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Heledd - Luglio 23, 2009, 03:22:07 pm
Non lo metto in dubbio. Ho seguito un corso di Yoga per un paio di anni, il mio maestro la pensava come te: un anno intero di solo asana e respirazione (nemmeno pranayama vero e proprio), parlare di "energia" era tabù proprio per le stesse motivazioni che elenchi.
Però finchè si parla di radicamento, centramento ecc. non mi starei a preoccupare, fra un approccio assolutamente dolce e graduale e uno rapido e rischioso ci sono tante mezze misure.
Devi sciogliere blocchi dici, ok, per scioglierli però devi prendere coscienza del tuo sistema energetico e della tua fisiologia sottile e per farlo puoi solo che sperimentare.
Finchè non vai a cercare energie esterne (lavoro di gruppo, channeling...) i rischi psico-fisici per una persona sana sono molto bassi.
Poi ognuno fa come meglio crede.
 
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Shaya - Luglio 23, 2009, 06:25:07 pm
Condivido quanto scritto da Heledd.

Io sapevo che il centering serve appunto per connettersi con la propria energia interna, per trovare il proprio centro e la propria consapevolezza.

Per quanto mi riguarda uso il grounding sia per caricarmi, sia per scaricarmi.
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Emrys - Luglio 23, 2009, 10:05:11 pm
@Heledd e Shaya: Dipende da quel che un pratiante vuole raggiungere. Se il livello della pratica resta leggero e "superficiale" per tutta la vita, posso praticare centering e grounding senza timore, in modo "diretto".

Se, però, voglio approfondire la pratica, considerando che tali tecniche sono proprio alle radici dell'azione magica... forse è il caso di rafforzare le radici se vogliamo che l'albero cresca forte.
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Vento Notturno - Luglio 24, 2009, 10:36:49 am
Sorvolando sui termini, quello che mi sembra è comunque che ci sia passato un metodo sbagliato. Non è la prima persona che sento di qualcuno che ha imparato questo metodo e al di là delle pratiche orientali e il resto, chiamandolo come lo si vuole chiamare, il punto è la pratica che non ha una conseguenza corretta.
Se uno cede energia alla terra e poi lavora con l'energia o si carica, lavora e non si scarica c'è proprio un problema di metodo.
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: unkind - Luglio 24, 2009, 11:34:11 am
e poi mal di testa e spossatezza a non finire -.- io l'ho passato pure  :glare:
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: alial - Luglio 24, 2009, 01:51:54 pm
ok
da quello che ho capito grazie a Vento, il problema è il caricarsi e scaricarsi...
caricarsi quando si ha bisogno di energia, scaricarsi quando la si ha in eccesso... e comunque sia tentare di ''riequilibrarla'' sempre e comunque...

mi sembra in generale che ci sia un po di confusione a riguardo, per adesso penso che mi limiterò a ''percepire'' le energie al di fuori e dentro di me, senza ''dirigerle'', non mi sembra un punto di partenza sbagliato..

che dite ?
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Vento Notturno - Luglio 24, 2009, 02:03:52 pm
Dunque, il radicamento, o grounding o come vuoi chiamarlo, è un lavoro che si fa SEMPRE in via meditativa per imparare a percepire l'energia. E' anche un buon esercizio di visualizzazione se vogliamo. Sedersi a terra, spina dorsale dritta e coccige che tocca terra. Considera che la spina dorsale  fino alla cima del cranio è la nostra (passami il termine) autostrada dell'energia, che fluisce attraverso i sette chakra. Quando tu acquisisci energia dalla terra ti guarisci e ti ricarichi, ma il tuo corpo si può riempire troppo, perciò, alla fine del lavoro magico, meditativo, preghiera o quello che devi fare, scarica sempre ciò che c'è in eccesso con la stessa identica visualizzazione meditativa. In questo modo non solo impare a gestire l'energia, ma rendi alla terra ciò che non ti serve e non rimani troppo carico, il che dà sensazioni spiacevoli.
Non smettere di farlo, solo impara a scaricare dopo che hai finito.
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Enid Black - Luglio 24, 2009, 02:35:48 pm
Un altro modo per scaricare quando senti di avere preso troppo (o, come è capitato a me, sei in luoghi molto "intasati" che ti provocano questo tipo di malessere) è poggiare i palmi e la fronte a terra e far passare l'energia da lì. Almeno, a me funziona quando sono in overload (mi è capitato ad esempio avvicinandomi a luoghi di culto - di qualunque religione - molto antichi o dove la gente rivolga molta energia, oppure laddove le linee energetiche formano nodi... )
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Emrys - Luglio 24, 2009, 10:45:13 pm
[...] per adesso sta tensione non molla o se lo fa è per periodi brevi [...]

Per la tensione, prova a fare così: resta in piedi, a gambe divaricate, in posizione "comoda" (non troppo rigido, non troppo molle ed accasciato) e tenendo gli occhi aperti ascolta il tuo corpo, dalla cima della testa (sarebbe meglio un poco sopra, diciamo la zona corrispondente all'aura, ma almeno la testa va bene) e scendi gradualmente (collo, trapezi, spalle, braccia, polsi, mani, dita; poi di nuovo parte alta della schiena, schiena, petto, addome, bacino, gambe eccetera) e dove senti tensione NON cercare di rilassarla (se "cerchi" di rilassare finisci per "forzare" un rilassamento che non c'è - quindi crei nuova tensione per rilassarti!).

Quando senti tensione fermati, ascolta la tensione, e con l'ascolto entra nella tensione: così facendo questa si dovrebbe prima acuire (definire), poi pian piano dissolvere. IN alternativa, prova a respirare dentro la tensione - inspira dalla tensione, espira dalla tensione, finché non si è sciolta. Poi scendi verso il basso alla tappa/tensione successiva.

Ricordati di procedere sempre dall'alto verso il basso, mai al contrario... e nell'ascolto procedi fino a circa un metro sotto i piedi (le radici - o se preferisci il radicamento ;) )

Prova e dimmi se funziona! Per me ha sempre funzionato, anche con i mal di testa o di schiena più tenaci... ;)

p.S. Puoi farlo anche a letto, ma la posizione in piedi, se riesci a tenerla il tempo sufficiente, permette un flusso naturale verso il basso.

p.p.S. Se sei una fanciulla potresti avere un altro genere di problemi dalla posizione in piedi - TUTTO fluisce verso il basso, e... beh se non hai capito mandami un pm con discrezione ;)
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: alial - Luglio 25, 2009, 12:30:51 pm
[...] per adesso sta tensione non molla o se lo fa è per periodi brevi [...]

p.p.S. Se sei una fanciulla potresti avere un altro genere di problemi dalla posizione in piedi - TUTTO fluisce verso il basso, e... beh se non hai capito mandami un pm con discrezione ;)

mm no non ho capito
purtroppo non sono abilitata a mandare i pm
comunque provando il metodo di appoggiare fronte e mani a terra mi son sentita subito meglio, quindi grazie per le info
ot: mi piace un sacco sto forum <3
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Emrys - Luglio 25, 2009, 01:41:37 pm
[...] per adesso sta tensione non molla o se lo fa è per periodi brevi [...]

p.p.S. Se sei una fanciulla potresti avere un altro genere di problemi dalla posizione in piedi - TUTTO fluisce verso il basso, e... beh se non hai capito mandami un pm con discrezione ;)

mm no non ho capito
purtroppo non sono abilitata a mandare i pm

mmmh  in realtà sono io che, maschietto, quando parlo/scrivo di cose femminili sono sempre un po'  :blushing: :blushing: :blushing: :blushing: :blushing: :blushing: :blushing:

Mettila così: nei giorni del ciclo, soprattutto all'inizio, pare che le tecniche di lavoro energetico in piedi causino un aumento del flusso e, all'inizio, un acuirsi dei dolori - che però, grazie alle tecniche stesse, vengono sopportati meglio e, pare, scompaiono anche prima. Se poi c'è una gravidanza in corso, certe tecniche dovrebbero essere praticate con molta autela e molto buon senso ;)

OT: Questo è davvero un bel posto - ci sto da quasi sei anni, io, e ogni volta che torno mi sento come a casa... ;)
Titolo: Radicamento e energia alla terra
Inserito da: WiccanLove - Luglio 31, 2009, 10:47:20 am
Spero di non aver sbagliato sezione.
Buongiorno a tutti!
Nel forum ho letto come radicarsi correttamente, ma mi è venuto un dubbio! Che senso ha inviare energia di guarigione alla terra se quando ci radichiamo per caricarci la prendiamo dalla terra stessa?
Bacino a tutti!
Titolo: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Estel.Love - Luglio 31, 2009, 12:46:12 pm
Per quel che ne sò io, Il radicamento o "albero della vita" consiste proprio nell'immaginare (mentre siamo seduti con la schiena dritta) il nostro corpo come il tronco di un albero. Dalla base di questo tronco comincano ad estendersi delle radici verso le profondità della terra. Dopo che si è eseguito questo passo, possimo assorbire il potere della terra con ogni respiro.. sentire l'energia proprio come la linfa che attraversa gli alberi.. sentirci più vivi ad ogni respiro..
Dalla sommità del capo, bisogna immaginare dei rami che salgono su per poi ricadere fino a toccare terra, sentire il potere che irrompe dal capo per poi passarre attraverso i rami e infine scaricarsi a terra.. facendo ritornare l'energia alla sua fonte..come per formare un circuito..

Questo è l'esercizio che mi hanno mostrato. A mio parere credo che fare questo tipo di esercizo sia molto imporante, serve a imparare a percepire l'energia e prendere maggiore consapevolezza di essa.
un abbraccio a tutti voi..  :60:
Titolo: Re: Radicamento e energia alla terra
Inserito da: Shaya - Luglio 31, 2009, 01:55:16 pm
Perchè è un ciclo continuo. Dare e prendere, tutto scorre tutto va e la ruota gira.
Titolo: Re: Radicamento e energia alla terra
Inserito da: Emrys - Agosto 02, 2009, 09:55:30 am
Perchè è un ciclo continuo. Dare e prendere, tutto scorre tutto va e la ruota gira.

"Gira la ruota"... e Victoria è bionda...  :XD: :look: OK OK la pianto subito...

Il radicamento serve anche per affondare le proprie radici - e dunque "crescere", perché non si può crescere in altezza, e non ci si può espandere in ampiezza, se prima non si affonda.
Titolo: Re: Radicamento e energia alla terra
Inserito da: Shaya - Agosto 02, 2009, 10:51:06 am

"Gira la ruota"... e Victoria è bionda...  :XD: :look: OK OK la pianto subito...



:chair:  :chair: :chair: :chair: :chair:
Titolo: Re: Radicamento e energia alla terra
Inserito da: WiccanLove - Agosto 03, 2009, 09:56:48 am
Il radicamento serve anche per affondare le proprie radici - e dunque "crescere", perché non si può crescere in altezza, e non ci si può espandere in ampiezza, se prima non si affonda.

So come funziona il radicamento, ma questo non risponde alla mia domanda e nemmeno quanto ha scritto shaya!

Citazione
Che senso ha inviare energia di guarigione alla terra se quando ci radichiamo per caricarci la prendiamo dalla terra stessa?
perchè a me pare che sia lei guarirci piuttosto che noi?
Titolo: Re: Radicamento e energia alla terra
Inserito da: Shaya - Agosto 03, 2009, 10:29:06 am
Vuol dire che non hai letto con attenzione le mie parole.

Certo che la terra ci guarisce, ma anche noi curiamo la terra.

L'energia scorre in ambo i versi, quando serve la prendi per te, quando non ti serve la restituisci alla terra donandole un po della tua personale.

Chiaro ora? ^_^
Titolo: Re: Radicamento e energia alla terra
Inserito da: Emrys - Agosto 03, 2009, 10:36:36 am
Il radicamento serve anche per affondare le proprie radici - e dunque "crescere", perché non si può crescere in altezza, e non ci si può espandere in ampiezza, se prima non si affonda.

So come funziona il radicamento, ma questo non risponde alla mia domanda e nemmeno quanto ha scritto shaya!

Citazione
Che senso ha inviare energia di guarigione alla terra se quando ci radichiamo per caricarci la prendiamo dalla terra stessa?
perchè a me pare che sia lei guarirci piuttosto che noi?


Hai ragione, scusa! La mia risposta era implicita: ad un certo livello dovresti iniziare a chiederti chi affonda le radici in chi. E dovresti anche chiederti quale relazione corra tra la terra e te. L'unione è sempre tale che, se una parte si ammala, il tutto si ammala. Se ti spezzi un braccio, tutto il corpo ne risente, e cambia per guarire il braccio - cioè per guarire se stesso. Stessa cosa per il rapporto tra te stessa e la terra. Se tu stai male, la terra sta male. E se la terra riequilibra le tue "energie" [OT mammammmmmìa quanto odio 'sta parola!] anche tu riequilibri le energie della terra.

Se mi è permesso fare lo "sborone", come dite voi giovani, qui trovi applicato il principio fondamentale della tavola di smeraldo ;)

Spero così di essermi spiegato meglio ;)
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Luna - Gennaio 13, 2010, 11:31:21 am
(premessa: il mio ragazzo pratica Reiki e, come io gli ho fornito conoscenze su quello che è la Wicca, lui, che sente l'energia nel quotidiano, mi aiuta a capire il "suo" mondo... è come uno scambio culturale ed è fantastico!!  :happy: )
Il mio primo radicamento l'ho fatto con lui, seduti in un parco ho immaginato delle radici scendere dai miei piedi fino al centro della Terra...e a dirla tutta all'inizio è stato piuttosto faticoso perchè non riuscivo a far scendere le mie "radici" più di mezzo metro sottoterra...ma poi, quando sono riuscita ad andare più a fondo...è stato uno spettacolo!! :)
Per quanto riguarda il centramento, io lo faccio prima di quasi tutti gli esercizi di tipo energetico, visualizzando tutti i Chakra uno dopo l'altro, partendo dal primo fino al settimo, e li faccio girare tutti insieme in senso orario lungo la colonna vertebrale...riequilibra molto le energie ed è un ottimo esercizio di visualizzazione!
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Ragnar - Gennaio 13, 2010, 11:58:12 pm
personalmente ho provato il radicamento sul letto del fiume Ticino, senza genta, al crepuscolo e nella pace e silenzio più incredibile. E' stata una esperienza unica, incommensurabile in cui ho sentito me stesso pervaso di energie forti ma gentili, una fusione con la natura e le sue energie!
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: @vampire - Marzo 07, 2010, 04:39:46 pm
si anche io ho provato il radicamento piu volte ed e un esperienza unica qualche cosa di veramente fantastico anche se agli inizi avevo problemi con la visualizzazione e le mie "radici" non nevolevano propio sapre di scendere  :glare: (era pigre!! :XD:) ma poi ce lo fatta ed è stata fantastica la cosa
Titolo: Re: Radicamento e energia alla terra
Inserito da: qyla - Marzo 07, 2010, 08:42:44 pm
Perchè è un ciclo continuo. Dare e prendere, tutto scorre tutto va e la ruota gira.

"Gira la ruota"... e Victoria è bionda...  :XD: :look: OK OK la pianto subito...

Il radicamento serve anche per affondare le proprie radici - e dunque "crescere", perché non si può crescere in altezza, e non ci si può espandere in ampiezza, se prima non si affonda.

 :shocked1:............. :look: se non apprezzate la violenza vi consiglio di girarvi..... :spam_laser:

  :rip_1: :biggrinthumb: ora sono contenta...
Titolo: Re: Radicamento e energia alla terra
Inserito da: @vampire - Marzo 07, 2010, 08:46:51 pm
Perchè è un ciclo continuo. Dare e prendere, tutto scorre tutto va e la ruota gira.

"Gira la ruota"... e Victoria è bionda...  :XD: :look: OK OK la pianto subito...

Il radicamento serve anche per affondare le proprie radici - e dunque "crescere", perché non si può crescere in altezza, e non ci si può espandere in ampiezza, se prima non si affonda.

 :shocked1:............. :look: se non apprezzate la violenza vi consiglio di girarvi..... :spam_laser:

  :rip_1: :biggrinthumb: ora sono contenta...

ci voleva propio qualcuno che lo facesse  :XD: :XD: :sgrat:
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Eirwen - Luglio 12, 2010, 11:22:02 pm
io conosco bene il radicamento e credo di riuscirci in modo abbastanza naturale ma il centramento mi viene ancora difficile. consiste nel trovare il punto di maggiore equilibrio ed energia del nostro corpo ma avete qualche consiglio da darmi per migliorare? Grazie in anticipo!
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Shaya - Luglio 25, 2010, 07:50:20 pm
Impara ad ascoltare il tuo corpo... trovare il punto ti sarà più facile.
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: @vampire - Luglio 25, 2010, 09:37:13 pm
Impara ad ascoltare il tuo corpo... trovare il punto ti sarà più facile.

si credo questa sia la cosa migliore
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: qyla - Luglio 28, 2010, 08:45:25 pm
io conosco bene il radicamento e credo di riuscirci in modo abbastanza naturale ma il centramento mi viene ancora difficile. consiste nel trovare il punto di maggiore equilibrio ed energia del nostro corpo ma avete qualche consiglio da darmi per migliorare? Grazie in anticipo!

esatto, non pensare a cosa è meglio fare ma come il tuo corpo si sente, ascoltalo e seguilo =)
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: FRA22 - Agosto 01, 2010, 12:27:57 am
Permettimi di dare un piccolo consiglio personale: fai con calma!
Molto spesso c' è la mania del correre all' interno dell' Arte e non.. prenditi del tempo per conoscerti meglio, non temere se non riesci al primo colpo, affidati a te stesso (ricordiamo che la Divinità è in noi :) )
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: @vampire - Agosto 07, 2010, 09:14:59 pm
Permettimi di dare un piccolo consiglio personale: fai con calma!
Molto spesso c' è la mania del correre all' interno dell' Arte e non.. prenditi del tempo per conoscerti meglio, non temere se non riesci al primo colpo, affidati a te stesso (ricordiamo che la Divinità è in noi :) )

mi associo pienamente con FRA22  :60: non saprei cos'altro aggiungere  :look: non avrei saputo dire meglio!! :XD: :XD:
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: FRA22 - Agosto 07, 2010, 11:58:22 pm
grazie mille! :)
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: @vampire - Agosto 08, 2010, 12:34:51 am
be quando è giusto è giusto io sono per la politica del" dai a cesare quel'chè è di cesare" :biggrin2: (in questo caso fra22 :XD: :XD:)
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Lucyan - Agosto 20, 2010, 07:17:20 pm
Ragazzi leggendo il topic mi è sorto un dubbio.
Premetto che io sono ancora agli inizi, e questi esercizi devo ancora provarli.

In poche parole, con il radicamento 'affondiamo' nella madre terra in modo tale da prendere la sua energia. Energia che poi verrà restituita.

Sentendo il parere di alcuni di voi che l'hanno già provato, se non si restituisce questa energia ci sono squilibri per il corpo, e giustamente direi.

La mia domanda è: c'è un limite all'energia che restituiamo? Poichè mi viene da pensare che se ne restituiamo più di quella che abbiamo preso, allora subentrano gli squilibri di poco sopra.
Come si sa quanta energia restituire e quanta tenerne?

Forse è una cosa che si sente nel momento stesso in cui lo si fa. Se così fosse scusate la "banalità" della domanda, il dubbio si risolverà una volta che avrò provato concretamente a radicarmi.
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Shaya - Agosto 21, 2010, 02:18:46 pm
delete
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: FRA22 - Agosto 24, 2010, 12:31:58 am
Nessuna banalità, domanda più che lecita.

Tu prova a pensare al radicamento come ad una specie di scambio, di collegamento fra te e la Madre.

In parole povere prendi dalla Madre o restituisci alla Madre fino a quando ti senti equilibrato.

Quando senti di esserlo allora ti fermi.
Concordo pienamente! Anche qui direi che la chiave per la riuscita è una sola: la pratica.. buon lavoro! :)
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: stefy87 - Ottobre 02, 2010, 08:07:28 pm
L'ho fatto oggi per la prima volta... è stato pazzesco!
Appena ho finito ed ho aperto gli occhi sono scoppiata a piangere! Roba da non credere!
Mi sento completamente sballata adesso...
E' stato... come dire...
MAGICO!

Stefy
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Andrè Diamòn - Ottobre 06, 2010, 12:40:49 pm
imparato dalla Starhawk!

Stare all'impiedi in posizione da cavaliere, ginocchia leggermente piegate e sedersi poco col bacino in posizione comoda.
Visualizzare le radici che escono dai piedi nel terreno e sprofondano in giù passando attraverso gli strati di terreno, acqua, roccia fino ad arrivare al fuoco della terra; qui un po di questo fuoco sale dalle radici, dagli strati di terra ect, fino ad arrivare ai piedi, col respiro sale fino alle gambe e poi alla base della colonna verticale, sale ancora fino al plesso, cuore e spalle, qui scende lungo le braccia e poi alle mani, dal collo sale alla testa che fuoriesce formando dei rami che si sviluppano in alto e scendono fino a toccare terra.
Le foglie illuminate dal sole si riempiono del calore che inizia a scendere lungo esse stesse fino ad arrivare alla testa e da li scende su tutto il corpo fino alla terra che la inonda. Percepire su tutto il corpo i 2 flussi di fuoco provenienti dalla terra e dal sole che si mescolano e si uniscono.
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Lucelibera - Ottobre 06, 2010, 12:53:52 pm
Frog questo è uno dei tanti metodi...
Titolo: Re: RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Andrè Diamòn - Ottobre 06, 2010, 01:01:44 pm
certo, ma mi è piaciuto particolarmente, e l'ho postato visto che non c'era come metodo tra quelli precedenti
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Arianrod - Ottobre 30, 2011, 07:43:43 pm
Ho una perplessità, navigando mi sono imbattuta in una questione: se il radicamento fosse una tecnica peculiare legata all'elemento terra o se si potesse svolgere collegandosi anche agli altri elementi, infatti qualcuno parlava del radicamento fatto in acqua.
Ho sempre saputo che il radicamento si svolgesse tramite l'atto di mettere radici nel terreno, o comunque compiendo visualizzazioni legate alla terra, quindi non riesco a capire come si possa fare a mettere radici nell'aria o nel fuoco.
Voi cosa ne pensate?
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Lucelibera - Novembre 02, 2011, 02:10:00 am
Domanda.. per cosa fai il radicamento? Già rispondendo a questa domanda hai la risposta alla tua...
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Arianrod - Novembre 03, 2011, 03:27:34 am
Il radicamento serve per connettersi con la terra, mediante l'atto di far fluire l'energia e scaricarla quando è in eccesso, oppure di assorbirla dalla terra quando c'è carenza di energia.
Lo eseguo prima e dopo un lavoro magico, appunto per riequilibrare le energie.
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Azrael - Novembre 03, 2011, 03:56:37 am
Precisamente... potresti fare lo stesso con gli altri elementi?
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Arianrod - Novembre 03, 2011, 06:31:41 am
Secondo me no, perché innanzitutto sarebbe una contraddizione in termini eseguire la tecnica del grounding, ossia l'atto di mettere radici, in qualcosa diverso dal terreno, che è appunto il luogo di naturale destinazione delle radici.
Inoltre perché è alla terra che chiedo stabilità ed equilibrio, caratteristiche proprie di questo elemento, mentre sarebbe un controsenso cercare equilibrio e stabilità nell'acqua che è un elemento mobile, che scorrendo, cambia continuamente.

Mi è stato risposto che sono di vedute ristrette, in quanto il radicamento non si deve fare per forza visualizzando le radici e connettendosi con la terra, ma ci si deve sentire tutt'uno con l'elemento e quindi lo si può fare anche con l'aria, il fuoco e l'acqua.
Non so se esistano altre tecniche per il radicamento, però sono abbastanza sicura del fatto che se si esegue una connessione, per esempio, con l'acqua, non la si può certo chiamare radicamento.
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Azrael - Novembre 03, 2011, 06:46:24 am
Hai le idee molto chiare sull'argomento.
Chiunque le ha messe in discussione, dovrebbe ascoltare quello che hai da dire tu invece che pointificare su ciò che chiaramente non conosce.
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Arianrod - Novembre 03, 2011, 09:54:14 am
Ti ringrazio per la conferma.
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Athar - Novembre 15, 2011, 03:42:47 pm
Allora mentre voi decidete i termini adatti io continuo tranquillamente a farlo in acqua...
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Azrael - Novembre 15, 2011, 03:47:06 pm
Lo puoi fare dove ti pare.
Ma non lo puoi fare DENTRO ogni elemento, ma nella Terra.
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Athar - Novembre 15, 2011, 03:53:33 pm
Per me è piuttosto differente in acqua o seduta a terra.


Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Azrael - Novembre 16, 2011, 02:41:58 am
Se lo dici tu.
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: folletto - Novembre 16, 2011, 10:58:40 am
Athar si sente una ninfea...che ce vuoi fa?
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Azrael - Novembre 16, 2011, 12:13:43 pm
Niente, ho imparato che con le donne non si discute - sopratutto se sono le tue compagne.
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Athar - Novembre 16, 2011, 12:48:38 pm
 ::) Bambino? lo vuoi un palloncino?

Beh, ma non ho scritto che non ci si va comunque a legare alla terra per attingere energia. Ho solo detto che in acqua per me è diverso. Per te è uguale? u.u
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Azrael - Novembre 16, 2011, 01:01:17 pm
Ecco, visto???
Subito con i maledetti palloncini... :(

Cmq sì, per me in acqua è uguale.
L'acqua fisica è solo acqua, non Acqua.
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Cordelo di Quart - Novembre 16, 2011, 02:13:53 pm
Niente, ho imparato che con le donne non si discute - sopratutto se sono le tue compagne.
L'omo, pè esse omo, ha da puzzà e tte deve da menà... (la Cesca)

Ora non pretendiamo che tu puzzi...
Ma uomo almeno al 50%....

 ::)

sir biss...
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Azrael - Novembre 16, 2011, 02:56:44 pm
Cordelo, non posso: le piace.
Titolo: Re:RADICAMENTO E CENTRAMENTO
Inserito da: Athar - Novembre 16, 2011, 03:17:27 pm
ahahahahahahahahahahahah  ::)


Azrael!!!

Fine off topic.

Torniamo seri.