Wicca.it - Portale degli Wiccan italiani

Primo Cerchio => Divinazione => Topic aperto da: Kun - Novembre 23, 2009, 10:05:13 pm

Titolo: I Ching
Inserito da: Kun - Novembre 23, 2009, 10:05:13 pm
C'è qualcuno su questo forum che utilizza il metodo dell'I Ching per oracolare?
Ho letto il libro la scorsa estate, mi è piaciuto tantissimo e sono rimasta positivamente impressionata dal mio primo oracolo (non credevo potesse riuscirmi così facile, considerato che sono autodidatta). Ogni volta che ho dei dubbi o delle domande mi rivolgo al libro, che riesce sempre a darmi un consiglio più che utile.
Mi piacerebbe scambiare pareri con persone che utilizzano questo metodo. :smile:
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: nigula - Novembre 23, 2009, 10:19:38 pm
dov'è?
dov'è lo smile che fa un abbraccione?!
 :antares: rende l'idea

ho appena postato nella tua presentazione :smile:

si, consulto l'oracolo dell'I Ching da tanti anni -e ancora non sono esperta.
di recente ho digitato un po' e non ho trovato molti siti in italia, piuttosto uno in particolare molto forte e intelligente in the uk.
magari ti posto il link in mp.

ciao

p.s. va che nel topic di cledonomanzia se ne parla un po' :smile:
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Kun - Novembre 23, 2009, 10:23:34 pm
Io più che altro sto impazzendo nella ricerca degli steli di millefoglie! Non ho mai trovato nessuno che li venda (già è difficile che li conoscano prima di aver sentito la spiegazione) e non riesco a trovarli nemmeno su Internet. Per ora uso il metodo delle monete (ho provato con i tarocchi che mi ha prestato un amico, ma non li trovo esaurienti come le monete), ma volevo provare il metodo degli steli.
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: nigula - Dicembre 02, 2009, 06:11:04 pm
avrei risposto prima se il computer mi leggesse i new post non letti, ma a volte lo fa, a volte non lo fa...

non sento nessuna attrazione per la divinazione con Yi attraverso gli steli. ho letto le "istruzioni" e le ho richiuse:
continuo con le mie belle monetine :biggrin2:

non solo, alcuni amici che consultano tanto questo Oracolo, pongono la domanda e poi aprono il libro "a caso", cioè praticano bibliomanzia: dove cade l'occhio, lì c'è la risposta. rare volte l'ho fatto e il risultato è coinciso con lo svolgersi degli eventi. tu? :smile:
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Kun - Dicembre 02, 2009, 06:23:49 pm
La bibliomanzia non l'ho mai provata, sinceramente non ci ho nemmeno mai pensato, preferisco avere una spiegazione più esauriente e completa, quindi le fisse o mobili, l'esagramma che cambia in un altro. Cosa che coi tarocchi non è possibile. Mi è stato spiegato che bisogna prendere una carta e poi leggere soltanto la parte dedicata all'immagine. Ho provato e non sono riuscita a capire granchè della risposta...
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: nigula - Dicembre 04, 2009, 11:36:57 am
non "uso" i tarocchi, quindi non saprei.
fammi sapere come va (se decidi di utilizzare gli steli) :smile:
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Shiray - Agosto 13, 2010, 11:26:10 pm
Dato che qui si parla di I Ching, e c'è solo una pagina, evito di aprire un'altra discussione...

Allora, l'altro giorno una mia amica mi ha regalato le tre monete per l'I Ching; della serie: <<So che a te piacciono queste cose strane, tieni io non ci faccio niente...>>

Ovviamente non c'è il manuale delle istruzioni incluso! xD

Qualcuno mi spiega con parole semplici come si usano?
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: lamaga - Agosto 14, 2010, 02:26:28 pm
Ciao,
i Ching sono un oracolo che non si può spiegare con due parole...ci serve per forza un libro perchè a meno che tu non impari a memoria i 54 esagrammi ( non mi ricordo bene il numero esatto...) , i elativi responsi in rima e le varie linee singole non ci sono speranze! anche così è difficiluccio perché ogni linea spezzata o intera ha un suo significato a seconda della posizione e poi bisogna vedere le linee nel loro insieme....insomma non lo dico per fare la fighetta....non si può veramente imparare senza il libro!
ti posso però, spiegare la tecnica:
allora... si attribuiscono alle facce della moneta dei numeri : su una il 2 e sull'altra il 3. ad ogni lancio si sommano i numeri usciti, se viene un numero dispari la linea è intera, altrimenti col numero pari la linea  è spezzata.  si lanciano tre monetine sei volte di seguito concentrandosi sulla domanda ( escluse le domande a cui si può rispondere semplicemente SI o NO).
ad ogni lancio si prende nota del risultato. La linea "uscita" durante il primo lancio si mette in basso e ad ogni lancio seguente si mette la linea sopra a quella già fatta.
se dopo il lancio le monete hanno tutte le tre facce uguali ( 222 o 333) te lo devi segnare facendo una crocetta sulla linea stessa. quelle sono le linee mutevoli. una volta finito l'esagramma ( sei linee sovrapposte venute fuori dai 6 lanci di monete) si cerca sul libro che esagramma è quello che è venuto fuori. ogni esagramma ha un numero ed un nome ed un significato.
poi si copia l'esagramma cambiando nel loro opposto le linee mutevoli ( se la mutevole è spezzata si mette al suo posto l'intera  etc...) e si ottiene un altro esagramma che rappresenta un ulteriore spiegazione e come tendenzialmente si evolverà la questione...
poi devi leggere il significato delle singole linee mutevoli ( sempre sul libro...)
col libro sotto mano è molto più semplice di quello che sembra!
ti consiglio il libro classico degli I CHing con la prefazione di Jung. le versioni ridotte non valgono niente.
ovviamente ho ridotto molto la teoria dell'oracolo...
per qualsiasi cosa sono qui!
benedizioni
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Shiray - Agosto 14, 2010, 11:34:51 pm
Grazie mille! ^^

Almeno adesso so come si usano...

Qualcuno di voi sa se sono disponibili online gli esagrammi? (io ci provo...)
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Shiray - Agosto 14, 2010, 11:40:40 pm
Ah! Sono riuscito a trovare qualcosa...

http://www.scienze-esoteriche.com/i-ching/elenco-degli-esagrammi.php

Potete dare un'occhiata e confermarmi se sono attendibili?

Grazie! ^^
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: folletto - Agosto 15, 2010, 03:25:36 pm
io oltre al classico malloppone con la copertina rossa delli ching,ho pure una versione più piccola con responsi specifici per l'amore...
poi tempo fa su una bancarella ho trovato pure un oracolo dove il responso dei ching viene dato seguendo l'oroscopo tradizionale e senza nessuna moneta...si apre il libro a caso per ogni domanda che gli si vuole sottoporre,e si legge il responso corrispettivo al tuo segno,meglio se conosci l'ascendente e significativo pure sulle varie posizioni dei pianeti nel piano astrale.
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: lamaga - Agosto 15, 2010, 03:34:56 pm
Ciao Shiray,
ho dato uno sguardo al tuo link,
non vorrei fare la purista...ma a questo proposito devo proprio farlo....devi consultare il vero libro.
qui mancano i responsi originali, ci sono solo le interpretazioni che tra l'altro non sono neanche quelle  comunemente usate.
l'i ching non dà responsi con capitoletti come Amore Lavoro denaro etc... sei tu che attraverso una riflessione profonda riesci ad estrapolare quello che ti serve e a contestualizzarlo. A mio avviso la parte meditativa è altrettanto importante del responso stesso.
il riflettere sul significato di frasi un po' criptiche ti da l'opportunità di vedere le situazioni sotto punti di vista che non ti sono abituali, da questa riflessione/meditazione emerge il vero responso.
Questo libro lo dovresti trovare anche in biblioteca.
buona lettura!



Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Shiray - Agosto 15, 2010, 04:26:17 pm
Ok seguirò il tuo consiglio! ^^

Uh, un'altra cosa...

Ma quale parte della moneta vale 2 e quale 3?
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: lamaga - Agosto 16, 2010, 01:18:19 pm
non mi ricordo esattamente ....
io le ho perse da tempo e uso 3 monete da 50 lire....questo per dirti che sono solo un mezzo, se non trovi altre informazioni scegli tu...l'importante è non cambiarlo nel tempo.
un bacio
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Amber - Agosto 17, 2010, 08:19:18 am
A me hanno detto di scegliere prima del lancio quale far vale re 2 e quale 3.
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Lucelibera - Agosto 17, 2010, 09:09:15 am
Non fa differenza quale parte vale 2 o 3.. l'importante come hanno già giustamente detto è che deve essere scelta prima e mai cambiata.
Personalmente aborrisco tutti i librini con responsi d'amore, fortuna e simili... consiglio di basarsi sui testi originali, altrimenti non si tratta più di ching ma di un metodo di divinazione "nuovo".
Un buon testo è quello edizione Adelphi.
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: folletto - Agosto 18, 2010, 12:11:40 pm

Personalmente aborrisco tutti i librini con responsi d'amore, fortuna e simili... consiglio di basarsi sui testi originali, altrimenti non si tratta più di ching ma di un metodo di divinazione "nuovo".
Un buon testo è quello edizione Adelphi.

concordo con te..anche perchè ne ho la prova tangibile in casa e l'originale è inimitabile...Poi però, personalmente, resto liberamente aperto alle novità anche perchè non me la sento di giudicare metodi o testi a priori!
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Lucelibera - Agosto 18, 2010, 12:23:10 pm
Figurati Folletto nemmeno io mi metto a giudicare i metodi.. però se uno vuole utilizzare i ching è bene che usi i testi giusti..
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: folletto - Agosto 18, 2010, 12:51:34 pm
perfettamente d'accordo!         
sapete i ching sono effettivamente il primo metodo di divinazione che ho avuto il piacere di imparare a utilizzare...addirittura ho avuto l'onore di averlo imparato da una persona,per me è stata un guru, che attimi conosceva il libro a memoria.
Girava per la città la sera e la notte alla ricerca di anime da proteggere o reindirizzare sulle giuste vie,
aveva sempre addosso una tunica cerimoniale africana, un bastone e l'oracolo con le monete.
purtroppo adesso non c'è più e non ha fatto a tempo a insegnarmi tutto quello che avrebbe voluto.
Però mi ricordo e lo ricorderò per sempre.Mi disse pure che per la mia natura avrei potuto pure aprire il libro a caso senza tirare nemmeno le monete.  :biggrin2:
Le monete appunto che vorrei ricordare non sono l'originale strumento di questa pratica...difatti a casa,il guru usava gli steli di millefoglie per l'interpretazione dell'oracolo.
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: folletto - Agosto 18, 2010, 01:30:31 pm
per l'appunto la matrice dell'I King o l'I ching è il guscio di tartaruga su cui gli antichi cinesi interpretavano i segni (linee) che su esso comparivano,sia così come era o dopo averlo riscaldato fin quasi alla rottura.
Le linee che ne nascevano erano di natura yang (positive) senza interruzioni o di natura Yin(negative) quando erano spezzate.
Ovviamente la valenza negativo positiva era riferita alle due polarità universali e non al concetto di buono o cattivo.La divinazione in questa maniera era prettamente riferita agli eventi della natura.
Fu così che il mitico imperatore Fu Hsi ,raggruppò in 8 trigrammi i vari simboli della natura dando loro pure l'indicazione di un membro della famiglia.

Kkienn il creativo-cielo- padre
Kkunn  il ricettivo-terra-madre
Cenn   l'eccitante-tuono-il primogenito
Kkan    l'abissale-acqua-il secondogenito
Kenn   l'arresto -la montagna-il terzogenito
Sunn    il mite-il vento-la prima figlia
Li        il risaltante-fuoco-la seconda figlia
Tui      il sereno-il lago-la figlia minore.

sovrapponendo poi i trigrammi in diverse combinazione diede vita ai 64 esagrammi che rappresentano la totalità dell'esperienza umana al pari dei segni zodiacali o dei 22 arcani maggiori dei tarocchi.

Confucio affermò che se avesse avuto 50 anni di vita in più li avrebbe dedicati allo studio dell'I ching e questo lo sottolineo per dire che 50 anni non sono pochi nè per Confucio nè per noi.
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: folletto - Agosto 18, 2010, 01:50:11 pm
Devo comunque sottolineare che l'i king deve essere consultato con spirito religioso ossia meditando  e ponendo la domanda con molta serietà,come,e a me piace particolarmente quest'immagine, se ci si dovesse trovare davanti un grande saggio che ci fa l'onore di dedicarci un pò della sua presenza per elargire i suoi consigli o la sua sentenza.
Ci si siede ad un tavolo ricoperto da un tappeto o da un drappo preferibilmente bianco o verde su cui si posa l'oracolo,le monete(devono essere tre preferibilmente cinesi o più semplicemente basta che siano uguali),carta e matita.poi si da il valore alle faccie,una varrà 2 e l'altra varrà 3,le si tiene strette nella mano destra pensando e meditando sulla domanda da porre, poi le si lancia sul tappeto e si sommano i valori ottenuti(6 o 7 o 8 o 9).
si disegna l'esagramma corrispondente e si consulta l'oracolo.
Ricordo che il 7 e l'8 sono linee fisse (intera e spezzata) mentre il 6 e il 9 sono linee mobili.
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Lucelibera - Agosto 18, 2010, 02:47:08 pm
Folletto aggiungo solo, per chi non lo sapesse, che il disegno va composto dal basso verso l'alto...
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: folletto - Agosto 18, 2010, 03:31:34 pm
Poi mettiamola così.
il 6 è una linea che da spezzata diventa continua e il nove viceversa.
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: gaiacry - Settembre 21, 2010, 11:06:56 am
interessante questo argomento sto apprendendo un mucchio di nozioni e suggerimenti utili...
mi sono interessata da poco a i ching e ho un libricino dove ne spiegano un pò la storia e il loro significato per far riflettere sulle varie figure che si formano con i 64esagrammi.
beh che dire...continuerò a leggere e a informarmi  :smile:
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Ogion - Gennaio 23, 2011, 11:39:07 pm
So che il thread è chiuso da più di 120 gg eccetera, ma per amor di precisione e di pignoleria: il Classico (jing) dei Mutamenti o delle Trasformazioni (Yi) NON è SOLO un oracolo, e non serve in senso stretto per la divinazione, ma per armonizzarsi col movimento del Dao.

A quel che è scritto sopra da Folletto aggiungerei che ogni esagramma dei 64 non è fisso, ma è solo un momento nel flusso del divenire, del trasformarsi del tutto - non solo il valore numerico del "6" e "9", ma potenzialmente ogni linea è mobile, anche le fisse. Ciò detto, il Classico è uno strumento eccezionale per apprendere ad armonizzarsi a ciò che gli antichi chiamavano Natura (ricordate che cosa signofica questo verbo, in latino?) o physis (altro bel verbo, greco però...).

Ho sempre trovato affascinante che, in un caso come nell'altro, si trattasse di verbi, e non di nomi.
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: lamaga - Gennaio 24, 2011, 03:49:28 pm
Ho sempre trovato affascinante che, in un caso come nell'altro, si trattasse di verbi, e non di nomi.


interessante!
e grazie per gli atri aspetti che ci hai fatto notare...
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: folletto - Gennaio 27, 2011, 11:45:12 pm
So che il thread è chiuso da più di 120 gg eccetera, ma per amor di precisione e di pignoleria: il Classico (jing) dei Mutamenti o delle Trasformazioni (Yi) NON è SOLO un oracolo, e non serve in senso stretto per la divinazione, ma per armonizzarsi col movimento del Dao.

A quel che è scritto sopra da Folletto aggiungerei che ogni esagramma dei 64 non è fisso, ma è solo un momento nel flusso del divenire, del trasformarsi del tutto - non solo il valore numerico del "6" e "9", ma potenzialmente ogni linea è mobile, anche le fisse. Ciò detto, il Classico è uno strumento eccezionale per apprendere ad armonizzarsi a ciò che gli antichi chiamavano Natura (ricordate che cosa signofica questo verbo, in latino?) o physis (altro bel verbo, greco però...).

Ho sempre trovato affascinante che, in un caso come nell'altro, si trattasse di verbi, e non di nomi.
sai che non ho capito molto di quello che hai detto?
volevi dire che sel il primo esagramma ha in se il 6 e il 9 questo darà un mutamento della situazione di partenza ed è per questo che è detto libro dei mutamenti?
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Ogion - Gennaio 29, 2011, 06:26:29 pm
mmh non proprio... provo a rispiegarmi per punti (e mi spiace di essermi spiegato male!).

1. Non c'è un "primo esagramma" nel senso che ogni esagramma muta negli altri - è mobile.

2. Nella divinazione "con le monetine" la mobilità dell'esagramma è data dalla presenza del 6 e del 9 (rispettivamente linea spezzata mobile e linea intera mobile).

3. Le linee "fisse" (quelle da segnare quando escono 8 o 7) sono tali solo in rapporto all'istante preciso in cui avviene la consultazione - ma poiché nell'"universo" tutto è in continuo divenire, in continuo mutamento, anche quelle linee fisse "mutano" - hanno già in sé il loro opposto, nelle sue parti e nella totalità. Da qui il nome di classico (jing1 = 经) del cambiamento (yi4 = 易).

Spero che così sia più chiaro... :)

Titolo: Re: I Ching
Inserito da: folletto - Gennaio 31, 2011, 09:06:59 am
sì,così è meglio,ma nel caso che non si abbiano nella consultazione linee 6 e 9  non si hanno movimenti,e la situazione descritta quella è e quella resta!
giusto?
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: Ogion - Gennaio 31, 2011, 09:42:57 am
[...]la situazione descritta quella è e quella resta[...]

Non proprio... perché la "situazione" descritta è un movimento, non uno stato di cose, una tendenza, non un dato oggettivo. E quindi è già in mutamento - l'yijing to indica le direzioni (sempre più d'una) di quel mutamento.
Titolo: Re: I Ching
Inserito da: folletto - Gennaio 31, 2011, 07:39:03 pm
non son totalmente d'accordo però è accettabile.   :biggrin2:
Titolo: Re:I Ching
Inserito da: Tagete - Novembre 30, 2016, 08:56:40 pm
C'è qualcuno su questo forum che utilizza il metodo dell'I Ching per oracolare?
Ho letto il libro la scorsa estate, mi è piaciuto tantissimo e sono rimasta positivamente impressionata dal mio primo oracolo (non credevo potesse riuscirmi così facile, considerato che sono autodidatta). Ogni volta che ho dei dubbi o delle domande mi rivolgo al libro, che riesce sempre a darmi un consiglio più che utile.
Mi piacerebbe scambiare pareri con persone che utilizzano questo metodo. :smile:
Io li uso, li trovo utili, anche se a volte un po' oscuri. Per la divinazione uso tre dadi, se escono due numeri dispari dal lancio lo considero una linea continua stabile, se escono tre numeri dispari la considero una retta continua mutevole, se escono due numeri pari allora è una linea discontinua stabile e se escono tre numeri pari è una linea discontinua mutevole.