*

Autore Topic: Celebrare con persone appartenenti a diverse religioni  (Letto 6216 volte)

Offline allibis

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 259
Re:Celebrare con persone appartenenti a diverse religioni
« Risposta #75 il: Agosto 26, 2011, 01:51:04 pm »
Esperienza non diretta (cioè personale) ma di una ragazza che conoscevo tramite forum, msn ecc.

Il suo ex-marito, tra l'altro nemmeno fanatico cattolico, per avere l'affidamento esclusivo del bambino voleva dimostrare che la condotta della moglie era nociva per l'interesse morale e materiale del minore. Le argomentazioni di certo non mancavano: pentacoli ovunque, divinità con le corna, strani rituali notturni nel bosco, esistenza e pratica della "magia" (quale persona SERIA crederebbe mai a queste cose???? è una squilibrata!!) e molto altro che si può facilmente immaginare. Non entro volutamente nei dettagli visto che non sono affari miei.

Bisogna andarci mooooooolto cauti con i minori: gli avvocati (e gli ex) si attaccano a tutto e noi non siamo molto ben visti dalla società. Iniziare una battaglia legale per dimostrare quanto la nostra religione sia valida è deleterio per un bambino che si ritrova inevitabilmente in mezzo. Meglio prevenire che curare.

voleva. ma che ha fatto poi? che seguito ha avuto?
non te lo sto chiedendo veramente, da avvocato la risposta posso dire di conoscerla con sufficiente approssimazione.

è per puntualizzare.
è perché penso che di eccesso di prevenzione si muoia. I nostri diritti e quelli dei nostri figli muoiono, non avendo le idee chiare, lasciandoci impressionare da racconti imprecisi, dando per scontati limiti che altri vorrebbero imporci o addebitando ad una circostanza invece che ad un'altra l'esito di una separazione male impostata, a partire dai livelli di conflittualità.
Ciò non implica che ci si debba buttare a corpo morto, ma valutare le "vere" conseguenze sì.

Tempo fa ho seguito l'intervento di una collega e d'uno psicologo ad una tavola rotonda della RGR (Rete Genitori Rainbow) sul quanto e come si possa effettivamente essere discriminati in sede di separazione a causa dei propri orientamenti sessuali... meno di zero.

Non so se il paragone con le discriminazioni per motivi di religione può sembrare troppo tirato, per me non lo è, in ogni caso una scorsa agli atti giudiziari (lasciando perdere i titoloni dei giornali, scritti con l'approssimazione che sappiamo o i resoconti atecnici e di parte) potrebbe risultare illuminante...

che poi a questo punto, allora, si dovrebbe far attenzione anche a firmare le quintalate di petizioni, no?
o farlo solo finché non ci si è riprodotti o non s'ha intenzione di farlo a breve... sia mai che giudici ed assistenti sociali spulcino da lì i nomi dei genitori degni...

Offline *Ginevra*

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 158
  • La Strige
Re:Celebrare con persone appartenenti a diverse religioni
« Risposta #76 il: Agosto 26, 2011, 02:59:05 pm »
Anche se non sono un avvocato (quindi potrei benissimo sbagliarmi :) ) secondo me il paragone non calza molto: è difficile dimostrare che l'omosessualità di un genitore sia nociva per il minore. Anche l'APA ha stabilito che non si tratta di una patologia e inoltre è una cosa comunemente accettata dalla maggioranza della popolazione.
Al contrario tutte le cose citate prima secondo me potrebbero quantomeno influenzare negativamente il giudice, dare un'immagine completamente distorta della madre e mostrarla come "inadatta" all'educazione del figlio.

Non so se tutto questo sia sufficiente per ottenere l'affidamente esclusivo (l'ex-marito e l'avvocato pensavano di sì) e non so di preciso quali siano i limiti imposti dalla legge, questo lo saprai meglio tu. Anzi, se ti va di approfondire questo punto, potrebbe essere interessante per rispondere alla domanda di Serpe Verde anche se andiamo un po' OT. Sinceramente non so come sia andata a finire in quanto il suo avvocato le aveva consigliato di troncare tutti i contatti con forum e persone legate al paganesimo e dichiarare che era stata solo una curiosità, un interesse passeggero da cui poi si era allontanata.

Offline allibis

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 259
Re:Celebrare con persone appartenenti a diverse religioni
« Risposta #77 il: Agosto 26, 2011, 03:31:13 pm »
E' che sono tutte situazioni da riguardare in concreto, posto che il limite è quello dell'interesse del minore e non certo della libertà religiosa, ché danni ad un bambino ci vuole niente a farne anche solo accennando in maniera ossessiva alla morte o simili...


guarda, riporto quel che avevi scritto tu: "pentacoli ovunque, divinità con le corna, strani rituali notturni nel bosco, esistenza e pratica della "magia" (quale persona SERIA crederebbe mai a queste cose???? è una squilibrata!!"

Di fatto, simboli, divinità, rituali e magia. Nel cattolicesimo queste cose ci sono o no? c'è gente che ci crede, vero? ma magari squilibrati ce ne sono pure, no? cattolici, atei, wiccan, e vattelappesca

Offline *Ginevra*

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 158
  • La Strige
Re:Celebrare con persone appartenenti a diverse religioni
« Risposta #78 il: Agosto 26, 2011, 04:09:47 pm »
Di fatto, simboli, divinità, rituali e magia. Nel cattolicesimo queste cose ci sono o no? c'è gente che ci crede, vero? ma magari squilibrati ce ne sono pure, no? cattolici, atei, wiccan, e vattelappesca

Ma è anche un fatto che nel pensiero comune il simbolo della croce non ha la stessa connotazione del pentacolo (associato fino allo sfinimento a satanismo e santoni sui maggiori giornali italiani), Gesù non è Cernunnos, la Messa non è il Sabba ecc ecc. Banalità, pregiudizi, preconcetti, certo. Ma è su questo che puntano per vincere, di certo non vanno a fare una corretta informazione. Nel caso di questa ragazza probabilmente lo fanno perchè non hanno trovato altri pretesti per chiedere l'affidamento esclusivo.

A Serpe Verde ribadisco: io sarei prudente visto che parli di "fanatici cattolici razzisti". Solo tu conosci la famiglia della tua ex-moglie. Se hai così tanta paura forse sarebbe meglio informarla prima che lo venga a sapere per altre vie e cercare di trovare un accordo.

Offline allibis

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 259
Re:Celebrare con persone appartenenti a diverse religioni
« Risposta #79 il: Agosto 26, 2011, 04:45:33 pm »
capito, ma, come amo dire, gli avvocati sono almeno uno per parte. E quindi l'informazione poteva provenire dal legale della tua conoscente, che magari del tutto scevro da pregiudizi non è e s'è comunque voluto tenere su quel che per lui è minimizzare i rischi. momentaneamente e non so quanto efficacemente.

E di nuovo, riporto l'esempio della tavola rotonda di cui ti parlavo, perché anche in quel caso (come in tutti quelli per cui si questioni sulla potestà genitoriale) il discrimine era il benessere del minore (non l'esistenza o meno di malattie, ché si va a valutare quello e sempre quello. in concreto, mediante perizie e valutazioni di fatti provati). Beh, lì gli esperti consigliavano di NON nascondere quella che è una parte rilevante di sé, perché in sede di perizia sarebbe comunque venuta fuori o comunque sarebbe venuta fuori la sensazione di una discrepanza, di un'omissione, qualcosa di poco chiaro e ciò avrebbe potuto comportare un parere sfavorevole.

Ora, dimentica che parlavano di orientamenti sessuali. dimentica quello per un attimo. e pensa ad un cammino e delle pratiche che qui s'è definito come stile di vita.
Ecco, pensa a quello e poi al campo su cui preferiresti giocare se davvero dovessi discutere l'affidamento di tuo figlio (e trovarti a ridiscuterlo domani se poco poco si sente odore di candele in casa).

Offline Fiordispine

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 203
  • I change the world, and the world changes me.
Re:Celebrare con persone appartenenti a diverse religioni
« Risposta #80 il: Agosto 26, 2011, 06:28:23 pm »
NON nascondere quella che è una parte rilevante di sé, perché in sede di perizia sarebbe comunque venuta fuori o comunque sarebbe venuta fuori la sensazione di una discrepanza, di un'omissione, qualcosa di poco chiaro e ciò avrebbe potuto comportare un parere sfavorevole.

Una teoria che condivido...il problema secondo me nasce spesso da come noi ci poniamo nei confronti della nostra "diversità". Prima o poi la vera essenza viene fuori perchè non si può dissimulare per sempre e nemmeno, nel caso di Serpe verde, per otto anni ( fino alla maggiore età del figlio). Nel momento in cui gli venisse contestata la sua religione sulla base che è nociva per il bambino, potrebbe trovarsi nella scomoda situazione di dover spiegare perchè, se è una cosa cosi innocua e normale, non ne aveva mai fatto parola...se fossi un avvocato colpirei là. Non c'è mai nulla da guadagnare nel nascondere secondo me, che non significa andare con la bandiera pagana al vento, ma parlare al ragazzo di ciò che è in grado di capire con tranquillità.
Ma, Serpe Verde, sei cosi in cattivi rapporti con la tua ex moglie? Perchè non vedo motivo di temere una cosa cosi brutta e dannosa come togliere un figlio al padre a meno di gravi dissapori tra voi...
Uno sciame di illusioni fantastiche mi segue,
lor principe e padrone,
mentre attraverso lande desertiche
cavalco il turbine, fiammeggia il mio sprone.
Dieci leghe in fondo all'orizzonte,
s'accende nella notte la tenzone
con spettri e cavalieri della morte,
viaggio delirio o immaginazione.

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 26, 2021, 08:36:01 am

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB