*

Autore Topic: Antica religione, i culti delle donne  (Letto 2252 volte)

Offline Eliante

  • -
  • **
  • Post: 224
  • Il cucciolo approfittatore
Re: Antica religione, i culti delle donne
« Risposta #45 il: Ottobre 16, 2008, 05:10:31 pm »
Immagino di si. Forse quando all'interno di una città è presente un luogo tanto importante, anche se legato a un culto del passato, è impossibile rimuoverlo , ma è più facile che entri a far parte della religione predominante. Un pò come è accaduto per il Pantheon a Roma.

Offline ryosho

  • -
  • **
  • Post: 600
Re: Antica religione, i culti delle donne
« Risposta #46 il: Ottobre 16, 2008, 05:12:41 pm »
secondo cui questo sarebbe stato possibile grazie all'esistenza di alcune logge massoniche, che avevano come oggetto anche il culto di Iside.
torniamo ancora alla questione posta da Tempesta. Questo eventuale culto offerto dalle logge massoniche alla statua di Iside può essere fatto risalire e quindi essere simile al culto originario?
Ma è solo una teoria, di fatto nessuno sa chi ha costruito il piccolo tempio di Iside e perchè proprio lì sopra sia stata costruita la chiesa Gran Madre.
Le teorie sulla chiesa della gran madre sono numerose e tutte difficilmente comprovabili. Come diceva Tempesta poi, abitualmente si costruiva una chiesa dove sorgeva un luogo di culto pagano.

Tempesta

  • Visitatore
Re: Antica religione, i culti delle donne
« Risposta #47 il: Ottobre 16, 2008, 05:20:39 pm »
Un palazzo dove ne esiteva un altro e così via... infatti è un incubo fari lavori nel sottosuolo di città con molta storia alle spalle  :smile:

Offline Idhunn

  • -
  • **
  • Post: 744
  • Essenza della Labrys,della Farfalla giaci in Me.
    • Associazione Culturale Ruscello Argentato
Re: Antica religione, i culti delle donne
« Risposta #48 il: Ottobre 16, 2008, 05:31:17 pm »
Prendiamo ad esempio Napoli sia per quanto riguarda la costruzione del sottosuolo a strati sia per quanto riguarda l'aspetto "della continuità dei culti femminei antichi".
Diverse chiese napoletane sono costruite dove prima sorgevano antichi templi pagani.
Per quanto riguarda il secondo punto si dice che a Napoli vi siano ancora i "seguaci" dei vecchi culti isiaci, culti che sarebbero sopravvissuti anche grazie all'opera del Principe di San Severo.
Quanto queste informazioni siano vere non so, io personalmente sono molto scettica. In secondo luogo ammesso e non concesso che esistano "organizzazioni religiose" di questo stampo bisogna pur sempre vedere se le ritualità in questione sono "riadattamenti" degli antichi culti o se il culto in questione sia giunto a noi in modo invariato...cosa che dubito fortemente
Bona Dea, Mater Matuta. Potnia Théron
Tu sei la Vita che costantemente si trasforma
per perpetuare Se Stessa.


*Idhunn va al supermarket a comprare un kg. di Wicca*


 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 26, 2021, 06:27:18 am

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB