*

Autore Topic: Terremoto in Abruzzo  (Letto 3496 volte)

Offline fiorellino

  • -
  • **
  • Post: 79
Re: Terremoto in Abruzzo
« Risposta #60 il: Aprile 10, 2009, 11:11:46 am »
Io sono appena riuscita a spedire... prova ora!
fiorellino

Offline Earwen

  • -
  • **
  • Post: 511
Re: Terremoto in Abruzzo
« Risposta #61 il: Aprile 10, 2009, 11:28:22 am »
inviato grazie. :60:forse c'era la linea intasata

Offline Neril

  • -
  • **
  • Post: 23
Re: Terremoto in Abruzzo
« Risposta #62 il: Aprile 10, 2009, 01:22:14 pm »
vorrei aggiungere che anche l'enpa cerca aiuti per gli animali terremotati, perché anche loro come noi hanno subito questa tragedia.
Inscription du temple de Delphes : « Connais-toi toi-même et tu connaîtras l’univers et les Dieux »

Nyssa

  • Visitatore
Re: Terremoto in Abruzzo
« Risposta #63 il: Aprile 11, 2009, 06:26:25 pm »
Cito da un altro forum che frequento, un ragazzo che ha portato soccorsi in Abruzzo:

Citazione
NON PORTATE VESTITI USATI perché per motivi di igene ci sono delle lunghe procedure da effettuare e sono pochi i punti appositi dove posso (a fatica) immagazzinarli) se proprio ne avete in abbondanza, accordatevi preventivamente con la protezione civile DEL POSTO.
In caso di vestiti NUOVI, lasciateli da parte e soprattuto lasciate l'etichetta (magari cancellando il prezzo) in modo da poterli rendere riconoscibili e poterli smistare in qualunque centro.

MI raccomando inoltre di portare e di inviare a raccogliere alimenti per Celiaci (alimenti a base di farina di mais o simili e dunque senza glutine) e di oggetti banali ma necessari come schiuma da barba, lamette, cotton fioc e simili.

Dalyran

  • Visitatore
Re: Terremoto in Abruzzo
« Risposta #64 il: Aprile 12, 2009, 11:45:09 am »
Appena ho un attimo di tempo mi unisco.

Offline Vanth

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1967
  • L' Orco Cattivo
    • http://www.paganpride.it
Domenica 19 aprile cerchio sciamanico per l' Abruzzo a Roma
« Risposta #65 il: Aprile 15, 2009, 04:20:45 pm »
Domenica prossima 19 aprile, a partire dalle ore 18:00, terremo presso il Centro Culturale Appio Latino in Via Cesare Baronio 90 un cerchio sciamanico il cui scopo sarà di contattare lo spirito del luogo in cui è avvenuto il sisma per chiedere cosa possiamo fare per pacificarlo ed aiutarlo a guarire. Questo sarà solo uno dei cerchi che praticanti di diverse zone d' Italia stanno facendo allo stesso scopo. Alla fine collazioneremo le varie conclusioni che i diversi cerchi hanno raggiunto per creare un rituale che chiunque voglia potrà fare per aiutare il luogo a guarire.
Chi vuole intervenire deve portare una stuoia o qualcosa su cui sdraiarsi ed una bandana con cui coprirsi gli occhi. Se lo avete, portate anche il vostro tamburo.
Chi volesse intervenire ma non ha ricevuto addestramento sciamanico può farlo, parteciperà sia tambureggiando che aggiungendo la sua energia al cerchio per aiutare coloro che fanno il viaggio.
Vi attendiamo.
Vanth
"...there are more things in heaven and earth, Horatio, than are dreamt of in thyne philosophy..."

Offline Vanth

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1967
  • L' Orco Cattivo
    • http://www.paganpride.it
Venerd' 24 Aprile, ore 18, rituale con Janet Farrar e Gavin Bone
« Risposta #66 il: Aprile 23, 2009, 12:10:31 pm »
Domani, venerdì 24 aprile, alle ore 18 a Roma terremo un rituale per le popolazioni colpite dal sisma in Abruzzo con Janet Farrar e Gavin Bone. Il luogo in cui si terrà il rituale è lo stesso in cui tradizionalmente si tiene il Pagan Pride Day, ossia Villa Pamphili, nella zona antistante il Casino Corsini (entrata S. Pancrazio). Chiunque voglia partecipare sarà il benvenuto
Vanth
"...there are more things in heaven and earth, Horatio, than are dreamt of in thyne philosophy..."

Offline lotofiore

  • -
  • **
  • Post: 76
Re: Terremoto in Abruzzo
« Risposta #67 il: Aprile 23, 2009, 09:15:06 pm »
Purtroppo non potrò partecipare, abitando fuori Roma e con una gattina a casa ho degli orari da rispettare; ma vi sarò vicino col cuore e con la mente; mi spiace sul serio di nn poter venire.

Offline Lacrima Di Pioggia

  • -
  • **
  • Post: 283
  • Io non credo. So.
    • Iride & Mercurio
Re: Terremoto in Abruzzo
« Risposta #68 il: Aprile 24, 2009, 02:28:09 pm »

Si tratta di una raccolta di materiali di prima necessità per i terremotati. La raccolta verrà effettuata all'annuale festa di Beltane che si terrà a Masserano, al Parco Arcobaleno. La Croce Rossa Italiana fornirà quanto prima la lista dei materiali indispensabili. Vi preghiamo di partecipare numerosi!


Volevo riportare in auge questo messaggio visto che la festa di Beltane sara' settimana prossima.

Per chi arriva a Masserano si trovera' un banchetto di giovani fanciulli che faranno la raccolta che poi verra' destinata alla Protezione Civile di Biella o alla CRI di Como.

Nel link qui sotto trovate la lista delle cose che verranno raccolte. 

http://www.paganesimo.info/allegati/volantino.pdf

(link autorizzato da Marachella)

A disposizione per ogni dubbio, domanda o curiosita' in merito all'iniziativa.
**************avatar in onore di Nyssa***************
"I am the beauty of the green earth and the white moon among the stars"


Offline unkind

  • -
  • **
  • Post: 574
Re: Terremoto in Abruzzo
« Risposta #69 il: Maggio 05, 2009, 10:54:37 am »
scusate per il ritardo nel fare la mia richiesta ma sono molto curiosa di sapere come sono andati i cerchi sciamanici che sono stati fatti per il terremoto.. che risposte hanno dato?

Offline Vanth

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1967
  • L' Orco Cattivo
    • http://www.paganpride.it
Re: Terremoto in Abruzzo
« Risposta #70 il: Maggio 05, 2009, 02:13:13 pm »
Stiamo lavorando per fare una sintesi delle varie cose.
Vanth
"...there are more things in heaven and earth, Horatio, than are dreamt of in thyne philosophy..."

Offline Firefly

  • -
  • **
  • Post: 510
  • Il Wiccaning di Alex
    • psicologia e ipnosi
Re: Terremoto in Abruzzo
« Risposta #71 il: Maggio 17, 2009, 03:57:51 pm »
Posto qui, ma forse dovrei aprire un topic apposito. Mod fate voi!
Mi sono imbattuta ieri in questo articolo di Solange Manfredi e ho pensato fosse interessante discuterne con voi. Se ha anche solo minimamente ragione è inquietante....



TERREMOTO E SEGRETI
Di Solange Manfredi
Dopo il terremoto che ha colpito l'Abruzzo vari paesi esteri ci hanno offerto aiuto. Erano pronti ad inviare uomini e mezzi. Il Governo ha rifiutato affermando che non ne avevamo bisogno.
Berlusconi ha rilasciato la seguente dichiarazione: "Ringraziamo i paesi stranieri per la loro solidarietà, ma invitiamo a non inviare qui i loro aiuti. Siamo in grado di rispondere da soli alle esigenze, siamo un popolo fiero e di benessere, li ringrazio ma bastiamo da soli". Siamo in grado di rispondere da soli alle esigenze? Siamo un popolo fiero e di benessere? Bastiamo da soli? Ma se i terremotati dell'Irpinia è trent'anni che vivono in prefabbricati e cenano con pantegane che sono più grandi del mio cane (che pesa 45 kg). Lì per lì ho pensato che il rifiuto fosse stato motivato dal fatto che è più difficile rubare se hai accanto volontari di paesi esteri dove per una evasione fiscale
vai in galera per trent'anni. Potrebbero non capire che, da noi, in Italia fa curriculum avere una, o due, condanne passate in giudicato per entrare in parlamento, e che rubare gli aiuti a chi è stato colpito da una calamità è una prassi consolidata. Poi ho letto che il Governo ha rifiutato gli aiuti di uomini e mezzi, ma accetterà volentieri quelli economici........sempre, ovviamente, perché siamo un popolo fiero e benestante.....soprattutto stanno molto bene quelli che riescono a rubare di più, ad aggiudicarsi la ricostruzione e non ricostruire o, nella migliore delle ipotesi, costruire con cemento "disarmato". Poi, però, una domanda mi è sorta spontanea: perché l'Italia non vuole personale straniero nelle zone colpite dal terremoto? Così ho provato a cercare di capire cosa potesse esserci di "particolare" in quelle zone, in aiuto mi è arrivata la segnalazione di un nostro lettore, Pinco Ramone.
Due i risultati:

1.       Sotto il Gran Sasso, a 1.400 metri sotto terra ci sono i Laboratori Nazionali del Gran Sasso (LNGS), i più grandi laboratori scientifici sotterranei del mondo. Detti laboratori sono di proprietà dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). In cosa consistano questi esperimenti è facile immaginarlo trattandosi di FISICA NUCLEARE, comunque qualcosa, solo qualcosa, è consultabile visitando il sito: http://www.lngs.infn.it/home_it.htm
        Quanto materiale chimico, radioattivo, nucleare era presente nei laboratori al momento del sisma? Quali esperimenti erano in corso? Ma sopratutto quali e quanti danni ha subito la struttura? Perché i media non fanno un solo cenno a tutto ciò? Interi paesi sono distrutti, l'Aquila è una città fantasma e del più grande laboratorio di fisica
nucleare del mondo, situato a 1400 metri di profondità sotto il Gran Sasso, zona colpita dal sisma, non si dice nulla? Se le strutture hanno retto perché non dirlo? Cosa successo a 1400 metri di profondità?

2.       Vicino a Sulmona, poi, sotto le colline di S. Cosimo vi è un notevole deposito militare, chilometri di tunnel sotterranei con tanto di ferrovia privata. Meno di un anno fa, il deposito di San Cosimo è stato al centro di un'aspra polemica che aveva costretto il generale di Corpo d'Armata Giorgio Ruggeri ad affermare: "Nel deposito militare di San Cosimo non c'è nulla che possa rappresentare un rischio ambientale o una contaminazione radiologica pericolosa per la salute della popolazione residente. Posso affermare con estrema certezza che gli ipotetici casi di malattia non sarebbero assolutamente collegati alla presenza del deposito e che non sarà smantellato perché rappresenta per l'Esercito una presenza strategica sul territorio". Personalmente non mi fido molto delle rassicurazioni date dall'esercito, sopratutto dopo quanto fatto con i nostri
soldati e l'Uranio impoverito ( articolo su questo blog http://paolofranceschetti.blogspot.com/2007/12/vergognamoci-per-loro-3-migliaia-di.html ) in cui ricordiamo 2000 nostri soldati che hanno partecipato alle missioni all'estero sono tornati ammalati di tumore. Dal 1977 vi erano circolari e relazioni scientifiche che avvertivano del pericolo dell'esposizione dei militari alle particelle di uranio impoverito, scarto nucleare usato per rafforzare gli armamenti. Dal 1984, erano state emanate, dalla Nato, precise norme di protezione per chi operava nelle zone a rischio. Ma l'Italia, che pure fa parte della Nato, sino al 1999 non recepisce. Ma la vergogna più grande avviene dopo. Infatti, i
nostri soldati, una volta ammalati, hanno chiesto un indennizzo al Ministero. Sapete cosa dovevano firmare per poter ottenere l'indennizzo? Dovevano firmare un foglio in cui affermavano di essersi ammalati per paura! Si esattamente così. Non per l'uranio impoverito, la cui pericolosità è provata da innumerevoli relazioni scientifiche, ma per "strizza da sentinella". Ora, se l'esercito tiene questo comportamento con i suoi soldati, con buona pace dello "spirito di corpo", mi riesce difficile pensare che possa comportarsi con maggiore correttezza con la c.d. "popolazione civile". Ma, a parte questa mia considerazione personale, la domanda è un'altra: ha subito danni quel deposito? Se si, quali e quanti? Anche in questo caso, da parte dei media, assoluto silenzio. Segreto di Stato! Dunque, nella zona colpita dal terremoto ci sono:
- il più grande laboratorio sotterraneo di fisica NUCLEARE del mondo;
- un deposito di armi (non si sa
quali) ed esplosivi con tanto di ferrovia privata.
Perché nessuno ne parla? Cosa è successo a quelle strutture? Sono state danneggiate? Ci possono essere state fuoriuscite di materiale radioattivo? Nulla, il più assoluto silenzio, meglio fare un servizio giornalistico sulle uova di pasqua nelle tendopoli.
 --
mire
"... on ne voit bien qu'avec le coeur. L'essentiel est invisible pour les yeux."
    Antoine de Saint-Exupery - Le Petit Prince


link autorizzati da Tempesta
« Ultima modifica: Maggio 17, 2009, 06:02:13 pm di Firefly »
Firefly

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Luglio 31, 2021, 11:54:49 am

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB