*

Autore Topic: Chi Gaia?  (Letto 2093 volte)

Mahax

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #45 il: Maggio 28, 2003, 01:34:32 pm »
per una volta:P...posso trovarmi d\'accordo con Febo......se guardiamo le teoprie sciebntifiche....o anzi addirittura partiamo dalla teoria Darwinanina.....l\'evoluzione in se un modo di migliorarsi se setssi e le condizioni di vita,per una migliore autopreservazione.C\' una selezione naturale che decide chi + \"consono\" e chi meno....alla fine avviene l\'evoluzione,con  la \"scelta\" de caratteri positivi e l\'eleminazione di quelli negativi,quindi come dice Febo... una sorta di superamento dell\'imperfezione.                    

FenriR

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #46 il: Maggio 28, 2003, 04:10:43 pm »
difatti i bacarozzi si sono evoluti... il ddt se lo mangiano ora :?                    

KenaZ

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #47 il: Maggio 28, 2003, 04:49:41 pm »
Perch le zanzare con l\'autan? Sembra quasi che ti preferiscano...  :(                    

FenriR

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #48 il: Maggio 28, 2003, 05:03:28 pm »
la giusta risposta della Natura contro il cancro del pianeta :)                    

KenaZ

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #49 il: Maggio 28, 2003, 05:14:17 pm »
Citazione
Gli esseri perfetti non devono evolevrsi ma restano come sono.... l\'evoluzione e segno di imperfezione!

Per me no: chi si evolve ricerca la perfezione. Gli esseri \"perfetti\" sono quelli in grado di adattarsi.                    

FenriR

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #50 il: Maggio 28, 2003, 05:16:26 pm »
se sono perfetti non hanno bisogno di adattarsi...                    

Mahax

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #51 il: Maggio 28, 2003, 05:23:23 pm »
esatto!!


appunto Ken!! propio chi si evolve ricerca la perfezione...ma ancora non lo p...QUINDI IMPERFETTO....                    

KenaZ

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #52 il: Maggio 28, 2003, 05:47:19 pm »
Citazione
se sono perfetti non hanno bisogno di adattarsi...

E infattiperfettil\'ho messo tra virgolette apposta: ogni essere perfetto e perfezionando nella sua evoluzione: chi non adatto, viene soppresso.
Non un discorso etico, per: non c\'entra nulla col fatto che l\'uomo sta distruggendo se stesso e il pianeta.                    

FenriR

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #53 il: Maggio 28, 2003, 06:14:08 pm »
anche chi adatto viene lo stesso soppresso dall\'uomo... :?                    

KenaZ

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #54 il: Maggio 28, 2003, 07:21:36 pm »
No Fen. L\'uomo non ce la f: zanze e bagarospi ogm ne sono la prova...                    

FenriR

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #55 il: Maggio 28, 2003, 08:53:21 pm »
devo elencare le migliaia di specie che l\'uomo ha estinto? -__-\"

pi tutte le altre in via d\'estinzione...                    

KenaZ

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #56 il: Maggio 28, 2003, 09:44:57 pm »
Ho sottolineato che non un discorso etico: se vogliamo considerare la cattiveria umana un altro vaglio alle potenzialit genetiche animali, allora si sono estinti cmq animali che non erano in grado di sopravvivere.
Se invece vogliamo dire che l\'uomo culturalmente distruttivo, bisogna tornare almeno ai tempi dei Romani per iniziare un processo di colpevolezza.
Il discorso sempre quello: vuoi cambiare le cose? Inizia a fare del tuo meglio!                    

Magomarco

  • Visitatore
Chi Gaia?
« Risposta #57 il: Giugno 01, 2003, 08:10:12 am »
Citazione
Ho sottolineato che non un discorso etico: se vogliamo considerare la cattiveria umana un altro vaglio alle potenzialit genetiche animali, allora si sono estinti cmq animali che non erano in grado di sopravvivere.
Se invece vogliamo dire che l\'uomo culturalmente distruttivo, bisogna tornare almeno ai tempi dei Romani per iniziare un processo di colpevolezza.

Ehm....io direi di cominciare dall\' uomo di CroMagnon e il Neanderthal.                    

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 27, 2021, 07:12:13 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB