*

Autore Topic: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse  (Letto 24274 volte)

skayler

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #15 il: Novembre 03, 2003, 03:41:48 pm »
forse dipende dalle circostanze io e il mio ragazzo per esempio...
lui sa che per me è una cosa seria la mia religione e che ci tengo che la rispetta...lui è cristiano ma non cattolico..quindi non ci sposeremo in chiesa...segue un gruppo spirituale chiamato anima universale il rito cristiano quindi sarebbe condotto lì e credo che sarebbe ben diverso da quello cattolico in quanto io una volta ho partecipato alla messa di questo posto e si parla di dio in generale ne di gesù ne della dea ne di budda ecc. ma di dio infatti chi segue questo gruppo non è necessariamente cristiano...nella "chiesetta" affianco a quella dove svolgono le messe ce n'è una con rappresentazioni di molti dei dove vai a pregare chi vuoi...una stella a cinque punte non c'è però....capito?
io faro questo rito per lui perchè ci tiene ma durante il rituale non mi consacrerò al suo dio per rispetto e non pretendo anzi che lui lo faccia con i miei questo non avrebbe senso!
« Ultima modifica: Aprile 10, 2006, 10:59:03 pm di Faye »

Alba

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #16 il: Novembre 03, 2003, 09:31:34 pm »
che razza di casino ne viene fuori?ma per amarsi bisogna per forza dimostrarlo al mondo?                    

MinervaMG

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #17 il: Novembre 03, 2003, 09:43:41 pm »
Appoggio Alba in pieno :lol:
A me già sta sulle scatole che spesso ai fini legali sia necessario il matrimonio in comune :wink:                    

Princeps et Praeco

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #18 il: Novembre 03, 2003, 10:37:10 pm »
concordo. il fatto che due si amino poco e nulla ha a che fare con il matrimonio, che è nato come istituzione \"economica\" con una copertura religiosa che non cambia la sostanza... ma ha sopratutto una sua riconoscibilità sociale... se non sei sposato, insomma, vieni sempre guardato con sospetto, anche ora che la società dovrebbe esser più \"moderna\"... la gente infatti si sposa per svariati motivi, e scava scava il fatto di amarsi è in fondo alla graduatoria...
ma per quanto riguarda due persone di fedi diverse, mi restano sempre molte perplessità...
skayler fa un esempio interessante. non conosco la comunità in questione, ma è evidentemente liberale se accetta professanti di altri fedi. quindi puoi effettuare un rito nuziale secondo i tuoi modelli e quello del partner, ma poi come si scontra con tutti gli altri professanti? la spaccatura fra cristianesimo e wicca è assolutamente insanabile. si tratti di due mondi completamente diversi...  il fatto che non ci sia una stella è nel luogo di preghiera è significativo... al di là del fatto che il tuo ragazzo sia una persona tollerante...                    

esperantiano

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #19 il: Novembre 04, 2003, 05:02:31 pm »
L\'Amore appartiene ad un ordine superiore.
Dinanzi ad esso le credenze dogmatiche, tutte, devono fare un passo indietro.
In futuro i matrimoni civili saranno forse più diffusi perchè più compresi.
I matrimoni confessionalisti riguarderanno, più logicamente, persone accomunate dalle stesse credenze.

Occorre non dimenticare: la religione è per gli uomini, non gli uomini per la religione.

esperantiano                    

skayler

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #20 il: Novembre 04, 2003, 05:17:34 pm »
Citazione
concordo. il fatto che due si amino poco e nulla ha a che fare con il matrimonio, che è nato come istituzione "economica" con una copertura religiosa che non cambia la sostanza... ma ha sopratutto una sua riconoscibilità sociale... se non sei sposato, insomma, vieni sempre guardato con sospetto, anche ora che la società dovrebbe esser più "moderna"... la gente infatti si sposa per svariati motivi, e scava scava il fatto di amarsi è in fondo alla graduatoria...
ma per quanto riguarda due persone di fedi diverse, mi restano sempre molte perplessità...
skayler fa un esempio interessante. non conosco la comunità in questione, ma è evidentemente liberale se accetta professanti di altri fedi. quindi puoi effettuare un rito nuziale secondo i tuoi modelli e quello del partner, ma poi come si scontra con tutti gli altri professanti? la spaccatura fra cristianesimo e wicca è assolutamente insanabile. si tratti di due mondi completamente diversi...  il fatto che non ci sia una stella è nel luogo di preghiera è significativo... al di là del fatto che il tuo ragazzo sia una persona tollerante...

per me non è cosi importante e non deve saperlo nessuno potrei celebrarlo anche da sola con lui. non è questo non è un istituzione per me potrei anche non sposarmi ai fini legali è importante per me..per noi...e non ci sarà nessun casino vi dirò quando ci sarà
« Ultima modifica: Aprile 10, 2006, 11:00:24 pm di Faye »

Inverno

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #21 il: Novembre 04, 2003, 05:34:34 pm »
Di tutta questa storia mi preoccupa solo il fatto che sembri troppo sicura di come andranno le cose...sei molto innamorata, (sono felice per te! :D ) ma forse questo non ti permette di poter analizzare le cose sotto tutti i punti di vista, credo che sottovaluti la cosa proprio per il fatto che i tuoi sentimenti non ti permettono di valutare con obiettività la cosa

Non fraintendermi perfavore, il mio non è un attacco ne una provocazione, non stò cercando di sminuire il tuo amore ma solo invitarti ad una riflessione...                    

Offline onatah

  • -
  • **
  • Post: 375
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #22 il: Novembre 05, 2003, 10:48:02 am »
Io sono una strega, il mio ragazzo non è cristiano, ma \"sulla via del taoismo\".Da subito l\'uno conosceva la fede dell\'altro, e abbiamo parlato più volte del nostro matrimonio, dato che i nostri genitori, in particolar modo le mamme, sono molto cattoliche.La nostra comune idea è quella di sposarci in comune, con evidente dispiacere delle mamme, ma...la vità è nostra, perchè fare qualcosa di così importante nel modo in cui fa piacere a terzi?Si,lo so che è solo un rito, in realtà le nostre anime sono già sposate, ma per noi è comunque importante, ci sentiremo mancare di rispetto ai cristiani se dicessimo e facessimo il falso nelle loro chiese...e poi non ci teniamo in particolare.A me piacerebbe tantissimo sposarmi con rito wicca, e lui lo farebbe non solo per me,ma soprattutto perchè della mia fede condivide molte cose, e viceversa per me. :Fade-color                    
Sono la terra.
I miei occhi sono il cielo,
le mie membr

KenaZ

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #23 il: Novembre 05, 2003, 01:14:26 pm »
Credo che l\'unico errore che si possa fare in questo caso sia seguire la tradizione senza pensare a cosa in realtà si sta facendo. Al di là di una sensibile antipatia per le regole cattoliche, il confermare la volontà di dividere la propria vita con una persona avviene normalmente di fronte a chi -o a Chi- vogliamo che condivida un gesto di gioia. Io di fronte al mio Dio confesso di amare il mio compagno, e lo stesso avverrà per lui: se è cattolico, cristiano, buddista o quant\'altro, mi piacerebbe proprio che lo facesse chiamando a testimonianza del suo amore il Dio in cui lui crede; se è ateo, lo farà davanti all\'autorità laica e alle persone a cui tiene. E lo stesso vale per me. Perché rifiutarsi?
Io posso non seguire e non condividere la sua religione, ma riesco a comprendere che se lui ha il desiderio di esprimere i suoi sentimenti in un determinato contesto, lo fa per amore nei miei confronti e non per obbligare me a fare altrettanto. Se no non è amore.                    

Offline onatah

  • -
  • **
  • Post: 375
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #24 il: Novembre 05, 2003, 04:12:40 pm »
Si è discusso di nozze fra wiccan e cristiani (o partner di altre fedi), il che è sicuramente il primo nodo e interesse per le coppie, ma mi viene da chiedere:e i parenti?Mi spiego meglio:che fare nel caso in cui i parenti, ma soprattutto i genitori, ammettiamo ferventi cristiani, oltre a dispiacersi moltissimo delle mancate nozze in chiesa si ostinassero a ostacolare attivamente la coppia, tipo minacciando di non partecipare nè al matrimonio \"sotto accusa\" nè alla vita dei figli?Fino a che punto, per il quieto vivere e per risparmiare loro questi \"dolori\",piegarsi?
Io fortunatamente non ho questo problema, ma comunque, secondo me arriva un momento nella vita in cui bisogna fare una scelta , quando proprio non c\'è alcuna possibilità di accordo, e io propenderei per la mia vita futura di coppia, propenderei per i miei bisogni e convinzioni.Che ne pensate?
Onatah :?:  :?:  :wink:                    
Sono la terra.
I miei occhi sono il cielo,
le mie membr

Magus Vramin

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #25 il: Novembre 05, 2003, 05:09:33 pm »
Tratto da una mia traduzione di:

Un\'introduzione alla Wicca tradizionale
1987, custodi dei misteri antichi (K.A.M.)


Una religione alla volta
Spesso alcuni chiedono \"posso diventare un Wiccan e rimanere Cristiano, Musulmano, ebreo praticante, ecc. La risposta è No. Le religioni \"monoteiste\" rifiutano altri percorsi oltre ai propri. Le religioni monoteiste inoltre non esaltano la donna come avviene nella Wicca e mescolare tradizioni tento differenti le annullerebbe entrambe. Inoltre, dovreste chiedervi quanta serietà ispiri una persona che si è esercita contemporaneamente in due religioni tanto differenti. Essere ebreo fa eccezione, poiché l\'ebraismo è una cultura e una religione allo stesso tempo. Ci sono molti ebrei Wiccan, ma si esercitano nella Wicca, non nel judaismo.

Ciao
Magus Vramin                    

KenaZ

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #26 il: Novembre 05, 2003, 05:27:23 pm »
Ho unito i due topic perché l\'argomento è lo stesso.
Purtroppo si dà troppa importanza al \"perbenismo\" dei parenti, e soddisfarli in questo senso sarebbe un errore. Se si decidesse di fare una festa per celebrare il proprio sentimento, parenti o no, la decisione è della coppia e basta e, sebbene ci sarà qualcuno che ci rimarrà male, la cosa non dovrebbe essere argomento di discussione.
Mi rendo conto che ci sono delle particolari situazioni in Italia dove lo sposarsi non in chiesa equivale ad una unione illecita, ma qui si parla per concetti generali e dunque il problema parenti, anche se contingente, è irrilevante. Il problema forse è come fare a dire ai parenti che non si è (più) cattolici; ma questo è un altro argomento.

Per quanto riguarda una eventuale ambivalenza religiosa, non credo sia questo il contesto in cui criticarla. Se io mi sposassi in chiesa per richiesta del mio uomo, non lo farei di certo per tenere i piedi in due staffe, ma solo, come ho già detto, perché lui dimostrerebbe rispetto verso di me celebrando il suo amore avanti al suo Dio.                    

Kisha

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #27 il: Novembre 06, 2003, 12:23:41 am »
Il matrimonio è il mio e lo celebro come c***o mi pare... ai parenti non va bene? Che se ne stiano a casa, ostacolando dimostrerebbero solo di pensare di più alla \"facciata\" che al mio bene.                    

MinervaMG

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #28 il: Novembre 06, 2003, 10:11:05 pm »
Quando festeggiamo la nostra felicità vogliamo condividerla con chi è in grado di essere felice per noi e con noi, non vedo proprio perchè voler rendere soddisfatti in quei momenti dei parenti che non possono comprendere e non sono in grado di condividere proprio niente....                    

Marcus Kron

  • Visitatore
Re: Matrimonio fra appartenenti a religioni diverse
« Risposta #29 il: Giugno 30, 2004, 01:32:07 pm »
Scusa ma se fai il contratto giuridico in comune e poi consacri il rituale con le tradizioni wicca non va bene?

Ci sono dei motivi per cui i matrimoni cristiani sono autenticati dallo stato, prima di tutto perchè la chiesa è un'istituzione.

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 17, 2021, 06:39:58 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB