*

Autore Topic: La Wicca è una religione ?  (Letto 8778 volte)

Raven

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« il: Ottobre 01, 2004, 10:46:32 pm »
simpatico compendio sul perchè la wicca non potrà mai diventare una vera e propria religione ufficializzata:

- non si basa su un pantheon definito ma ha in se' un mischione di un po' tutti i culti pagani

- non ha ne' un'unità storica, ne' una ideologica (tipo la casa delle libertà, se fa un po' quel che ci pare)

- non ha un libro rivelato o un libro delle leggi e della morale

- non ha una gerarchia reale all'infuori di piccoli gruppi ristretti (coven)

- non ha un'ordine votato ad uno scopo comune

- non ha una ritualistica definita ed accettata da tutti gli adepti

- non esiste una teogonia che possa definirsi tale

- non ha una personalità guida dominante


Appena mi vengono in mentre gli altri postulati ve li mando...

Raven

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #1 il: Ottobre 01, 2004, 10:52:23 pm »
per chi volesse postarmi il significato di religione vi anticipo:

"il rapporto tra l'uomo e la divinità, variamente concepito, secondo il concetto che egli ha della sua umanità.

Da queste concezioni, secondo i vari stadi e ambienti culturali, si sviluppano le singole religioni, e come teologia e come liturgia."

come volevasi dimostrare....

Suzuran

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #2 il: Ottobre 02, 2004, 12:23:46 am »
- non si basa su un pantheon definito ma ha in se' un mischione di un po' tutti i culti pagani
Si ma se riduci ai minimi termini tutti i culti vedi che la matrice è comune

- non ha ne' un'unità storica, ne' una ideologica (tipo la casa delle libertà, se fa un po' quel che ci pare)
Secondo  me invece è unarealtà storica profondamente radicata nelle nostre tradizioni...solo che forse è sempre stata un po' in ombra.

- non ha un libro rivelato o un libro delle leggi e della morale
Serve un libro che detti delle leggi morali? La morale cambia come cambiano i tempi e gli uomini, alla fine chi ha un libro sacro si trova a fare i conti con l'anacronismo dei concetti messi nero su bianco. (fare il sesso solo per procreare basta come esempio?)

- non ha una gerarchia reale all'infuori di piccoli gruppi ristretti (coven)
Direi per fortuna....di solito quando ci sono organizzazzioni gerarchizzate c'è sempre corruzione e lotta per il potere

- non ha un'ordine votato ad uno scopo comune
Ognuno però ha un suo scopo nella vita, e cercare di realizzando non facendo male a nessuno mi sembra già un bello scopo, almeno per me

- non ha una ritualistica definita ed accettata da tutti gli adepti
a volte avere dei riti codificati li rende meno personali, meno veri secondo me, la wicca ha questo di positivo ognuno cerca la sua strada per arrivare al suo scopo.

- non esiste una teogonia che possa definirsi tale
Ok ma è così importante?

- non ha una personalità guida dominante
Ci manca solo quello!!!!!

Forse hai ragione forse non sarà mai una religione ufficializzata, ma essendoci libertà di culto in italia non credo che sia così fondamentale.
Io comunque se faccio un confronto con le altre la wicca mi sembra migliore sotto molti aspetti.


 :D  

Offline elaphe

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1403
  • Redattore di Athame
    • www.athame.it
La Wicca è una religione ?
« Risposta #3 il: Ottobre 02, 2004, 01:21:01 am »
Raven, hai dimostrato (nel caso ve ne fosse bisogno) che la Wicca non potrà mai essere (avere) una struttura politico-sociale: ora che ne diresti di parlare di religione?

Baci.

E.  
The weird sisters, hand in hand,
Posters of the sea and land,
Thus do go about, about:
Thrice to thine and thrice to mine
And thrice again, to make up nine.
Peace! the charm's wound up.

Raven

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #4 il: Ottobre 02, 2004, 11:17:35 am »
Citazione
Si ma se riduci ai minimi termini tutti i culti vedi che la matrice è comune

al masimo l'archetipo che le divinità rappersentano sarà comune...ma la matrice no, anche perchè la religione nasce dal substrato culturale di un popolo.

Citazione
Secondo me invece è unarealtà storica profondamente radicata nelle nostre tradizioni...solo che forse è sempre stata un po' in ombra

non puoi pretendere una continuità storica tra la wicca e le religioni antiche, semplicemente perchè non esiste una storicità continua e comune

Citazione
Serve un libro che detti delle leggi morali? La morale cambia come cambiano i tempi e gli uomini, alla fine chi ha un libro sacro si trova a fare i conti con l'anacronismo dei concetti messi nero su bianco. (fare il sesso solo per procreare basta come esempio?)

si ritorna al concetto del divino non come singolo ma come popolo (anche perchè le più grandi religioni si sono sviluppate in questo senso) difatti non esiste la mitizzazione della nascita del popolo di riferimento.

Citazione
Direi per fortuna....di solito quando ci sono organizzazzioni gerarchizzate c'è sempre corruzione e lotta per il potere

già ma ogni religione ha un capo spirituale...che può cambiarne le leggi, la liturgia etc...

Citazione
Ognuno però ha un suo scopo nella vita, e cercare di realizzando non facendo male a nessuno mi sembra già un bello scopo, almeno per me

quello senza dubbio ma tutte quante le religioni hanno almeno uno scopo al quale si votano tutti seguendo determinate regole di obbedienza e una determinata morale.

Citazione
a volte avere dei riti codificati li rende meno personali, meno veri secondo me, la wicca ha questo di positivo ognuno cerca la sua strada per arrivare al suo scopo.

infatti le religioni si basano sulla liturgia comune, non esistendo liturgia non esiste religione

Citazione
Ok ma è così importante?

beh se la religione si sviluppa in un contesto sociale e storico almeno dovrebbe averla una teogonia...

mi raccomando, non è una polemica, è semplicemente l'analisi delle differenze che esistono tra le SPIRITUALITA'  e le RELIGIONI

Ps: Vanth tu non rispondere...almeno non adesso, son curiosa di vedere cos'altro vien fuori..

Citazione
Raven, hai dimostrato (nel caso ve ne fosse bisogno) che la Wicca non potrà mai essere (avere) una struttura politico-sociale: ora che ne diresti di parlare di religione?

la religione si basa sulla teologia e la liturgia di un popolo...mi pare che non sussistano le due basi fondamentali

Nihal

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #5 il: Ottobre 02, 2004, 11:55:21 am »
religio?
raven...
forse è molto meglio così.
Le religioni del passato mi sembra che non siano state un gran successo su tutti i fronti, forse se l'uomo inizia ad avere un approccio alla spiritualità più intimo e non catechizzato..è anche meglio.
E poi in sostanza nessun culto si può definire migliore di un'altro, sono solo metodologie per arrivare allo stesso fine.
La sola idea che nella wicca siamo spinti a creare i nostri riti, preghiere o quant'altro di nostro pugno, credo che sia uno dei punti di forza più grandi che abbiamo, perchè finalmente si eliminano sacerdozio e dogmi, che sono più strumenti di controllo che altro...
Continuo (IMHO) ad avere una visione del fenomeno wicca, seppur notando alcune contraddizioni, come un importante e maturo sviluppo spirituale dell'uomo che finalmente si slega dalla visione settaria della spiritualità per entrare in quella individuale e intima, e in sostanza meno pericolosa e manipolabile.
Ne vado fiero che la wicca non sia come le altre religioni.

liturgia e teologia di un popolo?

ma mia cara...ormai il concetto di civiltà e di popolo è talmente diverso da quello che era ai tempi dei celti, che certi assiomi non sono più applicabili.
« Ultima modifica: Ottobre 02, 2004, 12:05:25 pm di Nihal »

Nyssa

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #6 il: Ottobre 02, 2004, 12:17:14 pm »
Posto i significati di religione che ho sul mio vocabolario (Garzanti)

1) Complesso di credenze e di atti di culto che esprime il riconoscimento da parte dell'uomo di un ordine superiore, in particolare delle divinità, intesa per lo più come creatrice, reggitrice e fine supremo dell'universo (monoteista, politeista, rivelata, naturale)

2) Ciascun complesso di credenze e riti storicamente e teologicamente determinato (cristiana, ebraica, buddista ecc...)

3) Sentimento profondo di riverenza e di devozione per qualcuno o qualcosa ed il conseguente comportamento di coerente rispetto (culto)

4) Società riconosciuta dalla chiesa, i cui membri riconoscono voti pubblici, congregazione religiosa.


Citazione
quello senza dubbio ma tutte quante le religioni hanno almeno uno scopo al quale si votano tutti seguendo determinate regole di obbedienza e una determinata morale.

E' vero Raven, ma quanti le seguono veramente? Quanti le conoscono? Molti vengono iniziati ad una religione senza possibilità di scelta (vedi il battesimo), e si ritrovano in gioco senza che la cosa li interessi veramente!
Meglio allora che ognuno segua gli obbiettivi che trova più consoni per se...

Una domanda, tu che intendi esattamente per religione ufficializzata?

Nihal

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #7 il: Ottobre 02, 2004, 12:23:40 pm »
scusate, ma che bisogno c'è di finire a leggere un vuoto significato su un vocabolario? Questa diventa una discussione puramente etimologica.
francamente chissenefrega se il significato letterario di religio non si sposa esattamente con la wicca.
mi sembra che sia più costruttivo parlare del perchè è più positivo sapere che esistono forme di culto che non sono piegate sempre alla stessa logica di controllo.
Non esiste un libro di leggi wicca?
Evviva! Finalmente ci siamo arrivati a credere in qualcosa senza avere per forza un libretto rosso da sventolare
siamo nel 2005...era anche l'ora...
« Ultima modifica: Ottobre 02, 2004, 12:27:23 pm di Nihal »

Raven

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #8 il: Ottobre 02, 2004, 02:56:04 pm »
mica era una polemica la mia Nihal...visto che alcuni son convinti che sia una religione...io dimostro che non è vero :P
le rivelazioni etimologiche sulla parola religione di Nyssa ci hanno illuminato appieno allora...la wicca non è una religione...

sempre per Nihal, le religioni non avranno magari avuto successo ma alcune sono in piedi da millenni...come mai?

calu

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #9 il: Ottobre 02, 2004, 03:20:23 pm »
..Alcune delle quali si fondano da millenni su principi e credenze di un altro culto antecedente. :blink:
« Ultima modifica: Ottobre 02, 2004, 03:20:40 pm di calu »

Raven

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #10 il: Ottobre 02, 2004, 03:22:01 pm »
non per niente il cristianesimo è eresia del giudaismo ed il buddhismo del brahmanesimo :P, diventiamo eretici!!!!!

Nihal

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #11 il: Ottobre 02, 2004, 05:26:07 pm »
Citazione
mica era una polemica la mia Nihal...visto che alcuni son convinti che sia una religione...io dimostro che non è vero :P
le rivelazioni etimologiche sulla parola religione di Nyssa ci hanno illuminato appieno allora...la wicca non è una religione...

sempre per Nihal, le religioni non avranno magari avuto successo ma alcune sono in piedi da millenni...come mai?
Al contrario...le religioni hanno successo!
Ma questo significa che milioni di persone sono controllate, ecco perchè sono in piedi da millenni.

Nauthiz

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #12 il: Ottobre 02, 2004, 05:35:49 pm »
Come dice Nihal "Ma questo significa che milioni di persone sono controllate, ecco perchè sono in piedi da millenni."
Sencondo me ha perfettamente ragione. Prendiamo per esempio il cristianesimo dato che e il piu vicino a noi, se si andasse a fondo scopriremmo che i vari papi, preti, monaci ecc. erno dei perfetti matti, molti di loro hanno ingaggiato guerre e ribellioni civili cntro vari Imperatori per avere il potere assoluto, ed ora vogliono inculcare un sacco du cavolate nella testa dei bambini che logicamente non possono sapere e capire nulla cosa secondo me errata dato che bisogna fare prendere ad una persona matura, quindi adulta, le decisioni per contro proprio.

Emrys

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #13 il: Ottobre 02, 2004, 05:36:27 pm »
Leggendo, la mia prima sensazione è di fastidio... in fondo, perché fare di un movimento spirituale una "religione"? i punti esposti da Raven sono assolutamente condivisibili... e ne avrei altri da aggiungere...

Poi però una parte di me (scarsa autostima...) teme che, senza religione regolata, si crei solo un gran caos, un'anarchia dove l'insieme non avanza ed il singolo ristagna...

Poi ancora, quell'altra parte di me, che è ancora più timorosa, si chiede se, all'interno di una religione, non finiremmo forse per dovere accettare tutta una serie di costrizioni, compromessi, catene che alla fin fine negherebbero ogni altro vantaggio...


Insomma: gran confusione.

Antares

  • Visitatore
La Wicca è una religione ?
« Risposta #14 il: Ottobre 02, 2004, 06:52:57 pm »
tu stai affrontando la religione da un punto di vista filosofico,ed è ovvio che le tue affermazioni in questo modo nn possono essere controbattute.....la filosofia poggia sulla ragione la religione sulla fede....sono due facoltà che arrivano a dire esattamente l'opposto per principio e per natura....filosoficamente TUTTE le religioni vengono distrutte,non solo la wicca:religione e filosofia si attirano e si respingono e ciascuno di noi se vuole credere deve abbandonare la razionalità e far espandere liberamente il proprio sentire.....con le tue armi speculative nn possiamo controbatterti......

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Luglio 28, 2021, 06:18:40 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB