*

Autore Topic: DUOTEISMO O POLITEISMO?  (Letto 8808 volte)

Sebastian

  • Visitatore
DUOTEISMO O POLITEISMO?
« il: Luglio 19, 2005, 11:24:33 pm »
scusate la mia ignoranza, ma quando ho iniziato a studiare la wicca da libri tipo quelli di Scott Cunnigham, ho imparato che ci sono la Dea e il Dio.
Ma non riesco a capire perchè molti wiccan affermano di credere in un pantheon di divinità.
Allora, ciò che voglio sapere e mi domando spesso, i wiccan sono Dualisti, e quindi credere solo nel Dio e la Dea, oppure sono Politeisti, e credere in tante e tantissime divinità?

Offline onatah

  • -
  • **
  • Post: 375
politeisti o monoteisti?
« Risposta #1 il: Luglio 20, 2005, 12:32:28 am »
Il fatto di credere in tante divinità è relativo: penso che tutti sappiamo che le varie dee e dei sono le personificazioni di alcuni aspetti della Dea e del Dio, a cui, per alcuni, viene più facile rivolgersi. Anche "la DEA e il DIO" sono due aspetti della stessa manifestazione divina, oscuro e luce, ed alcuni preferiscono rivolgersi ad uno più che all'altro per una questione, magari, di "vicinanza"...per esempio,io stessa- pur sapendo che TUTTO E' UNO E UNO E' TUTTO- mi trovo molto più spesso a  rivolgermi alla DEA, la parte femminile del divino, perchè sento la figura della MADRE più vicina alla mia anima.
Non sono solita rivolgermi alle "singole divinità", tranne alcune eccezioni.
Alcuni pagani addirittura non danno neanche un nome all'entità che pregano.C'è e basta, e la sentono immanente senza il bisogno di darle un volto.
« Ultima modifica: Luglio 20, 2005, 12:33:03 am di onatah »
Sono la terra.
I miei occhi sono il cielo,
le mie membr

Offline elaphe

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1403
  • Redattore di Athame
    • www.athame.it
politeisti o monoteisti?
« Risposta #2 il: Luglio 20, 2005, 01:13:06 am »
Ciao, Sebastian.

La questione "Divinità" è ovviamente fra le più ostiche da razionalizzare... E la Wicca nel suo insieme ha sostanzialmente deciso di non farlo. Per molti Wiccan, forse la maggioranza, le Divinità sono due, le cui sfaccettature si riverberano nelle molteplici divinità che tutti conosciamo. Tale concezione non è nuova, tanto che ne troviamo tracce già millenni fa.
I Wiccan duoteisti non sono comunque la totalità... Vi sono monoteisti, a cominciare da chi intende quella Coppia divina come due poli di uno stessa realtà, non comprensibili e non percepibili singolarmente, per finire con coloro che al di sopra delle singole Divinità vedono un qualche grande Non Manifesto che le emana o le crea.
E ci sono anche i politeisti, più o meno "stretti" che concepiscono e percepiscono gli Dei e le Dee come entità singole ed in qualche modo indipendenti (anche se talora interdipendenti).

Non ti dirò che qualunque modo tu "scelga" di interpretare il tuo Divino sarà corretto... Ma ti dirò che la coerenza è un bene prezioso...

Baci.

E.  
The weird sisters, hand in hand,
Posters of the sea and land,
Thus do go about, about:
Thrice to thine and thrice to mine
And thrice again, to make up nine.
Peace! the charm's wound up.

Offline Garrett

  • -
  • **
  • Post: 299
  • Ogni medaglia ha tre facce
    • Il Portale di Ecate
politeisti o monoteisti?
« Risposta #3 il: Luglio 20, 2005, 01:45:29 pm »
Citazione
Non ti dirò che qualunque modo tu "scelga" di interpretare il tuo Divino sarà corretto... Ma ti dirò che la coerenza è un bene prezioso...
Non so se sono del tutto d'accordo.
Io credo che ognuno deve sentire il divino a modo suo, ed è probabile che questo 'sentire' cambi nel tempo, o a seconda delle situazioni.
Io credo nelle molteplici sfaccettature del divino, a cominciare dal dualismo Dea-Dio. Può essere che un giorno preferisco rivolgermi alla Dea, è probabile che in un particolare rito mi sento di rivolgermi alla natura guerriera del Dio... Ma il divino è uno solo, enorme, ricoprente ogni cosa, e le sue manifestazioni sono tante, si sono succedute nel tempo, e non vuol dire che se Giunone ora non è più in voga allora era una falsa dea. No. Le divinità, con i loro nomi, i loro attributi, vivono finché qualcuno le pensa come tali. Giunone vive ancora :P nel divino, pronta ad intervenire se qualcuno la invoca, perché quel qualcuno la sente come viva e presente. L'importante è, secondo me, continuare a pensare che il divino è molteplice e si plasma, nella sua forma e non nella sua natura, alle lenti dei mortali che guardano a lui. Dopotutto, se potessimo vedere il divino per come davvero è e non per come lo sentiamo, allora saremmo divini anche noi.
Basta sapere che Giunone non è la sola dea dell'universo, ma è un'emanazione del divino, così anche il dio cristiano, cattolico, musulmano, le divinità indiane, quelle egizie e quelle personali di ognuno di noi.
Per quanto riguarda il divino, non c'è mai stasi. Lo vediamo tutti a modo nostro. L'importante è sapere che non si limita a quello.

Quando ero cattolico, non capivo come la gente potesse pensare che il nostro dio era fonte di male, o avesse creato un inferno, perché lo pensavo come un dio buono, generoso, assolutamente clemente.
Ma era limitativo: era solo il dio che volevo io. Quindi, oltre ad immaginarlo e sentirlo in un determinato modo, non accettavo il resto. Come tutte le religioni che gettano alle ortiche ogni altra, perché pensano cheloro sono detentori della verità. La verità è in ognuno di noi, proprio per questo il divino, formato da tutte le nostre verità, è TUTTO, contemporaneamente è ogni nostra raffigurazione di esso, ed anche oltre.


ps-che pippone! :lol:  :harhar:  

Se hai una chiave, puoi pensare che ci sia una serratura.
Ma non fare l'errore di presupporre che la tua sia l'unica chiave.[br

Offline Amber

  • -
  • **
  • Post: 1915
politeisti o monoteisti?
« Risposta #4 il: Luglio 20, 2005, 06:23:32 pm »
Citazione

Quando ero cattolico, non capivo come la gente potesse pensare che il nostro dio era fonte di male, o avesse creato un inferno, perché lo pensavo come un dio buono, generoso, assolutamente clemente.

 
Mi è piaciuto molto del tuo post Garrett, solo non ho ben capito questo... il Dio cattolico non è fonte di male, non ha creato l'inferno, ha creato creature libere di scegliere, l'inferno è una conseguenza della libertà degli angeli e degli uomini.
...whichever way you decide, be sure of one thing. You have a right to be a pagan if you want to be.
Doreen Valiente

Suzuran

  • Visitatore
politeisti o monoteisti?
« Risposta #5 il: Luglio 20, 2005, 06:49:47 pm »
Ma c'è ancora chi crede alla favoletta dell'inferno?
 

*°[#Morgan°*°(+

  • Visitatore
politeisti o monoteisti?
« Risposta #6 il: Luglio 20, 2005, 07:23:29 pm »
:kiss: Bacio a Suzu più cinque punti Accidia, che portano ad un punto "strega perfetta". Bravo Suzu!

Bando ai premi, e facciamo i seri.
So che la tua domanda è riferita ai Wiccan e a loro soltanto, ma, come al solito, mi ci metto in mezzo.

Citazione
Alcuni pagani addirittura non danno neanche un nome all'entità che pregano.C'è e basta, e la sentono immanente senza il bisogno di darle un volto.

Questa è essenzialmente la mia visione di fondo, su cui sto iniziando a costruire...

Detto ciò, credo che rispondere alla tua domanda sia alquanto faticoso. Come vedi, già la Wicca di suo è molto vaga sulla questione: in Alex Sabders si trova ben definita, ad esempio, la successione Divinità ultima -> Dea e Dio, mentre già in Gardner è più vaga; se poi tieni conto delle moderne correnti o comunque della moda dell'ultimo minuto, la Dea viene ad identificarsi con l'Assoluto mantenedo una miriade di forme senza mai perdere la sua unicità. Poi, ogni Wiccan, com'è giusto e dovuto, ricama, arricchisce e decora a suo modo e come meglio crede, creando un panorama tutto suo.
Alla fine, oserei dire che già la parola "paganesimo" dovrebbe essere affiancata a termini quali "monoteismo", "politeismo", "panteismo" eccetera, venendo a definire una concezzione completamente diversa da quelle più tipiche; concezione la cui direttiva si esplica nella libera scelta di ogni singolo, mantenedo il fondamento della credenza in un hypokheimenon (substrato... ma in senso lato!) sacro permanente, immanente e sfaccettato.

Altymea

  • Visitatore
politeisti o monoteisti?
« Risposta #7 il: Luglio 20, 2005, 07:50:19 pm »
Premetto che non ho letto tutte le risposte che avete scritto fino ad ora (problema di assenza dal forum che mi costringerebbe a leggere circa 12'000 post..)
Comunque dico la mia..  :P

Per come la vedo io utilizzare un pantheon di Dei è semplicemente un modo per "richiamare" l'aspetto della divinità più adatto al momento.. gli Dei hanno lo stesso rapporto con il Dio e la Dea che i puffi hanno con gli esseri umani.. cioè esaltano un singolo aspetto o una singola qualità che normalmente si trova mischiata e in equilibrio con tutte le altre..
Se in un dato momento o per un dato incantesimo sono più in sintonia con chessò la magia della luna e delle foreste sceglierò di invocare una certa Dea di un determinato pantheon che esalti quella parte della DEA.. questo per me non significa che tutte le varie divinità dei vari pantheon abbiano una "vita" propria ma solo che rappresentino una determinata sfaccettatura della DEA..

Spero di essere risultata comprensibile..

Sebastian

  • Visitatore
politeisti o monoteisti?
« Risposta #8 il: Luglio 21, 2005, 11:50:14 pm »
scusate, ma il wiccan in genere in quale tipo di divinità deve credere?
io, personalmente, credo nella "DEA" e nel "DIO" singoli. quindi mi reputo un Dualista.
ma perchè ci sono wiccan che credono in TANTE divinità e wiccan che credono in due divinità?
io ho sentito dire da persone che si reputano wiccan credere Cristo come Dio e la Madonna come Dea...ma ci rendiamo conto?????????????????????????
sono molto confuso su questo "PARTICOLARE" della wicca.
 

Offline igua

  • -
  • **
  • Post: 1917
politeisti o monoteisti?
« Risposta #9 il: Luglio 22, 2005, 07:51:37 am »
a me sembra che non si debba credere a nessuna divinità. La divinità la si deve sentire, ogni volta che la si sente, le si può dare un volto, che corrisponde alla faccetta che la divinità ha rivelato dentro noi....

igua

Offline Amber

  • -
  • **
  • Post: 1915
politeisti o monoteisti?
« Risposta #10 il: Luglio 22, 2005, 08:16:46 am »
Citazione
Ma c'è ancora chi crede alla favoletta dell'inferno?
è sempre conveniente essere rispettosi verso le credenze di tutte le religioni, Suzuran, non credi?
...whichever way you decide, be sure of one thing. You have a right to be a pagan if you want to be.
Doreen Valiente

Falco

  • Visitatore
politeisti o monoteisti?
« Risposta #11 il: Luglio 22, 2005, 08:37:28 am »
Amber non è del tutto vero:

Citazione
il Dio cattolico non è fonte di male, non ha creato l'inferno,

Se il dio dei cristiani è perfetto e l'unico creatore è stato lui a creare ogni cosa, nonché ad avere in mano la conoscenza del bene e del male... tanto che se analiziamo l'antico testamento, facente parte della bibbia dei cristiani, lo stesso dio ha una concezione diversa del bene... vedi diluvio universale e non solo... lui ha la conoscenza di ogni cosa, solo che ha scelto una via.... almeno questo è il concetto.
poi concordo sulle favolette....

Benedizioni
Falco

Offline Misty

  • -
  • **
  • Post: 1345
    • http://www.myspace.com/michemisty
politeisti o monoteisti?
« Risposta #12 il: Luglio 22, 2005, 09:22:49 am »
Citazione
Per come la vedo io utilizzare un pantheon di Dei è semplicemente un modo per "richiamare" l'aspetto della divinità più adatto al momento.. gli Dei hanno lo stesso rapporto con il Dio e la Dea che i puffi hanno con gli esseri umani.. cioè esaltano un singolo aspetto o una singola qualità che normalmente si trova mischiata e in equilibrio con tutte le altre..
Se in un dato momento o per un dato incantesimo sono più in sintonia con chessò la magia della luna e delle foreste sceglierò di invocare una certa Dea di un determinato pantheon che esalti quella parte della DEA.. questo per me non significa che tutte le varie divinità dei vari pantheon abbiano una "vita" propria ma solo che rappresentino una determinata sfaccettatura della DEA..

Spero di essere risultata comprensibile..
credo tu l'abbia spiegato benissimo ...  ;)  perciò ti quoto  
"E ricordatevi : voi non siete polvere ... voi siete magia!" 

"Above all, watch with glittering eyes the whole world around you, because the greatest secrets are always hidden in the most unlikely places. Those who don't believe in magic will never find it."

*°[#Morgan°*°(+

  • Visitatore
politeisti o monoteisti?
« Risposta #13 il: Luglio 22, 2005, 09:55:38 am »
Citazione
scusate, ma il wiccan in genere in quale tipo di divinità deve credere?
io, personalmente, credo nella "DEA" e nel "DIO" singoli. quindi mi reputo un Dualista.
ma perchè ci sono wiccan che credono in TANTE divinità e wiccan che credono in due divinità?
io ho sentito dire da persone che si reputano wiccan credere Cristo come Dio e la Madonna come Dea...ma ci rendiamo conto?????????????????????????
sono molto confuso su questo "PARTICOLARE" della wicca.
Sta storia del Cristo e della Madonna è abbastanza vecchia: un folle ha fondato la Criwic, un misto di Wicca e Cristianesimo. Parla da sè, io non faccio commenti che è meglio.
Inoltre, posso dirti che fondamentalmente il Wiccan è duoteista: Dio e Dea. Se poi assegna più nomi ad ognuno la faccenda è diversa, ma non toglie che rimangana due le divinità, con più "travestimenti" (si, viados... -_-).

Emrys

  • Visitatore
politeisti o monoteisti?
« Risposta #14 il: Luglio 22, 2005, 09:58:22 am »
Citazione
Ma c'è ancora chi crede alla favoletta dell'inferno?
io ci credo... e non è neppure una favoletta. guarda un po' l'Iraq, l'Afghanistan, o anche la vita di molte persone nella civilissima Italia  :P


Tornando in topic - monoteismo, politeismo, dualismo, magari mettiamoci anche un po' di enoteismo (che, per una volta, con il vino non c'entra nulla... anche se sono io, a scrivere :P )...


Il problema è, credo, quello di riuscire a comprendere come visioni opposte possano essere tutte accettabili. Per fare questo, bisognerebbe forse uscire da una concezione troppo monolitica della verità e dall'associare religione e verità monolitica.

Forse dovremmo imparare dagli Indù...  :bye:  

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Luglio 28, 2021, 08:07:07 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB