*

Autore Topic: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!  (Letto 1479 volte)

Offline Angelicus.

  • -
  • **
  • Post: 974
    • Erdine di Esmeraldo
I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« il: Ottobre 05, 2009, 10:12:08 am »
Stimolato da alcuni vecchi post e memore di quanto questa sezione sia stata utile nel cammino del qui presente, ho deciso di provare ad innalzare il livello di quest'area trattando argomenti inerenti ai sogni e alla loro interpretazione.

Chiedo la partecipazione di tutti affinchè questi argomenti possano essere approfonditi insieme post dopo post. Lungo un cammino l'errore peggiore che un iniziato può fare è pensare di essere ormai arrivato...di aver imparato e compreso tutto!

Chiedo di evitare risposte inutili quali semplici "quoto" o "pienamente daccordo" ecc...ma cercare ognuno di aggiungere qualcosa. Sfumature personali che, nell'insieme, possano andare a completare l'immagine di questo mondo che è "il sogno".

Chiaramente sono ben accette anche critiche costruttive e ben argomentate...sicura e ottima base per una sana crescita. :smile:

Prima di iniziare vorrei anche ringraziare Lucelibera per avermi spronato in questo "pazzo" progetto... ;)

IL SOGNO

I sogni rappresentano spesso il linguaggio dell’inconscio. Questo non vuol dire che ogni sogno abbia necessariamente un significato importante per il cammino di un iniziato.
Esistono infatti due tipologie di sogni:

1.   IL SOGNO MENTALE: che funge da “antistress” per la nostra mente e serve per memorizzare informazioni acquisite durante la giornata;

2.   IL SOGNO INCONSCIO: importante perché rappresenta la voce dell’inconscio aiutandoci a comprendere ciò che non va in noi, ciò che ci preoccupa. Dove dirigere il nostro cammino  e che, a volte, ci parla anche di ciò che “inconsciamente” sentiamo accadrà (premonizioni).

Alla luce di ciò è sbagliato prendere in considerazione tutti i sogni che facciamo e che ci ricordiamo (quelli mentali, ad esempio, hanno ben poco da dire).
Anche la capacità di ricordare i sogni è soggettiva e legata spesso a tecniche e metodologie ben specifiche. Quindi è da sfatare il mito secondo cui tutti i sogni di cui si ha memoria sono premonitori o hanno qualcosa di importante da rivelarci!
Sebbene non sia facile riassumere tutti gli elementi su cui potersi basare per comprendere quali sogni siano mentali e quali inconsci, alcuni particolari si riscontrano con maggiore frequenza.
 Eccone alcuni:

1.   La “lucidità” del sogno (i sogni inconsci hanno sempre una carica emotiva maggiore rispetto ad un sogno normale, i colori sono molto vividi e  sensi e sensazioni molto reali. Questo li rende sogni molto precisi e chiari a tal punto da non renderci conto di essere in un sogno svegliandoci spesso angustiati o impauriti … o con palpitazioni. Spesso non è facile comprendere di non essere più nel sogno. );

2.   Il contesto e gli elementi di un sogno inconscio non hanno solitamente nulla a che vedere con la realtà che ci circonda o con ciò che abbiamo visto e vissuto il giorno o i giorni  precedenti (se ad esempio durante il giorno abbiamo visto una notizia di un incidente o assistito ad esso e durante la notte vediamo in sogno morti, sangue e disastri quasi certamente si tratta di un sogno mentale. La mente sta semplicemente metabolizzando la carica emotiva che la vista dell’incidente ha suscitato in noi, archiviando tali informazioni nella nostra mente. Allo stesso modo se  ci vediamo mentre facciamo colazione, mentre andiamo a scuola o in situazioni “neutrali” emotivamente parlando, quasi certamente la nostra mente sta facendo allenamento e crea immagini usando informazioni recenti depositate.

Tralasciando il sogno mentale che ad altro non serve se non fungere da antistress per la nostra mente e permettergli le normali attività fisiologiche, nei sogni inconsci uno degli errori più diffusi nell’interpretazione è il prendere alla lettera le immagini. Anche quando esse sembrano avere pienamente senso, non dobbiamo cadere in tale errore.

 I sogni inconsci parlano un linguaggio molto diverso da quello che abitualmente usiamo consciamente. Il nostro inconscio è come un bambino muto che cerca di farsi capire usando immagini mimate, oggetti che lo circondano ed emozioni suscitate in noi. Così, se nel sogno vediamo un ragno e siamo aracnofobici, quasi certamente non è sulla figura del ragno che dobbiamo concentrare la nostra attenzione … ma sulle emozioni che esso suscitano in noi. Stessa cosa se siamo, al contrario, amanti dei ragni.

Un altro errore comune quando in un sogno c’è un animale è associarlo immediatamente al nostro animale guida.
L’animale guida è tutt’altra cosa … come molto diversi dai sogni sono gli stati alterati di coscienza che servono per incontrare un animale guida! 

Di seguito sono riportati alcuni punti che possono essere utili per l’interpretazione e l’estrapolazione dei simboli e messaggi di un sogno inconscio.

1.   Anzitutto il sogno va guardato dalla prospettiva più ampia possibile. Non bisogna soffermarsi subito sui dettagli, ma scrutarlo nell’insieme ponendo grande attenzione all’ambientazione. L’ambiente è infatti il primo elemento importante. Tuttavia non dobbiamo soffermarci sulla parte fisica dell’ambiente … ma su quella emotiva. Dobbiamo pensare e capire quali emozioni quell’ambiente ci procura e il legame che abbiamo con esso (ad esempio se fa parte di un luogo visto nell’infanzia … in un film, un ambiente familiare  ecc …).

2.   Dobbiamo evidenziare il soggetto (o i soggetti) principali della situazione. Anche qui non dobbiamo commettere l’errore di prendere alla lettera ciò che vediamo. Se vediamo ad esempio nostra madre o il nostro/a compagno/a che ci ferisce, non vuole necessariamente dire che sia lui o lei che lo farà  ma potrebbe essere una persona a noi particolarmente cara, qualcuno che rappresenta un pilastro nella nostra vita e che solitamente si prende cura di noi.

3.   A questo punto dobbiamo porre l’attenzione al significato più generico della scena che vediamo nel sogno. Come sempre non bisogna prendere tutto alla lettera, ma soffermarsi al senso generale. Se vediamo un incidente e morti ovunque, il significato più generico è “un evento drammatico”, “un evento che ci causerà spavento”, “un evento doloroso (se siamo coinvolti nell’incidente)”, ecc … non necessariamente un incidente vero e proprio.

4.   Dovremo porre ora l’attenzione agli elementi più in dettaglio. Soprattutto animali ed oggetti. Gli animali vanno considerati non solo a livello di simbologia classica (legata all’etologia dell’animale stesso) … ma anche e soprattutto al nostro legame con esso, alle emozioni che proviamo quando lo vediamo e all’origine di tali emozioni. Stesso cosa per quanto riguarda oggetti.

5.   A questo punto viene la parte più difficile … usare le sensazioni per collegare tutte queste parti e comprendere. Questo punto non si può spiegare o insegnare, come non si può imparare da libri o altro. Lo iniziamo a fare man mano che procediamo lungo il cammino … man mano che aggiungiamo esperienza ai nostri occhi interiori e, soprattutto, man mano che aumenta la fiducia in noi stessi e nella nostra capacità ci “sentire”.


Bene, direi che per ora è stata messa abbastanza carne al fuoco...e darei inizio al confronto.
Mi raccomando, cerchiamo di innalzare il livello della discussione. Ricordiamoci che il futuro di quest' area e dell'intero forum è affidato a noi e ai nostri post. ;)

Angel...

Offline Angelicus.

  • -
  • **
  • Post: 974
    • Erdine di Esmeraldo
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #1 il: Ottobre 05, 2009, 04:50:25 pm »

Dimenticavo un punto importante che va a completare il punto 5 sull'interpretazione finale del sogno. Nell'affrontare questo punto  è spesso molto utile associare ed usare tecniche divinatorie (tarocchi, rune, pendoli...ecc...) per avere conferme, smentite e chiarimenti.

Ricordiamoci sempre che un sogno è solo ed unicamente un punto di partenza. Ma, come per molte gare, non sempre l'arrivo coincide con la partenza.  ;)

Angel...

Offline Angelicus.

  • -
  • **
  • Post: 974
    • Erdine di Esmeraldo
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #2 il: Ottobre 07, 2009, 11:11:08 am »

Spesso nel pensare o riportare un sogno diamo perscontati certi elementi che al contrario sono basilari.
Vedendo che il più delle volte vengono descritte solo parti di sogni (quelle che pensiamo importanti) e che, con le giuste domande, alla fine il sogno diventa più corposo e prende tutt'altra piega, ho pensato di fare uno "schema-promemoria" degli elementi indispensabili per l'interpretazione del proprio sogno.

In questa maniera chi decidesse descrivere nell'antro il proprio sogno avrà almeno uno schema di partenza da seguire con gli elementi di base che dovrà mettere (sforzando di ricordarseli). Chiaramente ogni elemento in più aiuterà molto coloro che lo leggeranno a comprendere...ma almeno quelli di base dovrebbero esserci.
Se mancano questi sarà quasi impossibile riuscire ad abbozzare un lavoro di comrpensione del sogno.

Ecco i punti:

1) A quando risale il sogno;
2) Ambientazione del sogno (più è dettagliata meglio è...);
3) Persone, oggetti, animali e piante presenti e con cui interagiamo attivamente  nel sogno;
4) Descrizione il più dettagliata possibile degli eventi che avvengono nel sogno;
5) Stato d'animo generico che viviamo nel sogno ed emozioni provate nell'affrontare gli eventi in esso vissuti;

Questi sono solo 5 punti base che non dovrebbero mai mancare nella descrizione di un sogno. Come già detto ogni sfumatura emotiva o descrittiva in più aiuterà parecchio nel comrpendere.

Angel...

Offline Athar

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 785
  • shhh... camminate piano... un sogno giace qui
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #3 il: Ottobre 07, 2009, 01:43:39 pm »
Spero di non abbassare il livello, ma ho una domanda...  :baby:

Può capitare che Sogno mentale e inconscio siano intrecciati? e che per comprendere sia necessario capire dove inizia l'uno e dove l'altro e quali elementi del sogno mentale, ad esempio, abbiano "contagiato" quello inconscio? Non so se sono riuscita a spiegarmi...  :XD:

chiedo scusa se la domanda risulta idiota o incomprensibile  :60:
Oh, che la dea sia con te e accompagni il tuo sentiero boscoso ovattato e profumato di camomilla filtrofiore bonomelli mentre le nuvole sfiorano le tue gote rosate odoranti di culetto di bambino e la natura ti cinge nel suo abbraccio vellutato di carta igienica foxy....

MA PARLA COME MAGNI!!!

Ascoltami e ti farò volare

Ama l'Arte, fra tutte le menzogne è ancora quella che mente di meno.
- Flaubert -

Offline Angelicus.

  • -
  • **
  • Post: 974
    • Erdine di Esmeraldo
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #4 il: Ottobre 07, 2009, 02:02:37 pm »
Spero di non abbassare il livello, ma ho una domanda...  :baby:

Può capitare che Sogno mentale e inconscio siano intrecciati? e che per comprendere sia necessario capire dove inizia l'uno e dove l'altro e quali elementi del sogno mentale, ad esempio, abbiano "contagiato" quello inconscio? Non so se sono riuscita a spiegarmi...  :XD:

chiedo scusa se la domanda risulta idiota o incomprensibile  :60:

Non è affatto idiota come domanda...anzi, è molto profonda.

La risposta è "si". Tutti i sogni che facciamo hanno una componente mentale. L'inconscio, proprio come quel bambino muto di cui parlavo, non possiede ne una voce ne un alfabeto. Così per parlare usa la voce e le lettere della mente.
Proprio per questo motivo non vanno prese alla lettera le immagini ma il "senso" più ampio, poichè l'immagine in se può essere una costruzione della mente usata dall'inconscio per parlarci.

Immagina ad esempio di dover parlare usando ritagli di giornale. I ritagli sono immagini mentali, rubate alla mente...ma usate come "collage" per far comrpendere il senso generale.

Così, ad esempio, se il nostro inconscio vuole avvisarci che per il nostro cammino è arrivato il tempo di affrontare la paura del rischio, prenderà immagini depositate nella nostra memoria associate al concetto "rischio"...e, magari, farà un collage usando un'immagine di un paracadutista generico ma mettendogli poi il nostro volto. Il sogno non vuol dire che dobbiamo buttarci da un aereo o che ci accadrà...ma che dobbiamo affrontare la paura del rischio. :smile:

Questo è solo un esempio.

Per tale motivo, i "messaggi inconsci", li si distingue per il fatto che le immagini sono del tutto estranee a fatti vissuti o visti di recente. A tal punto che le informazioni usate nel sogno sottoforma di imamgini sono talmente vecchie che ci sembrano "nuove" (come il vedere gente mai vista..che sarebbe più corretto dire che non ricordiamo il volto poichè il suo ricordo è stato deposto in memoria distrattamente o molto tempo prima, come passanti o gente incontrata per strada).

Per riuscire a comrpendere un sogno inconscio e, soprattuto, il messaggio che porta bisogna sempre partire dal comprendere la differenza tra le lettere e le parole usate ed il senso del discorso...dopodichè soffermarci su quel senso.

Spero di essere stato chiaro nella risposta.

Angel...

 

Offline Anto

  • -
  • **
  • Post: 1057
  • L'Anto del Consiglio dei Grigi
    • Sentiero Pagano
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #5 il: Ottobre 07, 2009, 03:16:28 pm »

Spero di essere stato chiaro nella risposta.

Angel...

 

che bella spiegazione, grazie Angelicus.

io però non ho capito qual è, se c'è, la differenza tra sogno mentale e sogno inconscio...ché pensavo fossero la stessa cosa...
माँ अंबा ललिता देवी नमो नमः

Offline Angelicus.

  • -
  • **
  • Post: 974
    • Erdine di Esmeraldo
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #6 il: Ottobre 07, 2009, 04:11:49 pm »

Spero di essere stato chiaro nella risposta.

Angel...

 

che bella spiegazione, grazie Angelicus.

io però non ho capito qual è, se c'è, la differenza tra sogno mentale e sogno inconscio...ché pensavo fossero la stessa cosa...
Vediamos e riesco ad essere più chiaro. :smile:

Il sogno mentale consiste semplicemente in un "gioco" che fa la mente per catalogare le informazioni e "sfogarsi". Che ci si ricordi o no il sogno, ogni notte la nostra mente sogna. Senza il sonno (e i sogni) non riusciremmo a vivere, poichè la mente andrebbe in black-out.

I sogni mentali sono quindi una sorta di antistress per la mente. In essi la mente prende tutte le informazioni recenti che ha acquisito e le cataloga (infatti le informazioni vengono fissate bene durante il sonno...ecco perchè i ripassi andrebbero fatti anche e sopratutto prima di andare a dormire). Durante tale attività, inoltre, la mente continua a lavorare. Il nostro cervello in realtà non si ferma mai. Quindi si "diverte" a prendere immagini, sensazioni ed odori catalogate nella nostra memoria e creare delle "storie", la maggior parte delle quali senza senso o comunque poco utili.

Al risveglio, sopratutto nel momento in cui  stiriamo la colonna vertebrale e sbadigliamo, attiviamo alcune ghiandole che producono sostanze "reset" per la mente le quali entrano in circolo raggiungono il cervello e "cancellano" il ricordo del sogno. Se così non fosse noi non avremmo più la percezione del sogno e della realtà.

Quando tuttavia il sogno è particolarmente "carico emotivamente" (come nei sogni inconsci), l'effetto dell'ormone reset è più blando. Questo perchè il sogno stesso viene depositato nella memoria come ricordo vero e proprio. Questo sopratutto perchè la mente stessa non lo riconosce pienamente come sua creazione (non avendolo creato lei volontariamente) e, quindi, lo tratta come una qualunque "informazione esterna".

Il sogno inconscio nasce quindi dal lato di noi più profondo (scollegato dal lato mentale e razionale da cui solitamente nasce il sogno). Il nostro "io" più intimo e istintivo. Quando siamo svegli la maggior parte di ciò che siamo è sotto il controllo e la supervisione del lato razionale e vigile. Quindi,s e anche l'inconscio parla o cerca di indirizzare le nostre azioni, è difficile sentirlo. Ma quando dormiamo il lato razionale viene disattivato e il nostro "io" più profondo è più libero di parlare.
Così, se non sta bene è sente qualcosa che non va, ecco che cerca di comunicarcelo attraverso il linguaggio dei sogni e utilizzando gli stessi processi che la mente usa come "gioco". Tuttavia riesce a caricare il sogno di emozioni e sensazioni più forti...e, questo, è anche il motivo per cui solitamente lo si ricorda meglio (non è però una regola)...proprio perchè ci causa una sorta di "effetto shock".

Questo lato di noi più intimo e istintivo è anche il più "ricettivo" verso le energie e quello da cui nasce ciò che chiamiamo "potere interiore". La capacità di "sentire" il futuro, ad esempio, è una qualità propria solo di questo lato. Per tale motivo esistono anche i sogni premonitori. Tuttavia, questo lato di noi, tende a voler parlare più di se stesso che non guardare il futuro. Ecco perchè è più facile che un sogno ci parli di "noi" e delle nostre prove...che non di quello che dovrà accadere.

Solo dopo anni di lavoro su se stessi e, una volta che il nostro "io" sarà "sereno" e forte, allora è più facile volga lo sguardo al futuro (e questo è una delle mete di un cammino iniziatico).  ;)

L'uso delle carte, la meditazione, le droghe,  i rituali stessi hanno il solos copo di cercare di metterci in contatto con questo lato "potente" di noi, mediante stati "alterati di coscenza" più o meno profondi.

Quindi, riassumendo,

- Sogno mentale (gioco della mente che crea casualmente immagini usando quelle impresse nella nostra memoria);

- Sogno inconscio (tentativo del nostro "io" più profondo di comunicarci ciò che sente mediante l'utilizzo di immagini e sensazioni prese dai nostri ricordi e caricati di una dose maggiore di emotività, colori e "veridicità");

Spero di essere stato più chiaro ora :cool:.

Angel...

Offline Anto

  • -
  • **
  • Post: 1057
  • L'Anto del Consiglio dei Grigi
    • Sentiero Pagano
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #7 il: Ottobre 07, 2009, 06:02:52 pm »
mooolto chiaro. grazie grazie.

(ehm...non mi ero accorta che ci fossero dei post prima...è che non ho ancora capito come si usa questo forum...)
« Ultima modifica: Ottobre 07, 2009, 06:04:51 pm di Anto »
माँ अंबा ललिता देवी नमो नमः

daphne

  • Visitatore
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #8 il: Ottobre 12, 2009, 05:01:50 pm »
Ciao Angelicus,sono molto contenta che un argomento del genere sia stato qui trattato e spiegato così minuziosamente..tra le cose che mi hanno avvicanato a questo mondo c'è infatti il forte interesse che ho nei confronti dell'inconscio e dei suoi modi di manifestarsi..tra cui i sogni.
Nella mia vita hanno un ruolo importante..alcuni sono premonitori altri mi parlano di me..e proprio per questo che ho deciso di scriverli tutti..giorno dopo giorno prendo nota della mia attivatà onirica,se così si può dire,e cerco successivamente di rilleggerli e interpretarli con una mente più lucida e distaccata..
alcuni mi spaventano..perchè sono fortemente premonitori..e proprio per questo a volte non riesco a comprendere il significato di altri che,come ho avuto modo di comprendere grazie alla tua esaustiva spiegazione,sono sogni mentali.
come giudichi questa mia abitudine..?e poi ho notato che la mia attività onirica non è sempre uguale,ci sono periodi in cui faccio grandi sogni di cui ricordo molte cose, in altri  invece non sogno quasi per niente..e di quel poco non ricordo nulla..come giudichi tutto ciò?
grazie Daphne

daphne

  • Visitatore
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #9 il: Ottobre 13, 2009, 12:17:29 am »
em...tipo? :biggrin2:

Offline Angelicus.

  • -
  • **
  • Post: 974
    • Erdine di Esmeraldo
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #10 il: Ottobre 14, 2009, 12:01:58 am »

Oltre a ciò che ha correttamente detto Shaya, ricorda anche che l'inconscio è la parte di doi più collegata con i cicli naturali. Esiste anche per lui il tempo del "riposo"...come dell'attività.

In certi periodi l'inconscio è più taciturno...più riflessivo...

...mentre in altri è più attivo e si fa sentire anche con vigore.

Ad ogni modo reputo buona cosa il prendere nota dei propri sogni. La tua abitudine è a mio avviso non solo importante per il tuo stesso cammino...ma di esempio per tutti poichè il corretto modo di comprendere se stessi ed il proprio linguaggio personale adottato dall'inconscio è quello di "osservare" e studiare i sogni.

Solo il lavoro che stai facendo potrà, con il dovuto tempo, insegnarti come capire il tuo inconscio, a distinguere i sogni mentali da quelli inconsci e premonitori...e, sopratutto, a comprendere chi sei e dove stai andando! :smile:

Angel...


Offline acquario88

  • -
  • **
  • Post: 1180
  • Sedens Ago
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #11 il: Ottobre 18, 2009, 01:30:18 am »
I sogni mentali sono quindi una sorta di antistress per la mente. In essi la mente prende tutte le informazioni recenti che ha acquisito e le cataloga
... come la deframmentazione per il pc! xD

Citazione
(infatti le informazioni vengono fissate bene durante il sonno...ecco perchè i ripassi andrebbero fatti anche e sopratutto prima di andare a dormire).
Verissimo! Sempre detto io... come ti svegli sai tutto perfettamente =D

Grazie Angelicus, m'hai chiarito diversi dubbi =)

Offline anaxonamoon

  • Newbie
  • *
  • Post: 9
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #12 il: Ottobre 29, 2009, 08:05:58 pm »
approposito dei sogni...miè capitato di sognare una stessa scena più volte...in seguito è successa la stessa cosa del sogno e nello stesso modo...potrebbe essre una cosa k magari ho desiderato così tanto che sono riuscita a farla avverare? :unsure:

Offline Angelicus.

  • -
  • **
  • Post: 974
    • Erdine di Esmeraldo
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #13 il: Novembre 03, 2009, 01:12:27 am »
approposito dei sogni...miè capitato di sognare una stessa scena più volte...in seguito è successa la stessa cosa del sogno e nello stesso modo...potrebbe essre una cosa k magari ho desiderato così tanto che sono riuscita a farla avverare? :unsure:

Molto probabile... :smile:

Angel...

Offline folletto

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1322
  • Re dei Folletti
Re: I sogni...come approcciarvisi e comprenderli!
« Risposta #14 il: Gennaio 27, 2010, 10:17:21 pm »
scusa io potrei chiedere come mai non riesco mai a ricordarmi un sogno che sia uno?
come posso approcciarmi a dei sogni che svaniscono.
sai sogno poco,anche perchè ho notato che i sogni di cui qualcosa
mi ricordo li faccio quelle poche volte che riesco a dormire la mattina.
ciao e grazie!
muovi passi di piombo tu che qui ti addentri,tra fate e folletti.
https://faerieitalia.wordpress.com

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Giugno 23, 2021, 07:52:58 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB