*

Autore Topic: aborto naturale: perdere un figlio o natura?  (Letto 546 volte)

Offline scheggia91

  • -
  • **
  • Post: 97
  • abbiate il coraggio di essere ciò che siete
aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« il: Gennaio 25, 2010, 07:29:26 pm »
a giugno ho perso il mio bimbo, dopo tre mesi che lo cullavo nel mio ventre...

secondo voi...la scintilla che rende noi viventi..era già in lui/lei?

e poi avete qualche suggerimento per esorcizzare un po' il dolore o per lo meno accettarlo?

grazie in anticipo.... :abbraccio:

p.s. io ho sl 18 anni, ma nn me la sono sentita di rifiutare un dono della dea, ma ora soffro perchè qsto dono mi è stato tolto....
"l'essenziale è invisibile agli occhi"
il piccolo principe


Offline -yume-

  • -
  • **
  • Post: 175
  • Studioso Di Se Stesso
Re: aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« Risposta #1 il: Gennaio 25, 2010, 08:04:37 pm »
non posso neanche immaginare come tu ti possa sentire e mi dispiace...

posso dirti quello in cui credo io...
la nostra attuale vita è "solo un pezzo"  del sentiero che la nostra Anima compie per giungere alla meta...
questo "pezzettino di cammino" è solo stato molto corto per lui...

per il dolore, se io fossi in te forse farei un rito in cui chiedere agli dei di stare meglio...
Che la Luce illumini il vostro cammino!

La Terra è il mio corpo
L’Acqua il mio sangue
L’Aria è la mia mente
Il Fuoco il mio spirito

Offline scheggia91

  • -
  • **
  • Post: 97
  • abbiate il coraggio di essere ciò che siete
Re: aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« Risposta #2 il: Gennaio 25, 2010, 08:08:04 pm »
lo so che in teoria è sl che ha avuto un percorso breve....ma per me che sono qua è terribile....poi probabilmente sono io che nn ho saputo affrontare questa cosa...e prenderla nella giusta prospettiva....
"l'essenziale è invisibile agli occhi"
il piccolo principe


Offline scheggia91

  • -
  • **
  • Post: 97
  • abbiate il coraggio di essere ciò che siete
Re: aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« Risposta #3 il: Gennaio 25, 2010, 08:18:25 pm »
in ogni caso io non sono molto pratica di rituali....(è poco che sn interessata alla wicca) e sinceramente non saprei come fare....quello che faccio è chiedere alla dea di consolarmi in quanto madre...e di avvolgermi nel suo abbraccio lenitivo... :60:
"l'essenziale è invisibile agli occhi"
il piccolo principe


Offline Brianna

  • Moderator
  • -
  • *****
  • Post: 304
  • Regina dei Folletti
Re: aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« Risposta #4 il: Gennaio 25, 2010, 08:28:44 pm »
Ciao,
io ho la ragazza che mi fa riflessologia plantare e reiki che ha perso un bambino anche lei, lei sostiene che le è successo perchè non aveva superato alcuni problemi interiori che non le permettevano di essere pronta a mettere al mondo un'altra creatura; tramite il reiki e la riflessologia plantare (in particolare con la tecnica prenatale) è riuscita a capire il suo problema e a superarlo. Questo chiaramente era il suo caso, ma il reiki e la riflessologia sono maniere molto utili per sbloccare i Chakra e trovare un po' di pace in noi stessi, perchè a volte io penso che ci serve aiuto, soprattutto in quei casi come il tuo in cui il dolore è troppo forte e in qualche modo va superato, per non pregiudicare il nostro futuro. Il tempo ha la sua parte in tutto questo. Non posso neanche lontanamente immaginare quanto possa essere difficile superare ed accettare un cosa del genere, ma il mio consiglio è di rivolgerti a qualcuno che pratica reiki o riflessologia plantare, magari potrà aiutarti a superare questa cosa e a riportarti un po' di pace. In questi casi aiutano anche molto i fiori di bach, ma devi farti consigliare da qualche esperto su quale preparato fa al caso tuo.
Ti sono vicina.
 :60:


 
"La farfalla non conta gli anni ma gli istanti per questo il suo breve tempo le basta"  R. Tagore

"....She moves in mysterious ways.
...We move through miracle days
Spirit moves in mysterious ways
She moves with it
She moves with it
Lift my days, light up my nights..." U2

"...c'è bisogno di più memoria...." MCR

Offline scheggia91

  • -
  • **
  • Post: 97
  • abbiate il coraggio di essere ciò che siete
Re: aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« Risposta #5 il: Gennaio 25, 2010, 08:32:34 pm »
grazie mille....

in ogni caso quando parlavo di scintilla che ci rende vivi....intendevo l'individualizzazione della sua coscenza....(scusa x la terminologia cattolica che nonostante tt resta ancora nel mio linguaggio XD)

per quanto riguarda il pensare perchè qsto bimbo non è arrivato ci ho pensato molto....però ringrazio tutto il creato di non aver scelto di non tenerlo, è ver non ero pronta ad essere madre, ma nel rifiutarlo con volontà avrei avuto oltre al dolore anche il senso di colpa....

è successo per caso, e io mi sono presa la responsabilità (insieme al mio ragazzo) delle mie azioni, senza rifiutare un dono così grande come un figlio...ed è vero che probabilmente non l'ho avuto perchè non ero pronta...ma il senso di distacco, il vuoto che questo lascia...resta.

grazie a tutti!!!

e spero che questo topic possa servire ad altre ragazze e donne che hanno bisogno di una parola di conforto XD
« Ultima modifica: Gennaio 25, 2010, 08:35:38 pm di scheggia91 »
"l'essenziale è invisibile agli occhi"
il piccolo principe


Offline truelove

  • -
  • **
  • Post: 17
Re: aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« Risposta #6 il: Gennaio 25, 2010, 08:38:06 pm »
Ciao tesoro mi spiace molto per quello che ti è successo... purtroppo non capisco a fondo il tuo dolore non essendomi mai trovata in una situazione del genere, l'unica cosa che posso fare è mandarti un bacio e un abbraccio.... e se questo è accaduto un motivo ci sarà....

Offline nigula

  • -
  • **
  • Post: 192
Re: aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« Risposta #7 il: Gennaio 29, 2010, 06:58:15 pm »
secondo voi...la scintilla che rende noi viventi..era già in lui/lei?

ho postato da poco nel thread "qua di fianco" una citazione dei contenuti di Meurois e Givaudan ne "i nove scalini" in cui dicono che l'anima del nascituro si incarna in modo definitivo e stabile dopo il 6°/7° mese di gravidanza.
ciò che stai per fare non dirlo.

Offline Brier*

  • -
  • **
  • Post: 33
Re: aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« Risposta #8 il: Febbraio 04, 2010, 02:02:22 am »
Avevo già sentito la questione dell'anima, ma in maniera molto più scientifica e ricordo che, per i primi mesi è come se non avesse un anima. In realtà io penso sia diverso, penso che non possegga la mente ma che possegga energia e anima. Infondo, un bambino in grembo è quasi come il "prolungamento del nostro corpo".
A me dispiace moltissimo per quello che hai dovuto vivere. Non mi è mai successo. Ma è capitato a mia madre e a mia sorella. Quindi posso capire il dolore che tu hai provato. Nel momento esatto in cui decidi di tenere il bambino e accettare il "dono", come dici tu, ti prendi anche la responsabilità e, questa, diventa amore e quasi devozione per la vita che portiamo in grembo. Siamo mamme fin dal primo attimo, e lo sentiamo ancora prima che accada. Però, io la penso come Shaya. Evidentemente non era il momento giusto e il cosmo ha deciso per te. So che ti porterai dentro sempre un grande peso ma, ti prego, non sentirti in colpa. Il bambino, nascerà quando sarai pronta e quando accadrà, niente e nessuno bloccherà questo processo di creazione della vita. Arriverà quel giorno. Ma intanto, prova a vivere tentando di mantenere viva l'energia del bambino che non è nato, riconoscila in ogni gesto, nell'aria, nell'acqua, nel fuoco e nella terra.
Prendi forza e vivi la tua vita. Non evitare di piangere ma carica la tua mente di energie positive, traforma il rimpianto in una forza positiva, pensa che la vita che era in te, vive ancora nella tua mente, ti tiene la mano e vedrai che, ritroverai la forza e, quando accadrà di nuovo, sarai pronta.


Ti auguro davvero di riuscire a ritrovare la forza e il coraggio. Ti auguro felicità e serenità.

Offline Elizabeth

  • Utenti Normali con presentazione
  • -
  • **
  • Post: 26
  • Quando esci dal buio, la Luce è quasi accecante...
Re: aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« Risposta #9 il: Febbraio 04, 2010, 09:02:25 am »
Cara scheggia, niente succede per caso. Ciò che ti è successo mette tristezza anche a me, perciò immagino che il tuo dolore deve essere quasi insopportabile. L'anima del tuo piccolo adesso è intorno alle cose che ti circondano, in pace. Ma sei tu quella che deve ritrovare la pace adesso. I  momenti brutti passano solo quando abbiamo il coraggio di affrontarli, dopo un periodo di smisurato dolore. Perciò piangi, urla e non aver paura di stare male, arriverà un giorno in cui ti sveglierai e ti renderai conto che forse va un pò meglio del giorno precedente. Forse non eri pronta o forse questo è successo perchè il tuo cammino ora possa portarti ad essere più forte e ad imparare dal dolore che provi.
Un abbraccio piccola

Offline scheggia91

  • -
  • **
  • Post: 97
  • abbiate il coraggio di essere ciò che siete
Re: aborto naturale: perdere un figlio o natura?
« Risposta #10 il: Aprile 19, 2010, 05:35:04 pm »
grazie a tutti x le rispste così premurose.....

ora grazie a una persona a cui voglio veramente tanto bene, con cui sto percorrendo il mio cammino (insieme a tante altre splendide persone) e che mi sta guidando in esso, sto molto molto meglio....

[grazie V.N. sei una persona speciale...XD]

e grazie a tutti quelli che mi sn stati vicino in questo periodo!!

bacioni!

"l'essenziale è invisibile agli occhi"
il piccolo principe


 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 27, 2021, 05:28:44 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB