*

Autore Topic: Dea o Dio?  (Letto 7177 volte)

cavaliere di scope

  • Visitatore
Dea o Dio?
« il: Marzo 31, 2004, 04:48:03 pm »
con chi vi sentite più in confidenza?
                                                             

ISIS

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #1 il: Marzo 31, 2004, 07:40:32 pm »
io personalemente con entrambi...........ho iniziato con la Dea........ma precludersi una delle due cose è sciocca.........e sento molto entrambi......:-)                    

Zephyrus

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #2 il: Marzo 31, 2004, 08:06:52 pm »
Per me sono due energie inscindibili, per cui mi apporto ad entrambe allo stesso modo... non potrei pensare di \"di trascurare o comunque di essere meno in confidenza con uno dei due... che poi, cosa intendi di preciso con \"sentirsi in confidenza\"?                    

Elis

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #3 il: Marzo 31, 2004, 08:16:02 pm »
Dipende, rappresentano sfere del reale differenti ma inscindibili. Come donna, e presumo non sia così solo per me, capita di sentirsi più legati ad una spiritualità più femminea, ma questo non toglie che ci sono aspetti del Dio che cmq condividiamo e cdi cui non possiamo fare a meno...
In parole povere, mi pongo in modo equidistante da entrambi, ma accetto che persone di sessi diveri si vivano la spiritualità in modo leggermente diverso, in fondo è naturale che sia così, e la polarità fra il maschile e il femminile è alla base del discorso wicca, e noi non siamo di certo esonerati da questo. :wink:                    

mellysun

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #4 il: Aprile 01, 2004, 09:39:54 am »
Sinceramente mi sento molto più legata alla Dea che non al Dio. Non so perchè, ma ogni volta che mi rivolgo a loro in realtà è alla Dea che penso. E\' una cosa involontaria ovviamente!                    

Offline onatah

  • -
  • **
  • Post: 375
Dea o Dio?
« Risposta #5 il: Aprile 01, 2004, 04:44:10 pm »
Anche io, come mellysun, mi sento più legata alla Dea, è un fatto quasi automatico, ma ovviamente il Dio non ricopre, per me, un ruolo secondario. E' che mi rivolgo più spesso a lei come donna. Quando prego indipendentemente dall'occasione, la chiamo e la vedo come Dea Madre, mi rivolgo a lei in modo "generale" ,senza nomi. Comunque, non penso sia importante chi più invochiamo...siamo pur sempre amati e ascoltati qualunque nome o "direzione" vogliamo loro assegnare... :D
Onatah
« Ultima modifica: Aprile 04, 2006, 05:12:24 pm di Faye »
Sono la terra.
I miei occhi sono il cielo,
le mie membr

madeline

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #6 il: Aprile 03, 2004, 02:16:08 pm »
Io con la Dea, forse perchè la identifico con la luna e ce l\'ho piu\' presente.
cmq anche a parte quello, mi sento di più con la divinità femminile...non so perchè                    

Anonymous

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #7 il: Aprile 03, 2004, 02:27:29 pm »
per me non esistono divinità estrinseche all\'essere umano... Dio è l\'uomo, io sono Dio, tu sei dio, eccetera perchè ritengo che ognuno di noi sia \"dotato\" di un \"principio divino\" innato. La legge siamo noi, noi siamo artefici delle nostre azioni e di certo non è una \"ipotetica mente divina esterna\" a decidere se dobbiamo vivere nella delinquenza o nel perbenismo, nella povertà o nella ricchezza, nella lussuria o nella fame, in africa o in europa, anche perchè se così fosse \"sprecherei\" la mia vita per ricercare Dio o la Dea e inizierei a sputargli in faccia e a prenderlo a coltellate nel petto!!!!

Per me Dio siamo \"NOI\" e sta alle nostre capacità innalzare il principio divino! Siamo tutti delle divinità incarnate!

Usare archetipi e simboli divini è il primo passo per iniziare a prendere coscienza e consapevolezza della proprià \"divinità\", una volta che essa è percettibile ai nostri sensi non avermo più bisogno di nessuna formula sacramentale, di nessuna candela, di nessun incenso, di nessun amuleto; solamente il pensiero produrrà dominio e frutto.                    

Elis

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #8 il: Aprile 03, 2004, 07:47:00 pm »
Citazione
per me non esistono divinità estrinseche all\'essere umano... Dio è l\'uomo, io sono Dio, tu sei dio, eccetera perchè ritengo che ognuno di noi sia \\\"dotato\\\" di un \\\"principio divino\\\" innato. La legge siamo noi, noi siamo artefici delle nostre azioni e di certo non è una \\\"ipotetica mente divina esterna\\\" a decidere se dobbiamo vivere nella delinquenza o nel perbenismo, nella povertà o nella ricchezza, nella lussuria o nella fame, in africa o in europa, anche perchè se così fosse \\\"sprecherei\\\" la mia vita per ricercare Dio o la Dea e inizierei a sputargli in faccia e a prenderlo a coltellate nel petto!!!!

Per me Dio siamo \\\"NOI\\\" e sta alle nostre capacità innalzare il principio divino! Siamo tutti delle divinità incarnate!

Usare archetipi e simboli divini è il primo passo per iniziare a prendere coscienza e consapevolezza della proprià \\\"divinità\\\", una volta che essa è percettibile ai nostri sensi non avermo più bisogno di nessuna formula sacramentale, di nessuna candela, di nessun incenso, di nessun amuleto; solamente il pensiero produrrà dominio e frutto.


...siamo perfettamente daccordo...o quasi...
Ma cosa centra?  :?
Non credo che Cavaliere di Scope volesse discutere di questo con la sua domanda, ne coloro che hanno risposto mettere in dubbio l\'esistenza del divino in ognuno di noi.
La divinità wicca è definita immanente, dentro e fuori di noi. La domanda intendeva a quale dei due aspetti umanizzati , Dio e Dea ci riferiamo più spesso.
Datur, non è necessario sfruttare ogni minimo discorso per fare polemica... :roll:                    

Anonymous

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #9 il: Aprile 03, 2004, 08:15:00 pm »
io ho risposto come vedo la mia divinità.... tu invece prendi sempre l'occasione per dissentire da tutto e tutti, un pò come me.

Non sono polemico questo è il mio tono se non ti piace non leggermi nessuno ti obbliga a farlo!

Sono perfettamente OnTopic ed ho risposto basandomi sulle mie opinioni e convinzioni..

ciao
« Ultima modifica: Aprile 04, 2006, 05:13:40 pm di Faye »

[email protected]

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #10 il: Aprile 04, 2004, 03:49:00 pm »
senza una vera motivazione: con la Dea.

sarà che il suo astro è la luna e io vivo per la notte e mi sento più a mio agio durante queste ore buie, sarà che sono legata all\'acqua.... non so, e non me lo spiego, ma purtroppo è così!


baciotti [email protected]                    

ISIS

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #11 il: Aprile 04, 2004, 04:41:53 pm »
Ho visto che molti hanno detto la Dea.....era così anche per me all'inizio....avete pensato al perchè.....??

forse che le ragazze si "trovano meglio" (perdonate l'espressione) con una figura femminile?

o forse perchè.......per chi è (più o meno) all'inizio si trova improvvisamente liberato dal "maschilismo" delle altre religioni........???

anch'io all'inizio mi concentravo molto sulla Dea......poi ci si acccorge che è inutile perdere un qualcosa di così bello come il contatto con il Dio......

Datur........tutti abbiamo bisogno di avere delle figure di riferimento..qual il Dio e la Dea.....ciò non toglie che il tuo discorso è giusto.......
« Ultima modifica: Aprile 04, 2006, 05:14:10 pm di Faye »

Offline elaphe

  • Adepti
  • -
  • ***
  • Post: 1403
  • Redattore di Athame
    • www.athame.it
Dea o Dio?
« Risposta #12 il: Aprile 05, 2004, 06:56:49 am »
Beh, probabilmente ora mi attirerò tuoni e fulmini... Tuttavia non riesco a riconoscermi (indubbiamente per la mia limitatezza) in un discorso di questo tipo, Datur e Isis.

Certamente in noi c\'è un principio divino, quella scintilla che va oltre l\'umano... Ma identificare questa scintilla con la nostra stessa anima, e questa con la Divinità come mi pare voi facciate mi pare un passo decisamente troppo ardito. Non intendo dire che non è un discorso valido: semplicemente non lo giudico (e come ho detto può essere un discorso assolutamente personale) religioso. Iniziatico, di evoluzione, alchemico, o vattelapesca, ma NON religioso. Di più, di meno? Non lo so e non mi interessa...

Credo che il Mistero sia sempre e comunque la componente fondamentale di un\'esperienza religiosa e mistica...

Baci.

E.                    
The weird sisters, hand in hand,
Posters of the sea and land,
Thus do go about, about:
Thrice to thine and thrice to mine
And thrice again, to make up nine.
Peace! the charm's wound up.

Anonymous

  • Visitatore
Dea o Dio?
« Risposta #13 il: Aprile 05, 2004, 01:04:57 pm »
Citazione
Beh, probabilmente ora mi attirerò tuoni e fulmini... Tuttavia non riesco a riconoscermi (indubbiamente per la mia limitatezza) in un discorso di questo tipo, Datur e Isis.  

Certamente in noi c\'è un principio divino, quella scintilla che va oltre l\'umano... Ma identificare questa scintilla con la nostra stessa anima, e questa con la Divinità come mi pare voi facciate mi pare un passo decisamente troppo ardito. Non intendo dire che non è un discorso valido: semplicemente non lo giudico (e come ho detto può essere un discorso assolutamente personale) religioso. Iniziatico, di evoluzione, alchemico, o vattelapesca, ma NON religioso. Di più, di meno? Non lo so e non mi interessa...  

Credo che il Mistero sia sempre e comunque la componente fondamentale di un\'esperienza religiosa e mistica...  

Baci.  

E.


Il culto di me stesso è più che religione! Va oltre i dogmi e le teologie, è pura spiritualità non condizionata da nessun vincolo preconfezionato dalle istituzioni che si arrogano il diritto divino di dire cosa è morale e cosa non lo è..... ti stai sbagliando... o per lo meno pensaci...                    

Offline onatah

  • -
  • **
  • Post: 375
Dea o Dio?
« Risposta #14 il: Aprile 05, 2004, 07:21:07 pm »
Citazione
Il culto di me stesso è più che religione! Va oltre i dogmi e le teologie, è pura spiritualità non condizionata da nessun vincolo preconfezionato dalle istituzioni che si arrogano il diritto divino di dire cosa è morale e cosa non lo è..... ti stai sbagliando... o per lo meno pensaci...

Non c'è una verità assoluta, a mio parere. La verità sta dentro di noi, per uno può essere in un modo, per un altro l'opposto. E' quello che più sentiamo giusto per noi. Quindi non penso sia il caso fare affermazioni come "ti stai sbagliando"...bisognerebbe sempre aggiungere :"secondo me".
Rispetto il tuo modo di credere, ma non vuol dire che per me sia lo stesso, nè mi sento in diritto di dirti: "pensaci che forse è sbagliato".
Se sei convinto di quello che dici e pensi, senza far male alcuno, hai ragione tu, come tutti.
Onatah
« Ultima modifica: Aprile 04, 2006, 05:14:49 pm di Faye »
Sono la terra.
I miei occhi sono il cielo,
le mie membr

 

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Settembre 28, 2021, 05:39:01 am

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ritrovaci su FB